Soluzione gratuita di ascolto sociale per principianti e utenti avanzati

Torben Simon Meier Ultimo aggiornamento 23.01.2020
7 Min.
ascolto sociale

Le soluzioni professionali di ascolto sociale di solito costano diverse centinaia di euro al mese. Oggi, ti mostrerò come creare un'alternativa gratuita che ti permette di tenere d'occhio gli argomenti e le discussioni importanti anche senza un budget.

Qualche settimana fa ho letto del caso Headwa Themesy su WP Tavern. Il produttore Theme era in difficoltà finanziarie e aveva smesso di sostenere i suoi clienti. Questo ha portato a tutti i tipi di voci sui social network, blog e forum su un fallimento di Headway Themes.

Finora, così male per il produttore. Quello che è venuto dopo, però, mi ha fatto esplodere: Il produttore non ha risposto alle voci per mesi, non ha fornito una spiegazione e non ha nemmeno informato i suoi clienti esistenti. Mentre non so perché Headway Themes non abbia risposto, l'esempio illustra quanto sia importante per le aziende i cui clienti discutono e condividono molto tenere tutti gli occhi e le orecchie aperti. Solo così possono trovare discussioni, voci e post rilevanti e rispondere ad essi in modo rapido e autentico.

Questo è esattamente lo scopo delle soluzioni di ascolto sociale. Dovrebbero monitorare le reti sociali, i blog e i forum per determinati argomenti e parole chiave. Ma l'ascolto sociale è molto più di questo. Perché puoi anche identificare nuovi argomenti e aree tematiche rilevanti ed essere coinvolto nella discussione in una fase iniziale. Questo può arrivare al punto che le decisioni aziendali, lo sviluppo dei prodotti o il vostro design aziendale sono influenzati dai risultati di queste analisi.


DEFINIZIONE

Il Social Listening descrive il processo di identificazione, analisi, valutazione e osservazione delle discussioni e delle dichiarazioni dei media nei social network, forum e blog su un argomento, un'azienda, un marchio, un prodotto o una persona.

(Abbiamo aggiunto alcuni punti alla definizione di digitalwiki.de )


Purtroppo, gli strumenti di profitto sono molto costosi: si può facilmente spendere tra 250 e 650 euro al mese. E questo nelle tariffe più economiche. Soprattutto le aziende giovani e piccole di solito non hanno molto budget, ma beneficiano in modo particolare di un ascolto sociale efficace.

Ecco perché oggi vi mostrerò come potete costruire una vera e propria soluzione di ascolto sociale senza alcun budget extra. In questo modo si rimane aggiornati e si può reagire rapidamente agli umori e alle discussioni. Tuttavia, le funzioni avanzate come le analisi e le previsioni vi rimangono precluse e il lavoro manuale è richiesto in molti punti.

Estratto dalla tabella dei prezzi di Talkwalker come esempio dell'alto costo dei servizi di ascolto sociale
La tabella dei prezzi di Talkwalker esemplifica i prezzi elevati delle soluzioni di ascolto sociale a pagamento.

Ascolto sociale vs. monitoraggio sociale

Prima di tutto, è importante capire che il social listening non ha lo stesso scopo del monitoraggio. Con quest'ultimo, si misura come si sviluppano i singoli post, account, argomenti, ecc. nelle reti sociali, nei blog e nei forum. Per esempio, puoi misurare il numero di seguaci dei tuoi moltiplicatori importanti su Twitter.

L'ascolto sociale riguarda la scoperta di cose nuove e sconosciute e l'aggiornamento delle vecchie cose familiari. Si ascoltano i social network, i blog e i forum e si ottengono discussioni su determinati argomenti e termini chiave. Ma l'ascolto sociale include anche l'analisi e la valutazione della conoscenza che si ottiene attraverso l'ascolto e il monitoraggio.

O in altre parole: il monitoraggio sociale è la misurazione di certe caratteristiche. Per esempio, registrando il numero di seguaci di un account Twitter. L'ascolto sociale, invece, si riferisce all'interpretazione di questi numeri. Il Social Listening combina la tua conoscenza quantitativa su certi argomenti, account ecc. con l'aspetto qualitativo delle informazioni. Una discussione avviata da un account Twitter con un numero particolarmente grande di follower di particolare valore può quindi essere particolarmente importante per la tua azienda.

L'ascolto sociale aiuta in questo:

  • identificare nuovi argomenti (che possono poi essere misurati dal monitoraggio sociale)
  • per rimanere aggiornati su argomenti noti
  • riempire di vita le cifre del monitoraggio sociale
  • Formulare affermazioni e possibili azioni per la propria azienda (ad es. "dovrei cercare di trasformare questo utente in un affiliato", "dovrei comunicare in modo più trasparente durante il prossimo lancio del prodotto" o "dovrei investire di più nel supporto orientato alle soluzioni").
  • essere in grado di aiutare a modellare gli argomenti e le discussioni in una fase iniziale

Quindi il sottotitolo di questa sezione non è del tutto corretto. Dovrebbe piuttosto chiamarsi Social Monitoring E Social Listening. Perché non si può avere l'uno senza l'altro.

Per cominciare, tuttavia, è fondamentale diventare consapevoli delle discussioni rilevanti in primo luogo. Questo è esattamente lo scopo della soluzione che vi presento oggi.

Reti sociali, forum E blog

Con l'ascolto sociale, è importante coprire il maggior numero possibile di canali rilevanti con una soluzione. Questo significa reti sociali, blog e forum. In altre parole, tutti i canali dove c'è molta discussione. A proposito, si dovrebbe anche prestare attenzione a questo con strumenti a pagamento, perché anche questi non sempre coprono tutti i canali rilevanti.

Per esempio, Hootsuite offre la possibilità di monitorare le menzioni sociali - menzioni del proprio account - ma non le pagine al di fuori delle reti che serve.

Un mix di Talkwalker e Google Alerts assicura una copertura di base

In RAIDBOXES , usiamo due strumenti: Google Alerts e Talkwalker. Il servizio interno di Google è gratuito, facile da usare e non ha limiti sul numero di avvisi che possono essere impostati.

Estratto da Google Alerts. Lo strumento può essere utilizzato per implementare una soluzione rudimentale di ascolto sociale.
L'interfaccia utente di Google Alerts è ordinata e limitata all'essenziale: Le parole chiave.

Il setup è abbastanza semplice:

  • Chiama https://www.google.de/alerts
  • Digita la parola chiave che vuoi monitorare nel campo di input, ad esempio WordPress
  • Configura il tuo allarme
  • Aggiungi il tuo avviso
  • Fatto! Ora si ricevono avvisi per la parola chiave per posta

Tuttavia, i singoli allarmi possono essere configurati ulteriormente.

Google ti dà le seguenti opzioni:

  • Frequenza di notifica: Qui puoi scegliere tra una notifica giornaliera, settimanale o in tempo reale.
  • Fonti: Puoi lasciare la selezione delle fonti rilevanti a Google, o puoi scegliere tu stesso tra blog, web, video e altre categorie.
  • Filtro lingua: con questo puoi visualizzare i risultati solo in una certa lingua.
  • Filtro regione: con questo si ottengono solo risultati da una certa regione.
Un altro estratto da Google Alerts, che mostra quali opzioni di ascolto sociale possono essere selezionate con gli strumenti.
Anche le impostazioni dettagliate di Google Alerts sono chiare.

Infine, è possibile scegliere se visualizzare tutti i risultati o solo quelli che Google considera particolarmente preziosi, e a quale indirizzo e-mail deve essere inviato l'avviso.

Google Alerts non tiene traccia dei social network e non ha una funzione di analisi

Google Alerts ha due grandi svantaggi: In primo luogo, il servizio non cattura le discussioni sui social network, e in secondo luogo, Google Alerts non offre una funzione di analisi. Ciò significa che Google non ti mostra una panoramica degli argomenti più discussi, le parole chiave utilizzate, gli individui e le aziende più influenti o intuizioni simili.

Una volta creato, Google ti dà una panoramica dei tuoi avvisi, ma non può essere filtrata o ordinata, e non puoi impostare molto di più dei tempi di consegna delle e-mail di notifica.

Per utilizzare Google Alerts, hai bisogno di un account Google. Anche se il servizio è molto facile e intuitivo da usare, non offre quasi nessuna opzione di configurazione. Come spesso accade, sei in balia della logica di Google.

Talkwalker: nella versione base un'alternativa a Google, nella versione a pagamento estremamente estesa

Talkwalker offre fondamentalmente le stesse caratteristiche di Google Alerts, tranne che il servizio è anche in grado di tracciare le menzioni dai social network. Usiamo quindi Talkwalker come complemento a Google. Talkwalker promuove anche la sua versione gratuita come tale.

Il servizio permette impostazioni molto simili a quelle di Google, cioè la scelta di una lingua, un'area geografica, una frequenza di notifica e un filtro di qualità. Avete anche la possibilità di importare ed esportare termini di ricerca. E Talkwalker mostra quando un allarme è stato attivato l'ultima volta. Così puoi almeno fare una valutazione rudimentale della frequenza di una parola chiave.

Ecco come funziona l'ascolto sociale con la versione gratuita di Talkwalker.
Questo estratto da Talkwalker mostra le informazioni di base sugli avvisi. Tuttavia, non si ottiene molto di più nella variante gratuita.

Oltre a Talkwalker e Google Alerts, usiamo ancora il servizio di notifica del nostro strumento di gestione dei social media, Buffer. Questo perché siamo giunti alla seguente conclusione: Nella versione gratuita, la copertura dei social media di Talkwalker non è molto buona. Succedeva spesso che le menzioni non fossero riportate affatto o con un lungo ritardo.

La nostra conclusione è che il modo migliore per monitorare i vostri canali di social media è quello di utilizzare le funzioni di notifica dei canali stessi (o quelle del vostro strumento di social media, se ne usate uno). Mentre questi devono essere cercati individualmente, sono sufficienti per iniziare. Consigliamo anche di usare un servizio come Zapier o IFTTT per sincronizzare i tuoi canali di social media con, per esempio, Slack .

Nessuno degli strumenti ha capacità di previsione

Gli strumenti di ascolto sociale veramente buoni hanno funzioni di previsione che permettono di scoprire nuovi argomenti oltre alle parole chiave impostate. Tuttavia, i servizi fanno pagare diverse centinaia di euro al mese per tali funzioni. Per quanto ne sappiamo, le funzioni di analisi possono essere trovate solo dietro il paywall.

Talkwalker, per esempio, costa almeno 500€ al mese - per un massimo di 10.000 risultati, un numero illimitato di utenti e query di ricerca, uno strumento di analisi e una formazione introduttiva. Nelle tariffe più costose e tramite addon, sono disponibili anche l'analisi delle serie temporali, il riconoscimento delle immagini e la considerazione dei dati di stampa e delle immagini in movimento. Per l'orientamento: riceviamo alcune centinaia di risultati al mese dal nostro ascolto sociale.

Particolarmente importante nell'ascolto sociale è che si è in grado di fare previsioni sui futuri argomenti importanti. In questo modo, è possibile impostare avvisi per le parole chiave importanti in una fase iniziale. Nella versione gratuita, l'unica cosa che aiuta è: leggere, leggere, leggere. I post dei blog, le voci dei forum, le discussioni su Twitter, ecc. sono importanti fonti di informazione. E naturalmente le ultime notizie del settore. Per ottenere notizie da un settore specifico, puoi usare un servizio come Feedly per raggruppare tutte le tue fonti di informazione.

Conclusione: lontano dalla perfezione, ma una soluzione gratuita

Abbiamo fatto abbastanza bene finora con la combinazione di Google Alerts, la versione gratuita di Talkwalker, le funzioni di notifica e statistiche incorporate nei social network e i servizi di curation come Feedly. Naturalmente, questa configurazione non è ancora una soluzione perfetta, ma con essa copriamo blog, forum e social network e siamo quindi sempre stati in grado di reagire rapidamente ai casi rilevanti.

Tuttavia, va detto a questo punto che naturalmente non so quali discussioni e argomenti possiamo aver perso che una soluzione di ascolto sociale a pagamento potrebbe averci avvisato.

Soprattutto in considerazione dei prezzi elevati degli strumenti professionali (tra 250 e 650 euro nella variante entry-level), non c'è quasi modo di aggirare una soluzione multi-membro con uno sforzo extra senza un budget. Almeno non se vuoi rimanere aggiornato su ciò che la tua comunità, il pubblico, i tuoi concorrenti e i tuoi modelli di riferimento stanno facendo.

Conosci qualche alternativa alla nostra configurazione? Hai qualche consiglio su come ottimizzare l'ascolto sociale? Allora attendo con ansia il tuo contributo!

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.