Fotoviaggiatori: come costruire con successo un blog

Michael Firnkes Ultimo aggiornamento 22.10.2020
5 Min.
Phototravellers blog
Ultimo aggiornamento 22.10.2020

Lanciare un noto blog di viaggi e guadagnarci da vivere - è ancora il sogno di molti blogger. Ma al giorno d'oggi è tutt'altro che facile iniziare con un blog. Biggi e Flo di Phototravellers ce l'hanno fatta. Ci dicono di più sulla loro ricetta per il successo, i requisiti necessari e il blogging in tempi di crisi.

Blog e SEO

Il tuo blog di viaggi esiste dal 2010, e il blogging ha preso una bella piega da allora. Quali sono le sue intuizioni personali di questo periodo? Cosa devi fare diversamente oggi?

Tutto è iniziato allora come un classico diario di viaggio per amici e conoscenti. Questo era ancora il blogging originale. Oggi è completamente diverso - almeno se si deve o si può vivere di blogging, come facciamo noi. A quei tempi, scrivevamo a nostro piacimento, cosa che oggi non è più possibile.

Almeno non se si vuole ottenere una certa rilevanza nei motori di ricerca. Il SEO, cioè l'ottimizzazione dei motori di ricerca, è un aspetto molto importante. Ma non bisogna mai dimenticare il lettore. Scriviamo ancora principalmente per i nostri utenti e non per il motore di ricerca.

Phototravellers.de è uno dei blog di viaggio con la maggiore portata in Germania. Quali misure specifiche avete usato per raggiungere questo obiettivo?

Prima di tutto, con molto lavoro e diligenza. Fino al 2018, entrambi avevamo ancora un lavoro permanente. Abbiamo entrambi un background nel giornalismo (Biggi ha lavorato al Süddeutscher Verlag, tra gli altri) e abbiamo la scrittura e la fotografia nel sangue, per così dire. 

Dopo la normale giornata d'ufficio, spesso ho continuato a bloggare nell'home office fino alle tre del mattino. A lungo termine, tuttavia, tre o quattro ore di sonno non sono sostenibili. Così nel 2018 abbiamo deciso di concentrarci completamente sul blogging.

Squadra del blog di viaggi
Biggi e Flo da phototravellers.de

Non ci siamo pentiti di questo passo. A luglio, ci aspettiamo circa 300.000 lettori sul nostro blog - il che naturalmente ci rende molto felici.

Stabilire la portata

Che ruolo hanno le collaborazioni con aziende e altre riviste? Quali sono i tuoi migliori consigli per costruirli?

Questo non succede da un giorno all'altro. Anche nell'era digitale, i contatti personali sono il miglior apriporta. Si possono fare durante gli eventi, nel nostro caso alla Fiera Internazionale del Turismo (ITB) a Berlino.

Questi contatti devono poi essere mantenuti costantemente. Coloro che poi consegnano un buon lavoro possono spesso aspettarsi ordini di follow-up o raccomandazioni.

Siete passati di recente a RAIDBOXES . C'erano diversi problemi con il tuo vecchio hoster. Che cosa erano? E come ha fatto a tenerli sotto controllo con noi?

Prima di tutto, siamo felici dei tempi di caricamento estremamente veloci su RAIDBOXES. In passato, abbiamo avuto problemi con questo, ancora e ancora. Nel frattempo, questo è anche un importante fattore di ranking.  

Anche noi avevamo sempre delle interruzioni del server. Con più di 300.000 visitatori al mese, fa molto male quando il blog è giù per un'ora o due. Inoltre, alcuni Plugins, che prima non funzionavano come dovrebbero, finalmente funzionano correttamente.

La tecnologia e l'hosting

Come ti assicuri che il tuo blog sia il più performante possibile? Con più di 400.000 pagine viste al mese, questo è un fattore importante...

Da un lato, teniamo sempre aggiornato WordPress e tutto Plugins . Questo è anche importante per la sicurezza. Allora abbiamo scelto un pacchetto piuttosto grande con voi.

L'hosting non è ovviamente economico. Ma se gestisci il tuo blog a tempo pieno, non dovresti risparmiare nel posto sbagliato. Anche mezzo secondo di tempo di caricamento può fare una grande differenza alla fine del mese.

Siete stati entrambi giornalisti a tempo pieno prima di iniziare il vostro blog nel 2018. Quanto ti aiuta questo?

Da un lato, questo aiuta molto. Come ex giornalisti della stampa, sappiamo quanto siano importanti una buona ricerca e uno stile di scrittura piacevole. D'altra parte, su Internet si applicano spesso leggi molto diverse.

Per un giornale o una rivista cartacea, non è necessario seguire i principi del SEO. L'importante è catturare il lettore dall'introduzione alla fine. Su Internet, tuttavia, le persone sono spesso alla ricerca di informazioni molto specifiche, senza un sacco di "trambusto" intorno.

Come affronta la questione della trasparenza? Soprattutto la scena dei travel blogger è considerata suscettibile di pubblicità surrettizia... I tuoi lettori stanno diventando più critici?

Molti dei nostri viaggi li finanziamo noi stessi. Semplicemente perché vogliamo sperimentare sul posto ciò che ci interessa di più. Nel caso delle cooperazioni, lo indichiamo chiaramente negli articoli. Ma anche qui è importante per noi raccomandare solo cose che ci piacciono personalmente.

No, ad essere onesti, non sentiamo alcuna differenza rispetto a prima. Come ho detto, però, contrassegniamo anche tutti gli articoli che sono creati nel contesto di una cooperazione. Non pubblichiamo nulla che non sosteniamo.

Guadagnare con i blog

Quali conoscenze bisogna avere in generale per gestire un blog in modo professionale?

Prima di tutto, bisogna divertirsi a scrivere. Se iniziate un blog per guadagnare rapidamente o per ottenere prodotti gratuiti (attenzione al fisco), prima o poi abbandonerete. Allora un blog non è altro che un lavoro d'ufficio. Secondo noi, solo chi porta la passione può avere successo a lungo termine.

Oltre a questo, devi portare con te tutto ciò che è importante per qualsiasi lavoro autonomo. Oltre alla passione, ogni fondatore deve essere in grado di affrontare le battute d'arresto - perché arrivano. Anche coloro che vogliono vedere un reddito fisso nel loro conto ogni mese, è probabile che abbiano problemi con il lavoro autonomo.

La crisi di Corona lo ha dimostrato chiaramente. Da un giorno all'altro, abbiamo perso innumerevoli collaborazioni pianificate - e quindi entrate. Conosciamo alcuni blogger per hobby che hanno gettato la spugna di fronte alle massicce perdite di visitatori sulla scia della pandemia di Corona.

Ma per noi era chiaro: ogni crisi è anche un'opportunità - quindi sparate. Abbiamo riempito di ordini i nostri due studenti lavoratori durante la crisi. Finanziariamente, è stato un azzardo con il fuoco - ma ha pagato.

Con la nicchia del successo

Nel 2010, era molto più facile iniziare un nuovo blog. Che consigli hai per i blogger che hanno appena iniziato? Come puoi ancora distinguerti dalla grande quantità di contenuti?

Tutti gli inizi sono difficili. E questo è ancora più vero oggi che nel 2010. Se inizi un blog perché semplicemente ti piace scrivere, puoi avvicinarti al blogging - come hai fatto in passato - abbastanza tranquillamente e scrivere. 

Se vuoi avere successo a lungo termine e considerare il blogging come un possibile business, devi assolutamente pensare a un concetto molto buono. Un nome accattivante (che può anche essere pronunciato e facilmente ricordato), un dominio DE (e preferibilmente tutti gli altri domini importanti) e un design accattivante (che funziona anche sullo smartphone) sono i requisiti di base per un blog di successo. 

Con una nicchia - per esempio, un blog con le migliori ricette di torte alla crema - hai ancora una buona possibilità di diventare grande nel tuo campo in tempi relativamente brevi. Chiunque affronti argomenti non specifici - come i viaggi in generale - affronta oggi una concorrenza enorme. Oltre ai blog con un'ampia portata e molti backlink, ci sono anche aziende più grandi che spendono somme enormi in SEO.

Chi inizia qui, ha bisogno in ogni caso di un respiro molto lungo e di un capitale. Gestire un blog professionale è abbastanza costoso. Oltre all'hosting, ci sono alcuni costi, come per Plugins, la programmazione speciale, il consulente fiscale o la registrazione del marchio, che consigliamo vivamente.

Che domande avete per Biggi e Flo?

Sentitevi liberi di usare la funzione di commento. Vuoi essere informato su nuovi post e consigli su blogging e WordPress ? Allora seguici su Twitter, Facebook o tramite la nostra newsletter.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.