Consumo consapevole

Consumo consapevole: come utilizzare il Black Friday e il Cyber Monday in modo responsabile

Il periodo natalizio si sta avvicinando rapidamente e questo significa di solito un aumento delle vendite per le aziende che si basano sui prodotti. Ma significa anche che il numero di resi e di articoli che finiscono in discarica è in aumento. E che i dipendenti sono sopraffatti dal carico di lavoro extra. Scopri come puoi mantenere uno stato di salute per le persone e per il pianeta, senza compromettere i tuoi profitti.

I giorni di shopping più importanti dell'anno

Per decenni, il Black Friday e il Cyber Monday hanno provocato il caos sotto forma di folle impazzite che si contendono gli articoli scontati, dipendenti esausti e consumismo eccessivo.

Cos'è il Cyber Monday?

Il termine "Cyber Monday" è stato coniato dalla National Retail Federation (NRF) negli Stati Uniti nel 2005 per dare un nome al crescente numero di vendite online nel lunedì successivo al Giorno del Ringraziamento, quando la maggior parte delle persone dovrebbe lavorare e non fare acquisti online. Quest'anno cade il 28 novembre 2022.

Secondo Comscore, i consumatori hanno speso 9,81 miliardi di dollari per il Cyber Monday nel 2020 solo negli Stati Uniti, con un aumento del 24% rispetto al 2019. In Europa, le vendite online sono aumentate dell'86% sia durante il Black Friday che il Cyber Monday. In Germania, le vendite online sono aumentate del 50% durante il Black Friday e del 16% solo durante il Cyber Monday.

Tuttavia, il Black Friday e il Cyber Monday non sono più solo vendite di un giorno. Da qualche anno i negozi fanno a gara per entrare in azione prima e più a lungo, ad esempio con la "Cyber Monday Deals Week" di Amazon. E a causa della pandemia, l'anno scorso i rivenditori hanno chiesto ai loro clienti di fare acquisti ancora prima per evitare ritardi logistici e affollamenti nei negozi.

Uno studio condotto da Integral Ad Science (IAS) su 526 utenti di internet in tutta Europa ha concluso che il 59% delle persone ha fatto acquisti prima di novembre dello scorso anno.

Il lato oscuro del periodo natalizio

Nike distrugge sistematicamente i prodotti nuovi che sono stati restituiti - come riportato da ARD.

Sebbene il potenziale di aumento delle vendite sia incoraggiante, i danni del consumismo eccessivo sono immensi. Non solo per la nostra salute e il nostro benessere, ma anche per il nostro ambiente.

Come se non bastasse, fare acquisti per gli altri, soprattutto per quanto riguarda l'abbigliamento, è rischioso. E i rivenditori sanno che il periodo natalizio comporta un aumento dei resi. 

NRF ha riferito che il 13,3% dei beni venduti negli Stati Uniti, pari a circa 101 miliardi di dollari, è stato restituito durante le festività del 2020. I resi non solo comportano una perdita di tempo e denaro, ma anche un aumento degli articoli scartati.

"L'88% dei consumatori pensa che i resi tornino direttamente sullo scaffale e vengano rivenduti al prossimo. Ma in realtà la maggior parte degli articoli restituiti non può essere venduta come nuova", afferma Ann Starodaj, responsabile della sostenibilità di Optoro, un'azienda che si occupa di tecnologia per i processi di restituzione. L'azienda afferma che i rifiuti in discarica provenienti dai ritorni aggiungono da soli 15 milioni di tonnellate di anidride carbonica all'atmosfera.

In un mondo in cui l'aumento delle vendite danneggia involontariamente il nostro pianeta, il tuo compito di negoziante è quello di aiutare il tuo pubblico di riferimento a prendere una decisione consapevole che porti a un minor numero di resi e a una maggiore soddisfazione e fedeltà. Aiuta i tuoi prodotti a trovare una casa valida e permanente!

Proteggi il nostro pianeta e proteggi il tuo profitto

Se non puoi competere con i giganti che hanno enormi budget pubblicitari, il Cyber Monday potrebbe non darti un grande vantaggio. E dato che apprezzi l'hosting ecologico di Raidboxes, è probabile che tu faccia comunque qualcosa per proteggere il pianeta.

Quindi, prima di saltare sul carrozzone delle vendite natalizie a prezzi stracciati, ti suggerisco di fare un passo indietro e di valutare in che misura tu e il tuo marchio siete in linea con l'idea del consumo eccessivo durante le feste. Chiediti: "Partecipare al Cyber Monday è on-brand?".

Ci sono solo tre risposte a questa domanda: sì, no e forse.

Esempio: Se offri regolarmente sconti, sei in grado di competere con i grandi rivenditori online e vendi beni di largo consumo (Fast Moving Consumer Goods), il Cyber Monday è probabilmente un chiaro per te. In questo caso, puoi comunque fare la tua parte per il pianeta e ottimizzare la tua politica di restituzione, le descrizioni dei prodotti, ecc. Queste misure aiuteranno i tuoi clienti a decidere consapevolmente di conservare i prodotti.

Se hai risposto "no" o "forse", è consigliabile non rimanere nella "bolla ecologica" e ignorare questi giorni di shopping per i tuoi valori etici. Sebbene sia una cosa seria, non ti aiuterà a diventare un leader del cambiamento. Per non parlare della vendita dei tuoi prodotti. A lungo andare ti farà solo del male e nessuno lo vuole.

In questo caso, hai l'incredibile opportunità di ribaltare la domanda e chiederti:"Come posso partecipare senza fare altri danni?". Che tu voglia partecipare o meno a questi giorni di saldi, i seguenti consigli aiuteranno te e il pianeta.

La chiave del successo: la comunicazione

In ogni relazione, la comunicazione è la cosa più importante. Tu e i tuoi clienti avete una relazione. E se comunichi onestamente, con integrità e autenticità, i tuoi clienti si fideranno di te e saranno felici di sostenerti. Se non l'hai ancora fatto, leggi il mio ultimo articolo sul marketing etico per farti un'idea di come comunicare in modo corretto.

Se non vuoi partecipare al Cyber Monday con uno sconto, basta dirlo. Comunica onestamente che i tuoi prodotti sono fatti a mano e che il prezzo pagato per i materiali è stato più alto quest'anno, quindi non puoi offrire uno sconto. Mostra ai tuoi clienti il vero valore dei tuoi prodotti di alta qualità: ad esempio, con un video che mostri la tua catena di approvvigionamento pulita dalla A alla Z o le persone che li hanno realizzati.

In quanto fan di Raidboxes , hai a cuore il nostro ambiente. Ecco perché ti invito a trovare modi creativi per sensibilizzare l'opinione pubblica sul consumo eccessivo che siano in linea con i valori e le offerte della tua azienda. 

10.000 alberi per il Venerdì Verde

È di nuovo il periodo dell'anno in cui sei bombardato da occasioni, affari e offerte limitate. Non fraintendeteci: amiamo il periodo che precede il Natale. Ma invece di offrire sconti per il Black Friday, preferiamo piantare 10.000 alberi su Raidboxes .

Ecco alcuni esempi di consumo consapevole che possono ispirarti:

  • In occasione del Black Friday 2015, l'azienda di abbigliamento outdoor Recreational Equipment, Inc (REI) ha lanciato la campagna #OptOutside per boicottare lo shopping e trascorrere invece del tempo all'aperto. Da allora, REI chiude i suoi negozi ogni Black Friday, non processa gli ordini online e dà ai suoi dipendenti un giorno di riposo. Più di 150 aziende hanno seguito l'esempio di REI e centinaia di parchi statali e nazionali degli Stati Uniti hanno aperto i loro cancelli gratuitamente per invitare i visitatori a stare all'aria aperta con i loro cari.
  • Il marchio di moda vegana Angela Roi sta boicottando il Black Friday per il secondo anno consecutivo, chiedendo ai clienti di donare qualsiasi importo superiore a 1 dollaro a @FeedingAmerica o a un ente di beneficenza di loro scelta in cambio del 20% di sconto sul loro prossimo acquisto.
  • Anche Everlane, un marchio di moda sostenibile degli Stati Uniti, ha lanciato il Black Friday Fund nel 2013 per combinare gli acquisti dei clienti con donazioni a varie associazioni di beneficenza in tutto il mondo.
  • La campagna Buy More Rubbish del rivenditore londinese Public Fibre ha venduto i 10 principali inquinatori degli oceani durante il Black Friday dell'anno scorso e ha fatto una donazione a The Ocean Cleanup, un'organizzazione no-profit con sede a Rotterdam con la missione di ripulire il 90% degli oceani grazie a tecnologie avanzate.
  • A partire da questo Black Friday, GiffGaff e LADbible ti invitano a cercare vecchi telefoni cellulari con Check Your Drawers. Per ogni cellulare che invii, riceverai una ricompensa.
  • Invece di abbassare i prezzi, Allbirds (una B-Corp certificata per le calzature sostenibili) ha aumentato tutti i prezzi di 1 dollaro durante il Black Friday dello scorso anno e ha donato il denaro a Fridays for Future. Nel 2019, l'azienda ha chiuso tutti i suoi negozi e ha offerto ai clienti workshop gratuiti per educarli al consumo sostenibile.

In questi esempi, lavorare insieme per aumentare la consapevolezza non è solo necessario, ma anche creativo e divertente. Quindi, se vuoi essere un marchio per il bene comune, prendi spunto da queste idee e pensa a come il tuo marchio può diffondere il suo messaggio.

Ottimizza l'esperienza di acquisto dei tuoi clienti

Molti clienti preferiscono gli acquisti online perché sono molto convenienti. Soprattutto per lo shopping natalizio, internet è un posto migliore di un centro commerciale con centinaia di persone stressate che ti intralciano.

Per rendere gli acquisti online un'esperienza positiva, il tuo negozio deve essere sicuro, facile da usare, semplice, veloce e chiaro. Per gestire un negozio online senza problemi e di successo, è importante capire perché le persone restituiscono i prodotti.

Consumo consapevole: come utilizzare il Black Friday e il Cyber Monday in modo responsabile

In questo modo aumenterai la fiducia e ridurrai la frequenza di rimbalzo e i ritorni:

  • Scrivi descrizioni oneste e accurate dei prodotti. Leggi i feedback dei tuoi clienti per ottenere ancora più informazioni. Se i tuoi prodotti sono venduti su altre piattaforme, controlla anche lì. Per maggiore trasparenza, puoi aggiungere un paragrafo del tipo "Questo prodotto non è adatto a te se".
  • Progetta tabelle delle taglie corporee accurate. Quante volte siamo inciampati nella questione della taglia giusta dei vestiti quando facciamo shopping online? Non riesco più a contare. Puoi esaminare i resi precedenti per vedere se c'è una tendenza che vede un particolare articolo troppo piccolo o troppo grande e segnalarlo nella descrizione del prodotto se non corrisponde ai tuoi grafici.
  • Formare il team di vendita e assistenza. Nella nostra società ci viene insegnato a vendere, vendere, vendere e a comprare, comprare, comprare - a prescindere da tutto. Questo è uno dei motivi principali per cui il nostro pianeta è in crisi! Se insegni ai tuoi team che venderanno qualcosa solo se quella persona ne trarrà beneficio, otterrai fiducia e clienti soddisfatti a lungo termine.
  • Utilizza un processo di follow-up che vada oltre l'e-mail "per favore lascia una recensione". Per gli articoli più costosi, chiama i tuoi clienti non solo per costruire un rapporto con loro, ma anche per ottenere un importante feedback sul funzionamento del prodotto e su come puoi migliorarlo.
  • Aggiungi una sezione Q&A ai tuoi prodotti. Amazon offre questa funzione in cui i clienti possono fare domande che non trovano risposta nella descrizione del prodotto. Le migliori descrizioni dei prodotti sono quelle che non lasciano domande senza risposta. Ma si sa solo quello che si sa. Quindi questo ti dà l'opportunità di scoprire cosa vogliono i clienti. Se hai le risorse, offri un'opzione di chat per domande veloci. Anche se è solo durante le vacanze.
  • Investi in un software di gestione dei resi. Semplici strumenti per la gestione dei resi ti aiuteranno a capire se dedichi troppo tempo ai resi che potrebbe essere speso meglio per l'assistenza ai clienti.

Sii un modello e fai acquisti consapevoli

In pratica, non sei solo il proprietario del negozio, ma anche il consumatore. E spero che sia una persona che ha a cuore il nostro futuro. Ecco alcuni consigli che ti aiuteranno a fare acquisti:

  • Supporta i marchi etici. Scegli marchi che hanno una catena di approvvigionamento pulita e che sostengono la stessa causa dei tuoi cari che stai regalando. Usa l'hashtag #ShopEthicalInstead, creato da Ethical Hour.
  • Regala esperienze. Creare ricordi rafforza le relazioni e ci rende felici. Materiale? Non molto. Gli studi dimostrano che i beni materiali ci rendono felici solo temporaneamente, secondo quanto riferito, per ben 20 secondi dopo aver ricevuto l'oggetto. Questa è una buona notizia per le agenzie di viaggio e per l'industria dell'intrattenimento (concerti, musical, spettacoli teatrali, ecc.), ma non tanto per le attività basate sui prodotti. Se vuoi provare qualcosa di diverso quest'anno, regala un'esperienza e lascia che il destinatario compri da solo le cose di cui ha bisogno. Ti garantisco quasi che le tue esperienze non saranno mai ricambiate. 
  • Fai i tuoi regali. Un classico fallimento per alcuni, ma un vero regalo del cuore per altri.
  • Fai il dono della conoscenza. C'è qualcosa che il tuo caro vorrebbe imparare? Trova un corso o acquista un buono regalo per Udemy o Masterclass. Meglio ancora, trova un esperto del settore e supportalo direttamente.
  • Restituisci. Questa soluzione potrebbe non essere adatta a tutti e non tutti abbiamo i mezzi per finanziare un'organizzazione per la protezione della fauna selvatica per i nostri cari, ma in realtà, qualsiasi somma donata a una buona causa è molto meglio di un nuovo soprammobile che prende polvere.
  • Diffondi la consapevolezza. Se partecipi a una campagna come #OptOutside o #ShopEthicalInstead, dovresti condividerla sui tuoi canali social per informare chi ti sta intorno. Ogni nuovo adattatore è un passo nella giusta direzione verso un modo più sano di fare acquisti.

Hai l'opportunità di far sì che le vacanze siano all'insegna di ciò che dovrebbero essere: Relazioni e amore. Ti auguro un bellissimo e sereno periodo natalizio.

Le tue domande sullo shopping consapevole

Come trascorrerà il Cyber Monday la tua azienda? Commenta qui sotto e iniziamo la conversazione. Sei interessato al marketing online e a WordPress? Segui Raidboxes su Twitter e Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più il nostro contenuto.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.