Marketing dei contenuti negozi online

Come fare: Un content marketing di successo per i negozi online

La concorrenza ha ottenuto risultati migliori del tuo negozio online? Vuoi finalmente generare più contatti e rubare le vendite alla concorrenza? Le descrizioni dei prodotti e delle categorie sono il minimo indispensabile al giorno d'oggi. Se vuoi generare lead interessanti e avere successo, devi sviluppare contenuti adeguati per ogni fase del percorso del cliente. In questo articolo ti offriamo la guida definitiva al content marketing per i negozi online. Scoprirai i diversi formati e il loro ruolo.

I contenuti nell'e-commerce hanno un ruolo importante: Quello di uno specialista della consulenza in un negozio. Ecco perché è così importante che il contenuto risponda a tutte le domande pertinenti dei potenziali clienti del negozio online. Dopotutto, se le domande rimangono senza risposta, è improbabile che si realizzi una vendita.

Quali sono queste domande? E come puoi rispondere al meglio? Non esiste una risposta univoca. I requisiti di contenuto variano notevolmente a seconda del prodotto, del settore e del gruppo target.

Il content marketing nell'e-commerce basato sul customer journey

Con queste informazioni in mente, ora ci dedichiamo alla pianificazione dei contenuti. Prendo in considerazione un tipico percorso del cliente:

  • Fase di sensibilizzazione: le persone del gruppo target vengono a conoscenza di un'esigenza o di un'offerta. Iniziano a fare ricerche (ad esempio su Google). Anche le raccomandazioni sul social web e altrove giocano un ruolo importante.
  • Fase di riflessione: le persone sono informate a fondo e hanno già trovato le prime soluzioni. Confrontano le offerte.
  • Fase decisionale: hanno preso una decisione e ora vogliono assicurarsi che sia la scelta giusta. Quando si sentono confermati, ordinano.
  • Fase di fidelizzazione: subito dopo l'acquisto, si capisce se il prodotto o l'offerta scelti soddisfano i requisiti. In questo caso è importante supportare i nuovi clienti affinché non si pentano della loro decisione.

Esistono varianti del customer journey con ulteriori passaggi e può essere utile suddividere i singoli punti. Questi quattro punti sono sufficienti per la nostra panoramica iniziale sull'argomento. Di seguito, presentiamo in dettaglio i singoli aspetti del content marketing per i negozi online:

Consapevolezza: creare attenzione

Vendi prodotti tramite il tuo negozio e vuoi essere trovato dal gruppo target giusto non appena ne ha bisogno. O forse è già troppo tardi?

Sì, idealmente un negozio online dovrebbe essere presente nella coscienza dei potenziali clienti ancor prima che si presenti una necessità. È per questo che la pubblicità mira spesso a far conoscere un marchio: dovrebbe essere automaticamente preso in considerazione non appena si presenta un'esigenza corrispondente. In casi estremi, i marchi di particolare successo diventano addirittura sinonimi della loro offerta. Un esempio è Google quando si parla di motori di ricerca.

La maggior parte dei negozi online non arriva a tanto. Ma non è necessario. In che modo i marchi possono ancora entrare nella coscienza dei clienti interessati?

È qui che entriamo nel grande campo del content marketing in senso classico: contenuti pertinenti, utili e preparati in modo eccellente, destinati all'inizio della ricerca e del processo decisionale. L'obiettivo non è vendere, ma creare fiducia. Il content marketing è visto come un mezzo per creare una comunità, al fine di stabilire una sintonia positiva tra i lettori. Questi ultimi dovrebbero essere molto più aperti alle tue offerte. Puoi scoprire se lo sono effettivamente inviando delle newsletter speciali, ad esempio: Questo gruppo reagisce in modo diverso dagli utenti che raggiungi tramite Google Ads, ad esempio?

Quale di questi formati e idee sia giusto dipende interamente dal gruppo target e dalla situazione competitiva:

  • Cosa si aspettano e cosa gradiscono le persone che vuoi raggiungere?
  • Dove si possono trovare?
  • Quanto è facile o difficile per te attirare l'attenzione qui?

Ottimizzazione dei motori di ricerca

L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) mira a garantire che il tuo negozio online venga trovato nei motori di ricerca. Tra gli esempi ci sono i post del blog, gli articoli su come fare e altri contenuti utili.

Una possibilità è quella di creare un blog aziendale o una rivista aziendale: un'area separata del sito web in cui le persone possono trovare articoli utili e di grande utilità. Un'altra opzione è quella di pubblicare questi contenuti direttamente nel negozio online. In questo modo i contenuti e le offerte sono più strettamente collegati tra loro. Tuttavia, i contenuti non sono così facili da trovare. Inoltre, questo collegamento può far apparire il contenuto più promozionale del dovuto.

In ogni caso, l'ottimizzazione dei motori di ricerca svolge un ruolo importante per i negozi. Oltre ai consigli generali sulla SEO, vogliamo darti un suggerimento interessante: Vale la pena dare un'occhiata allo schema markup. Questo ti permette di etichettare e visualizzare le informazioni sui prodotti, ad esempio, in modo che appaiano direttamente nei risultati di ricerca (ad esempio Google Shopping).

social media marketing

Le attività sui social media sono ideali per far conoscere un negozio senza vendere nulla in modo diretto e immediato. In questo caso è importante un buon mix di post promozionali, informativi e di intrattenimento.

Altre idee di content marketing

  • Utilizza un abile email marketing per attirare l'attenzione sul tuo negozio online e attirare potenziali clienti ancora prima che abbiano un bisogno concreto.
  • Rivolgiti a diversi gruppi di persone con grafici esplicativi o video utili. Questi sono anche ottimi modi per attirare l'attenzione su di te attraverso diverse piattaforme e canali.
  • Progetta il tuo sito web accessibile e ottimizzalo per i dispositivi mobili. Dopo tutto, i contenuti più rilevanti non servono a nulla se sono difficili o impossibili da consultare per una parte significativa della tua base di utenti.

In definitiva, l'idea di base è quella di attirare l'attenzione su di te in vari modi. I potenziali clienti guarderanno i tuoi account social e il tuo sito web. Infine, ma non meno importante, un'abile narrazione ti aiuta a distinguerti dagli altri fornitori.

Lo storytelling nel marketing

Cos'è lo storytelling? Come posso integrarlo nel mio negozio online? Rispondiamo a queste e altre domande nel nostro articolo sullo storytelling nei negozi. Inizia e incrementa le tue vendite.

Considerazione: essere presenti per aiutare

Nella seconda fase, le persone interessate hanno già imparato molto sulle possibili soluzioni al loro problema. Probabilmente hanno diverse soluzioni tra cui scegliere e che ora stanno confrontando. Il tuo compito ora è quello di fare l'offerta più convincente. E non si tratta sempre del prezzo più conveniente. Anche un servizio di prima classe e una buona reputazione giocano un ruolo importante.

  • Scrivi descrizioni utili dei prodotti per distinguerti positivamente. Soprattutto se molti altri negozi hanno prodotti e offerte uguali o almeno simili.
  • Utilizza tabelle di confronto, esempi di applicazione e contenuti simili per aiutare i tuoi potenziali clienti a prendere la decisione giusta.
  • Integra le valutazioni e le recensioni dei clienti che trasmettono un'idea dei prodotti e allo stesso tempo sottolineano l'affidabilità e la qualità del tuo negozio online. A questo punto entriamo nell'area dei contenuti generati dagli utenti: contenuti creati dagli utenti.

Decisione: risposta alle domande e ai dubbi finali

In questa fase, una persona interessata ha praticamente preso una decisione ma non ha ancora effettuato un ordine. Questo è un momento critico. Ora è tuo compito rispondere a quante più domande e dubbi possibili nel tuo negozio online.

Informazioni dettagliate sul prodotto

Pertanto, assicurati di fornire informazioni dettagliate sul prodotto. Questo è uno dei motivi per cui su un sito web di e-commerce si trovano spesso brochure complete dei prodotti oltre ai dati chiave di base. Ricordi il nostro suggerimento dell'inizio? Il contenuto assume il ruolo di consulente.

Servizio personalizzato

Naturalmente, a questo punto hai la possibilità di offrire un servizio personalizzato, ad esempio tramite una hotline o un modulo di contatto. Tuttavia, tieni presente che tali servizi possono essere costosi se vuoi fornirli in modo affidabile e 24 ore su 24.

Alcune persone, inoltre, non dedicheranno tempo a inviare un messaggio o a fare una telefonata. Questo vale soprattutto se i prodotti e le offerte del negozio sono disponibili altrove. La concorrenza è a portata di click.

Area FAQ, database di conoscenze e istruzioni

È quindi meglio che i visitatori del negozio online ricevano le risposte direttamente sul sito web. Pertanto, crea almeno una sezione FAQ che tratti le domande più frequenti. A seconda del gruppo di prodotti e del settore, può essere utile un database di conoscenze, documentazione o istruzioni. Alcune persone desiderano informazioni approfondite prima di effettuare un acquisto. Assicurati quindi che siano non solo disponibili, ma anche facili da trovare.

Elementi di fiducia e affidabilità

Per far sì che il tuo negozio appaia rispettabile, sicuro e collaudato, devi tenere a mente i seguenti aspetti:

  • Informa i tuoi clienti sulle informazioni relative alla spedizione e al pagamento. Se non conosci ancora il negozio, dai un'occhiata qui.
  • Se offri una garanzia di rimborso e altre offerte e misure di supporto simili, rendile il più chiare possibile.
  • Mostra una prova sociale, ad esempio sotto forma di testimonianze, per ispirare gli ultimi critici.

Una volta che hai considerato tutto questo e hai acquisito nuovi clienti, puoi essere felice, ma non puoi ancora sederti e rilassarti. Perché la fase di decisione è altrettanto critica della successiva fase di fidelizzazione.

Ritenzione: quando i nuovi clienti diventano fan

Subito dopo l'acquisto, si verifica la difficile situazione del rimorso dell'acquirente. Questo accade soprattutto per gli acquisti di grandi dimensioni, ma può valere anche per quelli più piccoli: I tuoi clienti si chiedono in quel momento se hanno preso la decisione giusta.

Se dimentichi questa fase importante, ti ritroverai più spesso a dover fare i conti con i reclami. I clienti potrebbero addirittura andarsene e la fiducia che hai faticosamente costruito andrebbe persa. Nel peggiore dei casi, queste persone si sfogheranno pubblicamente, ad esempio sui social media. E questo, a sua volta, può causare un danno duraturo alla tua immagine se le persone che si trovano ancora nella fase iniziale del loro percorso con i clienti vi si imbattono.

Renditi conto che il tuo lavoro non finisce con la vendita. Per molti versi, è appena iniziato. Questo è uno dei motivi per cui il viaggio del cliente non viene visualizzato come una linea temporale con un inizio e una fine, ma come un ciclo.

Allo stesso tempo, in questo caso vale la visione positiva: Se riesci a ispirare i tuoi nuovi clienti, puoi ottenere fan fedeli e di lunga data. Non solo ti porteranno un'attività ricorrente, che è molto più redditizia che attirare nuovi clienti. Possono anche diventare dei moltiplicatori che consigliano il tuo negozio e le tue offerte ad altri.

  • Offri ai tuoi clienti istruzioni utili. Queste possono assumere la forma di testo, ma possono anche includere foto, audio o video.
  • Deliziate i vostri clienti con un'assistenza di prima classe, sia di persona che attraverso contenuti adeguati.
  • Coinvolgi i tuoi clienti con una newsletter e offri regolarmente contenuti a valore aggiunto.

I dati chiave per misurare il successo del tuo negozio online

Oltre alle misure mirate di content marketing, è molto importante una misurazione mirata delle prestazioni. Solo in questo modo è possibile stabilire se le proprie attività sono redditizie o meno.

Valutazione delle misure di content marketing

Quanto rendimento genera il tuo content marketing? Come puoi scoprire se le tue attività di content marketing stanno contribuendo al raggiungimento dei tuoi obiettivi? Nel nostro articolo ti mostriamo come puoi misurare il successo.

tasso di conversione

Una metrica importante è il tasso di conversione, ovvero la percentuale di visitatori che compiono un'azione desiderata. A questo punto, non pensare solo agli acquisti, ma anche alle fasi precedenti del customer journey. Ad esempio, puoi misurare quante persone si iscrivono a una newsletter o scaricano una brochure di un prodotto dopo aver letto un post. Queste micro conversioni sono dati di misurazione importanti per ottenere un quadro il più possibile completo.

Tasso di rimbalzo, tempo trascorso e pagine visualizzate

Un'altra misurazione interessante è la frequenza di rimbalzoQuanti visitatori abbandonano il tuo sito web dopo una sola pagina? Include anche il tempo trascorso sul sito o il numero di sottopagine visualizzate.

Sondaggi sulla soddisfazione dei clienti

Non tutti i valori interessanti e rilevanti possono essere determinati in modo completamente automatico. In questo caso è spesso una buona idea fornire dei piccoli sondaggi che chiedano ai visitatori di esprimere la loro soddisfazione per un contenuto o un processo, ad esempio.

Allo stesso tempo, devi convivere con un certo grado di incertezza. Non esiste una combinazione di metriche che ti mostri con certezza al cento per cento dove e come i tuoi contenuti stanno funzionando.
Esempio: una persona clicca sul tuo annuncio su Facebook e acquista qualcosa perché ha già conosciuto il tuo negozio grazie ad articoli utili. In Analytics, sembra che l'inserzione abbia portato nuovi clienti. In realtà sono stati i contenuti a creare la fiducia necessaria.

Scopri di più su questo interessante argomento nel mio articolo sui KPI dei contenuti. In definitiva, è importante affrontare questo compito con la giusta mentalità: Vuoi informare al meglio i tuoi potenziali clienti ed essere al loro fianco. Se questo è il metro di valutazione del tuo lavoro sui contenuti, sei sicuramente sulla strada giusta.

Excursus: Piattaforma Amazon vs. negozio proprio

Sei ancora all'inizio e stai pensando a quale canale utilizzare per offrire i tuoi prodotti e servizi? Vorremmo aiutarti a decidere se vale la pena avere un proprio negozio o se è sufficiente vendere solo attraverso la piattaforma consolidata Amazon.

Abbiamo già parlato di marchi che stanno diventando sinonimo di ciò che offrono. Amazon ne è sicuramente un esempio quando si parla di e-commerce. Molte persone cercano qui per prima cosa quando vogliono acquistare qualcosa. Tuttavia, può ancora avere senso gestire (anche) un proprio negozio. Quali sono gli argomenti a favore dell'avere un proprio negozio online?

  • Rimani indipendente dai cambiamenti di direzione, a volte imprevedibili, di una grande piattaforma.
  • Hai la possibilità di distinguerti dalla massa con la tua esperienza e il tuo servizio specializzato. Il gigante dell'e-commerce Amazon è uno dei più grandi negozi generali della storia dell'umanità. Non è sempre facile per i clienti prendere la giusta decisione d'acquisto nella giungla di prodotti offerti. L'offerta appare spesso caotica e confusa. Con i propri negozi online, invece, i piccoli negozi possono specializzarsi e offrire un servizio personalizzato. Un negozio specializzato in strumenti musicali, ad esempio, potrebbe rispondere in modo molto più personalizzato alle esigenze dei propri clienti, spiegare meglio i prodotti ed essere disponibile a rispondere alle domande. Un gigante come Amazon non può farlo perché non "scala". La forza di Amazon è la massa, non la classe.
  • Puoi mostrare letteralmente il volto del tuo negozio, ad esempio facendo fare ai consulenti specializzati un commento personale su un prodotto o una categoria. La chiave di tutto questo è il giusto content marketing per i negozi online.

Conclusione: Marketing dei contenuti per i negozi online

Riassumiamo ancora una volta: In tempi di mercati saturi e offerte omogenee, il content marketing è l'ago nel pagliaio per distinguersi dalla concorrenza. I contenuti non devono solo convincere le persone ad acquistare, ma anche coprire tutte le fasi del customer journey.

Nella fase di sensibilizzazione, devi concentrarti sui social media, sulle e-mail e sul marketing dei motori di ricerca e fornire infografiche e video accessibili. La fase di considerazione consiste nel supportare i potenziali clienti con descrizioni dei prodotti, tabelle di confronto, esempi di applicazione e recensioni. Nella fase successiva, quella della decisione, devi fornire informazioni dettagliate sul prodotto (ad esempio descrizioni, knowledge base, FAQ) e informazioni sulle condizioni di pagamento e spedizione per mettere la ciliegina sulla torta. Ma il lavoro non finisce qui: la fase di fidelizzazione consiste nel convertire i tuoi clienti in fan fedeli offrendo istruzioni, assistenza e newsletter.

E non dimenticare di monitorare i tuoi risultati. Questo ti aiuterà a trovare la tua ricetta di successo a lungo termine nel content marketing per negozi online.

"*" indica i campi obbligatori

Desidero iscrivermi alla newsletter per essere informato sui nuovi articoli del blog, sugli ebook, sulle funzionalità e sulle novità di WordPress. Posso ritirare il mio consenso in qualsiasi momento. Si prega di prendere nota della nostra Politica sulla Privacy.
Questo campo è per la convalida e non deve essere modificato.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più i nostri contenuti. Grazie!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.