Il cuore di ogni buona analisi delle prestazioni

Jan Hornung Ultimo aggiornamento 15.01.2021
4 Min.
OttimizzareWordPress

Per un business online o un blog di successo, è essenziale che tu sappia quanto velocemente carica la tua pagina. E come si può ottimizzare WordPress per questo. Ma i buoni strumenti di analisi forniscono tonnellate di dati. Soprattutto i grafici a cascata non sono facili da leggere. Oggi vi mostrerò tre semplici trucchi che vi aiuteranno ad ottenere di più dall'analisi delle prestazioni con un solo sguardo e ad ottimizzare WordPress nei posti giusti.

Quando ho iniziato ad approfondire il tema dell'ottimizzazione di WordPress , ho anche usato webpagetest.org per la prima volta. A quel tempo, sono stato letteralmente spazzato via dai risultati. Soprattutto il diagramma a cascata sembra all'inizio una bestia di dati difficilmente afferrabile e ordinabile: I colori, i numeri, la lunghezza delle barre, il loro ordine, tutto ha un significato.

Pertanto, i grafici possono anche dirvi un sacco di cose preziose sul vostro sito. Se sai cosa cercare.

Oggi vi mostrerò come potete usare tre semplici trucchi per catturare importanti dati chiave sul tempo di caricamento della vostra pagina a colpo d'occhio e quindi ottimizzare WordPress nei posti giusti.

In particolare, ve lo mostrerò:

  • come riconoscere un server web lento
  • come riconoscere immagini non compresse e file troppo grandi
  • come dire se il tuo server supporta HTTP/2

Imitazione raccomandata

Molti dei dati che vi mostro oggi provengono da webpagetest.org. I grafici a cascata di questo strumento sono particolarmente complessi, ma forniscono anche molte informazioni sul tuo sito.

Se volete seguire i risultati del test, basta cliccare qui e controllare i dati per intero in Webpagetest.

Se volete ottimizzare il vostro sito con l'aiuto di un'analisi di Webpagetest dovete tenere a mente che ogni test è solo un'istantanea. Se vuoi davvero dei risultati affidabili, ti consiglio di fare almeno tre test. In questo modo si riduce la possibilità di misurare gli outlier e si ottiene un database migliore per le decisioni importanti.

OttimizzareWordPress  - Diagramma a cascata
Questo è solo il primo terzo del diagramma a cascata per raidboxes.de. E già qui diventa chiaro che il diagramma non è facilmente penetrabile.

Come riconoscere un server web lento

Il valore più importante per valutare il tempo di risposta del vostro server è il cosiddetto Time to First Byte (TTFB). Il TTFB è il tempo che passa finché il primo byte di dati viene scaricato dal server web. Durante questo periodo non succede niente. Almeno niente che il tuo visitatore possa percepire come un caricamento di pagina. Perciò è importante mantenere il Time to First Byte il più basso possibile.

Guarda la prima domanda del tuo diagramma a cascata. Questo dovrebbe essere il più breve possibile. Preferibilmente meno di 200 millisecondi.

La prima richiesta della tua pagina web dovrebbe essere il più breve possibile. Meglio sotto i 200 ms.

Questo esempio illustra ciò che voglio dire: prima del passaggio a noi, questo sito cliente aveva a volte un TTFB di più di 3,5 secondi. Dopo la mossa, era ben al di sotto dei 200 ms. Soprattutto l'area blu chiaro della prima richiesta è diminuita in modo massiccio.

Prima:

OttimizzareWordPress  - Esempio per un tempo estremamente lungo al primo byte

Con RAIDBOXES:

OttimizzareWordPress  - Tempo al primo byte con RAIDBOXES

Quindi se misurate regolarmente un tempo molto alto per il primo byte sui vostri progetti WordPress , una misura di ottimizzazione potrebbe essere quella di cambiare host o aggiornare il vostro piano di hosting di conseguenza.

Rileva immagini e risorse troppo grandi

Ogni linea del vostro diagramma a cascata rappresenta una cosiddetta richiesta. Questa è una richiesta dal browser al server web. Questa richiesta include il download di pacchetti di dati, per esempio immagini. Nell'esempio qui sotto, la parte viola delle barre corrisponde al tempo di download.

OttimizzaWordPress  - individua le immagini troppo grandi

Come potete vedere, le immagini di questa pagina impiegano un tempo molto lungo per caricarsi - quasi 12, tre e quasi nove secondi. Una chiara indicazione per le immagini non compresse.

Le lunghe barre viola sono una chiara indicazione della mancanza di compressione dell'immagine.

Webpagetest vi mostra per ogni richiesta esattamente di quale risorsa si tratta. Così puoi facilmente scoprire quale immagine della tua pagina WordPress è troppo grande e dovrebbe essere ottimizzata.

Naturalmente, questo vale anche per tutti gli altri tipi di file che Webpagetest visualizza. Per esempio CSS e JavaScript. Questi file possono anche essere compressi, il che riduce ancora di più il tempo di caricamento della vostra pagina.

Riconoscere HTTP/2

Se volete sapere se i vostri progetti WordPress beneficiano dello standard HTTP/2 extra veloce, potete scoprirlo con un solo sguardo al diagramma a cascata.

Se le richieste della vostra pagina sono elaborate in parallelo, allora HTTP/2 è attivo.

E questa frase chiarisce già molto bene cosa fa HTTP/2. Se il tuo sito è criptato SSL, allora HTTP/2 ti permette di gestire più richieste del server web in una volta sola. Questo riduce il tempo di caricamento complessivo.

Ecco una pagina WordPress vuota senza SSL:

OttimizzareWordPress  - Il diagramma a cascata di una pagina WordPress  senza HTTP/2

E qui la stessa pagina con certificato SSL, quindi anche con HTTP/2:

OttimizzareWordPress  - Diagramma a cascata di una pagina vuota WordPress  con HTTP/2

Vedete: nel primo caso, le singole richieste sono caricate una dopo l'altra. Nel secondo caso, invece, sono per lo più caricati simultaneamente.

Certamente, non c'è un'opzione di ottimizzazione WordPress -sided qui. La cosa migliore da fare è chiedere al vostro fornitore di hosting se HTTP/2 è utilizzato.

Conclusione: non abbiate paura del diagramma!

Con un po' di pratica e la giusta conoscenza, si possono ottenere molte informazioni da un grafico a cascata. Puoi vedere se la tua pagina beneficia di certe tecnologie, quanto velocemente il tuo server web risponde e se ci sono dei freni al tempo di caricamento nascosti nella tua pagina. Se vuoi analizzare e ottimizzare in modo completo le tue pagine WordPress , non c'è modo di aggirare i diagrammi a cascata.

Conoscete altri trucchi per identificare rapidamente i tipici freni del tempo di carico? Allora dammelo sempre!

RAIDBOXER dall'inizio e capo del supporto. Ai Bar e ai WordCamps ama parlare di PageSpeed e delle prestazioni dei siti web. Il modo migliore per corromperlo è un espresso - o un pretzel bavarese.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.