N08 PHP7

PHP 7 mette il turbo alle tue pagine WordPress

La versione completa di PHP 7 è disponibile da dicembre 2015. La versione di PHP, che non è più così nuova, diventerà presto un prerequisito anche per i progetti WordPress WordPress ed è già oggi ufficialmente raccomandata. Soprattutto, PHP 7 rende le tue pagine WordPress più potenti. Ti spieghiamo i vantaggi del nuovo PHP 7 e cosa devi tenere presente se vuoi innescare il turbo di WordPress.

La nuova versione di PHP è entrata in fase alfa nel 2015 e la versione finale del linguaggio di scripting è stata rilasciata a dicembre. Il salto di versione è accompagnato da un enorme incremento delle prestazioni. In parole povere, PHP 7 raddoppia la velocità di lavoro di WordPress. Non tutti i componenti di WordPress funzionano necessariamente bene con la nuova versione di PHP. E questo nonostante gli sviluppatori abbiano potuto lavorare con il nuovo standard per più di un anno.

PHP 7 è ora indicato anche da WordPress.org come requisito minimo consigliato per i server web. Ciò significa che l'ultima versione di PHP, insieme a HTTPS e HTTP/2, è uno degli elementi più importanti per il tuo server web nel 2017.

Gli aggiornamenti di PHP riguardano la sicurezza e le prestazioni

PHP è il linguaggio di programmazione alla base di WordPress e viene utilizzato principalmente per la programmazione di siti e applicazioni web. Il PHP genera tutte le funzioni e gli elementi che compongono il tuo sito web e con cui i tuoi visitatori interagiscono.

Sebbene gli aggiornamenti di PHP siano relativamente rari, sono ancora più importanti. Se la versione di PHP è obsoleta e non viene più aggiornata, si possono verificare gravi falle nella sicurezza. Ma il tempo di caricamento della pagina soffre anche con una vecchia versione di PHP. In casi estremi, possono verificarsi anche incompatibilità con plug-in e temi.

Se sei interessato alla prospettiva degli sviluppatori: puoi trovare rapporti dettagliati per gli sviluppatori e una guida alla migrazione su entwickler.de, heise.de e php . net.

Maggiori prestazioni grazie a un migliore utilizzo delle risorse

PHP 7 fa sì che le operazioni di PHP richiedano un numero significativamente inferiore di risorse, ma soprattutto di potenza di elaborazione della CPU, rispetto alla versione 5.6. Ciò significa che è possibile effettuare fino al doppio delle operazioni con la stessa potenza del server. Per WordPress, questo significa anche prestazioni fino a due volte superiori. PHP 7 offre quindi un vantaggio in particolare: per gestire un sito WordPress di grandi dimensioni con molti elementi dinamici come i cestini della spesa, ora hai bisogno di una potenza di calcolo significativamente inferiore con PHP 7 rispetto a PHP 5.6.

PHP 7 mette il turbo alle tue pagine WordPress
I dati provengono da un test sulle prestazioni effettuato da ZEND, lo sviluppatore di PHP 7, e si riferiscono a WordPress 4.1. Tuttavia, i nostri test interni con WordPress 4.4.2 hanno dato risultati simili e si può ipotizzare un raddoppio delle prestazioni anche con le nuove versioni di WordPress.

Possiamo illustrare il vantaggio di velocità di PHP 7 in modo ancora più concreto con un breve test con raidboxes.de. Abbiamo testato una versione del sito con PHP 5.6 e una con PHP 7 su Webpagetest. C'è stato un netto miglioramento in tutti i parametri più importanti. Il tempo di completamento del documento è passato da quasi 10 secondi a 5,5 secondi, cioè quasi dimezzato. Il valore di Start Render è stato ridotto da ben 3 secondi a poco meno di 2 secondi. Questa riduzione è visibile anche nell'indice di velocità: Con PHP 5.6, questo valore ammonta ancora a 3487 punti, mentre con PHP 7 è migliorato a 2774 punti. Una riduzione del 20%.

PHP 7 e WordPress: raidboxes.de una volta con PHP 5.6, una volta con PHP 7
Risultato del confronto diretto tra raidboxes.de su PHP 7 e PHP 5.6.

La compatibilità è il grande problema

WordPress stesso è pienamente compatibile con PHP 7. Tuttavia, i plugin, i temi e i framework causano difficoltà. Con PHP 7, gli sviluppatori hanno abbandonato parte della retrocompatibilità del linguaggio. Questo significa che se un plugin causa problemi con PHP 7, dovrai aspettare che venga risolto tramite un aggiornamento (o se puoi: adattare lo script da solo).

Esiste uno strumento con cui è possibile determinare la compatibilità di plugin e temi per PHP 7, ma è adatto solo agli sviluppatori. Per i normali utenti di WordPress, ad esempio, esiste il plugin PHP Compatibility Checker. Una funzione di sviluppo come lo Staging ti permette anche di determinare la compatibilità di plugin e temi con PHP 7 senza mettere a rischio la funzionalità del sito live.

Come ottenere i vantaggi di PHP 7?

Nella maggior parte dei casi, sarà il provider di hosting a effettuare l'aggiornamento di PHP (a meno che tu non abbia un tuo server root). Quindi, dopo l'aggiornamento, tutte le pagine in esecuzione sull'host dovranno essere eseguite automaticamente con PHP 7, oppure l'host offrirà un meccanismo di aggiornamento. Quest'ultimo dovrebbe essere il caso normale. A causa della minore compatibilità verso il basso, c'è sempre il rischio di problemi con i plug-in e i temi.

Ormai la maggior parte degli host dovrebbe offrire un'opzione corrispondente. In caso contrario, le cose potrebbero diventare difficili per i futuri progetti WordPress.

Come cliente diRaidboxes, ad esempio, hai la possibilità di cambiare i tuoi BOX tra PHP 7 e la versione precedente PHP 5.6 con un solo clic.

Abilita PHP7 per WordPress su Raidboxes
Su Raidboxes , PHP7 può essere attivato e disattivato per i tuoi progetti WordPress con un semplice clic nelle impostazioni del sito.

Conclusione: PHP 7 offre ai progetti WordPress un enorme aumento delle prestazioni

In generale, l'aggiornamento della versione di PHP per WordPress è altamente consigliato. Tuttavia, può succedere che alcuni plugin importanti o il tuo tema non supportino PHP 7. In questo caso, devi contattare il produttore per sapere quando e come il programma sarà reso compatibile.

Nel peggiore dei casi, dovrai aspettare o trovare un'alternativa per il programma in questione. Ciò significa che dovrai investire un po' di lavoro a questo punto, ma potrebbe essere una buona occasione per riprogettare il tuo sito dal punto di vista tecnico e del design e aiutarti a rendere WordPress a prova di futuro.

In ogni caso, dovresti affrontare la questione di PHP 7 nel prossimo futuro. PHP 7 diventerà il requisito minimo per WordPress già a metà 2017.

A proposito: l'attuale versione 5.6 di PHP non è stata aggiornata dalla fine del 2016. È quindi opportuno considerare il passaggio a PHP 7 il prima possibile.

Hai domande sul passaggio di WordPress alla versione 7 di PHP? Allora scrivi semplicemente un commento a questo articolo.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più i nostri contenuti. Grazie!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.