Cosa RGPDsignifica per il vostro email marketing

Vivien Beischau Aggiornato il 21.10.2020
3 Min.
newsletter dsgvo
Ultimo aggiornamento il 21.10.2020

L'unica entrata in vigore del regolamento di base dell'UE sulla protezione dei dati dal 25 maggio ha portato alcuni cambiamenti. Affinché sappiate quali requisiti dovete osservare d'ora in poi per il vostro e-mail marketing, Vivien Beischau di Newsletter2Go ecco 6 consigli per voi.

Disclaimer

Si prega di notare che questo articolo è solo a scopo informativo e non deve essere espressamente inteso come consulenza legale. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per l'accuratezza e la completezza delle informazioni fornite.

In 6 passi i requisiti dell'RGPD attrezzo:

1. spedizione solo con Double-Opt-In

Se si desidera raccogliere dati personali, è sempre necessario il consenso dell'interessato o un'autorizzazione legale. Tale consenso deve essere registrato e deve contenere un riferimento alla possibilità di revoca in qualsiasi momento. Per il vostro e-mail marketing, ciò significa che avete bisogno del permesso di tutti i destinatari in anticipo per inviare loro il vostro mailing. Se non avete il loro permesso, non siete autorizzati ad inviare loro alcuna newsletter.

È importante includere un riferimento all'informativa sulla privacy nell'e-mail di consenso e nel modulo di registrazione. Assicuratevi che la persona interessata possa prenderne visione in qualsiasi momento.

Attenzione: questo riguarda anche i clienti che ricevono già newsletter da voi. Assicuratevi che abbiano accettato di ricevere la newsletter, ad esempio utilizzando una procedura di doppio opt-in. Se è già in grado di dimostrare un chiaro consenso da parte dei destinatari, non è necessario un ulteriore consenso.

Il Double-Opt-In: una registrazione alla newsletter conforme alla legge fornisce la procedura del doppio opt-in dar. L'interessato inserisce il proprio indirizzo e-mail nel modulo di registrazione e si permette così di essere inserito in una lista di distribuzione. L'utente riceve quindi un'e-mail di conferma e quindi la possibilità di confermare la registrazione in modo giuridicamente vincolante. Il processo DOI è completo quando il destinatario ha confermato questa e-mail.

invio e-mail RGPD

2. utilizzare un software di spedizione conforme alla legge

Ci sono alcuni requisiti per un software di spedizione conforme alla legge che dovreste prendere in considerazione. Una delle caratteristiche del software di mailing conforme alla legge è che i server per l'invio dei mailing si trovano in Germania. I fornitori di servizi sono testati e dispongono dei relativi certificati di protezione dei dati.

Il contratto per l'elaborazione dell'ordine deve essere sempre concluso.

3. garanzia di sicurezza dei dati

Dovete essere consapevoli del fatto che dovete assicurarvi che nessuna persona non autorizzata abbia accesso ai dati sensibili dei vostri clienti. È quindi necessario adottare misure tecniche e organizzative adeguate (password, cifratura, ecc.) nell'elaborazione dei dati, affinché i dati dei vostri clienti siano sicuri.

4. prestare attenzione all'economia dei dati

Nell'ambito della raccolta dei dati è necessario prestare attenzione all'economia dei dati. Ciò significa che i dati vengono raccolti solo per uno scopo specifico e possono essere utilizzati solo a tale scopo. Mostrate ai vostri interessati esattamente a cosa servono i loro dati. Inoltre, l'utente non può raccogliere dati che non siano appropriati allo scopo.

Esempio: per la registrazione alla newsletter è necessario solo l'indirizzo e-mail. Naturalmente è possibile richiedere ulteriori dati, ma queste informazioni sono facoltative e devono essere contrassegnate come tali.

5. completare la procedura di iscrizione

La trasparenza è importante e crea fiducia. Nel marketing via e-mail, questo si riferisce, ad esempio, al modulo di registrazione per la newsletter. Comunicate chiaramente cosa riceve il vostro destinatario e a cosa servono i suoi dati. Si noti che è possibile contrassegnare la richiesta di indirizzo e-mail solo come obbligatoria. Tutte le altre informazioni non devono essere obbligatorie per l'utente per rendere effettiva la registrazione alla newsletter.

Un altro suggerimento per il modulo di registrazione: Si prega di notare che è possibile annullare l'iscrizione alla newsletter in qualsiasi momento. Si consiglia inoltre di integrare un link alla dichiarazione di protezione dei dati, che il cliente deve accettare barrando la casella.

6. le chicche non sono gratuite

Potete continuare a motivare i vostri clienti ad abbonarsi alla vostra newsletter con buoni o offerte speciali. Solo con chicche o omaggi, come white paper, infografica, e-book ecc., che sono combinati con una registrazione alla newsletter, è necessario proprio su questo scambio.. Poiché il potenziale cliente paga con i suoi dati, non può chiamare l'azienda "gratis" e deve indicare chiaramente che si sta abbonando alla newsletter.

Resta da dire...

... che con l'entrata in vigore della RGPD direttiva, la protezione dei dati personali avrà la massima priorità. Se questi requisiti vengono implementati, siete sulla buona strada per rendere il vostro e-mail marketing RGPDconforme e multe orribili da evitare. Nel nostro Libro bianco sulla regolamentazione di base dell'UE in materia di protezione dei dati abbiamo nuovamente raccolto tutti i fatti importanti, potete semplicemente scaricarlo.

Vivien è agente di vendita per Newsletter2Go. L'azienda è stata fondata nel 2011 a Berlino ed è diventata uno dei principali fornitori di servizi software di email marketing in Germania.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * marcato.