Cosa significa RGPD per il tuo email marketing

Vivien Beischau Ultimo aggiornamento 21.10.2020
3 Min.
newsletter dsgvo
Ultimo aggiornamento 21.10.2020

La sola entrata in vigore del regolamento generale sulla protezione dei dati dell'UE dal 25 maggio ha portato con sé alcuni cambiamenti. Vivien Beischau di Newsletter2Go ha messo insieme 6 consigli per te in modo che tu sappia quali requisiti devi osservare per il tuo email marketing d'ora in poi.

Disclaimer

Si prega di notare che questo articolo è solo a scopo informativo e non deve essere espressamente inteso come un consiglio legale. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per l'accuratezza e la completezza delle informazioni presentate.

Implementa i requisiti di RGPD in 6 passi:

1. spedizione solo con Double-Opt-In

Se volete raccogliere dati personali, avete sempre bisogno del consenso della persona interessata o di un permesso legale. Questo consenso deve essere registrato e deve essere fornito un riferimento alla possibilità di revoca in qualsiasi momento. Per il vostro email marketing, questo significa che avete bisogno del permesso di tutti i destinatari in anticipo per inviare loro il vostro mailing. Se non c'è il consenso, non si può inviare loro nessuna newsletter.

È importante che tu abbia annotato un riferimento alla politica sulla privacy nell'e-mail di consenso e nel modulo di registrazione. Assicuratevi che la persona interessata possa visualizzarlo in qualsiasi momento.

Attenzione: questo vale anche per i clienti che già ricevono newsletter da voi. Assicurati che abbiano accettato di ricevere la newsletter, per esempio attraverso un processo di doppio opt-in. Se puoi già provare un chiaro consenso da parte dei tuoi destinatari, non è necessario un ulteriore consenso.

Il doppio opt-in: una registrazione legalmente sicura della newsletter è la procedura del doppio opt-in. L'interessato inserisce il suo indirizzo e-mail nel modulo di registrazione e viene così incluso in una lista di distribuzione. L'utente riceve poi un'e-mail di conferma e quindi la possibilità di confermare la registrazione in modo legalmente sicuro. Il processo DOI è completato quando il destinatario ha confermato questa e-mail.

spedizione di e-mail RGPD

2. usare un software di spedizione legale

Ci sono alcuni requisiti per un software di mailing legalmente sicuro che dovreste considerare. Tra le altre cose, un software di mailing legalmente sicuro è caratterizzato dal fatto che i server per l'invio degli invii sono situati in Germania. I fornitori di servizi sono controllati e dotati di adeguati certificati di protezione dei dati.

Un contratto per l'elaborazione commissionata deve essere sempre concluso.

3. sicurezza dei dati garantita

Dovete sapere che dovete assicurarvi che nessuna persona non autorizzata abbia accesso ai dati sensibili dei vostri clienti. Per garantire la sicurezza dei dati dei vostri clienti è necessario adottare misure tecniche e organizzative adeguate (password, crittografia, ecc.) durante il trattamento dei dati.

4. prestare attenzione all'economia dei dati

Nel contesto della raccolta dei dati, si dovrebbe prestare attenzione all'economia dei dati. Questo significa che i dati sono raccolti solo per uno scopo specifico e possono essere utilizzati solo per quello scopo. Mostrate ai vostri soggetti di dati esattamente per cosa stanno dando i loro dati. Inoltre, non si devono raccogliere dati che non sono appropriati allo scopo.

Esempio: per la registrazione alla newsletter è necessario solo l'indirizzo e-mail. Naturalmente, si possono anche richiedere dati aggiuntivi, ma queste informazioni sono volontarie e devono essere contrassegnate come tali.

5. completare il processo di iscrizione

La trasparenza è importante e assicura la fiducia. Nell'email marketing, questo si riferisce al tuo modulo di registrazione alla newsletter, per esempio. Comunicate chiaramente ciò che il vostro destinatario sta ricevendo e per cosa sta dando i suoi dati. E notate che potete marcare la query dell'indirizzo e-mail solo come campo obbligatorio. Tutte le altre informazioni non devono essere obbligatorie per l'utente al fine di rendere effettiva la registrazione alla newsletter.

Un altro suggerimento per il modulo di iscrizione: Indicare che è possibile cancellarsi dalla newsletter in qualsiasi momento. È anche consigliabile integrare un link alla politica sulla privacy, che il cliente deve accettare con un segno di spunta.

6. le chicche non sono gratis

Puoi ancora motivare i tuoi clienti a iscriversi alla tua newsletter con coupon o promozioni. Solo nel caso di goodies o freebies, come whitepapers, infografiche, e-books, etc., che sono combinati con un abbonamento alla newsletter, devi spiegare ai tuoi clienti esattamente cos'è questo scambio. Dato che il potenziale cliente sta pagando con i suoi dati, non puoi chiamare l'affare "gratis" e devi rendere chiaro che si sta iscrivendo alla newsletter.

Resta da dire...

... che con l'entrata in vigore di RGPD la protezione dei dati personali assume la posizione più alta. Se questi requisiti sono implementati, siete sulla buona strada per rendere il vostro email marketing RGPD conforme ed evitare multe orrende. Nel nostro Whitepaper sul regolamento generale sulla protezione dei dati dell'UE abbiamo compilato tutti i fatti importanti, potete semplicemente scaricarlo.

Vivien è un agente di vendita presso Newsletter2Go. L'azienda è stata fondata nel 2011 a Berlino e da allora si è sviluppata in uno dei principali fornitori di servizi software di email marketing in Germania.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.