Marketing etico: come si commercializza conta

8 Min.
pratiche di marketing etico

Stiamo tutti diventando più consapevoli di come sono fatti i nostri prodotti e chiediamo alle aziende di adattarsi. I marchi etici stanno mostrando alle grandi aziende che il futuro sta nelle catene di fornitura pulite, nelle pratiche di lavoro eque e diversificate e in un'etica orientata allo scopo. Il modo in cui gestisci i tuoi affari è importante. Lo stesso vale per il modo in cui lo commercializzate. In questo articolo, imparerai quattro strategie di marketing non manipolative che attirano e nutrono i clienti di oggi.

Perché il marketing etico è importante

Il marketing tradizionale è un catalizzatore della distruzione ambientale, della crudeltà verso gli animali e dei problemi psicologici e finanziari come la dipendenza dallo shopping e il debito. Questo è ciò che dà al marketing un cattivo nome. E giustamente.

Per essere giusti, non è il marketing in sé ad essere malvagio. È stato abusato solo a causa dell'avidità umana. Le maree stanno cambiando (letteralmente) mentre la consapevolezza aumenta. L'attuale crisi di una pandemia, il cambiamento climatico e i disordini sociali stanno ispirando le persone a cambiare permanentemente i loro stili di vita, a ripensare le loro decisioni di acquisto e a cercare e sostenere marchi etici.

Il cambiamento climatico, per esempio, ispira le persone a riutilizzare, riciclare, riparare, fare da sé o smettere di comprare prodotti. Tuttavia, abbiamo bisogno di cose nuove di tanto in tanto e quando un acquisto è necessario, i consumatori fanno prima le loro ricerche per assicurarsi che l'azienda e i prodotti siano in linea con i loro valori.

Questo cambio di paradigma nella mentalità di acquisto vi dà l'opportunità di valutare e ottimizzare i vostri processi aziendali in modo da poter continuare a crescere e prosperare in questo mondo che cambia.

I vostri clienti non vogliono essere manipolati o mentiti e voi non volete dover gestire un team di gestione delle crisi.

Man mano che i consumatori diventano più consapevoli delle questioni sociali e dei processi di produzione dannosi, diventano anche più sensibili alle manipolazioni nel marketing. Alcune aziende sono costrette a ritirare campagne pubblicitarie irrispettose per woke-washing, mentre altre vengono portate in tribunale per greenwashing.

  • Woke-washing è quando un'azienda o una persona sfrutta un problema sociale per il proprio beneficio. Per lo più sotto forma di pubblicità. È rischioso e criticato quando questa causa non è ancorata ai suoi valori fondamentali, il che la rende cieca alle implicazioni.
  • Greenwashing significa affermare di essere rispettosi dell'ambiente anche se non lo si è. Questo purtroppo è diventato una pratica di marketing standard.
Marketing etico: Greenwashing
Non fatevi ingannare: La plastica monouso non è ecologica.

Per andare sul sicuro, si dovrebbe usare una strategia di marketing non manipolativa che è più in linea con la natura umana.

Cos'è il marketing etico?

Per semplificare: il marketing tradizionale persuade i consumatori a comprare qualcosa. Non importa cosa.

Il marketing etico aiuta i consumatori a fare scelte informate attraverso la trasparenza, l'autenticità e la consapevolezza. Come proprietario di un'azienda, hai bisogno di vendere i tuoi prodotti o servizi. L'approccio di marketing che scegliete è un riflesso di come gestite il vostro business.

Dove c'è gratitudine, c'è anche sostegno e lealtà.

Se si adotta un approccio etico e non manipolativo, i vostri clienti vi saranno grati perché si sentiranno rispettati e compresi. 

L'approccio di marketing non manipolativo

Implementa queste quattro pratiche nella tua strategia di marketing:

  1. Utilizzare prezzi rotondi
  2. Essere trasparenti
  3. Incoraggiare l'abbondanza e la pazienza
  4. Adottare un sano atteggiamento competitivo

Questi suggerimenti sono solo questo: idee che potete prendere e fare vostre.

Ti incoraggio anche ad ascoltare la tua intuizione quando lavori alla tua prossima attività di marketing e a cercare dei segnali nelle campagne di marketing esterne. Se qualcosa non sembra giusto, di solito significa che non è giusto.

Fai quello che ti sembra giusto per te, il tuo marchio e i tuoi clienti.

#1: Usare prezzi arrotondati

Tattica di manipolazione: arrotondare i prezzi: 2,99, 347, 997.

Creati più di un secolo fa, i prezzi d'incanto ci fanno vedere un numero più piccolo a sinistra e ci fanno sentire come se stessimo facendo un affare. Questi prezzi sono usati ovunque e sono così profondamente incorporati nel nostro cervello che non ci pensiamo nemmeno.

Non sto suggerendo che siete manipolatori quando li usate nella vostra strategia dei prezzi. Vi sto suggerendo di pensare alla vostra intenzione quando li usate. È solo perché lo fanno tutti gli altri?

Se usiamo i prezzi di fascino per abitudine, si stabilisce il tono che non vale la pena di cambiarli. Perché preoccuparsi di cambiare un sistema in funzione?

Potrei anche chiedermi: "Perché dovrei preoccuparmi di fare i miei prodotti per evitare i rifiuti di plastica - la plastica sarà ancora prodotta e comprata? Vero. Ma voglio sostenere più plastica in questo mondo quando posso facilmente evitarla? No.

Dopo che ho scritto sui prezzi del fascino in un grande gruppo aziendale su Facebook, alcune persone hanno commentato: "È solo un numero. Non siamo stupidi, sappiamo cosa stiamo pagando". Anche vero, è solo un numero. E quel numero funziona. Proprio come le altre tattiche di manipolazione.

Date ai vostri prodotti il prezzo che meritano.

E poi c'è questa prospettiva. Quando vediamo un cartellino del prezzo con .99 alla fine, mettiamo automaticamente quel prodotto nella categoria economica e inferiore. Pensiamo che sia in vendita. Se i tuoi prodotti sono economici e di bassa qualità, i prezzi di charme possono funzionare meglio per te e per i tuoi clienti, ma se non è così, pensa a cosa stai facendo alla reputazione dei tuoi prodotti e della tua azienda.

In uno studio del 2015 pubblicato dalla Oxford University Press, c'era la prova che i sentimenti determinano la nostra percezione del prezzo. Hanno concluso che i prezzi arrotondati, al contrario dei prezzi a fascino, sono più leggibili e comprensibili e quindi è più probabile che si basino sui sentimenti. Le decisioni di acquisto sono spesso emotive e coloro che sono emotivamente attaccati a un prodotto sono più propensi a fidarsi di un prezzo rotondo.

Se si mette un cartellino del prezzo di charme su un prodotto di alta qualità, potrebbe destare sospetti. Ci si potrebbe chiedere se il prodotto è davvero di alta qualità. Quando usi numeri arrotondati, dici ai tuoi clienti che i tuoi prodotti meritano il prezzo che hanno. 

Se vuoi cambiare i tuoi prezzi, inizia una conversazione e condividi le tue opinioni sulla manipolazione del marketing. Questo non solo farà sapere ai vostri clienti che siete impegnati a mantenere il vostro marketing libero da manipolazioni. Costruirà anche l'impegno e l'anticipazione per "cosa c'è dopo?", che puoi incorporare nella tua strategia di contenuti. Se vuoi leggere di più su questo, leggi il mio articolo specifico sulla manipolazione dei prezzi.

#2 Essere trasparenti

Tattiche di manipolazione: Disonestà, greenwashing

La trasparenza significa qualcosa di diverso per ognuno, proprio come la parola sostenibilità.

Per me, trasparenza significa essere aperto e onesto, come te:

  • gestisci il tuo business
  • fabbricare i vostri prodotti
  • trattare i vostri dipendenti, partner, clienti, concorrenti, ecc. 
  • Piano per i miglioramenti
  • Assumersi la responsabilità degli errori

I tuoi clienti potrebbero già sapere che usi un hosting verde WordPress per il tuo sito web, ma non sanno nulla della tua catena di approvvigionamento da cima a fondo, come ti procuri i materiali, chi sono i tuoi partner, chi cuce i tuoi vestiti, da dove vengono i tuoi chicchi di caffè, o se i tuoi dipendenti e partner sono pagati e trattati equamente?

Rispondete a questo tipo di domande prima che vi vengano poste e i vostri clienti si sentiranno sicuri nel loro processo decisionale.

Se mostrate anche ai vostri clienti che state lavorando su certe aree, dite loro che sono abbastanza importanti per voi da fare questo investimento. Mostra anche la tua vulnerabilità, il che rende il tuo marchio più affidabile. 

È sempre meglio rispondere alle domande prima che vengano poste.

Per esempio, se usate la plastica nel vostro imballaggio ma state cercando una soluzione biodegradabile, i vostri clienti vorranno sapere cosa state facendo. Mostrando loro i primi passi che avete fatto e dando un termine per quando potrete offrire la soluzione migliore, guadagnerete fiducia. 

Se scrivete solo: "Ci stiamo lavorando" e nient'altro, potrebbe essere visto come greenwashing. Se sei sulla buona strada per diventare più ecologico, congratulazioni! È un lavoro e ci vuole tempo per presentare le informazioni ai tuoi clienti nel miglior modo possibile, ma è fattibile e ne vale la pena a lungo termine. Approfitta di questa incredibile opportunità per guadagnare la fiducia dei tuoi clienti aprendo la porta del tuo backend.

Negozio online del peccatore del clima? Come puoi vendere in modo sostenibile

Hai un negozio online o ti piace fare acquisti online? E volete ancora agire in modo sostenibile? Non è così facile. Elenchiamo i consigli più importanti su come lo shopping online e la protezione del clima possono essere meglio conciliati.

#3: Incoraggiare la pazienza e l'abbondanza

Tattiche di manipolazione: Urgenza e scarsità

L'urgenza e le tattiche di scarsità ispirano un'azione rapida e causano ansia e FOMO - la paura di perdersi.

I messaggi e le tecnologie (per esempio i timer per il conto alla rovescia, le offerte limitate) che servono solo a guidare una vendita sono considerati tattiche di urgenza o di scarsità. C'è una zona grigia in cui penso che alcune cose vadano bene mentre altre sono manipolative.

"Rimangono solo 2 posti - Iscrivetevi ora!" quando in realtà sono rimasti 10 posti è disonesto. "2 giorni per iscriversi" non è quando fissi una scadenza per il tuo lancio non evergreen.

Tuttavia, se qualcuno vi chiede se avete intenzione di iniziare lo stesso programma più avanti nell'anno e voi mentite e dite "no" solo per ottenere la vendita ora, state attenti perché probabilmente vi si ritorcerà contro più tardi.

Se rimani onesto, forse non riuscirai a riempire il posto ora, ma guadagnerai la fiducia del tuo cliente, che sarà più motivato a partecipare in seguito. Saranno anche più inclini a partecipare attivamente, a completare il vostro programma e a darvi un feedback positivo.

Se risvegliate un senso di abbondanza e di pazienza nei vostri clienti, sarete rispettati e ricompensati da entrambe le parti.

Ce n'è sempre abbastanza per tutti e non ci sono emergenze nel marketing.

#4: Abbracciare un sano spirito competitivo

Tattiche di manipolazione: svergognare la concorrenza

La collaborazione è la nuova competizione. O lo è? Recentemente ho letto la parola "coopetition" da questa fonte, che significa "cooperazione tra concorrenti commerciali nella speranza di risultati reciprocamente vantaggiosi". È stato originariamente coniato nel 1913!

Anche con oltre 100 anni di esperienza nella collaborazione, la paura umana della concorrenza è reale. Si spende così tanto tempo ed energia pensando a come "battere la concorrenza".

Per esempio, questa mentalità malsana permette la paura e l'azione urgente, che spesso porta a usare tattiche manipolative per cercare di ottenere più vendite. Porta anche a guerre di marche. Pensate a Coca Cola contro Pepsi o Microsoft contro Apple. Queste guerre sono ancora in corso, anche se nessuno si diverte con le loro bravate.

Questa non è una gara o una lotta e ricordate che c'è abbondanza. Pensate a come si sentiranno i vostri clienti. Vogliono sapere che state spendendo tempo ed energia per i loro bisogni e non per un altro marchio.

Fate ciò che è giusto per i vostri clienti e investite tempo ed energia su di loro, non per battere la concorrenza.

Se i vostri concorrenti sono appassionati della stessa cosa e potete aiutarvi a vicenda, quanto sarebbe eccitante ed efficace lavorare insieme?

Ci sono molti modi semplici e redditizi, come ad esempio:

  • Organizzare un evento insieme, per esempio una sfilata di moda. Nessuno è fedele a un solo marchio di moda, quindi questo è un modo facile per attirare nuovi clienti e creare nuovi disegni combinando le idee. Personalmente ho presentato delle masterclass ai summit online con i miei colleghi del marketing per aiutare i nostri clienti con diverse prospettive ed esperienze.
  • Mettete insieme le vostre risorse per comprare materiali all'ingrosso e creare qualcosa insieme.
  • Condividete lo spazio dell'ufficio, della produzione o della distribuzione invece di investirlo tutto voi, o se avete spazio extra, esternalizzatelo.
  • Creare un mastermind per condividere idee ed esperienze. Questo potrebbe non funzionare per le grandi aziende, ma è molto efficace e prezioso per le piccole imprese. L'ho organizzato con 4 dei miei amici di marketing più di 3 anni fa e ci incontriamo ancora 2 volte al mese.

Se vuoi assicurarti che il tuo marketing sia privo di manipolazioni, leggi e prendi l'impegno del passo etico.

Le tue domande sul marketing etico

Hai provato qualcuno di questi suggerimenti o hai altre idee per evitare la manipolazione nel tuo marketing? Commenta qui sotto per aiutare gli altri ad essere ispirati. Sei interessato al marketing online e a WordPress ? Poi segui RAIDBOXES su Twitter, Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Jessica Lohmann è un'esperta di marketing e ha guidato team di marketing in vari settori negli Stati Uniti e in Germania. Ha fondato Ethical Brand Marketing nel 2018 per sviluppare e implementare strategie di marketing etico per gli imprenditori sociali. Come speaker, autrice di libri eco-fantasy per bambini e membro di 1% for the Planet, S.E.N.D. e.V. e Doctors Against Animal Testing, la più grande passione di Jessica è proteggere gli animali e il nostro ambiente.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.