Con la ricerca delle parole chiave per il successo del SEO: istruzioni passo dopo passo

Dominik Stein Ultimo aggiornamento il 20.10.2020
17 Min.
parola chiave seo
Ultimo aggiornamento il 20.10.2020

Quale errore fanno più spesso i lavoratori autonomi nel marketing online? La mia risposta a questa domanda è: non fanno ricerche sulle parole chiave, creano contenuti che nessuno cerca e quindi non ottengono risultati. Benvenuti nel mondo della ricerca sulle parole chiave. Un mondo in cui la mancanza di preparazione costa budget, tempo e risorse. Vi guiderò passo dopo passo attraverso la ricerca completa.

La buona notizia è che una ricerca per parole chiave può richiedere un certo tempo, ma molti siti web sono pieni di potenziale inutilizzato. La successiva start-up di Amburgo è riuscita a triplicare il suo traffico con poco sforzo. Perché è solo attraverso una ricerca per parole chiave che l'azienda si è resa conto di essere già classificata per parole chiave con un elevato volume di ricerca. Mancava solo il contenuto appropriato:

Traffico per parola chiave di ricerca
Aumento del traffico dopo la ricerca di parole chiave precedente

Le basi prima di tutto! Fondamenti della ricerca per parole chiave

Prima di mostrarvi gli strumenti e le possibili tecniche per eseguire una ricerca per parole chiave, vorrei introdurvi le basi della ricerca per parole chiave.

Cosa sono le "parole chiave"?

Ogni volta che noi ottimizzatori di motori di ricerca parliamo di parole chiave, intendiamo le parole chiave e le frasi che gli utenti - i vostri potenziali clienti - inseriscono nel motore di ricerca di loro scelta.

Sia Google che diversi strumenti online forniscono dati sulla frequenza mensile di ricerca di questi termini di ricerca. Questo volume di ricerca aiuta noi marketer online a distinguere le parole chiave significative da quelle insignificanti.

Questo rende la ricerca di parole chiave un must per le aziende online che vogliono costruire traffico organico. Perché in questo modo è possibile scoprire in anticipo se vale la pena di investire in testi e contenuti adeguati. E il tempo è denaro, come è noto.

Tipi di parole chiave

Nell'ottimizzazione dei motori di ricerca, le parole chiave sono suddivise in diverse categorie. Ogni categoria ha il suo carattere. Perché dietro ogni parola chiave c'è una diversa intenzione di ricerca dell'utente e quindi risultati diversi. La seguente classificazione approssimativa aiuta a riconoscere quale volume di ricerca o quale tipo di traffico è previsto nella rispettiva categoria:

Parola chiaveCaratteristiche / Proprietà
Parole chiave di coda breviI gruppi di parole che sono limitati a 1-3 parole, sono brevi e rilevanti, hanno un grande volume di ricerca e di solito hanno una forte concorrenza. Per esempio la pizza.
Parole chiave della coda lungaGruppi di parole che trattano già un argomento in modo molto più specifico. Volume di ricerca significativamente più basso. Ma in cambio di una concorrenza relativamente minore e di tassi di conversione più elevati. Per esempio: perché la pizza ti fa ingrassare?
Parole chiave locali (Geo Targeting Keywords)Parole chiave che si riferiscono a un luogo o a una posizione geografica. Ad es. servizio di consegna pizza a Berlino.
Parole chiave semanticheLe parole chiave che assomigliano a una parola chiave, sono sinonimi o sono ordinate in un ordine diverso.
parole chiave del marchioParole chiave che si riferiscono esplicitamente a un marchio, prodotto o nome della società. Esempio: Dominos Pizza.
Parole chiave del concorrenteParole chiave che si riferiscono a un marchio, un prodotto o un servizio della concorrenza. Per RAIDBOXES esempio: WPEngine WordPressPremium Web Hosting.
Parole chiave commerciali / Parole chiave transazionaliParole chiave con riferimento all'acquisto. Con questi gruppi di parole chiave si può già intuire che il ricercatore è interessato a un prodotto e sta valutando di acquistarlo o sta già confrontando le offerte.

L'argomento è vasto. Così ampia che ogni marketer online gestisce queste categorie in modo leggermente diverso. Per ulteriori informazioni sulle query di ricerca, vedere le Linee guida sulla qualità della ricerca di Google a partire da pagina 66.

Intenzione di ricerca - Quali parole chiave sono rilevanti per la mia attività?

I motori di ricerca hanno fatto del loro mestiere dare sempre all'utente la risposta migliore ad una domanda. Non è così facile con un pool di migliaia di risposte possibili. Per fornire ai propri utenti i risultati più rilevanti, i motori di ricerca devono essere in grado di dedurre ciò che il ricercatore cerca con la sua interrogazione.

Nel mondo del marketing online, questo è conosciuto come l'intento di ricerca.

In qualità di gestore di un sito web, dovreste sempre chiedervi che tipo di informazioni cerca il ricercatore quando fa una ricerca per parole chiave - e adattare i vostri contenuti di conseguenza all'obiettivo del visitatore.

Continuo a vedere metodi SEO superati, come la creazione di pagine satellitari - con la speranza di classificarsi in altri distretti. Oppure la creazione di centinaia di sottopagine con ogni quartiere di una grande città. Non solo questi metodi sono lo spam e il pericolo di interferire con la vostra stessa classifica. Inoltre, non è certamente nell'interesse dei vostri clienti se vengono inoltrati all'indirizzo sbagliato. O se ricevono informazioni false su un prodotto. E non è certo nell'interesse dei motori di ricerca.

Prendete come esempio la parola chiave "Assemblare PC". Vengono visualizzati solo i risultati degli acquisti. L'intenzione di ricerca alla base di questo termine è chiara a Google:

Intenzione di ricerca Parola chiave
Google cerca di riconoscere l'intenzione di ricerca della parola chiave

Ma solo cambiando la nostra query di ricerca in "Consigli per la compilazione del PC", si rivela un'intenzione completamente diversa nella nostra query. Google ci fornisce ora contenuti informativi:

Informazioni sull'intenzione di ricerca
Il cambiamento dell'intenzione di ricerca di informazioni

Poiché l'intenzione di ricerca determina quindi il contenuto futuro dei nostri argomenti, si consiglia di dare prima un'occhiata ai risultati della ricerca. Poi si avrà un'idea del tipo di contenuto che l'utente desidera.

Un negozio online con un configuratore per PC potrebbe perdere preziose opportunità di traffico se si affida esclusivamente alla commercializzazione del suo configuratore per PC. Questo semplicemente non si classificherebbe come una richiesta di ricerca informativa.

Passo dopo passo alla ricerca di parole chiave

Ci sono tutti i tipi di metodi per eseguire una ricerca per parole chiave. Anche se potreste voler investire più tempo nella promozione o nella creazione di contenuti, la ricerca per parole chiave è obbligatoria. Tuttavia, vi suggerisco di fare la ricerca sulle parole chiave con coscienza e attenzione. Decide non in modo insignificante sul successo dei vostri contributi.

In questo tutorial creeremo una mappa mentale con le parole chiave rilevanti, di più su questo in un attimo. Il tutto avrà un aspetto simile a questo:

ricerca sulle parole chiave della mappa mentale dell'immagine
L'obiettivo della vostra ricerca: una mappa mentale con le vostre parole chiave rilevanti.

Tra parentesi della mappa mentale è possibile vedere il volume di ricerca dei termini di ricerca correlati. Il vantaggio di questo metodo è che le nostre parole chiave sono ordinate per volume di ricerca e anche per strumento. Questo ci permette di strutturare facilmente le parole chiave in un secondo momento.

Suggerimento: le parole chiave della tua mappa mentale che non entrano nel tuo contenuto sono eccellenti per i post separati del blog o le sottopagine successive. Lì potete usare i link interni per rafforzare il riferimento alle vostre parole chiave più importanti (argomento principale).

Dopo la nostra ricerca sulle parole chiave porteremo le parole chiave di questa mappa mentale nella seguente struttura:

struttura del contenuto dell'immagine in base alla ricerca per parola chiave
Struttura delle parole chiave ricercate

In questo esempio, il riferimento di lavoro è la "Parola chiave del seme", che costituirà la voce principale (H1) sul nostro sito. Le parole chiave correlate con il maggior volume di ricerca formeranno le sottovoci (H2). I visitatori di un sito web di solito cercano solo determinate informazioni. Le sottovoci sono una guida perfetta per aiutarvi a iniziare con i vostri contenuti.

Anche i motori di ricerca traggono vantaggio da questa struttura, in quanto possono "capire" meglio il contenuto del vostro sito web. Questi argomenti possono essere a loro volta ampliati con ulteriori sotto-argomenti (H3).

Le parole chiave che non hanno un volume di ricerca elevato possono corrispondere agli argomenti delle nostre sottovoci. Queste parole chiave ci danno idee con cui possiamo riempire i nostri contenuti in un secondo momento.

Il vantaggio di questo metodo è che non è necessario essere esperti in un argomento. Sulla base della ricerca delle parole chiave e della struttura elaborata con essa, si è immediatamente consapevoli di quali contenuti sono rilevanti per i propri utenti. Dovete solo concentrarvi sul lavoro attraverso le "parole chiave". Oppure potete trasmettere questa struttura ad autori idonei.

Fase 1: Brainstorming - raccolta di idee di parole chiave

In questa guida presumo che abbiate già ricevuto alcune idee o istruzioni per quale parola chiave volete ottimizzare.

In caso contrario, aprite un documento separato e prendete appunti su potenziali argomenti di cui potreste scrivere. Sono sufficienti parole chiave grezze. Come gli hobby o gli argomenti che ti interessano. Problemi che voi o il vostro ambiente avete affrontato negli ultimi mesi e che siete stati in grado di risolvere. Queste possono anche essere decisioni di acquisto.

Se il contenuto futuro riguarda i servizi della vostra azienda, scrivete i servizi o i prodotti grezzi che la vostra azienda offre. Non pensate solo ai prodotti che volete vendere voi stessi. Ma anche domande che alla fine portano al vostro servizio. Dopo tutto, potreste essere la soluzione ai problemi dei vostri utenti.

Poi inserirli nella maschera di input di Google. Autocompleto di Google / Google Suggest Feature vi darà le idee già al momento dell'inserimento di quali parole chiave in combinazione con il vostro servizio vengono cercate anche da altre persone. Utilizzate questi suggerimenti come ispirazione per la vostra ricerca di parole chiave e la vostra gamma di prodotti.

Testimonial di Google Autosuggest KW
Utilizzare la funzione di completamento automatico di Google Search

Alla fine dei risultati della ricerca, tra l'altro, vengono forniti ulteriori suggerimenti per quella parola chiave. Questi potrebbero anche contenere utili suggerimenti per la vostra ricerca sulle parole chiave:

Termini di ricerca correlati in serps
Google mostra ricerche simili

Passo 2: Con Freemind alla mappa mentale delle parole chiave

FreeMind è un software open source per la creazione di mappe mentali. Il programma è disponibile gratuitamente sia per MacOS che per Windows. Potete scaricarlo qui: http://freemind.sourceforge.net/wiki/index.php/Main_Page.

  1. Apri FreeMind e scrivi la tua parola chiave al centro. Da qui è possibile creare una nuova scheda con il tasto "EINFG" (MacOS: Tabulatore). Suddividetelo in base all'intenzione di ricerca o alla piattaforma per mantenere la visione d'insieme.
  2. Organizzate le vostre parole chiave in base agli strumenti o ai sottoargomenti che utilizzate. Ordinate sempre le parole chiave trovate in base al volume di ricerca più alto.
  3. Gli argomenti completati possono essere cancellati in seguito con un pennarello, in modo da non perdere la visione d'insieme!
Struttura Parola chiave fonti Mindmap
La struttura delle fonti di parole chiave in una mappa mentale

Fase 3: dare una prima occhiata al concorso e ai risultati della ricerca

Dopo aver confermato il termine di ricerca nella maschera di input di Google, diamo un'occhiata completa ai risultati di ricerca presentati. Già dalle Serps (pagine dei risultati dei motori di ricerca) è possibile ottenere molte informazioni su una parola chiave.

Intenzione di ricerca: Quale tipo di contenuto domina i risultati della ricerca? Principalmente prodotti, siti web di e-commerce e annunci di acquisti? Poi diventa difficile raggiungere le classifiche con un sito di puro contenuto.

Concorrenza: Quanto sono "forti" i domini delle prime 5 posizioni? I risultati sono domini ad alta autorità (ad esempio Wikipedia) o piuttosto siti web privati, portali di notizie e forum?

I risultati o le pagine sono ottimizzati? Buone metadescrizioni, pagine di atterraggio ben progettate o testi lunghi possono essere indicatori per un'ottimizzazione dei motori di ricerca di successo.

Se si utilizza uno strumento di backlink: I backlink di alta qualità puntano a queste urne?

Dati strutturati: Ulteriori informazioni sul termine di ricerca vengono visualizzate direttamente nei risultati della ricerca o viene anche data una risposta? Questo può anche essere un indicatore per un'ottimizzazione dei motori di ricerca di successo. In questo caso, come gestore del sito, devi fare lo stesso della concorrenza:

  • Recensire le stelle (Google stars) nei risultati della ricerca
  • Le domande di ricerca trovano risposta direttamente nei risultati della ricerca
  • Caselle "FAQ" / "Come fare" sotto la maschera di immissione
  • "Ricette" (Rich Cards) direttamente nei risultati della ricerca

I cosiddetti Rich Snippets sono abilitati da Structured Data e possono essere utilizzati per calcolare il CTR (tasso di click through) dei risultati della ricerca. Se nessun operatore nella nicchia dei dati strutturati utilizza dati strutturati, si può allo stesso tempo considerare questa come un'opportunità per distinguersi maggiormente nei risultati di ricerca o addirittura apparire in posti di rilievo:

dati strutturati
Esempio di ricchi frammenti nella scena alimentare
carte ricche
Esempio per le Rich Card in Google

Fase 4: verificare il potenziale della parola chiave

Se un rapido sguardo ai risultati della ricerca mostra che potrebbe essere una parola chiave con una concorrenza da debole a media, allora il passo successivo è quello di verificare quanto sia redditizia la parola chiave. Per questo abbiamo bisogno di uno strumento per la ricerca di parole chiave.

Gli utensili a pagamento sono sempre più affidabili degli utensili gratuiti. Questi hanno di solito anche una banca dati di parole chiave più grande e più aggiornata. Ecco alcuni esempi di strumenti online.

I seguenti parametri sono importanti:

  • Il volume di ricerca mostra quanti utenti cercano ogni mese il vostro termine di ricerca.
  • Cost per Click (CPC) è l'acronimo di quanto gli inserzionisti pagano in media per un click su un annuncio per questa parola chiave. I prezzi elevati dei clic sono un indicatore di una forte concorrenza o per le nicchie in cui sono possibili alti profitti.
  • Tendenza di ricerca: Definisce se la parola chiave ha guadagnato o perso importanza negli ultimi mesi.

UberSuggest

UberSuggest vi mostra tutti i dati necessari per la vostra ricerca di parole chiave. L'interfaccia utente con tutte le sue figure chiave può sembrare a prima vista confusa. Ma per i nostri scopi sono necessari solo alcuni numeri e funzioni:

Keyword-Tool Ubersuggest di neilpatel
Lo strumento di parole chiave "Ubersuggest" di Neil Patel

Nel frattempo, UberSuggest può anche analizzare i domini per le parole chiave più redditizie e quindi scoprire per quali parole chiave la concorrenza è ottimizzata. Ma di questo tipo di ricerca sulle parole chiave se ne parlerà più avanti.

Nella scheda "Idee per parole chiave" potete vedere altri suggerimenti per parole chiave correlate. I risultati sono ordinati in base al volume di ricerca:

Parole chiave in Ubersuggest
Ubersuggest vi mostra altre idee di parole chiave.

Poiché queste idee di parole chiave hanno un elevato volume di ricerca, dovreste includerle anche nei vostri contenuti. Sembra che questi argomenti siano rilevanti per un gran numero di utenti. Prendete nota dei suggerimenti che sono rilevanti per la vostra attività nella vostra mappa mentale. Essi formeranno in seguito i sottotitoli o gli argomenti del vostro contenuto.

SEMrush (versione gratuita)

Da un punto di vista personale SEMrush il mio strumento preferito. Ciò è dovuto principalmente all'enorme banca dati delle parole chiave e ai numerosi dati relativi ai siti web e al loro traffico. Il pacchetto più economico costa 99,50 Euro al mese. Ma ciò che non è pubblicizzato da nessuna parte è che SEMrush offre anche l'iscrizione gratuita. Per la maggior parte dei proprietari di piccoli siti web questo è assolutamente sufficiente.

Parole chiave panoramica semrush
Il mio consiglio personale: lo strumento SEO SEMrush.

L'gratisiscrizione include:

  • Accesso limitato a quasi tutti gli strumenti SEO (ottimizzazione OnPage ecc.)
  • Visualizzazione di dati come volume di ricerca, CPC ecc.
  • 10 risultati ciascuno per parole chiave di un dominio o termini di ricerca correlati

Suggerimento: le ricerche possono essere ripetute tutte le volte che si desidera. Con i filtri giusti si ottengono sempre risultati diversi anche nella versione Free, basta scegliere i criteri di ricerca giusti.

Anche il "Keyword Wizard" è utile. Suggerisce ulteriori parole chiave correlate e rilevanti insieme al volume di ricerca. Dalla schermata si può già vedere quanto sia grande la differenza tra le idee di parole chiave e uno strumento gratuito:

Parole chiave idee da semrush
Il mago delle parole chiave di SEMrush

Annotare tutte le parole chiave rilevanti nella mappa mentale. Fissatevi l'obiettivo di scrivere sempre l'articolo più dettagliato su un argomento che non tralasci (!) le domande. Il risultato dovrebbe essere LA risorsa in rete che è considerata un contributo esperto all'argomento. Un articolo di questo tipo merita il primo posto nei risultati della ricerca. Questa dovrebbe essere la vostra ambizione.

Utilizzare Google Auto-Suggest come strumento di parole chiave

A proposito, il più potente di tutti gli strumenti di ricerca per parole chiave è sempre davanti ai nostri occhi - Google Search! In senso stretto: La funzione di autosuggestione della maschera di ingresso. Anche se questo strumento non fornisce dati sul volume di ricerca, i suggerimenti possono certamente tenere il passo con gli strumenti di ricerca per parole chiave. Perché molte di queste soluzioni sono in realtà basate sulla funzione Auto-Suggest.

Questa è la funzione che suggerisce aggiunte alla vostra interrogazione di ricerca:

  1. Aprire una scheda in incognito in un browser a scelta
  2. Vai a google.com
  3. Se non volete vendere un servizio/prodotto locale, assicuratevi di bloccare l'accesso al vostro sito - per evitare suggerimenti di parole chiave locali.
  4. Inserite la vostra parola chiave e la lettera "a" nella maschera di inserimento
  5. Scrivete nella vostra mappa mentale i suggerimenti rilevanti per la vostra parola chiave
  6. Continua con il resto dell'alfabeto
Ricerca Google locale
Blocco dell'accesso alla vostra posizione
Esempio di Google autosuggest
Quindi usare l'autosuggest di Google come strumento di parole chiave.

Questo processo richiede un certo tempo. Ma ha il vantaggio che vengono visualizzati solo i termini di ricerca rilevanti, che spesso vengono ricercati da altre persone nel motore di ricerca. Quali dati sono più affidabili di quelli forniti da Google?

Di solito ci sono una serie di parole chiave longtail o domande con una debole concorrenza, che possono essere implementate sotto forma di FAQ (ad es. tramite Dati strutturati). Questa è un'occasione unica per visualizzare le vostre risposte direttamente nei risultati della ricerca.

Scrivete le parole chiave rilevanti nella vostra mappa mentale per un uso successivo - una volta per tutto l'alfabeto

Suggerimento: a proposito, questo processo può essere trasferito ad altri prodotti Google (ad es. YouTube) per ottenere più idee di contenuti per altri tipi di contenuti.

Ricerca su YouTube autosuggest
Funzione di completamento automatico da YouTube

Suggerimento 2: È possibile accelerare questo processo utilizzando strumenti a pagamento come Hypersuggest da usare. Lo strumento funziona allo stesso modo, ma fa risparmiare tempo prezioso. Tuttavia, la versione gratuita contiene solo 20 risultati per ogni interrogazione.

Hypersuggest
Lo strumento a pagamento "Hypersuggest" ti toglie il lavoro dalle spalle.

Google Trends

Almeno quando si tratta di parole chiave con un elevato volume di ricerca (marchi, prodotti, film, celebrità) Google Trends uno strumento meraviglioso per indagare sulla popolarità di una query di ricerca:

Esempio di Google Trends
Per le parole chiave con un elevato volume di ricerca Google Trends aiuta.

Si può vedere dalle statistiche nell'esempio che l'interesse è costante. Inoltre, sotto "Domande di ricerca simili" riceverete ulteriori idee di parole chiave per il termine di ricerca. Con un po' di fortuna, si possono anche trovare suggerimenti che sono diventati interessanti solo negli ultimi mesi. Se i vostri concorrenti non lavorano ancora con loro: Perfetto!

Lo svantaggio di questo metodo è che spesso funziona solo con i termini di ricerca più diffusi. E questo con quelli che hanno un alto volume di ricerca. Per le nicchie con un volume di ricerca ridotto è difficile trovare informazioni rilevanti.

BONUS: Identificare le idee di parole chiave in base al concorso

Questo metodo di ricerca delle parole chiave è purtroppo utilizzato attivamente solo da poche aziende. A mio parere è il modo più efficace per avere idee per nuove fonti di traffico.

Avete assolutamente bisogno di uno strumento online che sia in grado di mostrare le classifiche dei vostri concorrenti. Più grande è il database delle parole chiave, migliore è la selezione dei suggerimenti.

Uso il SEMrush nella scheda "Ricerca organica". Naturalmente è possibile utilizzare anche il analizzatore di traffico da UberSuggest.

Approfittando della pigrizia della concorrenza

La verità è che quasi nessun operatore del sito sa veramente per quali parole chiave si classifica. Lo strumento più importante, il console di ricerca da Google, non viene utilizzato attivamente dalla maggior parte delle persone. Naturalmente, la maggior parte degli operatori conosce le parole chiave più importanti e ha le idee chiare su quali parole chiave "grandi" vuole classificare. Tutte le "piccole" domande di ricerca vengono rapidamente dimenticate - o non sono nemmeno note.

Si tratta per lo più di parole chiave che vengono menzionate brevemente dal concorso o si classificano passivamente, ma che non trovano molto significato sul sito web. La cosa bella di queste parole chiave è che la disattenzione della concorrenza può essere la vostra più grande possibilità di costruire traffico.

Scopri le classifiche del concorso ("Come fare")

Per prima cosa inserite gli URL dei vostri concorrenti in uno strumento di parole chiave a vostra scelta. Siamo interessati alle posizioni da 4 a 20, nel caso illustrato da SEMrush. Naturalmente, è possibile trovare idee di parole chiave anche nelle posizioni posteriori. Ma aiuta a limitare il numero di posizioni possibili:

Alternativa SEMrush
Analizzare le parole chiave della concorrenza in SEMrush

Allo stesso tempo, limitare il volume di ricerca per evitare suggerimenti di parole chiave per le quali non vale la pena creare contenuti. Questo limite dipende da voi. Personalmente inizio con un volume di ricerca di 200.

Suggerimento: Giocare con i filtri di ricerca. Se non si ottengono risultati corrispondenti, ridurre la severità dei criteri di ricerca. In questo modo si possono trovare più risultati.

Ora cercate nei risultati gli argomenti che si applicano anche alla vostra parola chiave o al vostro servizio. Valutate l'URL della classifica in base al suo contenuto:

  • Si tratta di un URL creato appositamente per questo termine di ricerca? Se sì: quanto sono buoni i contenuti su questo argomento? Siete in grado di creare un punto di contatto migliore per questo argomento?
  • L'URL della classifica è stato ottimizzato per una parola chiave diversa? Se sì: la parola chiave di questo URL è trattata in modo estensivo o non lo è affatto?

Tenete sempre presente l'intenzione di ricerca. Se trovate una parola chiave interessante che ha ricevuto troppo poca attenzione dal concorso, date un'occhiata ai risultati della ricerca. Forse ci sono altri concorrenti che hanno fatto meglio. Tuttavia, è possibile utilizzarli anche per la vostra ricerca di parole chiave competitiva, che vi darà accesso a più idee di parole chiave.

In sostanza, questo processo può essere ripetuto all'infinito:

  • In questo modo potete utilizzare la concorrenza dei vostri concorrenti per le vostre analisi.
  • Se si commercializza un servizio locale, ha senso dare un'occhiata alle altre città. In questo modo si può vedere come le aziende lì costruiscono il loro traffico.

Scrivi parole chiave importanti nella tua mappa mentale o tienile a mente per creare le tue landing page su questo argomento.

BONUS: Ottieni idee per parole chiave dalla console di ricerca

Nell'ultima sezione di questo tutorial vorrei chiedervi di rispondere onestamente alle seguenti due domande: "Sapete per quali parole chiave si classifica il vostro sito web? E con quali parole chiave viene generato il vostro traffico?"

Se la tua risposta è "No", chiama immediatamente la console di ricerca al numero https://search.google.com/search-console/ in funzione. Se non l'hai ancora fatto, verifica il tuo sito web e aspetta qualche giorno.

console di ricerca
Le prestazioni del vostro sito web, come si vede nella Google Search Console

La maggior parte degli operatori di siti web si concentra solo su quelle parole chiave che hanno un elevato volume di ricerca. O su parole chiave che già ottimizzano nel corso dell'ottimizzazione per i motori di ricerca. In questo modo diversi siti web costruiscono delle classifiche per ulteriori parole chiave. Non è raro che i migliori URL con centinaia di parole chiave siano classificati in una sola pagina - senza che il contenuto sia stato ottimizzato per queste parole chiave. E tutto questo in modo passivo. Con un po' di fortuna troverete qui parole chiave che hanno anche un alto volume di ricerca, ma per le quali manca solo il contenuto "ottimale".

Soprattutto per quelle pagine che non sono ancora in grado di classificarsi ad un termine principale, queste parole chiave sono un buon inizio. Per ottenere i primi visitatori e gettare le basi per ulteriori classifiche.

Sotto la voce di menu Prestazioni otterrete informazioni sulle prestazioni del vostro sito web nella ricerca di Google. Nascondere i click / CTR e mostrare solo le posizioni. In fondo alla pagina è possibile definire quanti risultati si desidera visualizzare per pagina. Impostare questo valore a 500 e ordinare le posizioni in base alle classifiche ascendenti. Come nel caso di SEMrush potete concentrarvi per esempio sulle parole chiave per le quali il vostro sito web è classificato sopra la posizione 10. Poi si allentano i criteri di ricerca.

Posizionamento Console di ricerca
Posizionamento dalla console di ricerca

Considerato come esempio: Questo sito web si colloca sul tema "Vitiligine" (malattia della pelle) per molte parole chiave, anche se non esiste nemmeno il contenuto appropriato per questi argomenti. È possibile che troviate parole chiave con un elevato volume di ricerca.

Quanto volume di ricerca c'è per il termine?

Purtroppo, Google non visualizza alcun dato sul volume di ricerca nella console di ricerca. Poiché Google non fornisce più dati utilizzabili nel Keyword Planner, è purtroppo impossibile evitare di acquistare uno strumento SEO che permetta di leggere il volume di ricerca. In alternativa, è possibile inserire i termini singolarmente in strumenti come Ubersuggest.

Tuttavia, è possibile esportare le parole chiave dalla console di ricerca in una tabella e poi inserirle in uno strumento SEO a basso costo. Qui può essere visualizzato il volume di ricerca dell'intera lista. Per esempio da SERanking (Costi: circa 5€/mese).

  1. Nella console di ricerca, alla voce "Servizi", cliccare sull'icona "Esporta dati".
  2. Salvare il file Excel
  3. Inserite le parole chiave esportate in uno strumento SEO a vostra scelta e interrogate il rispettivo volume di ricerca.
Ricerca sulle parole chiave SERanking
Richiedere il volume di ricerca delle parole chiave con il SERanking

Trovare parole chiave utili

Come nella fase precedente, ora cercherete le seguenti parole chiave:

  1. Che hanno un buon volume di ricerca (>100)
  2. Per i quali esistono già le prime buone classifiche
  3. che corrispondono al contenuto del vostro sito web e che secondo voi sarebbero un ottimo
    Complementare al vostro portale sarebbe
  4. Che sono in linea con i vostri servizi o prodotti o che potrebbero offrire un ingresso in nuove nicchie interessanti

Aumentate la classifica delle vostre pagine

Guardate attentamente il contenuto di ogni URL e siate critici:

  • L'argomento è trattato in dettaglio?
  • Risolvo il problema dei miei visitatori (intenzione di ricerca per parole chiave)?
  • I link da pagine tematiche appropriate vanno a questa sottopagina?
  • Dovete trattare l'argomento (parola chiave) in modo più intenso? Ad esempio, per quanto riguarda la lunghezza del testo o la qualità delle domande a cui si risponde nell'articolo.
  • Dovrebbe collegare maggiormente l'argomento (parola chiave) sul suo sito web?
  • Altri domini si collegano a questa sottopagina?

Passo dopo passo è possibile ottimizzare le sottopagine più importanti e aumentare la loro visibilità in Google & Co.

Strumenti che vi supportano nella ricerca di parole chiave

Per effettuare una ricerca di parole chiave di successo, sono necessari strumenti che vi forniscano parole chiave con il loro volume di ricerca mensile. E serve un modo per strutturare le parole chiave trovate.

Strumenti gratuiti:

Strumenti a pagamento:

Quali strumenti preferite utilizzare per la vostra ricerca sulle parole chiave e perché?

Avete domande sulla ricerca di parole chiave o sull'articolo? Si prega di utilizzare la funzione di commento. Volete essere informati sui nuovi articoli sul SEO e sul marketing online? Poi seguiteci su Twitter, Facebook o nella nostra Newsletter.

Immagine: Hasan Albari

Quella che era iniziata come una passione è diventata la professione di Dominik. Oggi, in qualità di ottimizzatore di motori di ricerca, consiglia le aziende di tutta la Germania nell'implementazione delle misure OnPage & OffPage. O le attua lui stesso. Come "giovane blogger" Dominik condivide le sue conoscenze sull'ottimizzazione dei motori di ricerca nel suo blog SEO.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * marcato.