SEO locale: guida passo dopo passo

SEO locale: guida passo dopo passo

In questo articolo scoprirai cosa devi fare per migliorare il posizionamento della tua attività locale su Google. Grazie a queste istruzioni, sarai in grado di ottimizzare la tua presenza su internet in modo che la tua attività venga trovata meglio dai potenziali clienti della tua città.

Cos'è la SEO locale?

Il Local SEO è una forma speciale di ottimizzazione dei motori di ricerca che è particolarmente rilevante per le imprese locali. Il Local SEO, come la "normale" ottimizzazione dei motori di ricerca, mira ad ottimizzare il tuo sito web in modo tale che raggiunga le prime posizioni in Google. 

A differenza della normale ottimizzazione per i motori di ricerca, tuttavia, la voce Google My Business è rilevante anche per la Local SEO. Qui di seguito puoi trovare maggiori informazioni sulle differenze tra SEO locale e SEO. 

Per chi è importante la SEO locale?

La SEO locale è particolarmente importante per le imprese locali e per i lavoratori autonomi locali. Le aziende locali sono tutte quelle che hanno clienti provenienti da una determinata città. In altre parole: Tutte le imprese che non operano a livello nazionale. Ecco un elenco di aziende locali:

  • Agenti immobiliari: all'interno
  • Consulente fiscale: all'interno
  • Studi legali
  • Artigiani: all'interno
  • Fotografo:interno 
  • Studi medici
  • Farmacie
  • Ristoranti
  • Bar
  • Officine di riparazione auto
  • Studi di massaggi
  • Giardiniere:interno
  • Ecc.

La voce di Google My Business

La voce Google My Business è un'offerta di Google che consente agli imprenditori di presentare la propria attività online. Anche Bing, un concorrente di Google, offre questo servizio. Nella voce Google My Business puoi memorizzare informazioni per i tuoi clienti e potenziali clienti, ad esempio gli orari di apertura, l'indirizzo e così via. Queste informazioni sono quindi direttamente disponibili quando qualcuno cerca il nome della tua attività. Questo è utile se qualcuno vuole cercare rapidamente gli orari di apertura della tua attività, vuole fare una telefonata senza conoscere il tuo numero o vuole iniziare la navigazione direttamente con Google Maps sul suo cellulare.

Se non hai ancora un elenco Google My Business e sei un'azienda locale, dovresti crearlo. Di seguito troverai le istruzioni su cosa fare attenzione quando crei un annuncio.

Ulteriore materiale di lettura

Se dopo questo articolo hai ancora domande su Google My Business, consulta la nostra guida dettagliata su Google My Business. Hai un'agenzia WordPress e vuoi aumentare la tua visibilità locale? Allora ti consigliamo il nostro articolo"Local SEO per le agenzie WordPress".

Tipi di imprese locali

Fondamentalmente, si possono distinguere tre tipi di aziende: 

  1. Imprese locali con una sede fisica/un'attività commerciale: comprende tutte le imprese che hanno una sede commerciale visitata dai clienti. Può trattarsi, ad esempio, di un ufficio, di un ristorante o di una filiale.
  1. Aziende dell'area di servizio: Le aziende dell'area di servizio sono aziende che non hanno una sede aziendale visitabile. Ad esempio, elettricisti o giardinieri. Tutte le aziende che visitano i propri clienti, ad esempio, appartengono a questa categoria. Per un'attività in un'area di servizio, non viene mostrato alcun indirizzo nella voce di Google My Business. 
  1. Aziende ibride: Le imprese che soddisfano entrambe le condizioni, ovvero che hanno una sede e che visitano i clienti, sono definite imprese ibride. Potrebbe trattarsi, ad esempio, di un agente immobiliare con un ufficio o di un artigiano con un laboratorio.

A seconda del tipo di attività, è necessario effettuare impostazioni diverse nella voce di Google My Business.

Differenza tra SEO e Local SEO

A differenza della "normale" ottimizzazione per i motori di ricerca, la Local SEO si differenzia per la voce Google My Business e per la diversa struttura dei risultati di ricerca. 


Quando faccio una normale ricerca, gli annunci di Google Ads appaiono in cima ad alcune ricerche. Poi vengono i risultati della ricerca organica. Ecco un esempio senza pubblicità:

Seo locale

In una ricerca locale, i risultati appaiono diversi. In questo caso, il cosiddetto Local Pack appare in cima e solo successivamente i risultati della ricerca organica. Il Local Pack mostra tre voci di Google My Business direttamente in cima. Queste tre attività sono posizionate in modo molto evidente. Soprattutto, le valutazioni vengono visualizzate anche nel Local Pack. Le recensioni sono un fattore decisionale molto importante per i potenziali clienti: 

Seo locale google my business

Inoltre, la voce Google My Business appare nei risultati di ricerca di Google Maps:

Seo locale google my business

L'obiettivo è quindi quello di ottimizzare il sito web in modo che compaia bene nei risultati di ricerca organici e di ottimizzare l'annuncio di Google My Business in modo che compaia nel Local Pack. 

Ricerca di parole chiave

Il primo passo per un'ottimizzazione SEO locale di successo è la ricerca delle parole chiave. Questa fase è estremamente importante, perché l'analisi delle parole chiave costituisce la base per la successiva ottimizzazione. Se ottimizzi per le parole chiave sbagliate, hai sprecato molto tempo e fatica.

Come strumento per le parole chiave, raccomando lo strumento KWFinder. In contrasto con il Google Keyword Planner, KWFinder fornisce volumi di ricerca più precisi e un'indicazione precisa del volume di ricerca. Puoi anche usare lo strumento per la ricerca di backlink e il monitoraggio del rank. 

Una buona ricerca di parole chiave si basa su 3 fattori: 

  1. Rilevanza: Che servizio/prodotto offri? Non devi prestare attenzione alle parole chiave che non sono pertinenti. Non è utile per la tua azienda essere trovata per termini di ricerca non pertinenti. 
  2. Volume di ricerca: con quale frequenza vengono ricercate queste parole chiave? Dovresti ignorare le parole chiave con scarso volume di ricerca.
  3. La difficoltà della parola chiave: questo è un fattore importante, perché con la difficoltà della parola chiave puoi stimare lo sforzo necessario per arrivare sulla prima pagina di Google. Le parole chiave con una Difficoltà elevata hanno una concorrenza più forte rispetto a quelle con una Difficoltà bassa.

Ora dovresti avere un elenco di parole chiave rilevanti, il loro volume di ricerca e la loro difficoltà. In base all'elenco, ora puoi dare la priorità alle parole chiave più importanti. Il passo successivo consiste nell'ottimizzare il sito web e la voce di Google My Business.

Panoramica dei fattori di ranking della Local SEO

Ora veniamo ai fattori di ranking rilevanti. Purtroppo non ci sono informazioni ufficiali da parte di Google al riguardo. Tuttavia, il fornitore di strumenti SEO MOZ ha condotto uno studio nel 2018 e ha determinato i fattori di ranking rilevanti per i risultati di ricerca organici e il local pack. La ponderazione potrebbe essere diversa nel frattempo, ma lo studio fornisce una buona panoramica dei fattori.

Qui puoi trovare lo studio completo: MOZ Local Ranking Factors.

Fattori di ranking seo locale

Come puoi vedere dallo studio, i fattori di ranking per il Local Pack e per i risultati della ricerca organica sono gli stessi, ma pesati in modo diverso. Naturalmente, le percentuali non sono più super accurate, poiché Google ha apportato ulteriori aggiornamenti all'algoritmo di ricerca dal 2018. 

Fattori SEO locali on-page

Nella sezione che segue, ti spiegherò quali sono i fattori on-page rilevanti e quali sono gli aspetti da tenere in considerazione per l'ottimizzazione del tuo sito web:

Struttura della pagina: ad ogni pagina deve essere assegnata una parola chiave. È molto difficile posizionarsi con diverse parole chiave per una pagina. 

URL: L'URL della pagina deve essere il più breve possibile e allo stesso tempo deve contenere la parola chiave. 

Tag del titolo: Il titolo deve avere due funzioni: 1. indurre gli utenti a cliccare sulla tua pagina, perché questo aumenta il tasso di clic e rappresenta un segnale positivo per Google. 2. contenere la parola chiave. 

Meta descrizione: la Meta descrizione non è un fattore di ranking diretto. Tuttavia, la meta descrizione gioca un ruolo importante nella percentuale di clic. Per questo motivo, ogni pagina dovrebbe avere una meta descrizione individuale che spinga i ricercatori a cliccare sul tuo sito web.

Titoli: La struttura delle rubriche non è corretta per la maggior parte delle aziende che progettano da sole il proprio sito web. Una struttura di intestazione corretta consiste in un titolo h1, diversi titoli h2, ognuno dei quali è subordinato a diversi titoli h3. Idealmente, il titolo h1 dovrebbe contenere anche la parola chiave, un sinonimo della parola chiave o una parola correlata alla parola chiave. Anche per le intestazioni h2 dovresti utilizzare la parola chiave una o due volte. Tuttavia, assicurati che il titolo suoni naturale per i visitatori del tuo sito.

Lunghezza del testo: la lunghezza del testo non è un fattore di ranking diretto, ma uno studio del 2020 dimostra che un risultato nella prima pagina ha una media di 1447 parole. In generale, dal punto di vista della persona che effettua la ricerca, è importante trovare informazioni sufficienti sull'argomento/parola chiave. È anche importante che le parole non siano inserite in un testo continuo. Il numero di parole corrispondente può essere raggiunto attraverso testi, box informativi, FAQ, ecc. Per determinare la lunghezza del testo appropriata, dovresti osservare il numero di parole dei tuoi concorrenti più importanti. 

Velocità di caricamento: anche la velocità di caricamento è un importante fattore di ranking. Tempi di caricamento lunghi portano gli utenti ad abbandonare la tua pagina dopo poco tempo. Google penalizzerà quindi la pagina con un ranking inferiore. La velocità di caricamento può essere ridotta, ad esempio, attraverso misure di ottimizzazione come la riduzione delle dimensioni delle immagini. Nei singoli casi, ovviamente, i maggiori ritardi nei tempi di caricamento devono essere determinati individualmente. Strumenti come Google PageSpeed Insights o GTmetrix sono ideali per questo scopo. 

NAP nel piè di pagina: NAP sta per "Nome Indirizzo Telefono". Il nome della tua azienda, l'indirizzo e il numero di telefono devono essere presenti nel footer del tuo sito web. In questo modo, Google può associare meglio la tua attività agli annunci commerciali e all'elenco di Google My Business. Inoltre, l'uso del NAP nel footer crea una rilevanza locale.

Descrizione della posizione: Nella pagina di contatto dovrebbero essere presenti le indicazioni stradali da un punto centrale, come un'uscita autostradale o una stazione ferroviaria. Questo conferisce al sito web una rilevanza ancora maggiore a livello locale.

Ottimizzare Google My Business

La voce Google My Business è una voce estremamente importante per la tua attività locale. Oltre all'ottimizzazione, devi anche assicurarti di non violare le linee guida di Google. In caso contrario, potrebbero verificarsi dei problemi.

Non tutte le voci di Google My Business elencate qui sono direttamente rilevanti per il tuo posizionamento. Tuttavia, un'iscrizione a Google My Business completata è importante per gli utenti e comporta un miglior tasso di interazione. Un alto tasso di interazione porta a un ranking più alto. È quindi importante che tu fornisca il maggior numero di informazioni possibili sulla tua azienda nella voce di Google My Business. 

Il nome dell'azienda: il nome di Google My Business viene spesso abusato utilizzando parole chiave nel nome. Il nome dell'azienda è un importante fattore di ranking. Se il nome dell'azienda contiene le parole chiave, è un vantaggio rispetto alle altre aziende che non possono farlo. 

Molte aziende ne approfittano e aggiungono altre parole chiave al loro nome. Tuttavia, questo è contrario alle linee guida di Google e può portare al blocco della voce di Google My Business. I concorrenti che si comportano in questo modo possono essere segnalati direttamente tramite la rispettiva voce alla voce "Suggerisci modifiche" e "Cambia nome". In alternativa, puoi utilizzare questo modulo

Categoria: Anche le categorie selezionate sono importanti fattori di ranking. Per la tua iscrizione, dovresti utilizzare le 2-3 categorie che i concorrenti utilizzano e che si classificano particolarmente bene. 

Valutazioni: Poiché le valutazioni sono un fattore di ranking molto importante, ho scritto una sezione separata su questo argomento.

Foto: Nel profilo Google My Business, non solo tu puoi caricare immagini, ma anche i tuoi clienti. Incoraggia i tuoi clienti a caricare foto dei tuoi servizi o dei tuoi locali commerciali. Questo aiuterà anche gli altri potenziali clienti a decidere a tuo favore. 

Messaggi: Google offre alle aziende la possibilità di pubblicare notizie o offerte nell'elenco delle aziende. Esistono diversi tipi di post: Aggiornamenti, offerte, eventi e altre novità di Covid. I post con aggiornamenti e offerte di Covid sono i più cliccati, secondo uno studio di Sterling Sky

Orari di apertura: Oltre ai normali orari di apertura, puoi inserire nella tua voce di Google My Business anche orari di apertura speciali per i giorni festivi. È sicuramente consigliabile inserire questi orari di apertura, in quanto gli utenti sapranno esattamente quando sei disponibile.  

Sito web + Link: Nel tuo profilo Google My Business puoi impostare due link al tuo sito web. Una volta che puoi linkare il tuo sito web. Puoi anche collegarti a una pagina in cui è possibile fissare un appuntamento.

Area di servizio: nel tuo profilo Google My Business hai la possibilità di definire un'area di servizio. Questa funzione è destinata a un'area di servizio o a un'attività ibrida. Aggiungi i distretti o i villaggi in cui offri i tuoi servizi.

Domande e risposte: Nel profilo Google My Business, gli utenti possono fare domande sulla tua attività e tu puoi rispondere. Come proprietario, puoi anche fare domande nella tua voce aziendale e rispondere direttamente. In questo modo, le domande dei potenziali clienti possono essere risposte direttamente nel tuo profilo Google My Business. 

Servizi / Prodotti: a seconda del tipo di azienda, puoi inserire i tuoi prodotti o servizi. I servizi possono essere assegnati a determinate categorie aziendali. I servizi possono essere utilizzati per informare i clienti.

Descrizione dell'azienda: la descrizione dell'azienda è un testo di massimo 750 caratteri con cui puoi descrivere la tua azienda. 

Recensioni di Google

Le recensioni nel profilo Google My Business sono un importante fattore di ranking, ecco perché vorrei dedicare loro una sezione extra. La quantità e la qualità giocano un ruolo importante nelle recensioni. Quindi non solo il numero di recensioni gioca un ruolo importante, ma anche quello che i clienti scrivono nel testo della recensione. 

Tuttavia, è bene che tu ti astenga: Recensioni d'acquisto. All'inizio può sembrare allettante, ma probabilmente le recensioni verranno comunque filtrate. Inoltre, questo può portare al blocco del tuo account Google My Business. 

Le recensioni sono uno dei fattori di ranking più forti perché, come per i backlink, anche in questo caso puoi battere la concorrenza grazie alla qualità e alla quantità. Esiste una forte correlazione tra il numero di recensioni e l'alto posizionamento della voce di Google My Business. Molte aziende lasciano qui il potenziale e non chiedono attivamente le recensioni ai clienti.

Una volta che il cliente ha dato una valutazione, il lavoro non è finito. Ora dovresti commentare la recensione. Da un lato, questo è un segnale per Google che la voce di Google My Business viene curata. D'altra parte, puoi anche trasformare le recensioni negative in qualcosa di positivo attraverso la tua risposta:

  • In caso di critiche giustificate: prendile seriamente come feedback e, idealmente, migliorale. Dovresti anche scusarti per l'esperienza negativa del cliente. 
  • In caso di valutazione negativa: se hai ricevuto una valutazione negativa ingiustificata, puoi utilizzare la funzione commenti per spiegare perché la valutazione è ingiustificata. Ad esempio, perché la persona che ti ha valutato non era un tuo cliente. 

L'ideale sarebbe avere un sistema per generare recensioni. Ciò significa che non devi sperare in valutazioni casuali, ma ricordare ai tuoi clienti di valutare chiedendo loro di farlo più volte. A proposito, i regali come incentivo per le valutazioni non sono ammessi secondo le linee guida di Google. Una possibilità è quella di fare comunque un regalo ai tuoi clienti, senza ulteriori richieste o condizioni. È così che si utilizza la legge psicologica della reciprocità. Significa semplicemente che una persona è più propensa a farti un favore se tu hai fatto qualcosa per lei. 

Voci del settore

Gli annunci commerciali sono importanti per le aziende locali. Da un lato, molti annunci commerciali forniscono un backlink al tuo sito web. In secondo luogo, le inserzioni creano fiducia perché Google sa che si tratta di un'azienda reale ed esistente. 

Devi prestare attenzione a una cosa importante nelle voci del settore: Coerenza del NAP. Ciò significa che il nome dell'azienda, l'indirizzo e il telefono devono essere gli stessi per ogni voce. Le irregolarità possono comportare una perdita di posizioni in classifica. Per Google è importante che i dati aziendali siano coerenti ovunque. 

Qui trovi un elenco con le 10 voci del settore. Naturalmente, puoi registrarti anche su altri portali. Soprattutto i portali specifici per il settore sono ottimi. Dovresti essere registrato qui:

  • https://www.gelbeseiten.de
  • https://www.telefonbuch.de
  • https://www.11880.com
  • https://www.dasoertliche.de
  • https://www.unternehmensverzeichnis.org/info/firmeneintrag2/
  • https://www.branchenverzeichnis.org
  • https://www.kennstdueinen.de
  • https://web2.cylex.de
  • https://www.marktplatz-mittelstand.de/Firmeneintrag
  • https://www.golocal.de/unternehmen/  

I backlink, ovvero i collegamenti da altri siti web al tuo sito, sono ancora un importante fattore di ranking nel 2021. L'importante non è solo la quantità, ma soprattutto la qualità dei backlink. Ottenere backlink di alta qualità non è facile. Tre possibilità per la tua attività locale sono i guest post su siti web di grandi dimensioni, le sponsorizzazioni di eventi o associazioni o le collaborazioni con altre aziende. 

Con lo strumento KWFinder, che hai utilizzato per la ricerca delle parole chiave, puoi anche ricercare i backlink dei tuoi concorrenti. In questo modo puoi generare backlink dalle stesse fonti di link dei tuoi concorrenti. 

Con i backlink, devi prestare attenzione anche al cosiddetto testo di ancoraggio. Il testo di ancoraggio è il testo su cui "poggia" il tuo backlink. Il testo di ancoraggio indica a Google l'argomento della pagina collegata. Idealmente, il testo di ancoraggio è una parola chiave pertinente alla pagina collegata o al nome della tua azienda.

Prossimità

Un importante fattore di ranking è anche la vicinanza del ricercatore alla sede dell'azienda. Ha senso che Google includa questo fattore. Chi cerca un ristorante sul cellulare dovrebbe vedere anche i ristoranti nelle vicinanze. 


Non è possibile ottimizzare il fattore vicinanza. Tuttavia, si tratta di un importante fattore di ranking. Quindi, se stai pensando di trasferirti in un nuovo ufficio o in una nuova filiale, puoi considerare di spostarti in una posizione più centrale. 

Tracciamento delle classifiche

Dopo aver ottimizzato il tuo sito web e la tua voce su Google My Business, devi comunque tenere regolarmente d'occhio le classifiche. A questo scopo puoi utilizzare gli strumenti gratuiti di Google. La Google Search Console e le statistiche della voce Google My Business sono adatte qui. 

Nella Search Console, puoi monitorare il tuo ranking e la tua posizione nei risultati di ricerca. Puoi anche monitorare il miglioramento delle tue classifiche ed essere avvisato da Google sui problemi con la visualizzazione mobile. Un'altra importante funzione della Search Console è l'invio della sitemap. Qui puoi trovare le istruzioni su come creare una mappa del sito su WordPress .

In Google My Business dashboard puoi vedere le statistiche per la tua voce. Inoltre, si dovrebbe sempre tenere d'occhio i suggerimenti per i cambiamenti da parte degli utenti e le recensioni dei clienti. 

Se allo stesso tempo il tuo ranking in Search Console sta scendendo e le tue statistiche in Google My Business dashboard si stanno sviluppando negativamente, allora devi cercare un problema. Forse un concorrente ha ottimizzato il tuo sito web e ti ha superato? È cambiato qualcosa nel tuo sito web? 


Conclusione

In questo articolo hai appreso le basi per l'ottimizzazione del tuo sito web sui motori di ricerca locali. Ora sta a te implementare i singoli punti per la tua attività. Divertiti a ottimizzare! 

Le tue domande sulla SEO locale

Quali domande hai sulla SEO locale e su Google My Business? Attendiamo con ansia i tuoi commenti. Ti interessano gli argomenti di attualità su WordPress, il business online e WooCommerce? Segui Raidboxes su Twitter e Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più il nostro contenuto.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.