Online branding: da azienda a marchio

Leonardo Lemos Rilk Ultimo aggiornamento 25.10.2021
8 Min.
Branding online
Ultimo aggiornamento 25.10.2021

Il branding online mirato assicura una crescente consapevolezza del marchio e più vendite. Ma cosa fa un buon branding? Leonardo Lemos Rilk del nostro partner VIERLESS ti mostra come puoi diventare distintivo e (ancora) più di successo con la tua identità aziendale e la giusta strategia.

La crisi di Corona ha accelerato la digitalizzazione in molti settori. Durante il blocco legato a Corona e le fasi precedenti e successive, la vita sociale delle persone è stata gravemente ridotta. Incontrare amici, partecipare a eventi e attività sportive, andare al ristorante - in pratica tutto ciò che era dato per scontato come attività di svago prima di marzo 2020 non è stato possibile per mesi. Ciò che rimaneva era la fuga nel grande mondo di internet.

Durante il blocco, la Frankfurter Allgemeine Zeitung ha riportato un picco in termini di uso di piattaforme di streaming e attività sui social network. Una tendenza che continua ancora oggi. La gente cerca distrazione e attività. Spostano le loro attività su internet per soddisfare un bisogno fondamentale di intrattenimento, comunicazione e partecipazione. Perché la maggior parte delle persone non sono solitari, ma piuttosto orientati verso una vita in comunità.

Alcune aziende hanno riconosciuto presto questo bisogno degli utenti online come una tendenza e hanno preso misure appropriate per posizionarsi bene su Internet. Attraverso l'implementazione precoce e mirata di misure di marketing online, queste aziende sono state in grado di assicurarsi un vantaggio competitivo che ha generato una posizione leader nel loro segmento di mercato fino ad oggi.

Viralità online

Lo sviluppo e l'applicazione di concetti e strategie forti per l'acquisizione di potenziali clienti o interessati hanno dato i loro frutti e hanno contribuito alla notorietà dell'azienda utilizzando il potenziale della "viralità online" a suo vantaggio per affermarsi nel settore.

Nuovi clienti o clienti esistenti?

Non bisogna dimenticare un principio essenziale del marketing che è di grande rilevanza in questo contesto: Acquisire nuovi clienti costa denaro, mentre i clienti esistenti portano denaro. Questo principio è abbastanza facile da capire. I clienti esistenti hanno già costruito un legame con l'azienda e quindi non fanno più caso ad ogni euro che spendono di più per il prodotto o il servizio con l'azienda con cui hanno già familiarità.

Per i nuovi clienti, invece, il prezzo è il criterio principale. Vogliono sapere che le loro aspettative sono servite" per ottenere il miglior risultato possibile al prezzo più basso. Fanno un intenso confronto dei prezzi sul mercato e sono dissuasi dall'effettuare un acquisto anche da piccole differenze di prezzo. I clienti esistenti sono già stati convinti dall'azienda della qualità e del prezzo dei prodotti o dei servizi e sono stati soddisfatti.

Per attirare l'attenzione e successivamente l'interesse all'acquisto di nuovi clienti verso l'offerta dell'azienda, è richiesto inizialmente un investimento a volte elevato, che spesso non è proporzionato al risultato. Non poche aziende stanziano un grande budget e risorse di personale per le loro misure di marketing. La classica pubblicità offline e online o le campagne speciali dovrebbero aiutare a generare nuovi clienti su larga scala.

Basso investimento nella fidelizzazione dei clienti

I costi per le misure di marketing si estendono alla gestione, che è coinvolta in questi compiti. Queste spese portano anche, in modo misurabile, a una riduzione dei profitti dell'azienda. I clienti esistenti possono essere serviti con una frazione di questi investimenti per mantenere la fedeltà dei clienti. Ciononostante, la soddisfazione dei clienti rimane ad un livello elevato e il margine di profitto dell'azienda si sposta in una gamma più redditizia.

Questo squilibrio solleva la seguente domanda: Qual è l'approccio giusto (e più redditizio) per raggiungere il giusto equilibrio tra clienti esistenti e nuovi? La risposta a questa domanda è: usa il tuo branding. Il branding è uno strumento di marketing di successo che può fare miracoli, specialmente in combinazione con il marketing online.

Le aziende leader nel loro segmento di mercato - come Amazon, Coca Cola, Starbucks e Apple - si affidano a questa combinazione per aumentare significativamente la fedeltà dei clienti esistenti con una strategia pianificabile e per legare nuovi clienti all'azienda in modo mirato. Inoltre, il branding può essere adattato individualmente alla filosofia dell'azienda e allineato con le sue visioni e obiettivi.

Ma cos'è il branding?

Il branding può essere definito brevemente come la creazione di un marchio attraverso l'uso di misure pubblicitarie mirate. L'intenzione è quella di associare il marchio o il prodotto a certi messaggi, segni o oggetti in modo che esso o il prodotto diventino riconoscibili. Un branding di successo può essere riconosciuto dal fatto che i clienti idealmente sviluppano un rapporto emotivo e positivo con il prodotto e si identificano con il marchio o almeno si sono abituati ad esso in senso positivo.

Marchio aziendale

Il branding persegue l'obiettivo di "bruciare" il marchio e l'immagine associata nella coscienza del cliente - come suggerisce già il significato inglese della parola. Questo processo è anche chiamato "brandmarking" o "corporate branding".

I giocatori globali elencati sopra hanno un corporate branding di grande successo. Non solo hanno dato un'immagine al loro prodotto, ma hanno anche sviluppato un marchio forte che rappresenta l'intera azienda. Il marchio unisce clienti, impiegati e azionisti e permette loro di identificarsi con l'azienda.

I marchi possono ispirare con il loro messaggio, offrire orientamento o a volte anche irritare. Le misure appropriate di branding online aumentano il valore del marchio e lo rendono inconfondibile. È stato dimostrato: Più il proprio marchio si rafforza, meno l'azienda è suscettibile alla pressione dei prezzi sul mercato.

Un buon esempio di questo è l'azienda e il marchio Apple. La percezione del marchio e la relativa immagine generale dell'azienda sono aumentate così tanto dal 2011 che molti clienti non mettono in discussione i prezzi molto alti dei prodotti rispetto ai concorrenti. Comprano perché è Apple, perché si identificano con la filosofia e l'immagine del marchio Apple.

A volte il comportamento è ridicolo quando i "discepoli di Apple" si mettono in fila davanti agli Apple Store il giorno prima del lancio di un prodotto per essere i primi a tenere in mano l'ultimo prodotto. Un fenomeno simile esiste con le aziende di moda di lusso. Qui, marchi come Gucci, Louis Vuitton e Prada vendono ai loro clienti non solo prodotti, ma uno stile di vita completo. Queste aziende hanno una reputazione tra le masse come marchi di lusso e marchi premium senza nemmeno dover menzionare i prodotti.

Il branding e i suoi vantaggi

Il branding crea fiducia

Idealmente, i clienti hanno una buona sensazione quando pensano al marchio. Competenza, autenticità e trasparenza sono di grande importanza per una forte relazione con il cliente, che si esprime anche in una forte fedeltà del cliente. Presentando queste qualità, un'azienda con un alto valore di riconoscimento può affermarsi nel suo mercato per molto tempo. La fedeltà positiva alla marca può essere usata molto più facilmente ed efficacemente per l'upselling e/o il cross-selling in una fase successiva.

Il branding motiva i dipendenti

Dalla direzione dell'azienda ai reparti specializzati fino agli apprendisti, ci deve essere un'immagine esterna uniforme: Tutti rappresentano il marchio con orgoglio. Questo perché la forza del marchio non solo ha un effetto sui clienti, ma anche all'interno dell'azienda stessa. Uno staff motivato che contribuisce e partecipa non ha prezzo. Il proprio team dovrebbe anche sostenere gli obiettivi dell'azienda e identificarsi con il marchio, in modo che l'atteggiamento interno sia trasferito all'esterno.

Coinvolgere tutti i dipendenti secondo le loro capacità, dando loro responsabilità e libertà di prendere decisioni, paga a lungo termine per il valore del marchio. I nuovi arrivati e le persone interessate al mercato del lavoro apprezzano questi valori che costituiscono un marchio forte. Se il marchio è letteralmente portato da tutti i dipendenti, questo crea una percezione positiva dall'interno, che ha un effetto notevole sull'attrattiva e sul valore.

Il branding aumenta la portata e genera più vendite

Più che mai, un branding di successo porta a una maggiore consapevolezza. Il commercio online di prodotti e servizi è in costante aumento. Sempre più persone stanno spostando i loro acquisti su internet. Coloro che ora sono presenti qui con un sito web creato professionalmente e sono anche attivi nei canali dei social media hanno un chiaro vantaggio competitivo e possono espandere la loro portata.

La presenza online dovrebbe seguire un concetto chiaro in cui tutte le misure seguono un filo conduttore. Il messaggio del marchio e la portata estesa possono essere utilizzati in modo mirato per raggiungere un alto numero di impressioni, il che porta inevitabilmente a un aumento delle vendite.

Squadra VIERLESS
Leonardo Lemos Rilk e Julian Witzel che disegnano il nuovo sito web VIERLESS

Quali percorsi portano a un buon branding?

All'inizio c'è la narrazione. Qual è la storia dietro l'azienda, i suoi prodotti o servizi? Si tratta anche di rispondere alla domanda "Perché? Quali requisiti vengono risolti e quale valore aggiunto ricevono i clienti dal prodotto? Come comunicare questi messaggi nel modo più semplice e comprensibile possibile?

I vari canali di comunicazione esterna devono essere analizzati individualmente e dotati della giusta quantità di testo, immagini, video e audio. L'intera presentazione deve corrispondere alla comunicazione del marchio e diventare un'esperienza inconfondibile. I clienti soddisfatti trasmettono questa esperienza alle loro comunità, che è un altro modo per generare nuovi clienti. L'influenza del passaparola analogico o digitale e delle recensioni dei clienti è molto importante su internet.

Per mantenere una posizione unica nel rispettivo segmento di mercato, si deve prestare attenzione a una percezione coerente del marchio fin dall'inizio. Una strategia chiara con un messaggio coerente, che è stato sviluppato olisticamente in anticipo, porta ad un aspetto di successo nell'interazione con la presentazione uniforme e autentica dei prodotti o servizi di un'azienda. Il sovraccarico di stimoli prevalente nello stile del "compra ora" crea un desiderio tra i gruppi di consumatori per un contenuto rilevante che sia comunicato in una forma contemporanea e adatta al gruppo target.

Non poche aziende hanno una buona performance di marketing online, ma dimenticano l'aspetto del branding. Anche la migliore pubblicità brucia il capitale se non è sostenuta da un marchio forte, affidabile e rispettabile. L'online branding, chiamato anche "digital branding", persegue una strategia ben studiata per costruire la comunicazione del marchio su internet. I mezzi di social media, PR, SEO/SEA e content marketing sono utilizzati per aumentare la visibilità del marchio su internet e la brand awareness in egual misura.

Punti di contatto del cliente

Per i vostri clienti, questo significa un'esperienza personalizzata del marchio. La moltitudine di misure porta gradualmente a un aumento dei customer touchpoints, i punti di contatto con i clienti.

Branding online e social media

I social media sono attualmente il mezzo per aumentare significativamente il numero di punti di contatto con i clienti. La struttura dei social media offre la possibilità di comunicare continuamente con il gruppo target. Questo rafforza il marchio e allo stesso tempo coglie l'opportunità di presentare l'azienda in modo trasparente sul web. Ha senso diffondere la storia della fondazione e lo scopo attraverso i social media, non solo per le start-up o le nuove imprese.

Questo processo si chiama "documenta il tuo viaggio" di Gary Vaynerchuck, un multi imprenditore e autore statunitense. L'intreccio tra i social media e il branding dà più sostanza all'azienda e avvicina il marchio al gruppo target. I social media sono strettamente legati al tema dell'influencer marketing. Gli influencer di spicco di solito hanno una grande portata, ma il loro gruppo target è piuttosto disomogeneo e poco specifico, così che le conversioni attese spesso non si materializzano.

Usare i micro-influencer

I micro influencer hanno un seguito più piccolo ma più specifico. Se il gruppo target dell'azienda corrisponde in gran parte a questi follower, si può ottenere una conversione più alta in termini relativi.

Un terzo gruppo è formato dai cosiddetti influencer aziendali. La cooperazione con questo tipo di influencer è particolarmente raccomandata per le piccole start-up e le aziende in fase di avvio. Gli influencer aziendali sono dipendenti delle aziende stesse che sono specificamente formati e rappresentano il marchio in modo credibile online.

Questo metodo si è dimostrato molto efficiente perché la direzione rimane nelle mani dell'azienda e i post, le storie e altri contributi possono essere prodotti secondo gli obiettivi dell'azienda. L'azienda ha il controllo di come e con quali informazioni vuole essere percepita dal gruppo target.

Influencer marketing aziendale

L'influencer marketing aziendale offre anche il vantaggio di aumentare la consapevolezza e migliorare l'immagine concentrandosi su un'area specifica e generando anche interesse e vendite. L'interesse per il marchio può essere ulteriormente aumentato attraverso l'ottimizzazione organica dei motori di ricerca. Il ranking è utilizzato da Google per valutare il valore di un marchio.

Google è ora in grado di classificare i contenuti in base a rilevanza, competenza, autorità e affidabilità. Il branding professionale tiene conto di questi aspetti e assicura così che le cifre chiave e i parametri importanti stabiliti da Google siano serviti. Questi includono, per esempio, la durata del tempo che gli utenti trascorrono sui canali online e il loro tasso di ritorno. In linea di principio, l'influencer marketing aziendale persegue gli stessi obiettivi di un sito web di alta qualità, che è considerato una solida base per la presenza online.

L'importanza di una presenza online attraente sta diventando sempre più importante per le aziende. La combinazione di branding e marketing online orientato al gruppo target è la chiave del successo. La tua azienda è ormai a pochi click di distanza dai tuoi concorrenti, quindi la tua presenza su internet deve conquistare gli utenti in pochi istanti e invitarli a rimanere.

Evidenziare i punti di vendita unici

Presentando la propria identità, la presenza diventa distintiva e aiuta a distinguersi dall'uniformità degli altri fornitori. I marchi che hanno punti di vendita unici sono riconosciuti e apprezzati dal loro gruppo target. Attraverso una strategia mirata e costruendo su questi punti di vendita unici, possono utilizzare i vantaggi competitivi e di mercato per se stessi.

In sintesi, il branding aiuta a ottenere risposte a queste domande con misure appropriate:

  • Che tipo di percezione pubblica voglio che abbia il mio marchio?
  • Quali sono i punti di vendita unici del mio marchio?
  • Qual è il mio gruppo target e come mi rivolgo a loro?
  • Quali argomenti dovrebbe comunicare attivamente il mio marchio al pubblico o al gruppo target?
  • Quali sono i criteri per la comunicazione del mio marchio?
  • La percezione del mio marchio che intendo ottenere corrisponde alle guide del marchio esistenti, come il logo, il contenuto e la scelta dei colori?

Una presenza web potente combinata con il branding individuale e il performance marketing che va con esso eleva l'azienda ad un livello superiore - questo è il modo in cui la vostra azienda può diventare un marchio.

Immagine contribuita: Unsplash / MagicPattern

Le tue domande sul branding online

Quali domande hai sul branding online? Aspettiamo i vostri commenti. Sei interessato a temi attuali sul marketing online? Poi segui RAIDBOXES su Twitter, Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Leonardo Lemos Rilk e il suo socio Julian Witzel sono gli amministratori delegati di VIERLESS GmbH, un'agenzia di web design che utilizza il branding mirato per estrarre il massimo potenziale online da aziende e marchi selezionati. Qualità, premio e unicità sono le caratteristiche con cui VIERLESS si identifica e fornisce ai suoi clienti risultati individuali e di alta qualità. Foto dell'autore: Jan Classen.

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.