Google Ads: 6 fattori di successo per le Landing Page SEA

6 Min.
SEA pagina di atterraggio Google

Gli annunci su Google sono un mezzo collaudato per attirare nuovi clienti. E per vendere ancora di più online. Ma come dovrebbe essere la landing page dietro di loro in modo che la campagna abbia effettivamente successo? E per non regalare soldi?

Non c'è da meravigliarsi che gli annunci di Google o AdWords siano così popolari. Dopo tutto, puoi raggiungere il tuo potenziale gruppo target ogni volta che cercano i tuoi prodotti o servizi. Tuttavia, selezionare le parole chiave giuste e un annuncio ottimizzato è raramente sufficiente. L'esperienza dell'utente con la pagina di destinazione non è meno importante.

A cosa serve un clic se qualcuno, appena arrivato sul sito dell'inserzionista, già rimbalza di nuovo? Esattamente! Niente, niente, nada! Solo costi per l'inserzionista, frustrazione per il ricercatore e un'immagine negativa per Google ("I risultati di ricerca sono stati migliori prima..."). Questo è esattamente il motivo per cui Google usa "l'esperienza dell'utente con la pagina di destinazione" come uno dei tre componenti per determinare il fattore di qualità. E il fattore qualità - hai indovinato - decide, oltre all'offerta, in quale posizione il tuo annuncio verrà visualizzato.

Allora, cosa fai? O si adatta la landing page esistente - nel qual caso questo può anche avere conseguenze (negative) per la reperibilità nella ricerca non pagata di Google (parola chiave: SEO). Oppure create delle landing page personalizzate appositamente per le vostre campagne su Google e Microsoft Ads (chiamate anche SEA; SEA sta per Search Engine Advertising).

SEA landing pages e SEO

Importante da un punto di vista SEO: imposta la tua pagina di destinazione SEA su "noindex" se hai anche una pagina "regolare" su questo argomento. Altrimenti si crea un duplicato. E a Google questo non piace affatto.

Se e in che misura le landing page SEA sono utili dipende soprattutto da quanto budget spendi ogni mese per le tue campagne SEA. Perché ovviamente costa molto tempo (in-house) e/o un po' di soldi (agenzia) concettualizzare, progettare e realizzare tecnicamente delle landing page adatte.

Naturalmente, questo investimento dovrebbe ripagare se stesso il più rapidamente possibile. E per ottenere questo, è necessario che il tasso di conversione di un numero significativo (!) di acquirenti o interessati (tasso di conversione) aumenti significativamente grazie alla landing page. Quindi diamo un'occhiata più da vicino ai sei punti che compongono una landing page davvero buona.

1. rilevanza

Una SEA landing page funzionante raccoglie la promessa dell'annuncio SEA e l'intenzione del ricercatore, sia in termini di contenuto che di design (particolarmente importante per le campagne nella Rete Display di Google). I potenziali clienti troveranno esattamente quello che stavano cercando.

In psicologia, si parla di conformità alle aspettative in questo contesto. E questo si ottiene meglio con un dialogo continuo e coerente. Sia l'annuncio che la pagina di destinazione dovrebbero quindi essere inconfondibilmente coerenti in termini di contenuto e di design (nel caso degli annunci display).

Pertinenza della pagina di destinazione SEA
Una traccia di dialogo coerente supporta la rilevanza

La domanda principale dell'utente è: "Di cosa si tratta e cosa ne ricavo? La proposta di valore concreto (!) è quindi di elementare importanza:

  • Inserisci il termine di ricerca direttamente nel titolo
  • Convincere i potenziali clienti con parole semplici e frasi brevi perché vale la pena richiedere il white paper o assicurarsi una consultazione iniziale gratuita.
  • Mostra quali sfide possono essere risolte con esso in pochissimo tempo

Importante qui: Mantenere basso il "rumore" sul pianerottolo. Questo significa: niente distrazioni! Nessun sovraccarico di informazioni. Invece, un chiaro focus su ciò che stai cercando, una forte emozionalizzazione dell'argomento ("Le emozioni fanno i soldi") e una (!) chiara chiamata all'azione.

2. design attraente

Conosci l'effetto alone? "Halo" viene originariamente dal greco ed è il termine per un alone di luce. Ciò che si intende con questo è l'effetto di irradiazione di una caratteristica dominante. Le persone tendono a concludere dalle caratteristiche conosciute (il layout e l'impressione visiva della tua landing page) alle caratteristiche sconosciute (la tua competenza come consulente).

Non per niente il detto dice: non c'è una seconda possibilità per una prima impressione. Di solito ci vogliono solo pochi secondi per formarsi una prima opinione sul sito web. L'impressione visiva della tua landing page è particolarmente importante per questo. Il design è accattivante e professionale? O è piuttosto dilettantesco e ci sta provando?

Lo stesso vale per le immagini d'atmosfera utilizzate. Assicurati che siano autentici e adatti alla tua azienda. Le illustrazioni disegnate appositamente per il rispettivo prodotto o servizio si sono dimostrate una buona alternativa. Hanno un aspetto molto prezioso e illustrano il messaggio della pagina di destinazione. Ultimo ma non meno importante: dai agli elementi e al tuo testo abbastanza "aria per respirare" con lo spazio bianco. Altrimenti la pagina apparirà rapidamente disordinata.

3. costruire la fiducia

Quando qualcuno clicca per la prima volta sui tuoi annunci su Google, di solito non conosce ancora la tua azienda - o al massimo solo per sentito dire. Questo rende ancora più importante costruire la fiducia il più rapidamente possibile. Altrimenti corri il rischio che i visitatori che hai comprato con gli annunci SEA, spesso con un sacco di soldi, se ne vadano subito di nuovo. Una delle domande più importanti che i visitatori si pongono è: "Con chi sono finito?

Mettete sempre il logo della vostra azienda nell'intestazione in modo che i vostri visitatori vedano immediatamente su quale pagina si trovano. Usare sigilli di approvazione (rispettabili e presumibilmente familiari al gruppo target), premi. Indica il numero di progetti che hai già realizzato per sottolineare la tua serietà e professionalità.

SEA Landing Page fiducia
I sigilli di qualità possono creare fiducia

Mostrate ai visitatori che sono in buona compagnia. Per esempio, mostrando i loghi dei clienti soddisfatti o facendo parlare i clienti soddisfatti con le loro parole.

4.rappresentazionecompatta

Per le landing page, la regola per quanto riguarda gli elementi di contenuto (compreso il testo) è: il più necessario, il meno possibile. Una breve introduzione può essere utile di caso in caso. Una breve (!) spiegazione del prodotto o del servizio di consulenza sarà anche necessaria per la comprensione in molti casi. Tuttavia, si dovrebbe sempre arrivare rapidamente al punto.

Esattamente qui c'è una differenza decisiva rispetto alle tradizionali pagine di prodotti e offerte. A differenza delle pagine "regolari", non è necessario prendere in considerazione l'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) con le landing page SEA. Dopo tutto, non volete posizionarvi nei risultati di ricerca di Google con le pagine, ma usarle specificamente per le campagne pubblicitarie.

SEA Landingpage compatta
Troppi contenuti ed elementi distraggono dall'obiettivo

5. facilità d'uso: portare direttamente all'azione

Si applica la regola d'oro della facilità d'uso: "Non farmi pensare! Questa pagina di destinazione dovrebbe essere tanto conforme alle aspettative quanto autoesplicativa e condurre direttamente all'azione desiderata. Vale quanto segue: meno clic sono necessari, meglio è. I possibili obiettivi sono:

  • Scarica un libro bianco o un e-book
  • Richiesta di consultazione gratuita
  • Sottoscrizione di un abbonamento e-mail

Suggerimento: la scarsità e i limiti di tempo funzionano. I beni che sono disponibili solo per un tempo limitato hanno un fascino speciale per noi. Per esempio, puoi pubblicizzare che uno studio è disponibile per il download gratuito solo per 14 giorni (ad esempio perché la tua azienda sta celebrando il suo 5° anniversario) e poi disponibile al prezzo regolare di 25 €.

6. mostrare la trasparenza

Mostra ai visitatori quali sono i passi successivi una volta che ti hanno inviato una richiesta di contatto o richiesto un white paper da te. Per esempio: "Vi risponderemo entro un giorno lavorativo".

Trasparenza della pagina di atterraggio SEA
Mostra in modo trasparente cosa succede con quale azione

Offri ai visitatori diverse opportunità per mettersi in contatto con te. L'esperienza lo dimostra: Non a tutti piace usare un modulo di contatto. Alcuni preferiscono scrivere un'e-mail. Altri preferiscono prendere direttamente il telefono.

Suggerimento bonus: elementi comprovati di una landing page B2B

  1. L'intestazione: logo aziendale e opzioni di contatto a bassa soglia (telefono, email, live chat...).
  2. Il palcoscenico: una headline prominente, un pulsante (ad esempio come salto al modulo per richiedere una prima consulenza gratuita; alternativa: un modulo di contatto si apre in un livello), un'illustrazione di alta qualità sull'argomento e elementi di fiducia (sigilli, premi, ecc.).
  3. Loghi dei clienti: più compatti in una linea da cliccare.
  4. x buone ragioni: Spiegazione breve e concisa del perché le persone dovrebbero scegliere te e la tua soluzione.
  5. Domande frequenti (opzionale)
  6. Citazioni dei clienti (opzionale)
  7. Modulo di contatto: Mantenere il minor numero possibile di campi. Rendete il più facile possibile per gli interessati mettersi in contatto con voi.
  8. Iprossimi passi: Per esempio, "Riceverai una risposta personale dai nostri consulenti entro un giorno lavorativo".

La mia conclusione

In questo post, hai imparato i sei fattori di successo per creare landing page per gli annunci di Google che funzionano. Naturalmente, queste regole non sono fissate nella pietra. Dipende sempre da cosa fa scattare il tuo gruppo target. Può quindi avere senso mettere due varianti di landing page una contro l'altra in un test A/B.

Le tue domande sugli annunci e le landing page di Google

Quali domande hai per Jürgen? Aspettiamo i vostri commenti. Sei interessato ai temi attuali del marketing online? Poi segui RAIDBOXES su Twitter, Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Jürgen Zöllner è il fondatore e amministratore delegato dell'agenzia Berliner Digitalbüro. Il marketing online, la psicologia delle vendite e il design sono la sua passione. E lo fa da più di 20 anni. Insieme al suo team, aiuta le grandi aziende a conquistare nuovi clienti online. I suoi marchi personali: Fiducia. Impegno totale. Ordine.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.