10 consigli per un video marketing sociale di successo

Katja Kupka Aggiornato il 20.10.2020
6 Min.
Social media video marketing
Ultimo aggiornamento il 20.10.2020

Il video marketing sociale trasporta messaggi e valori con l'aiuto di cortometraggi, live stream e storie. Sia che si tratti di YouTube, TikTok o Instagram è la soluzione più adatta al vostro pubblico di riferimento e ai vostri argomenti. Con la giusta strategia e i nostri dieci consigli, anche le piccole e medie imprese (PMI) con un budget ridotto possono trarne vantaggio.

Perché i contenuti video funzionano

Perché i video sono così popolari sul web? La TV classica e lineare sta passando di moda e gli utenti di Internet stanno diventando il loro direttore di programma. Il leader di mercato YouTube da solo carica ogni minuto un'enorme quantità di 400 ore di materiale video. La maggior parte delle persone pensa a YouTube quando sente la parola chiave video sociale o video marketing. Ma non vogliamo dimenticare fornitori di nicchia come Twitch o astri nascenti come TikTok in questo post del blog. 

Il formato giusto

I video possono essere utilizzati in molti modi diversi: da spot pubblicitari accattivanti, che utilizzano una narrazione intelligente per far vivere i marchi, a Video esplicativi.

Spiegare ai vostri clienti in utili cortometraggi come funzionano i vostri prodotti risponde a due obiettivi: 

  1. I vostri clienti saranno lieti di ricevere una breve e nitida spiegazione al posto di noiose pagine di istruzioni. L'attenzione della gente è stata costantemente ridotta da Internet e dai social media. 
  2. Con buoni video esplicativi si alleggerisce la hotline e il servizio clienti. I vostri colleghi non devono più rispondere alle domande sulla domanda dieci volte al giorno, ma forse solo una volta al giorno. 

Pubblicare video sociali

Potete incorporare i video sul vostro sito web, blog o webshop e condividerli sulle piattaforme dei social media. Se pubblicate regolarmente video come azienda, è meglio creare il vostro canale su YouTube. 

La piattaforma giusta

Oltre ai film prodotti con cura per l'immagine e il branding, ci sono numerose immagini in movimento che vengono mostrate solo temporaneamente. Tra questi figurano i live stream su Instagram, Facebook o Twitter, ma anche brevi video in Snapchat o le storie di Instagram o Facebook.

Anche se i vostri video sono visibili solo per un breve periodo di tempo, dovete fare attenzione. Prendete come esempio un livestream. Pensate a come volete procedere prima di iniziare e almeno preparate bene l'introduzione. Tenete anche conto che durante un livestream gli spettatori vanno e vengono a loro piacimento. Pertanto, non fa male continuare a tornare sull'argomento centrale e a ripetersi. 

10 consigli per il tuo Social Video Marketing

Suggerimento 1: Conosci il tuo gruppo target

C'è poco che possa andare storto con i video, in quanto sono popolari in tutte le fasce d'età. Tuttavia, le piattaforme sono diverse. YouTube è diventata da tempo una piattaforma cross-age sulla quale anche i surfisti Silver Surfers cercano istruzioni o sguazzano nei ricordi con estratti di "Dalli Dalli". I Best Agers sono fortemente rappresentati anche su Facebook e vi consumano anche video.

Twitch e l'applicazione TikTok, in rapida crescita, stanno diventando popolari solo gradualmente tra le persone di età superiore ai 30 anni. Twitch è ancora aggrappato alle sue origini nella scena dell'e-game e molti utenti sanno da TikTok che un tempo si chiamava musical.ly ed era usato principalmente da adolescenti donne. Quei giorni sono passati da tempo e troviamo persino le notizie su TikTok, che sta lavorando sodo per raggiungere mezzo milione di utenti, o avvocati e farmacisti. Chi è attivo sul posto deve presentare contenuti al punto giusto e non deve annoiarsi con i suoi film. 

Tuttavia, lo stile e la storia sono molto diversi. Se raggiungete ancora i vostri giovanissimi clienti con rapidi cambi di immagine e colori brillanti, la fascia d'età superiore ai 40 anni preferirà qualcosa di più serio. Come al solito nel marketing, può aiutarvi a lavorare con i personas. Invece di rivolgerti alla madre lavoratrice in una casa a schiera, avrai in mente una persona concreta con Monika. 

Consiglio 2: Scegliere l'attrezzatura giusta in combinazione con una strategia intelligente

Ora l'eccitante domanda: ho bisogno di un cameraman professionista con attrezzature costose o è sufficiente la mia fotocamera mobile e un programma di editing gratuito? 

L'attrezzatura tecnica di base nel video marketing comprende

  • uno smartphone o una fotocamera digitale di alta qualità
  • un treppiede
  • un microfono esterno e 
  • un semplice strumento per il post-processing.

Come si può vedere, l'attrezzatura necessaria può essere messa insieme senza costi elevati. Questo è un vantaggio, ma può portare ad "andare avanti". Ma anche in questo caso, una strategia ben ponderata dovrebbe venire prima di tutto - perché ciò che conta davvero è la storia che si vuole trasmettere

Suggerimento 3: Punteggio con contenuti e qualità rilevanti

La rete è traboccante di contenuti - e c'è ora un numero inflazionistico di video. Se volete distinguervi dalla massa, avete bisogno di contenuti rilevanti e di un'implementazione creativa. Anche la qualità dovrebbe essere giusta, anche se il tuo film non deve essere necessariamente pronto per Hollywood. Idealmente, i vostri contenuti dovrebbero essere informativi o divertenti, o entrambi allo stesso tempo.

Se volete produrre un video esplicativo, sentitevi liberi di portarlo con un occhiolino. Ciò che conta è il valore di riconoscimento. Prendiamo come esempio la catena di vendita al dettaglio Edeka. I loro spot hanno un loro linguaggio narrativo, che di solito mostra da dove proviene il video pubblicitario in pochi secondi.

YouTube

Scaricando il video si accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica il video

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LnlvdXR1YmUtbm9jb29raWUuY29tL2VtYmVkLzkwMmNnSzdfZ2xVIiBhbGxvdz0iYWNjZWxlcm9tZXRlcjsgYXV0b3BsYXk7IGVuY3J5cHRlZC1tZWRpYTsgZ3lyb3Njb3BlOyBwaWN0dXJlLWluLXBpY3R1cmUiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj0iIiB3aWR0aD0iNTYwIiBoZWlnaHQ9IjMxNSIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiPjwvaWZyYW1lPg==

Suggerimento 4: Non dimenticare il messaggio principale e la chiamata all'azione

Hai una buona idea e un approccio creativo. Questo può fare un filmato emozionante, ma il suo messaggio principale è stato recepito?

I film sono molto adatti per trasmettere un messaggio. Non sovraccaricate il cortometraggio: concentratevi sull'unico messaggio che volete trasmettere e non cercate di inviare più appelli contemporaneamente. Affinché gli spettatori non concentrati possano capire il messaggio, esso dovrebbe idealmente apparire due o anche tre volte: all'inizio, durante il film e di nuovo alla fine. Se volete attirare gli spettatori nel vostro webshop come call-to-action, la vostra endcard dovrebbe mostrare l'URL.

YouTube

Scaricando il video si accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica il video

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LnlvdXR1YmUtbm9jb29raWUuY29tL2VtYmVkL1BqLV84OFFYZ0pnP3N0YXJ0PTI4IiBhbGxvdz0iYWNjZWxlcm9tZXRlcjsgYXV0b3BsYXk7IGVuY3J5cHRlZC1tZWRpYTsgZ3lyb3Njb3BlOyBwaWN0dXJlLWluLXBpY3R1cmUiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj0iIiB3aWR0aD0iNTYwIiBoZWlnaHQ9IjMxNSIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiPjwvaWZyYW1lPg==

Suggerimento 5: Attirare gli spettatori con un'introduzione nitida e una narrazione

Per farsi notare nel rumore di fondo di Internet, è necessaria una grande foto di copertina e un titolo comprensibile che attiri l'attenzione. Naturalmente, questo da solo non basta. I primi secondi devono affascinare il pubblico. Per rendere il video virale, fa appello alle emozioni e motiva gli utenti a condividere il messaggio nella loro rete.

Forse vi ricordate lo spot di successo #rientro a casa da Edeka. È stata una narrazione altamente emotiva al suo meglio, forse un po' troppo prevedibile. Con uno sviluppo drammatico, un eroe e un avversario, sei sicuro di attirare l'attenzione dei tuoi spettatori. 

Consiglio 6: non troppo lungo e non troppo corto

A causa del "sovraccarico di informazioni" della maggior parte degli utenti di Internet, la loro capacità di concentrazione per lunghi periodi ne risente. Pertanto, ci sono solo pochi formati lunghi che funzionano ancora. I video esplicativi rientrano in questa categoria se sono ben fatti, così come i film delle celebrità. Il noto detto "la brevità è la spezia" sembra essere stato inventato per YouTube e Co. Inoltre, dopo pochi secondi dovrebbe essere chiaro di cosa si tratta - altrimenti l'utente impaziente passerà immediatamente al film successivo. 

Suggerimento 7: Effettuare un'analisi regolare del successo

Potete vedere quanto bene il vostro video viene ricevuto su YouTube guardando le cose che piacciono e quelle che non piacciono. Per imparare dai risultati del vostro monitoraggio, dovreste approfondire l'analisi. L'Analytics di YouTube mostra da dove vengono gli spettatori, quando saltano giù e quale percentuale di loro guarda il filmato fino alla fine. Se molti spettatori saltano giù dopo 20 secondi, c'è qualcosa che non va nel tuo film a questo punto. Sarà noioso o incomprensibile? È utile anche identificare l'hotspot del filmato. I miei utenti guardano il video più volte?

Se confrontate i vostri video pubblicati finora, potreste scoprire che i vostri spettatori preferiscono film più lunghi. Inoltre, tenete d'occhio i video dei vostri concorrenti: quanto durano i loro film di maggior successo?

Le cifre chiave includono il numero di visualizzazioni video e il numero di abbonati. Anche il tasso di visione e il tasso di impegno sono significativi. Il tasso di partecipazione è in relazione con i "mi piace" e i commenti alle viste del video. In YouTube, il rapporto like/dislike è un altro parametro importante.

Suggerimento 8: Ricorda i sottotitoli

Poiché molte persone guardano i video senza audio, è necessario fornire i sottotitoli. Un altro motivo per i sottotitoli è l'obiettivo di rendere accessibili i vostri film. YouTube può creare automaticamente i sottotitoli. Dovresti controllarli prima di caricare il video. A seconda di come le persone parlano chiaramente nel tuo video, potresti aver commesso degli errori. 

Suggerimento 9: pubblicare regolarmente un video

Sulle piattaforme dei social media, un ritmo regolare di pubblicazione è piacevole, ad esempio una volta alla settimana o solo una volta al mese. Se ci si attiene a questa sequenza, i fan fedeli sanno quando possono aspettarsi nuovi contenuti. Con un ritmo settimanale, un giorno feriale fisso per il caricamento del nuovo film è una buona idea. Ma anche in questo caso, bisogna guardare con attenzione il proprio gruppo target e chiedere all'analisi di cui al punto 7: I follower pagano se si pubblica un nuovo video troppo spesso o si perdono i fan se si offre un nuovo filmato troppo raramente? 

Suggerimento 10: Mantenere la comunità

Controlla i commenti dei tuoi fan e reagisci ad essi prontamente e pubblicamente, a meno che non siano troll. Prendete sul serio le potenziali critiche dei vostri fan e approfittate delle ricerche di mercato attraverso il feedback degli spettatori. Se si attiva la scheda "Community" su YouTube, è possibile scambiare opinioni con i propri fan e comunicare con loro tra un caricamento e l'altro dei video. Ad esempio, si può dare un'idea della realizzazione di un video particolarmente popolare. È possibile anche collegare e anteporre altri contributi.

Conclusione 

Con video e storie potete trasmettere chiaramente i vostri prodotti e argomenti. Quale piattaforma sia adatta dipende dal vostro gruppo target: Gli anziani sono più propensi a raggiungervi su YouTube, i giovani su TikTok o Twitch. Con un'introduzione accattivante, una storia emozionante e una scelta intelligente della chiamata all'azione, è possibile rivolgersi ai fan e ai clienti. Mantenete la vostra comunità, controllate regolarmente le statistiche e non dimenticate di prestare attenzione all'accessibilità dei vostri film. 

Avete domande per Katja sul Social Video Marketing?

Sentitevi liberi di usare la funzione di commento. Volete essere informati sui nuovi contributi al marketing online per agenzie e liberi professionisti? Poi seguiteci su TwitterFacebook o nella nostra Newsletter.

Katja Kupka è uno specialista dei social media e delle PR. Scrive per blog, riviste specializzate e online e gestisce canali di social media. Offre consulenza e formazione ad aziende, NPO e liberi professionisti in materia di social media marketing e testi per i social media online e i social media. Ha lavorato per molti anni nel settore finanziario, nell'industria e nella revisione contabile. O'Reilly pubblica il suo manuale pratico "Social media marketing".

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * marcato.