Yoast vs Rank Math

Yoast vs Rank Math: WordPress SEO Plugin a confronto

Dovete scegliere tra Yoast SEO e Rank Math? Molti utenti di WordPress hanno vissuto la stessa agonia di scelta negli ultimi due anni. Perché ogni sito web WordPress ha bisogno anche del giusto plugin SEO. Analizziamo entrambi i plugin per voi: qual è sicuramente il migliore?

Per molti anni, si è parlato di Yoast solo quando si pensava a un plugin SEO per WordPress e WooCommerce . Con oltre 5 milioni di installazioni attive, l'estensione si è semplicemente affermata come standard. Tuttavia, da giugno 2017, un nuovo fornitore ha goduto di una crescente popolarità: Rank Math. Da allora, Rank Math è riuscito ad affermarsi come una forte alternativa a Yoast SEO - e sta costruendo una comunità in continua crescita.

In questo post, voglio aiutarvi a decidere quale sia il plugin SEO giusto per il vostro sito WordPress. Chi ottiene un punteggio elevato in termini di parole chiave e metadati, chi in termini di usabilità, dove si ottiene il massimo per i propri soldi?

Cosa fa un plugin SEO?

Prima di passare alla resa dei conti tra i due plug-in, vorrei sfatare un mito sulla SEO. Mi capita spesso di incontrare i clienti per un colloquio iniziale e di trovarli perplessi di fronte alle numerose misure che fanno parte dell'ottimizzazione per i motori di ricerca.

Nel marketing online, molti pensano che l'installazione di un plugin SEO sia sufficiente per l'ottimizzazione. Certo, una soluzione del genere aiuta a posizionarsi meglio per Google & Co. Ma né Yoast SEO né Rank Math sono strumenti completi.

I fornitori di alcune soluzioni SEO sono in parte responsabili della persistenza di questo mito. Perché pubblicizzano la possibilità di occuparsi completamente dell'ottimizzazione per i motori di ricerca del vostro sito WordPress - RankMath e Yoast SEO non fanno eccezione.

Ma c'è molto di più nell'ottimizzazione del vostro sito WordPress per i motori di ricerca! A partire dalla velocità delle pagine web, dalla ricerca delle parole chiave o dai contenuti. Un esempio di questa diversità è la tavola periodica dei fattori di ranking di Search Engine Land. Ogni elemento rappresenta un fattore di ranking significativo:

Tavola periodica Seo
La tavola periodica SEO

Prima di utilizzare un plugin SEO, leggete attentamente i seguenti tutorial:

Perché tra queste ci sono misure di ottimizzazione per le quali i plugin SEO non vi supportano affatto o solo in modo insufficiente. È quindi necessario conoscerli in anticipo.

Un plugin SEO da solo non basta

L'installazione di un plugin SEO da sola vi aiuterà quindi solo in misura limitata. Anche se alcune estensioni e rapporti di esperienza sul mercato vogliono far credere il contrario. Il passaggio a un altro plugin non raddoppierà quasi mai magicamente il vostro traffico.

I compiti tipici di un plugin SEO comprendono funzioni tecniche che si svolgono in background:

  • Fornite ai motori di ricerca istruzioni su quali contenuti o URL del vostro sito web possono essere sottoposti a crawling.
  • Fornire istruzioni per i crawler nel file robots.txt
  • Generare una sitemap con WordPress
  • L'analisi delle parole chiave dei vostri post, comprese le possibili raccomandazioni di azioni SEO
  • La gestione dei vostri inoltri o reindirizzamenti
  • Fornitura di dati strutturati, di cui si parlerà più avanti

Ma basta con la teoria. Parliamo di ciò che differenzia Yoast SEO e Rank Math.

Informazioni su Yoast SEO

Yoast SEO accompagna WordPress dal 2008 e ha sede nei Paesi Bassi. Secondo le sue stesse informazioni, attualmente l'azienda conta più di 140 dipendenti. Il fondatore Joost de Valk è stato sostituito da Thjis de Valk alla fine del 2021.

Plugin Yoast Seo per WordPress
Il plugin Yoast SEO a WordPress.org

Con oltre 5 milioni di installazioni attive di WordPress, Yoast SEO è attualmente il plugin SEO più popolare per WordPress. Personalmente trovo molto positivo il fatto che il team sia coinvolto nella promozione di WordPress, anche al di fuori del proprio prodotto. In questo modo, l'azienda partecipa al costante miglioramento di WordPress per tutti gli utenti.

Esiste una versione limitata e gratuita del plugin. L'aggiornamento premium del plugin costa attualmente 99 euro all'anno per sito web WordPress. Inoltre, il plugin può essere integrato con funzioni aggiuntive attraverso estensioni a pagamento, ad esempio nell'ambito del SEO video o del SEO locale.

Informazioni su Rank Math

Rank Math proviene dal team di "MyThemeShop". Secondo WordPress.org, il plugin è attualmente utilizzato su oltre 1 milione di siti web WordPress attivi.

Plugin WordPress Rank Math
Plugin SEO Rank Math

I punti critici in passato sono stati la mancanza di trasparenza, ad esempio nella connessione all'account Google o alle API. Oppure la domanda su chi c'è dietro il plugin SEO e chi ha fornito un supporto significativo al progetto. Il motivo è probabilmente che l'azienda ha le sue origini in India. Nel frattempo, però, il provider non deve più nascondersi ed è molto più aperto sulle sue origini.

Seguo Rank Math da luglio 2017, quando sono stato invitato alla closed beta del plugin. Da allora sono state aggiunte molte funzioni al plugin. All'epoca non esisteva una versione premium del plugin. La promessa di mantenere tutte le precedenti funzionalità gratuite del plugin anche dopo il rilascio della variante premium è stata mantenuta. Un punto in più per l'onestà.

La maggior parte delle funzioni più importanti sono gratuite. Rispetto a Yoast SEO, tuttavia, la monetizzazione fa a meno di estensioni aggiuntive. Con l'aggiornamento alla versione premium del plugin, si ottiene l'accesso a tutte le funzioni premium. Inoltre, il plugin può essere utilizzato su più siti web.

 I membri sono scaglionati come segue:

  • Pro: Siti web personali illimitati per 59 dollari all'anno
  • Business: fino a 100 siti web commerciali: $199/anno
  • Agenzia: fino a 500 siti web commerciali: $499/anno

Confronto tra le funzioni libere

Sia Rank Math che Yoast SEO offrono una serie di funzioni gratuite. Ecco una panoramica completa. Tuttavia, prima di procedere all'acquisto, è necessario verificare il rispettivo stato, poiché il campo di applicazione viene costantemente ampliato:

FunzioneYoast SEOClassifica matematica
Ottimizzazione della parola chiave principalexx
Raccomandazioni generali SEO per l'ottimizzazione dei postxx
Aiuto nella ricerca di parole chiave(ristretto - Integrazione Semrush)(a pagamento - in base ai crediti)
Regolazioni e anteprima di Meta Title e Meta Descriptionxx
Impostazioni di crawlabilità e indicizzazione per le diverse aree del vostro sito web (post, pagine, categorie)xx
Generare una sitemap XMLxx
Regolazioni manuali nel file robots.txtxx
Regolazioni manuali in .htaccess- –x
Adattamenti nel feed RSSxx
Gestione dei tuoi reindirizzamenti(versione premium a pagamento)x
Generazione di un indicex- –
Dati strutturati (briciole di pane)xx
Dati strutturati (FAQ)xx
Dati strutturati (Come fare)xx
Dati strutturati (Ricette)- –x
Generazione di dati strutturati per le immaginixx
Selezione dei tipi di dati strutturati per un post (ad es. contenuto medico, contenuto satirico)xx
Dati strutturati per i canali sui social mediaxx
Ottimizzazione per Google Knowledge e Open Graphxx
Dati strutturati (aziende locali)(estensione a pagamento)x
Dati strutturati (WooCommerce)(estensione a pagamento)x
Dati strutturati (Notizie di Google)(estensione a pagamento)(a pagamento)
Dati strutturati (ricerca video di Google)(estensione a pagamento)(a pagamento)
Ottimizzazione per i siti web AMP di Google(estensione gratuita)x
Ottimizzazione per Google WebStories- –x
Ottimizzazione per BuddyPress- –x
Ottimizzazione per Advanced Custom Fields(estensione gratuita)x
Aggiunte SEO per le immagini caricate(minimo)(minimo)
Integrazione con Google Analytics- –x
Integrazione di Google Search Console- –x
Integrazione di Google AdSense- –x
Integrazione di Google Analytics- –- –
Integrazione di Google Analytics 4- –x
Integrazione di Google Search Console- –- –
Raccomandazioni per l'ottimizzazione della velocità- –(minimo)
È possibile disattivare le funzioni non necessariexx
Amministrazione dei ruoli per gli utenti registratixx
WordPress Rest API (CMS senza testa)xx
Integrazione Zapier(estensione a pagamento)- –

Vediamo ora alcune funzioni dei plug-in, anche a confronto diretto.

Analisi delle parole chiave

Per quanto riguarda l'ottimizzazione dei post per le singole parole chiave, sia Yoast SEO che Rank Math offrono alcuni consigli per l'azione. Tuttavia, queste sono solo raccomandazioni SEO generali.

Raccomandazioni Yoast Seo
Estratto delle raccomandazioni di Yoast

Ad esempio, quanto è alta la densità di parole chiave per il termine di ricerca selezionato. O che le immagini potrebbero migliorare il vostro post. Scegliendo una parola chiave di riferimento, i plugin partono dal presupposto che l'utente conosca già esattamente la parola chiave per la quale desidera ottimizzare.

Guida alla ricerca di parole chiave

La ricerca delle parole chiave adatte è un'importante leva SEO. Vi guido passo dopo passo attraverso l'intero processo con il mio tutorial sulla ricerca delle parole chiave. Include raccomandazioni, esempi e strumenti.

Recentemente, Yoast SEO ha fatto un ulteriore passo avanti. Se attivate l'integrazione di SEMrush nel plugin, nell'editor degli articoli riceverete idee per parole chiave aggiuntive dal database di SEMrush, compreso il volume di ricerca. Una cosa pratica.

Integrazione di Yoast Semrush
Parole chiave correlate dal database di SEMrush

Con un account SEMrush gratuito, potete effettuare fino a 10 ricerche di parole chiave al giorno. Le parole chiave suggerite possono quindi integrare la parola chiave principale nella valutazione delle parole chiave. L'obiettivo di questa funzione è quello di fornirvi l'ispirazione su quali argomenti potrebbero essere aggiunti al vostro post.

Il plugin calcola anche l'indice di leggibilità (test di Flesch):

Test di leggibilità Yoast
Analisi della leggibilità

Nella versione premium del plugin, vengono fornite anche raccomandazioni per i link interni. Questo aiuta a distribuire il succo di link in entrata ad altri post e a mantenere gli utenti sul vostro dominio più a lungo. Tuttavia, personalmente non ho mai trovato i consigli veramente utili.

L'analisi delle parole chiave di Rank Math è fortemente orientata a Yoast SEO. Si trova anche nella barra laterale dell'editor di Gutenberg :

Analisi delle parole chiave di Rankmath
Estratto dell'analisi matematica del rango

Le raccomandazioni spaziano dai soliti consigli generali sulla SEO (simili a quelli di Yoast) e un indice di leggibilità a consigli separati per migliorare il titolo del vostro sito web. Questo suggerimento è molto utile, in quanto un meta-titolo significativo aiuta a migliorare il CTR (click-through rate) dei vostri post nei risultati di ricerca.

Vale la pena di evidenziare il campo di selezione per la parola chiave principale, ovvero la parola chiave per la quale si desidera ottimizzare. Quando si digita una parola chiave, il plugin utilizza la funzione di completamento automatico di Google. In particolare i principianti del SEO ricevono così raccomandazioni significative direttamente dalla maschera di input di Google. E come sapete, questi sono ordinati in base al loro volume di ricerca. Perfetto!

Rankmath Autosuggest
Autosuggest da Rank Math

Rank Math adotta un approccio diverso alla ricerca delle parole chiave rispetto a Yoast SEO. E ha tutto! In alternativa a Semrush, Rank Math offre la funzione Content AI basata sui crediti.

I vantaggi maggiori si ottengono se si conosce già la parola chiave per la quale si vuole ottimizzare. Preferibilmente uno con un alto volume di ricerca. Content AI analizza le pagine web dei risultati di ricerca per la vostra parola chiave e analizza quali sono i requisiti minimi che il vostro post deve soddisfare per poter competere con la concorrenza.

Rankmath ContentAI
Classifica Contenuto MathAI

Inoltre, la funzione fornisce raccomandazioni utili per le parole chiave o le domande correlate che sono state utilizzate nel contenuto del concorrente. Questo facilita enormemente l'analisi dei concorrenti. Il video seguente spiega ancora una volta la funzionalità:

Si ricorda che queste richieste vengono effettuate tramite un sistema a pagamento. Si utilizza un credito per ogni query.

La conclusione dell'analisi delle parole chiave: le raccomandazioni SEO generali sono quasi identiche per entrambi i plugin. Per quanto riguarda le integrazioni (Semrush, ContentAI), entrambi i plugin seguono strade diverse. Tuttavia, l'interfaccia utente di Rank Math è in vantaggio ed è più facile da usare per i principianti.

Suggerimento: i semafori verdi di entrambi i plugin non sono una garanzia di migliori classifiche, l'eccessiva ottimizzazione costa tempo prezioso. Assicuratevi di selezionare la parola chiave giusta fin dall'inizio.

Meta titoli e meta descrizioni

Sia Rank Math che Yoast SEO consentono di personalizzare il meta titolo e la meta descrizione dei post nell'editor Gutenberg . L'interfaccia utente di Rank Math è ancora una volta molto simile a quella di Yoast SEO:

Yoast SEO Meta Edit
Personalizzazione dei metadati in Yoast

Inoltre, entrambi i plugin consentono di decidere quali parti del sito web possono essere indicizzate o escluse per impostazione predefinita.

Conclusione : su questo punto dell'interfaccia utente i due plug-in sono talmente simili da risultare chiaramente in parità.

Dati strutturati

Per molti utenti di WordPress, "dati strutturati" è ancora una parola sconosciuta. Tuttavia, a seconda del settore, i dati strutturati possono costituire una parte importante della vostra strategia SEO. Il seguente video di Yoast SEO spiega chiaramente cosa sono i dati strutturati:

I dati strutturati aggiungono informazioni al vostro sito web o ai vostri contenuti, oppure attivano visualizzazioni adeguate nei risultati di ricerca. Avete presente le stelle di valutazione sotto i risultati di ricerca? Questi vengono visualizzati con l'aiuto di dati strutturati. Si veda anche l'elenco dei rich snippet supportati da Google nei risultati di ricerca.

Da un lato c'è l'aspetto tecnico, che entrambi i plugin SEO implementano automaticamente per voi in background. Ogni plugin analizza i post e aggiunge automaticamente i dati strutturati per i titoli, le immagini e così via.

L'aspetto è quasi identico in entrambi i plug-in. La differenza sta nel numero di elementi dello schema riconosciuti. Yoast SEO combina i diversi tipi di schema in un unico codice coerente. Yoast spiega molto bene la funzionalità nella documentazione:

Yoast SEO è il primo plugin per WordPress che genera automaticamente dati strutturati come un unico grafico interconnesso, invece di singoli blob di dati. Vediamo un esempio: un post qui su Yoast.com. Questo post è un articolo. L'articolo è la "cosa" principale di una pagina web, che fa parte di un sito web. Questo articolo è pubblicato da un'organizzazione e scritto da un autore. Sia l'Autore che l'Organizzazione hanno profili sociali collegati. Questi blocchi separati sono ora tutti intrecciati tra loro: si tratta semplicemente di una struttura annidata.

A dire il vero, le soluzioni di entrambi i plugin sono tecnicamente corrette. Tuttavia, quella di Yoast SEO è la soluzione più sensata a mio avviso.

Ma questo è solo ciò che accade sullo sfondo: Per sfruttare appieno il potenziale dei dati strutturati, è necessario attivarsi in prima persona. Innanzitutto, dovreste sapere se esistono dati strutturati che potrebbero essere utili alla vostra azienda:

Esempio di evento Google
Un esempio di evento Google (© Google)

Yoast SEO Gutenberg mette a disposizione blocchi per questo scopo(caselle FAQ e How-To). Esiste anche un blocco Gutenberg per unindice, che si integra perfettamente nell'output dei dati strutturati. Una funzione che Rank Math non ha ancora.

Inoltre, Yoast SEO offre la possibilità di specificare per ogni post il tipo di contenuto:

Tipo di post Yoast SEO Schema
Tipo di sito web per schema.org

Uno dei principali svantaggi di Yoast SEO è che non tutti i tipi di rich snippet sono supportati. Yoast SEO fa pagare caro anche le estensioni aggiuntive per i dati strutturati, tramite i componenti aggiuntivi per Local SEO, Video SEO e WooCommerce. Un'estensione costa 79 euro all'anno e per sito web WordPress. Con Rank Math, invece, molte di queste funzioni sono gratuite, per esempio Local Business e WooCommerce.

Rankmath Local Seo
Dati strutturati per aziende locali in Rank Math

I dati strutturati per le aziende locali possono essere facilmente aggiunti nel backend di Rank Math. E come con Yoast, è possibile specificare il tipo di contenuto in modo più dettagliato.

Allo stesso tempo, Rank Math ha un altro punto di vantaggio rispetto a Yoast: l'immenso numero di tipi di schema supportati da Rank Math. Utilizzando il generatore di schemi, è possibile aggiungere facilmente dati strutturati per ogni post.

Dati strutturati Rankmath
Un estratto dal Generatore di schemi

Nella versione Pro di Rank Math, il generatore avanzato di schemi consente persino di generare i propri modelli di schema. Uno strumento incredibilmente potente, ma più adatto agli esperti.

Costruttore di schemi Rankmath
Il costruttore di schemi di Rank Math

Inoltre, nell'editor di Gutenberg sono inclusi un blocco FAQ e un blocco HowTo:

Blocco delle FAQ di Rankmath
Il blocco delle FAQ

La conclusione: Rank Math è più completo nel numero di strumenti per i dati strutturati. Tuttavia, Yoast SEO convince per la migliore implementazione.

Errori 404 e reindirizzamenti

I reindirizzamenti sono una delle applicazioni più importanti utilizzate nell'ottimizzazione dei motori di ricerca. Gli URL e i contenuti possono cambiare o addirittura essere rimossi in modo permanente. I reindirizzamenti indicano al motore di ricerca cosa è successo alle risorse del vostro sito web.

Se un URL cambia e non si dice al motore di ricerca dove trovarlo, si perde il posizionamento acquisito. È così semplice.

Soprattutto i nuovi utenti che non hanno familiarità con la SEO cambiano regolarmente gli URL o cancellano i contenuti. Ecco perché ho sempre trovato strano che Yoast SEO offra questa importante funzione solo nel plugin Premium. In Rank Math, invece, questa opzione è già disponibile nella versione gratuita.

Reindirizzamenti Rankmath
Aggiunta di reindirizzamenti in Rank Math

Entrambi i plugin creano un reindirizzamento automatico se si cambia l'URL di una categoria, di un post, ecc. per qualsiasi motivo. Attenzione: Yoast SEO è disponibile solo nella versione Premium.

Rank Math ha un'ulteriore estensione, il monitor 404. Registra quando gli utenti o i bot hanno richiamato un URL inesistente. Può essere un'aggiunta utile per i webshop o i siti web di grandi dimensioni.

Supponiamo che un gran numero di utenti chiami il dominio "examplepage.com/t-shirt/", anche se questo URL non esiste nel vostro dominio. Invece di inviare questi utenti a una frustrante pagina 404, ora è possibile reindirizzarli nel posto giusto.

Concludo con un chiaro vincitore: Rank Math.

Suggerimenti per l'ottimizzazione della velocità

I contenuti sono importanti per l'ottimizzazione dei motori di ricerca. Ma anche la velocità e i siti web mobile-friendly. Con Raidboxes come hoster, avete già fatto una buona scelta. Ma potete spingere l'ottimizzazione dei tempi di caricamento e quindi anche l'esperienza dell'utente ancora più in là.

Per questo trovo un peccato che entrambi i plugin non indichino quasi mai l'ottimizzazione dei tempi di caricamento ai loro utenti. Il plugin Yoast SEO non fornisce alcun consiglio su cosa controllare per ottimizzare la velocità.

Almeno nel plugin SEO di Rank Math Plugin c'è, un po' nascosto nella scheda Analisi SEO, un piccolo suggerimento sui tempi di caricamento. Purtroppo qui viene analizzata solo la pagina iniziale:

Rankmath Performance SEO
L'analisi delle prestazioni di Rank Math

Se si utilizza la versione premium del plugin, è possibile visualizzare il valore PageSpeed di ogni pagina di WordPress nella barra di amministrazione. Questo è già un passo nella giusta direzione.

Rankmath PageSpeed
Il PageSpeed per pagina di WordPress

A mio parere, tuttavia, entrambi i plug-in perdono il potenziale per formare meglio i propri utenti su questo problema.

Conclusione: entrambi i plugin non si danno molto da fare, ma Rank Math ha fatto un primo passo nella giusta direzione.

Immagini SEO

Quali conclusioni si possono trarre tra Yoast e Rank Math per quanto riguarda l'ottimizzazione per i motori di ricerca delle immagini sul vostro sito web? In poche parole: Nessuno dei due plugin può vantarsi delle sue caratteristiche. Perché la SEO per le immagini è complessa. Importanti misure di ottimizzazione, come la compressione delle immagini, devono essere adattate da altri plugin.

Yoast SEO esegue solo due misure di ottimizzazione delle immagini per i motori di ricerca. In primo luogo, Yoast aggiunge il numero di immagini utilizzate al codice schema del vostro sito web (vedere la spiegazione precedente sui dati strutturati). Specifica se un'immagine è il logo o parte di un post.

E poi Yoast SEO offre la possibilità di reindirizzare automaticamente gli URL di appendimento generati da WordPress:

Yoast Media Redirect
Reindirizzamento dei media con Yoast SEO

Ma che dire degli attributi alt che spesso vengono dimenticati dagli utenti? Yoast segnala gli attributi mancanti nell'editor del post, ma questo dovrebbe essere più facile da fare.

Anche Rank Math lo ha riconosciuto. Ecco perché il plugin WordPress aggiunge automaticamente gli attributi alt per tutte le immagini caricate in base al nome del file. In questo modo, dovrete solo assicurarvi di nominare correttamente l'immagine prima di caricarla nella libreria di WordPress. Questo flusso di lavoro può far risparmiare molto tempo e fonti di errore.

Immagine Rankmath SEO
Le opzioni SEO per le immagini di Rank Math

La conclusione: purtroppo, entrambi i plugin non fanno altro che scalfire la superficie di ciò che è possibile e importante con la SEO delle immagini. Ciononostante, Rank Math vince per me, anche se solo per un margine marginale.

Suggerimento: nella versione Pro del plugin, è possibile aggiungere filigrane. Tuttavia, questo non ha assolutamente alcun effetto sull'ottimizzazione dei motori di ricerca.

Struttura modulare del plug-in

Per molto tempo, Rank Math ha pubblicizzato che il codice del plugin dovrebbe essere significativamente meno ingombrante rispetto alla concorrenza.

Le opzioni non necessarie possono essere semplicemente disattivate nel backend. Ciò consente di adattare le funzioni del plugin SEO in base alle proprie esigenze.

Moduli del plugin WordPress Rankmath SEO
I singoli moduli per WordPress SEO

Nel frattempo, anche Yoast SEO si è messo al passo e consente di disattivare le funzioni non necessarie nel backend. Inoltre, negli ultimi due anni il team di Yoast SEO ha fatto molto per rendere più efficiente il proprio plugin. Anche se molte cose sono migliorate, Rank Math è ancora avanti in termini di velocità.

Caratteristiche di Yoast SEO
Disattivare i moduli in Yoast SEO

Uno sviluppo che trovo negativo di Rank Math è che il plugin sta andando nella direzione di uno strumento di marketing tutto in uno. Ci sono molte funzioni integrate nel plugin che non hanno alcun effetto, o ne hanno uno minimo, sull'ottimizzazione dei siti web per i motori di ricerca. Ad esempio, AdSense, le statistiche nel backend e i watermark per le immagini.

Tuttavia, è positivo vedere che la competizione tra i due porta entrambi i plugin ad avere un'influenza positiva l'uno sull'altro. Il vincitore di questa categoria è Rank Math.

Valutazioni e statistiche

Per i principianti, può essere una funzione utile poter analizzare i dati di Search Console, PageSpeed e Analytics nel backend di WordPress. In qualità di esperto SEO, tuttavia, cerco di tenere tali informazioni fuori dalla mia installazione di WordPress.

Yoast SEO non offre valutazioni o statistiche nel proprio plugin. Con Rank Math, i dati di Search Console e Google Analytics possono essere analizzati nel backend di WordPress.

Prestazioni SEO di Rankmath
La valutazione direttamente nel backend di WordPress

Inoltre, è possibile avere una panoramica di quali post e pagine generano clic nei risultati di ricerca o di quale posizione occupano in media nei risultati di ricerca. E, come in ogni analisi SEO, non può mancare una valutazione delle parole chiave.

Una potente funzione passa in secondo piano: alla voce di menu "Stato dell'indice" potete controllare quali dei vostri post e pagine sono indicizzati nei risultati di ricerca di Google e se hanno superato il test per i dispositivi mobili.

Inoltre, Rank Math offre un'altra funzione nel menu "Analisi SEO" per controllare globalmente il vostro sito WordPress alla ricerca di potenziali errori SEO. Per coloro che non vogliono installare il plugin, è disponibile una versione online da testare.

Tuttavia, sarei molto cauto nel valutare questi risultati. Dopo aver analizzato la pagina, il plugin mi dà i seguenti risultati, ad esempio:

Punteggio SEO di Rankmath
Il punteggio SEO di Rank Math

Nella scheda "Advanced SEO", il mio sito di prova ha ottenuto addirittura 100 punti su 100. La prima impressione: non c'è molto da fare qui. A un esame più attento, tuttavia, risulta chiaro che i risultati si riferiscono solo alla pagina iniziale.

Ogni singola sottopagina deve essere esaminata per individuare potenziali ottimizzazioni ed errori. Inoltre, vengono analizzate aree di un sito web che non sono affatto rilevanti per i motori di ricerca. Ad esempio, le raccomandazioni della sezione "Sicurezza":

A mio avviso, da questa valutazione si possono trarre conclusioni sbagliate, soprattutto per i principianti. Tuttavia, se le statistiche nel backend sono importanti per voi, Rank Math è la scelta migliore.

Rank Math vs Yoast SEO - Il vincitore è...

RankMath! Almeno nell'ambito funzionale del plugin gratuito. Perché alla fine si tratta di decidere quali funzioni vi servono e se siete disposti ad acquistare la versione a pagamento del plugin. Se gestite un negozioWooCommerce o un'attività locale, Rank Math può farvi risparmiare un bel po' di soldi, dato che l'estensione di Yoast SEO dovrebbe essere pagata.

Ha comunque senso confrontare le funzioni di entrambi i plugin e verificare quale plugin supporta i dati strutturati per il vostro settore.

Quando ho pubblicato questo articolo per la prima volta nell'aprile 2020, Yoast SEO era ancora il chiaro vincitore di questo confronto. Rank Math era ancora molto sperimentale e ne sconsigliavo l'installazione. Ma nel frattempo Rank Math è diventato una vera alternativa a Yoast SEO.

State iniziando con un nuovo sito web WordPress? O avete intenzione di utilizzare solo la versione gratuita del plugin SEO? Allora vi consiglio di utilizzare Rank Math, anche solo per le sue funzionalità: funzioni come i "redirect" sono essenziali per l'ottimizzazione dei motori di ricerca e non dovrebbero mancare in nessun plugin SEO.

Il principale punto a sfavore di Rank Math è l'enorme numero di moduli. Il plugin offre attualmente 20 moduli che possono essere attivati o disattivati a piacere. Di conseguenza, l'interfaccia appare rapidamente sovraccarica per i principianti e bisogna imparare a conoscere il plugin in modo più approfondito.

Tuttavia, ci sono anche alcuni punti che parlano a favore di Yoast SEO:

La migliore integrazione dei dati strutturati, soprattutto per quanto riguarda le estensioni. Inoltre, va sottolineato che Yoast SEO offre il suo plugin dal 2008. Grazie all'ampia diffusione del plugin, molti altri temi e plugin si adattano meglio a Yoast SEO. In questo modo si riducono i problemi di compatibilità.

E a volte gli sviluppatori di temi o plugin integrano le funzioni di Yoast SEO nei propri plugin. In questo modo, le briciole di pane di Yoast SEO possono spesso essere utilizzate al posto delle briciole di pane del tema. Inoltre, Yoast contribuisce a diffondere la conoscenza di WordPress, a vantaggio di tutti coloro che gestiscono progetti con WordPress.

Passare da Yoast SEO a Rank Math?

L'opportunità di passare da un plugin all'altro dipende dal motivo. Se sperate di aumentare le vostre classifiche passando da un sito all'altro, vi sconsiglio di farlo. Un nuovo plugin SEO non garantisce automaticamente un miglior posizionamento. Investite invece il vostro tempo in ottimizzazioni che abbiano davvero a che fare con l'ottimizzazione per i motori di ricerca: Individuare gli errori attraverso l'audit SEO, migliorare i contenuti del sito web e l'esperienza dell'utente.

Tuttavia, se siete preoccupati per le funzioni mancanti o se Yoast SEO non supporta il vostro settore con i giusti dati strutturati, allora dovreste prendere in considerazione la possibilità di cambiare. Tuttavia, se il vostro sito WordPress sta ottenendo buoni risultati nella ricerca organica, dovreste fare un backup del vostro sito per essere sicuri.

È sempre possibile che si verifichino problemi durante il passaggio da un plugin all'altro e che le modifiche abbiano un effetto negativo sul vostro traffico. In questo caso, è possibile tornare al plugin originale in caso di emergenza, ma ciò comporta un lavoro aggiuntivo. Pertanto, è necessario calcolare sempre se i vantaggi attesi superano gli svantaggi.

Le vostre domande sui plugin SEO

Quali domande avete sul mio confronto? Sentitevi liberi di usare la funzione di commento. Volete essere informati sui nuovi articoli sul tema del SEO e del marketing online? Allora seguiteci su Twitter e Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più il nostro contenuto.

Un commento su"Yoast vs Rank Math: plugin SEO per WordPress a confronto".

  1. Hello, I have created a cartomanzia site in wp using rank math for the sitemap which is cartomanzia.fun/sitemap_index.xml, but Google Search Console always has an error “ sitemap is unreadable” (impossible to read). If you try to open the link you will actually see that it is perfectly visible from the browser. Please could you give me some advice please? Thank you
    Roberto

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.