Raidboxes Ufficio

Corona (COVID-19): Nessuna restrizione con Raidboxes

Il coronavirus o COVID-19 ha un impatto sulla vita aziendale in molti settori. I tuoi siti web con noi non sono interessati. Anche il nostro supporto sta lavorando a pieno regime. Raidboxes è ben preparato ad affrontare simili crisi, anche lontano da Corona & Co.

Raidboxes da qualche tempo permette ai suoi dipendenti di lavorare parzialmente o addirittura completamente da casa. Mentre alcune aziende stanno preparando freneticamente le infrastrutture e i modelli di lavoro necessari per l'home office, per noi non cambia quasi nulla. Consulta i nostri consigli sul lavoro a distanza per dipendenti e aziende.

Il lavoro distribuito e le riunioni virtuali sono da tempo una pratica standard per noi. Ecco perché sei al sicuro: i nostri eroi del supporto sono lì per te come sempre- grazie alla sede centrale.

Il nostro ufficio è molto più vuoto del solito - prendiamo molto sul serio la salute dei nostri dipendenti e delle loro famiglie. Ecco perché attualmente tutti possono lavorare da casa. Il vantaggio del nostro settore è che molti compiti possono essere svolti a distanza.

Squadra RB
Il team di Raidboxes: è felicemente unito, ma è anche a tua disposizione nell'ufficio di casa.

Supportiamo i freelance e le agenzie

Eppure siamo uno dei pochi webhost che sostengono così coerentemente l'home office. Molte aziende considerano ancora il lavoro a distanza in modo critico. Non così la nostra gestione. Questo salto di fede sta dando i tuoi frutti.

Siamo consapevoli che non tutte le aziende, le agenzie e i freelance possono operare così bene in questi tempi difficili. Molti stanno subendo perdite finanziarie a causa di Corona. Vogliamo sostenervi: Usate il nostro programmaFREE DEV per ospitare gratuitamente i tuoi progetti durante la fase di sviluppo con noi? Poi estendiamo questa fase se necessario - senza complicazioni e senza burocrazia. Basta contattare il nostro supporto e troveremo una soluzione insieme.

Una possibilità per l'ufficio domestico?

Grandi nomi come IBM si affidavano al lavoro a domicilio già decenni fa. Ma poi lo sviluppo è ristagnato in modo significativo e i dipendenti sono stati richiamati. Gli effetti del COVID-19 fanno sì che la discussione sui modelli di lavoro a distanza stia acquistando un notevole slancio. Oltre a "Corona", ci sono molti altri motivi per cui alcuni dipendenti e aziende scelgono l'home office come luogo di lavoro:

  • il team non riesce a trovare specialisti adatti sul posto o nelle immediate vicinanze.
  • vuoi deliberatamente lavorare da casa. Perché lì, ad esempio, ci si può concentrare meglio o si è più flessibili in termini di tempo.
  • questo è l'unico modo per conciliare la vita privata e quella professionale. Ad esempio con bambini piccoli o con un viaggio di lavoro che richiedono molto tempo.
  • la società non ha un grande ufficio in loco, è completamente in modalità remota o gestita dall'estero.

Naturalmente, non tutti i lavori sono adatti al modello remoto. Ma soprattutto in aree come il marketing (online), lo sviluppo del software, il supporto o anche le vendite, la maggior parte dei lavori possono essere fatti bene da casa - a patto che ci sia un po' di creatività da parte di tutte le persone coinvolte. Puoi anche scoprire di più su questo nella nostra guida al lavoro a distanza.

La coesione è importante

Corona sta anche scuotendo la scena WordPress . Anche a causa della cancellazione di numerosi WordCamps. Pochi giorni fa, il previsto WordCamp Europe a Porto è stato colpito. Questo è doloroso per tutti coloro che sono ancorati nella comunità - così come il nostro staff. Perché lo scambio fisico è parte integrante dell'Open Source e di WordPress .

Ma questi incontri possono essere recuperati. Ma soprattutto, auguriamo a te e ai tuoi cari la pace, la forza e la salute necessarie nelle prossime settimane.

Quali domande hai? Sentiti libero di utilizzare la funzione di commento. Vuoi essere informato sui nuovi articoli su WordPress e Raidboxes ? Allora seguici su Twitter, Facebook o tramite la nostra newsletter.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più il nostro contenuto.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.