Che cos'è il DNS? Il sistema dei nomi di dominio e le fonti di errore spiegate brevemente

Che cos'è il DNS? Il sistema dei nomi di dominio e le fonti di errore spiegate brevemente

Ti sei mai chiesto: cosa fa esattamente il mio browser quando clicco su un link? In realtà non c'è nulla di complicato, ma la conoscenza del Domain Name System (DNS) renderà molto più piacevole la risoluzione dei problemi. Ti spieghiamo cosa c'è dietro il DNS e approfondiamo anche le fonti tipiche di errore e le loro soluzioni. Divertiti a leggere! 

Che cos'è il DNA? 

Un sito web è creato dai dati che il tuo browser scarica da un server con un indirizzo specifico. Lo scambio di dati in rete richiede un identificativo individuale e unico per ogni computer, in modo che i dati siano ottenuti dalla fonte corretta. Questo identificatore è chiamato indirizzo IP. 

Gli indirizzi IP sono scritti secondo l'IPv4 nella forma xxx.xxx.xxx.xxx, dove ogni x rappresenta una cifra, o in modo ancora più complicato secondo l'IPv6 in notazione esadecimale. È impossibile ricordare molti di questi indirizzi senza prendere appunti. Quindi la maggior parte delle persone crea un elenco che mappa un indirizzo IP con un nome. Ed è proprio questo che fa il Domain Name System. Per questo motivo viene anche definito "l'elenco telefonico di internet". 

Questo sistema traduce il linguaggio umano in linguaggio informatico, per così dire, perché quando dici "voglio andare su Google" la macchina deve capire "connettiti all'indirizzo IP del server di Google e carica il contenuto". Il dominio in questo caso è google.com e rappresenta il linguaggio umano. Ha sempre una parte di denominazione (chiamata dominio di secondo livello) e una parte finale (chiamata dominio di primo livello). Questa denominazione ha senso perché un indirizzo viene letto dalla parte posteriore a quella anteriore in una ricerca DNS e il .com diventa quindi rilevante per primo in google.com. 

Ricerca DNS: come i browser caricano un sito web 

L'interazione di quattro server garantisce la consegna dell'indirizzo IP di un dominio al client (cioè al browser web). 

Interrogazione DNS
Fonte: Grafica di Zhou Li (adattamento proprio: nameserver SLD sostituito da nameserver autoritario)

In linea di principio, il processo può essere paragonato alla procedura in una farmacia. Tu (il browser web) entri e chiedi alla persona dietro il bancone (recursore DNS) una medicina (il nome del dominio). O sa immediatamente quale prodotto è e dove si trova (nome e IP sono nella cache). In caso contrario, deve cercare la medicina nel tuo sistema. Per fare questo, prima cerca una categoria con scaffali associati (root name server). Questo potrebbe essere, per esempio, rimedi naturali, antidolorifici, antibiotici o simili. Nel passo successivo, si determina lo scaffale specifico (nameserver TLD), e infine si identifica il farmaco ricercato e la sua posizione esatta su questo scaffale (nameserver autoritativo). 

Esempio di farmacia DNS
Fonte: Grafica di Zhou Li (adattamento proprio per l'esempio delle farmacie)

Nella fase finale, il browser invia una richiesta HTTP all'indirizzo IP ricevuto dal recursore DNS. In caso di successo, il browser carica i dati del sito web dal server e infine li visualizza.

Ci sono errori nella ricerca DNS?

Se si verificano errori durante la ricerca DNS, di solito il responsabile è il provider del dominio. In questo caso, l'unica cosa che può aiutare è la pazienza fino a quando il provider del dominio non avrà risolto il problema.

Un link nella barra degli indirizzi viene quindi risolto da destra a sinistra. Solo la parte più a destra, separata da una "/", non appartiene alla parte pertinente del link. A volte non c'è nemmeno, ma se c'è, mostra solo la risorsa del server a cui il browser vuole accedere tramite richiesta HTTP. Questa parte non ha alcun significato per il DNS. 

"*" indica i campi obbligatori

Consenso*
Questo campo è per la convalida e non deve essere modificato.

Record A e record AAAA

Il record A è la voce che assegna un indirizzo IPv4 a un dominio. Analogamente, esiste il record AAAA per un indirizzo IPv6. Esistono altri cosiddetti registri delle risorse, ma non sono rilevanti per il nostro argomento di oggi. Puoi trovare una panoramica delle voci DNS più importanti nel nostro centro assistenza

A proposito, il fornitore del dominio non è necessariamente l'host web: questo è un equivoco comune. I record sono impostati dal fornitore del dominio! Puoi impostare il tuo record A e il record AAAA come segue:

  1. Visita il sito web del tuo provider di domini e accedi.
  2. Troverai i record delle risorse nelle impostazioni del tuo dominio. 
  3. Trova il record A e il record AAAA e cambiali in modo che l'indirizzo IP del tuo server sia assegnato al dominio corretto.
  4. Inserisci anche tutti i possibili sottodomini qui. Il dominio raidboxes.io non si risolve automaticamente allo stesso indirizzo IP per www.raidboxes.io! Questa è una fonte di errore molto tipica. È meglio assicurarsi una seconda volta che tutte le voci possibili siano anche memorizzate qui!

Su Raidboxes puoi controllare le impostazioni DNS del tuo Dashboard e collegare un dominio con il tuo Box .

Che cos'è il DNS? Il sistema dei nomi di dominio e le fonti di errore spiegate brevemente

Puoi vedere con un segno di spunta verde se l'indirizzo IP nel record A del tuo provider di dominio è corretto. Se le voci non sono corrette, viene visualizzato un punto esclamativo arancione.

raidboxes dashboard Avviso DNS

Uno strumento pratico per verificare rapidamente i record delle risorse di un dominio è Google Dig. Lo strumento è quasi autoesplicativo: basta inserire il dominio e leggere i record corrispondenti.  

Assistenza per la risoluzione dei problemi DNS

Se il tuo dominio viene risolto con un IP sbagliato, di solito viene visualizzato il messaggio "Pagina non trovata" o semplicemente non viene visualizzato nulla. Ti ho già presentato i record - se tutto è corretto con le voci, dovresti prima verificare se il tuo provider di dominio ha problemi di prestazioni. In questo caso, dovresti contattarli prima di continuare a cercare l'errore. In caso contrario, è consigliabile andare in direzione di Internet, iniziando dal browser e cancellando tutte le cache DNS, se possibile.

Quando visiti un sito web, il tuo browser e il sistema operativo memorizzano l'indirizzo IP della pagina per alcune ore. La cache DNS è molto facile da cancellare in questi due casi: Nel browser è sufficiente svuotare la normale cache. Questo può essere fatto nei browser più comuni come Google Chrome e Mozilla Firefox alla voce Impostazioni - Sicurezza/Protezione dei dati.

Cancella la cache DNS del browser

Tipica fonte di errore

È una tipica fonte di errore quando il browser vuole accedere a un dominio, ma nella cache DNS c'è ancora un indirizzo IP errato.

Se la cancellazione della cache del browser non è stata sufficiente, devi cancellare la cache DNS del tuo sistema operativo. Questo può essere fatto come segue:

  • Richiama la console del tuo computer (cmd, o "Terminale" sui Mac).
  • A seconda del tuo sistema operativo, esegui il seguente comando:
  • Windows: ipconfig /flushdns
  • Linux/Mac: sudo lookupd -flushcache
  • Mac OS X a partire da 10.5: dscacheutil -flushcache

Se ancora non funziona, puoi provare a riavviare il router. Se anche questo non aiuta, il problema risiede nella cache DNS del provider Internet - purtroppo, puoi solo aspettare e vedere. Possono essere necessarie fino a 48 ore per sincronizzare i server DNS e la cache DNS dei singoli router (compreso il tuo) . Quindi riprova più tardi. Quindi riprova più tardi. 

Un ultimo tentativo sensato è quello di accedere al dominio tramite un'altra connessione, come i dati mobili o una VPN, e verificare se funziona. Se la pagina viene visualizzata tramite un'altra connessione, un po' di pazienza ti sarà sicuramente d'aiuto perché il tuo router deve ancora sincronizzare la sua cache DNS con i server DNS. Purtroppo non c'è modo di accelerare questo processo. Se la pagina non viene visualizzata nemmeno con una connessione diversa, puoi controllare nuovamente le impostazioni DNS con i già citati record A e AAAA della tua pagina. Se i record sono impostati correttamente, però, vale lo stesso discorso di prima: purtroppo puoi solo aspettare la sincronizzazione tra la cache DNS del tuo router e i server DNS. 

L'inaccessibilità del tuo sito web dovuta ai DNS è una condizione che nella maggior parte dei casi si risolve da sola con un po' di pazienza e di attesa. In realtà non si tratta di un "problema" ma di un processo necessario: internet funziona esattamente come dovrebbe grazie a questo processo. Tuttavia, se il problema sul tuo sito web è ancora presente dopo 48 ore e nessuno dei suggerimenti qui riportati ti aiuta, contatta il nostro supporto: molto probabilmente non si tratta del DNS. Ma anche se non sei sicuro di aver fatto tutto correttamente o di aver capito bene le correlazioni, non esitare a contattare il nostro supporto! 

Sommario: il DNS

Il DNS non è complicato, ma semplifica molto e permette di utilizzare nomi o simili come indirizzi IP. Ogni dominio ha i cosiddetti record di risorse, come il record A, che consente l'assegnazione del nome all'IP. Se qualcosa smette di funzionare, trovare un guasto è relativamente facile, perché ci sono solo pochi possibili fattori di interferenza. Purtroppo i problemi legati al DNS richiedono un po' di pazienza; spesso puoi solo aspettare che le cache DNS si sincronizzino con i server DNS. Non è possibile accelerare questo processo, perché è una parte fondamentale di Internet e (purtroppo) funziona solo in questo modo.

Le vostre domande e consigli sull'argomento DNS

Qual è stata la tua esperienza con il DNS finora? Hai domande o commenti? Sentiti libero di usare la funzione commenti! Sei interessato agli argomenti di attualità che riguardano WordPress, il web design e il business online? Segui Raidboxes su Twitter e Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più i nostri contenuti. Grazie!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.