Il flusso di lavoro di sviluppo perfetto WordPress con Git & SSH

Matthias Held Aggiornato il 21.10.2020
9 Min.
Workflow DEV
Ultimo aggiornamento il 21.10.2020

Vi sarete chiesti: "Come posso pubblicare il mio sito WordPress web?" o "Come posso mettere il mio WordPress sito online al meglio? Come sviluppatore in erba - o come agenzia che cerca di migliorare le proprie prestazioni - rimarreste certamente sconvolti dalla marea di risultati di ricerca (obsoleti) su Stack Overflow e Google. Pertanto, in questo articolo vi introdurrò un processo di implementazione collaudato che vi permetterà di portare il vostro WordPress -sito da un dispositivo locale ad un server. Andiamo con SSH! 

Che cos'è SSH?

SSH (abbreviazione di "Secure Shell") è un metodo per connettersi ad un sistema o ad un server utilizzando l'interfaccia a riga di comando (CLI). In parole povere, con SSH non dovete perdere tempo a saltare in diverse interfacce utente per trasferire i vostri dati. 

Perché SSH è così figo?

Una volta impostato SSH, non è più necessario trascinare i file. Questo porta a meno errori e a tempi di attività più rapidi.

Per chi è adatto SSH?

SSH può essere utilizzato da team di sviluppo di qualsiasi livello e dimensione. SSH è un modo molto sicuro e veloce per modificare il vostro progetto e pubblicare le modifiche. Soprattutto se si lavora su progetti di grandi dimensioni, il flusso di lavoro sarà molto più efficiente con SSH.

Per esempio, se usato con Git, puoi mettere tutto il tuo lavoro in un repository e tirarlo sul tuo server, e lavorare su un progetto come un team - senza dover spostare i file.

Perché utilizzare SSH?

Il motivo per cui viene utilizzato SSH varia a seconda dell'applicazione. L'SSH è utilizzato principalmente per questi motivi:

  • SSH è sicuro,
  • rapidamente e
  • può essere automatizzato!

E come se questo non fosse un motivo sufficiente per voi: potete anche collegare SSH al sistema di controllo delle versioni di Git. Se hai bisogno di rollback del tuo sviluppo a causa di un bug o di un errore di funzionalità, è facile: un rollback viene fatto direttamente dal tuo repository GitHub.

Usare SSH come sviluppatore junior?

Chiunque si addentra nell'argomento SSH può sentirsi rapidamente sopraffatto, perché a prima vista il sistema appare estremamente complesso. Ma non preoccupatevi: questo tutorial vi guiderà attraverso tutti i passi importanti. Come forse saprete, l'esperienza pratica nello sviluppo con Git e SSH è molto preziosa - ed è uno standard del settore al giorno d'oggi.

Perché un'agenzia dovrebbe utilizzare SSH?

Oltre ai vantaggi di risparmio di tempo e al controllo di versione già menzionati, SSH vi permette di accedere in modo sicuro al vostro server da qualsiasi dispositivo in cui sia installata la vostra chiave SSH. 

Non essere legati a un dispositivo specifico significa libertà di localizzazione. 

Primi passi con SSH

RAIDBOXES vi offre un piano di hosting per lo sviluppo gratuito dei vostri WordPress progetti: il Programma Dev GRATUITO. Quindi, se volete esercitarvi in SSH, con questo siete sulla strada giusta.

Il vostro RAIDBOXES BOX è il luogo in cui ospiterete il vostro WordPress -sito. Tuttavia, non sarete in grado di spingere il vostro git impegna direttamente. Questa è una caratteristica di sicurezza di RAIDBOXES , che fa in modo che il vostro BOX rimanga al sicuro. Invece, è necessario utilizzare un fornitore terzo per gestire il vostro repo con git pull nel tuoBOX . Ho usato GitHub per questo tutorial. Naturalmente, è possibile utilizzare un servizio diverso - il processo è abbastanza simile.

Ho visualizzato qui per voi una volta come funziona esattamente il processo: 

sviluppo della stampa di testi

Se tu già...

  • Git installato sul dispositivo,
  • genera chiavi SSH e 
  • aggiunto la tua chiave pubblica SSH a GitHub 

poi passare direttamente al punto 4: impostare la chiave SSH inRAIDBOXES

Passo 1: Verificare di aver installato Git

Puoi facilmente controllare se Git è installato sul dispositivo che stai utilizzando: Aprite il vostro strumento a riga di comando (Windows) o terminale (Mac) e digitate il seguente comando: 

ssh-13

git version

Se vedete un numero di versione, Git è installato sul vostro dispositivo. 

ssh-7

Se si riceve un messaggio di errore, è possibile Installare Git qui. (Potrebbe essere necessario aggiornare Git se si utilizza una versione precedente)

Fase 2: Impostare le chiavi SSH

Controllare se ci sono chiavi SSH esistenti:

Le chiavi SSH sono necessarie per stabilire una connessione sicura con GitHub e RAIDBOXES su una connessione SSH. Se non siete sicuri di aver già generato le chiavi SSH, di solito le trovate in questo modo:

  1. Aprire il Git Bash
  2. Inserire il seguente comando

ls -al ~/.ssh

Se si dispone di chiavi SSH, si otterrà un'uscita con i nomi corrispondenti: 

ssh-6

Le chiavi SSH si trovano di solito nella directory principale dei dispositivi dei vostri utenti. Controlla l'elenco:

C:\Users\\.ssh

Maggiori dettagli sulle chiavi SSH sono disponibili nella sezione Documenti ufficiali GitHub.

Generare nuove chiavi SSH:

Ci sono diversi modi per creare chiavi SSH. Vi consiglio di utilizzare il Documentazione dei documenti di GitHub - Qui troverete il manuale per Windows, Mac e Linux.

Passo 3: Aggiungere la chiave SSH a GitHub

Come prerequisito per spingere il vostro sviluppo locale su GitHub, dovete aggiungere la vostra chiave SSH a GitHub. Segui il documentazione ufficiale di GitHub

È possibile verificare se la chiave SSH è stata impostata correttamente da : 

Fase 4: Impostare la chiave SSH inRAIDBOXES

RAIDBOXES consente di collegarsi al proprio server tramite una connessione SSH. Per prima cosa è necessario registrare la chiave SSH nella GUI (interfaccia grafica utente). 

Accedi al RAIDBOXES -dashboard per questo. Selezionare quello BOX a cui si desidera collegarsi via SSH:

ssh-5

Vai a Impostazioni > SSH:

ssh-8

Attivare SSH cliccando il pulsante "Off" per accenderlo e selezionare le impostazioni SSH:

ssh-15

Tenere pronta la chiave SSH (vedi punto 2). RAIDBOXES richiede l'inserimento della chiave pubblica SSH. 

Andate nella directory del vostro computer locale che contiene le vostre chiavi SSH:

C:\Users\Admin\.ssh

Aprire il file id_rsa.pub. Copiare l'intero contenuto del file - incluso il 'ssh-rsa' all'inizio - e incollarlo nel campo SSH: 

ssh-10

Clicca su Salva e torna al dashboard tuoBOX . 

Nella sezione SSH troverete i vostri dati di accesso per il collegamento con RAIDBOXES via SSH. Sono necessari i seguenti dati di accesso: 

  • Nome utente, 
  • Dettagli del padrone di casa e 
  • Passphrase SSH che avete creato per la vostra chiave SSH (vedi punto 2) 
Il flusso di lavoro di sviluppo perfetto WordPress  con Git & SSH

Aprire Git Bash (Windows) o Terminale (Mac). Il comando per il collegamento via SSH è

ssh @

Un esempio con il mio conto fittizio sarebbe 

ssh wp@XXXXXX.myraidbox.de

ssh-1

Ora vi verrà richiesto di inserire la vostra passphrase SSH. Inseritelo - e benvenuti nel vostro RAIDBOXES BOX albero dei file! 

Se si riceve un messaggio di avvertimento che il collegamento è sconosciuto (questo è il primo collegamento), si può procedere come segue

  • Punch in sì,
  • finire Git Bash,
  • aprire di nuovo Git Bash e
  • inserisci di nuovo i dettagli del conflitto SSH. 
ssh-2

Passo 5: La RAIDBOXES struttura dell'elenco telefonico

Come indicato nella schermata di benvenuto della connessione SSH alla vostraRAIDBOXES BOX , la vostra directory preinstallata WordPress si trova in /home/wp/disk/wordpress. La vostra directory di lavoro attuale quando vi connettete per la prima volta via SSH è home/wp

In questa directory, non hai i permessi appropriati per avviare Git e iniziare il tuo progetto con git pull da scaricare - non lo vorresti neanche tu. 

Vai alla tua cartella di lavoro: 

Da questa directory è possibile modificare le basi del vostro WordPress sito: Se si utilizza ls (elenco) nella console, vi verrà mostrato il vostro tipico WordPress albero di file: 

ssh-9

Passo 6: Inizializzare Git inRAIDBOXES

Cambiare le directory in wp-content/themes e creare un elenco. Qui si inizializza Git e si estrae da GitHub quello sviluppato Theme localmente. 

cd wp-content/themes

mkdir

cd

git init

Un'altra caratteristica interessante di RAIDBOXES : Git è già installato sul server - così come WordPress CLI (WP-CLI). Infine, ora tirerai il tuo repository GitHub nell'albero dei RAIDBOXES WordPress file. 

RAIDBOXES Tuttavia, per mantenere la vostra BOX sicurezza, non permettetevi git push direttamente dal vostro dispositivo locale al vostro git repo. Invece, lo si tira fuori da un servizio come GitHub. 

(Se hai già spinto il tuo progetto di sviluppo locale su GitHub, per favore continua con il passo 8).

Passo 7: Carica il tuo locale Theme su GitHub

Dal vostro dispositivo locale, navigate fino alla cartella in cui è stata creata la vostra personalizzata WordPress -Theme . Poi inizializza Git eseguendolo nel tuo terminale:

git init

ssh-11

Crea il tuo repo su GitHub e aggiungilo come telecomando al tuo sviluppo personalizzato. Per istruzioni sulla creazione di un repository GitHub, leggere questa documentazione.

ssh-14

Quando si crea un repo, si può scegliere tra pubblico e privato. Per il lavoro a contratto è meglio scegliere il privato. Nota che questo ti chiederà di aggiungere il tuo nome utente e la password di GitHub (non la tua passphrase SSH) quando usi la funzione git push oppure git pull ...per farti fuori.

Aggiungi il tuo repo GitHub come telecomando per utilizzare il git push da usare: 

git remote add

Come in questo esempio: 

git remote add gitHub
https://github.com/XXXXXXXXX/customWordpressTheme.git

Aggiungi i tuoi file, trasferiscili e spingili nel tuo repository remoto: 

git add *
git commit -m ''
git push -u

(Se non siete sicuri di quale sia il nome del vostro telecomando, eseguite il comando git remote -v spento. Questo vi mostrerà tutti i nomi dei repository remoti).

$ git push -u gitHub master

Fantastico! Ora il tuo è Theme online e pronto per essere versato nel tuoBOX . 

Fase 8: Carica il tuo Theme in RAIDBOXES

Proprio come si aggiunge il proprio repository GitHub come repository remoto (in modo da poter spingere il proprio Theme in GitHub), noi aggiungeremo GitHub come repository remoto e lo preleveremo Theme dal repository di GitHub. 

Aprire il terminale Git Bash dove è stato RAIDBOXES collegato SSH. Assicurati di essere nella stessa directory della tua WordPress -Themecartella in cui hai inizializzato Git (vedi punto 6). 

Per esempio:

home/wp/disk/wordpress/wp-content/themes

Ora aggiungi il tuo repo GitHub come telecomando. 

Potete trovare l'indirizzo remoto in GitHub: 

ssh-3

Aggiungere il telecomando: 

git remote add

git remote add gitHub https://github.com/XXXXXX/customWordpressTheme.git

Prendi subito il repo di GitHub:

Si prega di notare: Il ramo è molto probabilmente chiamato Maestro qui. A meno che non l'abbiate cambiato o che non stiate lavorando in un'altra filiale su GitHub.

git pull

git pull gitHub master

Se il deposito è privato...

... ti verranno richiesti il tuo nome utente e la password di GitHub, non la tua passphrase.

Passo 9: Attivare il tuo Theme

Congratulazioni! L'ultimo passo è quello di attivare il vostro WordPress -Theme attivare. Solo perché lasciare il terminale per questo? RAIDBOXES WordPress CLI ha già installato. Con poche righe di codice si risparmia la seccatura di cliccare nell'WordPress interfaccia utente. 

Eseguire questo comando nel terminale: 

wp theme activate

Per una panoramica completa dei comandi è possibile utilizzare con il WP-CLI comando documentazione ufficiale di WordPress.

Se preferite l'interfaccia utente, potete accedere a tutte le vostre informazioni Themes dal vostro RAIDBOXES BOX-dashboard dall'interfaccia utente. Potete trovarli sotto il punto Plugins di navigazione &Themesamp; Themes:

ssh-4

Conclusione

Se stai cercando un modo veloce, sicuro ed efficiente per sviluppare e mantenere il tuo WordPress sito, usare Git e SSH è la strada da seguire. Credetemi, vi chiederete presto come avete fatto a sopportarlo con un altro flusso di lavoro! 

Ma ognuno lavora al proprio ritmo e ha preferenze individuali quando si tratta del giusto flusso di lavoro. Vi consiglio di dare una possibilità a SSH in ogni caso - e di seguire i passi descritti. Non si sa mai: forse siete assolutamente entusiasti e non vorrete mai perdervi questo flusso di lavoro! 

Grazie per averlo letto. Spero che questo articolo vi abbia aiutato a creare un flusso di lavoro adeguato che vi renderà la vita più facile quando lavorerete con CustomThemes . Inizia oggi e sfruttare al meglio il RAIDBOXES -Dashboard! 

Quali domande avete per Matthias?

Sentitevi liberi di usare la funzione di commento. Volete essere informati su nuovi articoli e consigli sul tema dello WordPress sviluppo? Poi seguiteci su TwitterFacebook o nella nostra Newsletter.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * marcato.