L'imbarazzo della scelta - con questi 8 consigli troverai il giusto tema di WordPress

Jörg Fiedler Aggiornato il 21.10.2020
7 Min.
suggerimenti per la Themeselezione della stampa di testi
Ultimo aggiornamento il 21.10.2020

Trovare un tema WordPress adatto non è per niente facile di questi tempi. Come avrai potuto constatare di persona, oggi si possono scegliere molti temi WordPress sia gratuiti che a pagamento. Per mantenere la visione d'insieme e per evitare spiacevoli sorprese in seguito, in questo articolo troverai alcuni consigli e trucchi utili.

C'è solo l'imbarazzo della scelta. Già nella theme directory di wordpress.org si possono scegliere diverse migliaia di temi gratuiti. Un primo criterio di selezione è il filtraggio. Sotto "Popular", ci sono in prima linea i propri temi di WordPress "Twenty Nineteen" e "Twenty Seventeen". Entrambi i temi offrono un ottimo inizio, se per esempio si vuole iniziare con un semplice blog. Per aiutarti a trovare il giusto tema WordPress per il tuo sito web o per un progetto del cliente - vorrei darti alcuni consigli di seguito.

Wordpress.org Theme-Directory
All'indirizzo ufficiale WordPress Theme-Directory puoi scegliere il tuo design preferito tra migliaia di temi gratuiti.

1° consiglio: definisci gli obiettivi del tuo futuro sito web

Ti aiuterà molto nella scelta del tema giusto di WordPress - se pensi all'obiettivo e allo scopo del tuo sito web fin dall'inizio. Vuoi aprire un blog con notizie e informazioni o il tuo obiettivo è quello di creare un sito web aziendale più complesso?

Se riesci già a definire l'obiettivo del tuo sito web, concentra la tua selezione su argomenti o settori appropriati.

Ecco un piccolo elenco di possibili settori e usi:

  • Blog o rivista
  • Sito web dell'azienda / sito web dell'associazione
  • Portfolio dell'artista, fotografo, agenzia, designer
  • Siti web di elenco (WiKi)
  • Sito web dei forum
  • Negozio online
  • Seminari
  • Prenotazioni
  • Presentazione del prodotto o Landing page
  • Blog di ricette
  • Blog o portale di viaggi
  • Ristoranti
  • Agenzia immobiliare
  • Medici
  • Siti web di nicchia

2° consiglio: requisiti. Cosa dovrebbe offrire il tema?

Dato che ci sono così tante applicazioni possibili su WordPress, limita i requisiti di prestazione ai temi futuri di WordPress nel modo più preciso possibile. Ad esempio, se vuoi avviare un negozio online, assicurati che il tema per WooCommerce sia predisposto.

Ho anche compilato un elenco dei requisiti per un tema WordPress, per aiutarti:

  • Slider: Si dovrebbe utilizzare uno slider e che sia già integrato nel tema?
  • Blog o rivista: Qual è la funzionalità del blog (meta tag) e in quale design dovrebbe essere?
  • Multilinguismo: se è richiesta una pagina in più lingue, il Theme Plugin WPML?
  • Sidebar: Quante sidebar sono necessarie?
  • Annunci: È necessario inserire banner o annunci sulla pagina, quali widget o shortcode offre il tema per questo?
  • Moduli: Si dovrebbero utilizzare moduli specifici o filtri?
  • Mobile: Il tema è ottimizzato per le visualizzazioni mobili, design reattivo alle parole chiave?
  • Navigazione: È necessaria una navigazione avanzata (mega menu) con molti punti di navigazione?
  • Formati: Sono necessari formati specifici per i post, ad esempio ricette, portfolio, prenotazioni?
  • Negozio online:Il tema è stato predisposto per WooCommerce ?
  • Customizer e opzioni: Che stile può assumere il tema WordPress?

3° consiglio: non lasciarti abbagliare dalle pagine demo

Tutti gli sviluppatori dei temi WordPress sono naturalmente ed estremamente attenti a presentare il loro prodotto nel migliore dei modi. Quindi non dovresti lasciare che un sito demo completamente ottimizzato influenzi troppo la tua decisione. Perché i temi demo sono perfettamente concordati: immagini, colori e Tipografia di solito si traducono in un'interazione perfetta. Anche il tempo di caricamento è già ottimizzato e può avere un aspetto completamente diverso con la configurazione successiva.

Ricordati quindi che userai usare le tue foto in seguito. I siti demo spesso utilizzano immagini di stock di alta qualità a pagamento per dare un'impressione generale coerente. Gli sviluppatori di tema non sono autorizzati a fornire materiale fotografico protetto da licenza con il tema (licenze per immagini a tema).

4. consiglio: testa la visualizzazione mobile

Testa anche la visualizzazione mobile dei temi WordPress. Questo può essere fatto, ad esempio, tramite i tool di sviluppo del tuo browser. Ti mostrerò per esempio come funziona usando Chrome e il sito di RAIDBOXES :

Primo passo:

Vai a “View”→ “Developer” → “Developer Tools”

In alternativa, è possibile accedere alla console dello sviluppatore premendo Cmd + Option + I (Mac) o Ctrl + Shift + I (Windows).

test mobile cromo

Secondo passo:

Sposta i tool di sviluppo un po' più in basso per rendere visibile il sito web e poi clicca sul mobile-icon a sinistra. L'impostazione predefinita è "responsive". In questo modo è possibile spostare la visualizzazione a proprio piacimento e verificare direttamente come cambia.

test mobile cromo

Terzo passo:

Cliccando su "responsive" si visualizzano le opzioni per i diversi apparecchi e si può testare la visualizzazione corrispondente.

test mobile cromo

Con la console di sviluppo del tuo browser puoi anche vedere quanti script (nell'area head) carica il tema WordPress. Molti file di script riducono le prestazioni del sito web.

Se funziona, testa il tema WordPress scelto anche con il cellulare. Questo ti darà una diretta impressione del tempo di caricamento e della visualizzazione reattiva del tema.

5° consiglio - YouTube è il tuo amico

Su YouTube troverai molto probabilmente una recensione o un confronto con uno o più temi WordPress. Spesso in inglese, ma per dare un'occhiata dietro le quinte di un tema , questa è di solito una buona opzione.

Ecco alcuni esempi di confronti e recensioni sul tema su YouTube:

Video da WP Crafter:

YouTube

Scaricando il video si accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica il video

PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODU0IiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLW5vY29va2llLmNvbS9lbWJlZC9fYWhQMVhnakFCVSIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93PSJhY2NlbGVyb21ldGVyOyBhdXRvcGxheTsgZW5jcnlwdGVkLW1lZGlhOyBneXJvc2NvcGU7IHBpY3R1cmUtaW4tcGljdHVyZSIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPSIiPjwvaWZyYW1lPg==

Video da ThemeIsle:

YouTube

Scaricando il video si accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica il video

PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODU0IiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLW5vY29va2llLmNvbS9lbWJlZC9sejVOVDBTYmRTQSIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93PSJhY2NlbGVyb21ldGVyOyBhdXRvcGxheTsgZW5jcnlwdGVkLW1lZGlhOyBneXJvc2NvcGU7IHBpY3R1cmUtaW4tcGljdHVyZSIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPSIiPjwvaWZyYW1lPg==

Video di Ferdy Korpershoek:

YouTube

Scaricando il video si accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Per saperne di più

Carica il video

PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODU0IiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLW5vY29va2llLmNvbS9lbWJlZC9pRXJETk1abGJnayIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93PSJhY2NlbGVyb21ldGVyOyBhdXRvcGxheTsgZW5jcnlwdGVkLW1lZGlhOyBneXJvc2NvcGU7IHBpY3R1cmUtaW4tcGljdHVyZSIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPSIiPjwvaWZyYW1lPg==

6° consiglio - leggi le recensioni, fai domande, cerca nei forum

Le valutazioni o le recensioni forniscono ulteriori informazioni su come è il tema selezionato con gli altri utenti. Le valutazioni dei temi gratuiti su wordpress.org non danno normalmente molte informazioni.

Nei temi gratuiti su wordpress.org fai anche attenzione alla notifica "last update". Se è passato più di mezzo anno dall'aggiornamento da parte dello sviluppatore del tema è meglio lasciar perdere.

Puoi trovare molte più informazioni sui portali come ThemeForest per temi a pagamento. Qui si possono spesso porre le cosiddette "presale questions“, cioè domande prima dell'acquisto. Le valutazioni dei temi a pagamento portali a pagamento su ThemeForest ti forniscono informazioni su come lo sviluppatore del tema reagisce ai problemi e alle richieste. Se alle domande non viene data una risposta tempestiva, ciò indica che il supporto è moderato.

I buoni sviluppatori di temi hanno anche un forum di supporto aggiuntivo sui loro temi Qui si possono trovare anche informazioni preziose su problemi comuni. Se anche qui si risponde prontamente alle domande, ciò dimostra che gli sviluppatori hanno un reale interesse per gli utenti.

changelog wordpress theme

Per esempio, cerca anche di trovare su Google un cosiddetto "change log" per un tema WordPress. Qui è possibile visualizzare la cronologia degli aggiornamenti di un tema.

Lista di controllo per valutazioni, domande, forum e tutorial:

  • Analizza le valutazioni- ricerca su Google le esperienze (verificane l'attualità)
  • Fai domande allo sviluppatore (Presell Questions)
  • Trova i video di YouTube con recensioni e tutorial
  • Quanto è tenuto aggiornato il tema, c'è un changlog?
  • C'è un forum di supporto? In caso affermativo, dove si verificano problemi frequenti?
  • Puoi mettere i ticket di supporto dagli sviluppatori di tema?

7° consiglio - temi gratuiti o temi Pro?

Alla domanda se si vuole provare un tema gratuito o un tema Pro, si dovrebbero prendere in considerazione i tuoi obiettivi per il sito web. Anche le tue conoscenze già acquisite sull'uso di WordPress giocano un ruolo importante in questo caso, perché i temi Pro offrono molte possibilità di impostazione.

Temi WordPress a pagamento

Ad esempio, se stai creando un sito web aziendale per te o per un cliente, prendi in considerazione un pro theme. I temi a pagamento ti offrono più possibilità di progettazione, garanzia di supporto, aiuto e forum della community e di solito i propri tutorial. Se vuoi creare un negozio online con WordPress, i pro theme offrono come per esempio "Flatsome" già alcune funzioni aggiuntive per WooCommerce.

I temi Pro spesso offrono molte preimpostazioni per l'intero design del sito web, compresi i propri pagebuilder. Dovresti avere già un po' di esperienza in WordPress e pianificare un periodo di formazione. Molti temi Pro offrono anche contenuti demo completi che puoi importare con un clic.

Temi gratuiti di WordPress

Ciononostante, ora ci sono temi gratuiti , come "Astra-Theme"o "OceanWP-Theme", che già nella versione gratuita offrono grandi possibilità per la progettazione del tuo sito web, oltre ad un forum di supporto e tutorial. Se le funzioni non sono sufficienti, è disponibile per l'acquisto anche una versione pro.

8° consiglio - Creati un parco giochi per fare un test

Dalla mia esperienza personale posso dire che dovresti assolutamente creare un ambiente di prova per WordPress prima di mettere live il tuo sito web. Cambiare un tema è facile, ma può anche lasciare un gran disordine, ad esempio se il tema crea dei propri contenuti di pagebuilder con shortcode. Questo è particolarmente fastidioso se il tuo sito è già online.

Per WordPress esistono infatti diverse possibilità di installare un ambiente di prova, ad esempio localmente sul tuo computer. Programmi come WampServer oppure Laragon creano un ambiente web server locale sul tuo computer che ti permette di installare istanze illimitate di WordPress. In passato ho scritto un mio articolo sul programma Laragon.

Anche RAIDBOXES ti da la possibilità di creare il proprio ambiente di staging per poter testare con calma le regolazioni del tuo sito web. Se le modifiche (ad es. nuovi plugin o temi) non gli causano problemi nello staging, è possibile metterle in diretta con un clic e anche impostare una sincronizzazione dell'ambiente di test con l'ambiente live.

Conclusione

Trovare il tema giusto WordPress non è necessariamente facile, ma risolvibile. In sostanza, la tua decisione dipende dai tuoi obiettivi e dalle tue esigenze. Quanto più si definisce con precisione lo scopo del futuro sito web, tanto meglio si riesce a restringere la scelta di un tema WordPress adatto.

Sii sempre un po`scettico con le demo, perché i tuoi contenuti daranno forma al design del tuo sito web. Se hai anche cercato valutazioni, post nei forum, video e post sui tuoi temi preferiti, nulla ostacola la tua decisione finale. Tutto questo richiede certamente un po' di tempo, ma alla fine ne varrà la pena.

A cosa presti maggiore attenzione quando scegli il tuo tema ? Manca ancora un aspetto della lista? Lascia il tuo input e le tue domande nei commenti!

Inizialmente, alla fine degli anni '80, Jorg ha lavorato in diverse agenzie, case editrici e uffici di produzione come classico media designer. Nel 2009 ha iniziato a lavorare in proprio e da allora lavora come web & media designer freelance ad Amburgo. Nel 2012 si è specializzato in CMS WordPress e da allora crea siti web e negozi online per piccole e medie imprese in tutta la Germania.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * marcato.