Google Site Kit: ecco come il primo Google ufficiale plugin per WordPress

7 Min.
GoogleSiteKitPlugin+

Con il "Site Kit", il sito ufficiale WordPress di Google plugin con l'aiuto del WP dashboard, è possibile ottenere i servizi di Google con pochi clic direttamente nel vostro CMS e visualizzare tutti i dati rilevanti. Vi mostriamo come utilizzare il Kit del sito plugin a uno o più servizi e ottenere così una chiara presentazione dei vostri dati Google all'interno del cruscotto del WP.

Che cos'è il kit Plugindel sito Google?

Google Site Kit: ecco come il primo Google ufficiale plugin per WordPress

Al Kit del sito Google Plugin è il primo Google ufficiale plugin per WordPress. Il sito plugin combina tutti i prodotti Google in un unico dashboard e consente all'utente di visualizzare rapidamente e facilmente i dati sulle prestazioni, sull'ottimizzazione dei motori di ricerca o sui ricavi AdSense. 

I servizi che puoi Plugingestire con Google Site Kit sono i seguenti: 

  • Console di ricerca Google
  • Google Analytics
  • Google AdSense
  • Google PageSpeed Insights
  • Google Tag Manager
  • Google Optimizer

Le statistiche e i rapporti sulle prestazioni sono ben strutturati e chiaramente disposti in modo da essere comprensibili per tutti. Inoltre, l'impostazione del Site Kit Pluginsdi Google non richiede alcuna conoscenza di programmazione. 

Ciò vale anche per il Tag Manager, che consente di integrare facilmente codici e script nel vostro sito web senza modificare il codice sorgente. 

Di seguito vorrei mostrarvi come installare il Google Site Kit, come si Pluginspresenta il cruscotto del sito e quali rapporti vi vengono mostrati qui.

E' così facile installare Google Site Kit in WordPress

Come detto in precedenza, è possibile scaricare il kit del sito di Google plugin installare e attivare direttamente tramite il WordPress backend. In alternativa è possibile utilizzare il plugin anche sul plugin-directory e installarlo manualmente. 

Google Site Kit: ecco come il primo Google ufficiale plugin per WordPress

Dopo aver aperto il plugin troverete il cruscotto e tutte le impostazioni nella WordPress barra dei menu. Tuttavia, è possibile accedere al plugin hanno accesso solo gli utenti che hanno effettuato il login come admin. 

Quando si imposta per la prima volta il Site Kit Pluginssul proprio sito, si trova il pulsante "Start Setup" sul cruscotto. 

Google Site Kit: ecco come il primo Google ufficiale plugin per WordPress

Con un clic sul pulsante si avvia il setup della WordPress pagina plugins.

La configurazione di Google Site Kit

Per poter utilizzare il Google Site Kit Plugin in WordPress, è necessario prima verificare di essere il proprietario del proprio dominio o URL. Prerequisito per l'utilizzo del Site Kit Plugin sè - chi l'avrebbe mai detto - un account Google. 

Per completare la verifica del tuo dominio, devi accedere al tuo account Google e permettere a Google Plugindi recuperare i dati dalla console di ricerca. Se non avete ancora utilizzato la console di ricerca, potete anche impostarla durante il processo. 

Una volta verificato che sei il proprietario del tuo dominio, sarai automaticamente reindirizzato alla dashboard del Site Kit di PluginsGoogle e potrai ora collegare altri servizi di Google come Analytics, AdSense o l'Optimizer al Site KitPlugin. 

Google Site Kit: ecco come il primo Google ufficiale plugin per WordPress

Nota: Se non usi "www." nel tuo dominio, ma usi "www." all'interno della Google Search Console, potresti non essere in grado di verificare il tuo dominio e il Site Kit Pluginnon sarà in grado di recuperare alcun dato.

Google Site Kit: Connetti altri servizi

Tramite il menu Site Kit → impostazioni WordPress, si accede alla panoramica dove è possibile vedere a quali servizi è plugin già collegato il Site Kit di Google. 

Inoltre, alla voce "Altri servizi", è possibile collegare i servizi non collegati al Kit Plugindel sito. 

google-site-kit-plugin-wordpress

Vuoi il Kit del sito Plugin ad un certo punto - cioè, scollegare tutte le connessioni - troverete sotto la voce "Admin-Settings" la possibilità di resettare il WordPress plugin per resettare. 

google-site-kit-plugin-wordpress

Il cruscotto del sito di Google Kit Dashboard

Sul cruscotto di Google Site Kit Dashboard, troverete una panoramica delle cifre chiave più importanti per ogni servizio che avete Plugincollegato al servizio, o le cifre chiave più importanti sulle prestazioni delle singole fonti. 

Di seguito vi mostrerò questo utilizzando gli esempi della Google Search Console, Google Analytics e Google Pagespeed Insights.

All'interno del cruscotto è possibile selezionare il periodo di tempo dei dati visualizzati per tutti i servizi. Per impostazione predefinita, vengono visualizzati i dati degli ultimi 28 giorni. 

imbuto di ricerca

google-site-kit-plugin-wordpress

Nel cosiddetto "Imbuto di ricerca" vengono visualizzati dati come "Impressioni", "Clicks" e "Visitatori unici dalla ricerca". Sotto le singole cifre chiave si può anche vedere da quali fonti provengono questi dati. 

  • Impressioni: Console di ricerca
  • Clic: Cerca Console
  • Visitatori unici dalla ricerca: Analitica

Popolarità

Sotto la voce "Popolarità" troverete le cifre chiave per le pagine e i contributi più popolari. Tra le altre cose, i risultati di ricerca più frequentemente cliccati e visualizzati e i contenuti più frequentemente accessibili del vostro sito web. 

google-site-kit-plugin-wordpress

Sotto queste colonne visualizzate per "Popolarità" avete anche la possibilità di analizzare le pagine o i post individualmente. Basta inserire il titolo o l'URL e cliccare sul pulsante "Visualizza dati". 

google-site-kit-plugin-wordpress

In seguito si arriva ad una sorta di "cruscotto personale", dove si trovano solo i dati relativi alla pagina o al post corrispondente. Tra le altre cose, questo include le cifre chiave sull'"Imbuto di ricerca", il traffico, le parole chiave e la velocità della pagina. 

google-site-kit-plugin-wordpress

Velocità

google-site-kit-plugin-wordpress

Nel Site Kit Plugindi Google è possibile utilizzare anche lo strumento Google PageSpeed Insights a vostra disposizione. Non appena avete iniziato l'analisi, i dati attuali sulla PageSpeed del vostro sito web verranno visualizzati qui. Questi vengono naturalmente aggiornati regolarmente e automaticamente. 

Chi dovrebbe utilizzare il kit Plugindel sito di Google?

Il Site Kit Plugin di Google è fondamentalmente adatto a tutti coloro che WordPressgestiscono il loro sito web e utilizzano i servizi di Google come la Search Console, Analytics, AdSense o il Tag Manager. 

Se volete sempre controllare le prestazioni e le prestazioni del vostro sito web in modo semplice e veloce, il Google Site Kit Pluginvi fornisce tutte le figure chiave importanti dai singoli strumenti su un unico cruscotto. 

Inoltre, il Google Site Kit Pluginè ideale anche per i progetti dei clienti. Con l'aiuto del cruscotto, i clienti possono visualizzare le figure chiave più importanti dagli strumenti collegati in qualsiasi momento, senza dover avere una conoscenza approfondita dei singoli servizi.

Vantaggi 

Il grande vantaggio di Google Site Kit è che è possibile visualizzare plugin tutti i servizi di Google in modo centralizzato tramite un cruscotto, direttamente in WordPress esso. Inoltre, semplifica il vostro lavoro di monitoraggio e vi fa risparmiare tempo, perché non dovete accedere ad ogni singolo servizio di Google. 

Un altro vantaggio a mio avviso è in ogni caso la possibilità di impostare facilmente un cruscotto per i clienti per monitorare il loro sito web su base giornaliera e vedere come il loro sito si sta sviluppando. 

Svantaggi

Per gli utenti avanzati il kit del sito di Google Plugin di nuovo dentro, naturalmente Plugin "troppo". Ciò significa che il Plugin naturalmente influisce anche sulle prestazioni dell'intero sito web. Anche se ha solo effetti minimi, questo può essere uno svantaggio per l'uno o l'altro utente. 

banner blog multisito

Privacy: Usa Google Site Kit RGPD-compliant

Poiché il Google Site Kit Plugincon Analytics memorizza le informazioni personali, è necessario impostare Analytics in modo che sia RGPDconforme una volta collegato. Per farlo, basta andare alle impostazioni del PluginsGoogle Site Kit e richiamare il menu con i servizi collegati. 

In seguito cliccate su "Analytics". Vi verrà quindi mostrata l'opzione "Modifica", che dovrete cliccare per rimuovere il frammento Pluginimpostato dal Site Kit di Google. 

google-site-kit-plugin-wordpress

Qui potete vedere alcuni dettagli sul conto, la proprietà e i dati che vengono visualizzati per il vostro sito web. Per rimuovere il frammento di Analytics, è necessario selezionare l'opzione "Remove Snippet" sotto "Do you want to remove the Analytics snippet inserted by Site Kit". 

google-site-kit-plugin-wordpress

Questo è tutto! Per poter continuare a registrare i dati tramite Google Analytics, è necessario anche un RGPDulteriore -Plugin come ad esempio BorlabCookies o GDPR Cookie Compliance - in cui è possibile memorizzare il frammento di analisi in conformità alle norme sulla protezione dei dati. 

Il frammento di Google Analytics si presenta così: 


Utilizzo di Google Site Kit con BorlabsSe Cookie si desidera utilizzare questo RGPD- e e-privacy-Plugin Borlabs Cookie è relativamente facile utilizzare il Google Site Kit in conformità con le norme sulla Plugin protezione dei dati. Perché Borlabs Cookie ha un cosiddetto Script-Blocker, che riconosce Plugin automaticamente il frammento del set dal Site Kit.

google-site-kit-plugin-wordpress

Esattamente come funziona in Borlabs Cookie vi viene spiegato in seguente documentazione Spiegato passo dopo passo.  

Conclusione

Il kit del sito di Google plugin for WordPress è un ottimo modo per gestire e visualizzare più servizi Google all'interno di un unico dashboard nel backend del WP. Secondo me questo è Google plugin quindi molto utile nella sua applicazione soprattutto per i profani o per i progetti dei clienti.

Gli utenti avanzati e professionali troveranno comunque il Kit del sito di Google plugin dal mio punto di vista meno utile. Perché le possibilità di valutazione plugin ssono limitate. Inoltre uno avrebbe qui di nuovo un altro plugin in WordPress installato, che può in ultima analisi influire sulle prestazioni dell'intero sito web. 

Avete già fatto la vostra esperienza con il Google Site Kit Plugin o avete altre domande? Sono contento del suo commento.   

Libero professionista e affiliato marketing per passione, è attivo nel marketing online da molti anni. Inoltre, è un blogger e scrive regolarmente sul suo blog BLOGGGiraffe.de, sul lavoro autonomo nel business online e dà ai suoi lettori consigli e suggerimenti.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * marcato.