WordPress 6

Novità di WordPress 6.0: modifica completa del sito, preset di design

WordPress 6.0 è l'ultimo aggiornamento importante del sistema di gestione dei contenuti (CMS). Cosa ci si può aspettare dalla versione 6 di WordPress? E a cosa bisogna fare attenzione durante l'aggiornamento? La nostra panoramica delle caratteristiche più importanti.

I nuovi aggiornamenti principali di WordPress sono sempre molto discussi dalla grande comunità del CMS settimane prima del loro rilascio. Questo è stato anche il caso di WordPress 6.0, i cui lavori sono iniziati ufficialmente il 4 gennaio 2022. Come sempre, le aspettative per l'aggiornamento sono alte, per questo diamo un'occhiata più da vicino alle nuove funzioni.

Rilascio di WordPress 6.0

WordPress 6.0 avrebbe dovuto essere il quarto e ultimo aggiornamento importante del popolare software di gestione dei contenuti nel 2021 ed era originariamente previsto per il 7 dicembre 2021. Tuttavia, a causa di diversi ritardi nel processo di sviluppo dei precedenti aggiornamenti principali, WordPress 5.9 non è stato rilasciato fino a gennaio 2022, il che ovviamente ha influito anche su WordPress 6.0.

Il 12 aprile 2022 è stata resa disponibile una prima versione beta di WordPress 6.0 e da allora ne è seguita un'altra ogni settimana. Dal 3 maggio 2022, ci sono stati i cosiddetti candidati liberatori - di cui ce ne sono tre, che sono apparsi anche ogni settimana. Il 24 maggio 2022, WordPress 6.0 è stato finalmente distribuito e reso disponibile agli utenti per l'aggiornamento.

Cosa cambia con WordPress 6.0?

Come sappiamo dagli aggiornamenti precedenti, con la versione 6.0 il team che sta dietro a WordPress sta cercando di spingere la modifica completa del sito in Gutenberg. In concreto, ciò significa che gli utenti dovrebbero essere in grado di creare e modificare non solo singole pagine o articoli con blocchi, ma l'intero sito.

Questo include, ad esempio, la navigazione principale, la barra laterale, il piè di pagina e altre aree di widget. Diamo un'occhiata più da vicino a come questo processo continua con WordPress 6:

Preset di design

In WordPress 6.0, vediamo sempre più intensificati gli sforzi di WordPress per consentire agli utenti e agli sviluppatori di temi di collaborare più facilmente. In concreto, WordPress 6.0 consente agli sviluppatori di temi di creare diverse preimpostazioni di design. Tramite il pulsante "Stili", gli utenti possono visualizzare e selezionare tutte le preimpostazioni con un solo clic.

In questo modo, non devono progettare da soli le modifiche al sito, ma possono affidarsi all'esperienza di progettazione dei fornitori di temi e apportare le proprie modifiche sulla base dei loro suggerimenti.

Nuovi blocchi per Gutenberg

Con WordPress 6.0 sono stati aggiunti anche nuovi blocchi che hanno lo scopo di migliorare ulteriormente la modifica completa del sito e di consentire più opzioni di progettazione all'interno dell'editor Gutenberg . Esaminiamo questi blocchi in modo breve e chiaro:

  • Commenti: Con la nuova funzione, è possibile includere commenti per blocco. Questo include sottoblocchi per il nome del commentatore, le immagini dell'avatar, il contenuto effettivo del commento e altro ancora. Tutto in questo blocco può essere personalizzato, in modo da poter progettare e visualizzare la colonna dei commenti nel modo desiderato.
  • Per saperne di più: Questo blocco è un ulteriore sviluppo del blocco excerpt introdotto in WordPress 5.9, con il quale è possibile visualizzare un breve estratto (un'anteprima) di un articolo sulla propria pagina. Ora c'è anche un blocco separato "Read More", con il quale è possibile progettare un pulsante o un link in modo tale da garantire che venga notato e cliccato dai lettori.
  • Biografia dell'autore: con questo blocco è possibile visualizzare la breve biografia che è possibile creare per gli autori nelle loro impostazioni utente. Insieme al blocco per il nome dell'autore e al blocco avatar che segue, è possibile progettare e visualizzare il proprio Box per gli autori.
  • Avatar: con il blocco avatar è possibile visualizzare l'immagine dell'autore. Sia per gli autori specificati dall'utente (può essere utile, ad esempio, se si sta costruendo una pagina "Chi siamo" e si vogliono creare diversi box autore), sia automaticamente per la persona del post o della pagina corrente.
  • La query va in loop senza risultati: Con questo blocco è possibile visualizzare un blocco "Nessun risultato trovato" all'interno del ciclo della query, che ovviamente viene visualizzato solo se non sono stati trovati risultati per la query di ricerca.
WordPress 6.0 Blocco dei commenti
Il blocco dei commenti di WordPress 6.0

Miglioramenti in Gutenberg

Naturalmente, oltre ai nuovi blocchi, ci sono anche molti miglioramenti nell'editor Gutenberg. Analizzeremo anche questi in dettaglio.

Selezione del testo più semplice su più blocchi

Chiunque abbia mai scritto un testo con i blocchi di Gutenberg conosce sicuramente il problema: se si vuole selezionare del testo su più blocchi, questo non sempre funziona senza problemi. Nella maggior parte dei casi è stato selezionato l'intero testo all'interno dei blocchi. Quindi bisognava selezionare e modificare (ad esempio, eliminare) l'ultima parte del primo blocco e poi la prima parte del secondo blocco. Questo richiede tempo e non è molto intuitivo.

Questo è stato finalmente adattato in WordPress 6.0, in modo che gli utenti possano ora contrassegnare il testo in più blocchi senza accessibilità, indipendentemente dal punto di inizio o di fine. Questo può sembrare un aggiustamento di poco conto, ma WordPress farebbe bene a rendere ancora più facile lavorare con i blocchi se vuole che l'accettazione del controverso progetto Gutenberg continui a crescere.

Questo include anche quelle piccole modifiche nella creazione del testo che non erano un problema nell'editor classico, ma che ricordano sempre agli utenti di Gutenberg che stanno lavorando con i blocchi meno intuitivi.

Modifica dei blocchi per i blocchi riutilizzabili

Con WordPress 6.0, è ora possibile impostare i blocchi riutilizzabili in modo che siano bloccati per ulteriori modifiche. Una volta creati, lo scopo dei blocchi riutilizzabili è che hanno sempre lo stesso aspetto e possono essere collocati più facilmente in posti diversi.

Se diversi utenti lavorano su un progetto WordPress e non si coordinano, possono sorgere problemi perché l'ultima modifica è quella che viene salvata. In precedenza, gli utenti di WordPress si affidavano a plugin di terze parti per questa funzione, ma con WordPress 6.0 questi non sono più necessari.

WordPress 6.0 Paragrafo di blocco
Bloccare un paragrafo in Gutenberg

Quando si blocca un blocco riutilizzabile, è possibile scegliere tra tre opzioni:

  • È possibile bloccare la modifica di un blocco
  • Oppure si blocca uno spostamento del blocco in un altro luogo
  • Oppure si impedisce la cancellazione di questo blocco

A seconda di ciò che è più importante per voi o di ciò che volete ottenere, potete regolare le impostazioni individualmente.

Blocchi di gruppo e di riga reattivi

Se si crea un gruppo di blocchi o una serie di blocchi, con WordPress 6.0 è ora possibile decidere il comportamento di questi blocchi quando vengono visualizzati su display diversi.

È possibile scegliere di visualizzarli in una riga orizzontale o in una pila. In questo modo si ha una maggiore libertà di progettazione nella creazione di un sito web WordPress responsive che risulti gradevole su tutti i dispositivi.

Inserire più rapidamente i link interni

Grazie a una scorciatoia, ora è possibile inserire più rapidamente i link interni e i loro titoli. Per farlo, basta inserire due parentesi quadre [[ seguite dal titolo del post o da una parola di questo titolo. L'editor mostrerà quindi i post corrispondenti disponibili. Se si fa clic su uno di questi, l'intero titolo viene immediatamente inserito e collegato al link interno.

Un esempio: si vuole includere un articolo interno con il titolo "10 nuovi plugin di WordPress per i blog di cucina", quindi si scrive "[[ Plugin" nel posto appropriato e si vede un elenco di tutti i post che corrispondono a tale titolo. Tra questi c'è l'articolo "10 nuovi plugin WordPress per i food blog". Facendo clic su di esso, si inserisce il link interno.

Modifiche minori all'esperienza utente

Con ogni versione di WordPress vengono apportate modifiche non solo importanti ma anche minori. A titolo di esempio, esaminiamo quattro di questi miglioramenti:

  • Con WordPress 6.0, è possibile inserire una cornice intorno al blocco colonna. In questo modo è possibile migliorare l'aspetto del blocco, che di solito viene utilizzato per evidenziare determinati contenuti.
  • È ora possibile regolare e personalizzare la spaziatura tra le singole immagini all'interno di una galleria di immagini. In questo modo si ha un po' più di margine di manovra nella progettazione delle gallerie di immagini.
  • Nella visualizzazione dell'elenco dei blocchi utilizzati in un post, è ora possibile selezionare più blocchi contemporaneamente. Ciò significa che non è più necessario spostare o eliminare ogni singolo blocco, ma è possibile farlo con più blocchi contemporaneamente.
  • I blocchi di quote possono essere integrati in altri blocchi. Ad esempio, è possibile inserire un elenco, un'intestazione o diversi blocchi di testo in un blocco di citazione e quindi citare non solo il testo.
WordPress 6.0 Visualizzazione elenco
Selezione multipla nella vista elenco

Accessibilità in WordPress 6.0

Il team di WordPress persegue da tempo l'obiettivo di rendere il CMS il più accessibile possibile. WordPress 6.0 non fa eccezione e ancora una volta presenta alcuni miglioramenti che rendono più facile per le persone con disabilità interagire con i siti WordPress:

  • Se non si assegna un testo ALT a un'immagine in evidenza, WordPress utilizzerà in futuro il titolo dell'articolo. Il testo ALT ha lo scopo di descrivere l'immagine. I sistemi e i programmi per persone con disabilità visive ne fanno uso per poter descrivere il contenuto dell'immagine. Poiché non tutti gli operatori di pagina aggiungono tali descrizioni ALT, in futuro WordPress utilizzerà il titolo della pagina come soluzione.
  • Un'opzione consente ora di visualizzare non solo le icone, ma anche il testo appropriato nell'editor dei blocchi. Questo è importante anche se l'icona da sola non può essere interpretata da un programma ausiliario.
  • Sugli schermi più piccoli, i testi della barra di amministrazione (la barra nera in cima allo schermo quando si effettua l'accesso) sono ora riconosciuti dai lettori di schermo e possono essere letti ad alta voce.

In totale, WordPress elenca 51 diversi miglioramenti dell'accessibilità in WordPress 6.0; potete trovare questo elenco qui.

Prova WordPress 6.0

Come per ogni aggiornamento importante, può essere utile testare questa nuova versione di WordPress prima di attivarla dal vivo. In questo modo è possibile assicurarsi che i plugin, il tema e altre personalizzazioni siano compatibili con la nuova versione. I test consentono inoltre di esaminare in anticipo le nuove funzionalità e le modifiche di WordPress 6.0 e di valutare quali di esse si desidera utilizzare o implementare sul proprio sito.

Inoltre, è bene ricordare che anche le versioni beta avanzate di WordPress contengono quasi sempre alcuni bug. Quindi non tutto funzionerà perfettamente nelle versioni beta.

Le mie conclusioni su WordPress 6.0

WordPress continua a percorrere la sua strada senza esitazioni e fa progredire l'editor Gutenberg . Secondo il team che sta dietro a WordPress, ha definito quattro fasi:

  • Modifica più semplice - già inclusa in WordPress, con miglioramenti continui
  • Personalizzazione - Modifica completa del sito, modelli di blocco, elenco di blocchi, temi basati su blocchi
  • Collaborazione: un modo più intuitivo per scrivere insieme i contenuti
  • Multilingua - Implementazione di base per siti web multilingue

Attualmente siamo alla fine della fase 2, quindi possiamo ancora sperare in una collaborazione efficiente e in miglioramenti per i siti multilingue. Inoltre, WordPress 6.0 apporta molti miglioramenti per un lavoro più intuitivo con i blocchi, molti miglioramenti utili per l'accessibilità e alcuni nuovi ed entusiasmanti blocchi per i commenti e i box autore.

WordPress 6.0 Autore Box
I nuovi box autore

Se siete interessati al processo di sviluppo di WordPress e alle funzionalità previste, potete trovare un elenco dei cambiamenti e molte altre informazioni sul nuovo WordPress 6.0 all'indirizzo WordPress.org nella WordPress Roadmap. Qual è la sua opinione sull'attuale sviluppo di WordPress? Attendiamo con ansia i vostri commenti.

Le vostre domande su WordPress 6.0

Quali domande avete? Sentitevi liberi di usare la funzione di commento. Volete essere informati sui nuovi articoli su WordPress e WooCommerce ? Allora seguiteci su Twitter e Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più il nostro contenuto.

Un commento su "Novità di WordPress 6.0: modifica completa del sito, preset di design".

  1. Ciao! Io ho usato i blocchi per i miei articoli ma da quando c’è stato l’aggiornamento non li vedo più! non capisco quale sia il problema, non riesco più ad inserire nessun blocco.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.