App WordPress

Creare la propria applicazione WordPress? Questi 3 plugin lo rendono possibile!

Tutto parla di mobile first e dell'importanza di adattare il vostro sito WordPress alle esigenze dei dispositivi mobili. Purtroppo, l'implementazione si limita spesso a piccole misure di ottimizzazione sul sito stesso. Di solito si dimentica un canale efficace: le app per dispositivi mobili. Negli ultimi anni, ho equipaggiato diversi progetti e siti web con un'applicazione WordPress e ho fatto alcune esperienze entusiasmanti, che vorrei condividere con voi oggi. Trovare il plugin giusto per convertire il vostro sito web in un'applicazione mobile di WordPress è un compito piuttosto noioso. Più che l'abbondanza di offerte, mi infastidiscono le numerose top 10. Perché di solito sono molto superficiali e dopo non si sa più nulla di quello che si sapeva prima.

I miei 3 migliori costruttori di app Plugins per WordPress

Quindi, per celebrare l'occasione, mi sono seduto e ho scelto i tre migliori plugin per la vostra potenziale applicazione WordPress. In ogni caso, ho scelto un plugin per determinati usi e dimensioni, dai piccoli blog alle aziende internazionali. Non vedo l'ora di aiutarvi a scegliere il plugin giusto per trasformare il vostro sito WordPress in un'app WordPress mobile!

In primo luogo, in questo articolo mi sono concentrato sui servizi di abbonamento alle app. Perché spendere 50.000 euro per un'app personalizzata da un'agenzia con anni di assistenza non è né il mio obiettivo né il mio consiglio. Per questo motivo, i servizi di abbonamento alle app o i cosiddetti WordPress app builder sono molto popolari. E almeno tre di essi sono davvero raccomandabili.

Creare un'applicazione WordPress Apppresser

#1 AppPresser: super plugin per le app - per piccoli blog e siti web

Iniziamo con AppPresser, probabilmente il più popolare plugin per la creazione di app per WordPress. Sarà un'idea che piacerà anche alla maggior parte di voi. AppPresser si è fatto un nome tra le masse e rivendica giustamente una grande quota di mercato. Lo strumento ha superato le 4.000 installazioni attive su WordPress.org. Quindi qui si sta facendo qualcosa di buono.

In senso stretto, non si tratta di qualcosa, ma del rapporto prezzo-prestazioni. Per soli 19 euro al mese (a partire da gennaio 2019), è possibile sottoscrivere una licenza annuale di AppPresser, che include l'App Builder e un anno di supporto e aggiornamenti. Tuttavia, la tariffa più piccola supporta un massimo di 5.000 dispositivi per le notifiche push e nessun'altra funzione.

La possibilità di inserire annunci pubblicitari, pulsanti di condivisione per i social media, download, integrazione di telecamere e così via è disponibile solo nella tariffa "Agenzia" per poco meno di 50 euro al mese. La tariffa "Agency Plus" offre ancora più funzioni PRO. Questi includono servizi come le aree della comunità e dei membri, i download offline, le traduzioni e altro ancora.

Funzioni di base a un prezzo contenuto

AppPresser funziona in modo molto semplice e direttamente nell'interfaccia di WordPress. È possibile selezionare menu, colori, sfondi, caratteri, ecc. e creare la propria applicazione mobile WordPress personalizzata. L'anteprima dal vivo addolcisce enormemente l'esperienza dell'utente. Creare un'applicazione WordPress è quindi facile e piacevole allo stesso tempo!

Tuttavia, non ci sono molte opzioni disponibili qui. Ad esempio, il design di base dell'app non può essere semplicemente modificato. È più simile a un tema di WordPress che può essere configurato. Non di più, ma nemmeno di meno.

E questo ci porta al punto in cui il titolo dice "per blog e siti web". Le applicazioni di WordPress hanno un aspetto più simile alle applicazioni web e probabilmente non sono tra le interfacce più moderne che si possano trovare. Quindi, se volete distinguervi dalla concorrenza individualmente, fareste meglio a scegliere un servizio diverso. D'altra parte, le applicazioni sono difficili da battere per questo prezzo. Pertanto, con un budget ridotto, troverete il fornitore perfetto con AppPresser. Un ulteriore budget potrebbe essere meglio investito nella redazione di un blog di nicchia.

Creare un'applicazione WordPress

#2 Appful.io: plugin per app perfetto per riviste, aziende e progetti WordPress di grandi dimensioni

Poi saltiamo da un bordo all'altro del diagramma del gruppo target. Se non volete creare un'app mobile per un blog di nicchia, ma per un'azienda, per progetti più grandi o per una rivista, avete bisogno di un fornitore di servizi diverso. Da anni Appful si posiziona sul mercato come la soluzione perfetta per le aziende. Secondo la loro homepage, organizzazioni come Greenpeace, Vaude, Peta e grandi portali web come Macnotes.de utilizzano l'App Builder.

Appful non offre solo la creazione e il supporto alla pubblicazione di applicazioni. Se state progettando la vostra app per la comunicazione interna, per scopi di content marketing o anche come database, troverete in appful un buon partner con esperienza nel settore B2B. Ma anche i siti web e le riviste di grandi dimensioni possono beneficiare del know-how di appful, se il budget a disposizione è adeguato.

Oltre al puro plugin per WordPress, appful offre numerose funzionalità e servizi che lo rendono un pacchetto completo: Anni di supporto, aggiornamenti regolari per le ultime funzionalità su iOS e Android, design moderni delle app e soprattutto il login Dashboard separano appful da molti piccoli costruttori di app per WordPress.

Con appful, potete accedere comodamente al vostro account, apportare modifiche alla vostra app e renderla live da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Inoltre, è possibile configurare il design dell'app, le pagine e i menu, nonché accedere ai dati analitici tramite il proprio account. È anche possibile sviluppare il proprio design e le proprie funzionalità con il team di appful.

Un'app professionale ha il tuo prezzo

Nel complesso, Appful è una soluzione ottimale per le aziende e i grandi progetti basati su WordPress che desiderano esternalizzare la maggior parte del lavoro possibile nello sviluppo di un'applicazione moderna. Alla fine, l'app dovrebbe essere disponibile sull'App Store e rimanere moderna e a prova di futuro grazie agli aggiornamenti e al supporto. Esternalizzare invece di fare da soli è la parola chiave. Praticamente l'opposto di AppPresser.

Tuttavia, è necessario calcolare i prezzi B2B per questi servizi, a differenza di AppPresser e simili. appful parte da 99 euro al mese. Come azienda e impresa, di solito pagate di più. Quindi bisogna essere pronti a spendere qualche centinaio di euro. Ma per un'app moderna con un design personalizzato opzionale, questo è un prezzo di mercato. Rispetto alle agenzie di app, la soluzione appful è molto più economica. Si tratta quindi di una sorta di "meglio di due mondi" nel settore B2B: design di agenzia e prezzi di abbonamento. Quindi, se il budget è sufficiente, appful ne vale la pena. Ma questo è un grande "se". Io stesso ho convertito con successo diversi dei miei blog online in un'applicazione WordPress mobile utilizzando appful. Se non fossi soddisfatto, non parlerei del plugin.

Creare l'app WordPress SuperPWA

#3 PWA: deve sempre essere un'app mobile?

Soprattutto se si dispone di un budget ridotto e si desidera visualizzare solo il contenuto di un sito web statico ottimizzato per i dispositivi mobili, un'applicazione web può essere la soluzione giusta. Con il plugin gratuito"Super Progressive Web Apps", che ha oltre 10.000 installazioni attive e una valutazione di 5/5 stelle su WordPress.org , l'implementazione è un gioco da ragazzi.

Trovo difficile "parlare bene" di un app builder a pagamento per alcuni progetti e siti web WordPress quando in pratica manca solo una presentazione intelligente per smartphone e tablet.

Lo strumento PWA crea in pochi minuti una versione adattata ai dispositivi mobili del vostro sito web WordPress, che visualizza il pulsante "Aggiungi alla schermata iniziale" sul sito web mobile. Con un solo clic, è possibile inserire un collegamento con icona nella schermata iniziale di iOS e Android. Naturalmente, questo collegamento alla schermata iniziale non trasforma il vostro sito web in una "vera" applicazione mobile, ma questa soluzione è spesso assolutamente sufficiente per gli inizi. Inoltre, le PWA sono la soluzione più semplice ed economica. Dopotutto, potete sempre passare ad AppPresser o ad appful in un secondo momento.

Conclusione: quale plugin WordPress fa per me?

In pratica lo si capisce già dal testo. Per la maggior parte delle persone, la risposta sarà probabilmente"AppPresser". Perché con essa, di solito, si ottiene un'applicazione WordPress davvero di lusso che è del tutto sufficiente per i progetti più piccoli e, soprattutto, consente di risparmiare denaro.

Se siete un'azienda, una rivista o avete un blog WordPress di grandi dimensioni, dovreste dare un'occhiata più da vicino ad appful. Di solito, un po' di budget in più è un investimento che vale la pena fare.

Se dopo il mio articolo il vostro progetto di creare un'applicazione WordPress è andato completamente in fumo, probabilmente avete bisogno di un po' di tempo in più. In questo caso, è una buona idea creare prima un'applicazione web con PWA. Quindi, se il budget a disposizione è quasi nullo e non si è ancora sicuri che il proprio progetto diventerà mai grande, è meglio non spendere i soldi per un'app WordPress mobile, ma ottimizzare il più possibile la versione mobile!

Se avete commenti, domande o ulteriori suggerimenti sulla conversione di siti web WordPress in app WordPress per dispositivi mobili, mi piacerebbe sentirvi!

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più il nostro contenuto.

Un commento su "Creare la propria app per WordPress? Questi 3 plugin lo rendono possibile!"

  1. Personalmente creavo un apk da siti con templare base da cui evidenziare webview pages. Rifare da un sito e-commerce un app manualmente da soli era una follia, quindi dopo aver reso il più mobile possibile il web e create alcune sezioni a parte, non aveva senso avere un dublice database. Un po come fanno molti e-commerce alla fine era riportare il tutto ad un browser dedicato. L’idea di partire dal mobile non è poi stata cosi vera negli anni. Ad esempio le app bancari sono scomode e molti richiedono la versione web desktop oppure se lo è ê a pagamento. A volte personalmente l’idea dell’app se già si ha un sito e un roi poco stimabile allora non ne varrebbe la pena (poi ci si ê messo amazon facebook e il fintech e tutto passo’ ai big). Se una ditta è piccola e se proprio vuole farsi un ‘app se google lo permette l’unica soluzione piú economica ê un webview AMP dedicato , le app native meglio lasciarle ai giochi tapping.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.