Crea un blog WordPress

Crea un blog WordPress: 7 passi verso l'obiettivo

Un blog è un modo semplice ed efficace per scrivere su un argomento specifico e presentare i tuoi interessi ai lettori. In questo articolo ti mostrerò come creare il tuo blog WordPress in soli sette passaggi. Dalla ricerca di un argomento alla strategia dei contenuti.

Il termine blog è l'abbreviazione di weblog ed è composto dalle due parole inglesi "web" e "log". Tradotto letteralmente, è un diario web. Gli argomenti di cui gli utenti scrivono sui loro blog variano molto: possono essere ricette, finanze o moda. Oppure puoi scrivere delle tue idee, dei tuoi servizi e dei tuoi prodotti.

Il sistema di gestione dei contenuti (CMS) WordPress è particolarmente popolare grazie alla sua semplice e rapida installazione, alla vasta scelta di temi (design per l'aspetto del blog) e di plugin (estensione tecnica delle funzioni). È popolare anche grazie alla grande comunità di WordPress, alla quale puoi partecipare e che ti aiuta.

Di seguito ti mostrerò i sette passi più importanti per creare il tuo blog con WordPress.

Passo 1: trovare l'argomento giusto

Prima di iniziare la creazione vera e propria del tuo blog, devi stabilire l'argomento. Come regola generale, più l'argomento è specifico, meglio è. Non solo ti distingue dagli altri blog, ma aumenta automaticamente il tuo status di esperto. E questo è uno dei punti cruciali del tuo blog: I tuoi lettori ti percepiscono come un esperto.

Molti privati utilizzano quindi i loro interessi personali come tema del blog WordPress. È importante che tu sappia di cosa stai scrivendo. Il blog gastronomico "Die Frau am Grill" ne è un buon esempio. Oltre al loro sito web principale, le aziende gestiscono spesso anche un blog in cui vengono spiegati in modo più dettagliato prodotti e servizi, rafforzando così la loro posizione di esperti.

Foodblog WordPress
Anja Würfl al lavoro per il suo blog di cucina

In questa prima fase, è utile determinare già il tipo di contenuto. Ad esempio, vuoi creare un blog classico in cui l'attenzione si concentra sul testo? Oppure preferisci un blog di foto o video che si concentri più sulle immagini che sul testo? Vedi il post Creare video con un piccolo budget. A seconda del tipo di contenuti che vorrai creare in futuro sul tuo blog, avrai esigenze diverse per il design del tuo blog WordPress.

Passo 2: Scegliere il sistema di blog

Non appena hai trovato il tema per il tuo blog, è il momento della creazione vera e propria. Per farlo, inizia scegliendo il sistema di gestione dei contenuti o il software di blogging. Puoi scegliere un servizio come ghost.org. Questi servizi sono facili e intuitivi da usare, ma le opzioni di progettazione individuale sono limitate. Inoltre, ti rendi dipendente da un fornitore esterno per il quale non sai per quanto tempo esisterà, e quindi anche il tuo blog.

Come spieghiamo in questo articolo su come creare il tuo blog WordPress, ti consigliamo il sistema di gestione dei contenuti WordPress. Si tratta di un software open source, disponibile gratuitamente per tutti. Il vantaggio è che puoi progettare il tuo blog con WordPress esattamente come vuoi tu. La grande comunità sviluppa costantemente il sistema di gestione dei contenuti.

Passo 3: Il giusto hosting WordPress

Se stai avviando il tuo blog WordPress da zero, avrai bisogno di un pacchetto di hosting adatto. L'hosting WordPress serve principalmente a fornirti lo spazio di archiviazione per il tuo blog.

Se vuoi ottenere il massimo dal tuo blog WordPress, ha senso scegliere un host specializzato in WordPress, come Raidboxes. Qui non ottieni solo l'hosting del tuo blog, ma anche un'infrastruttura ottimizzata per il CMS e un'assistenza che ti aiuta con domande specifiche. Consulta gli articoli 13 vantaggi dell'hosting WordPress gestito e Confronto e test dell'hosting WordPress.

Oltre al pacchetto di hosting, ti serve anche un dominio, cioè l'indirizzo digitale con cui i tuoi lettori ti troveranno in futuro. Per il nome del dominio, è opportuno utilizzare un termine che sia correlato al tuo argomento. Le aziende di solito scelgono il proprio nome o marchio per il dominio. Se il dominio che desideri è ancora disponibile, dovresti registrarlo.

Anche un certificato SSL è importante per il tuo blog. Il certificato assicura che la comunicazione tra il tuo blog e i tuoi lettori sia criptata. Allo stesso tempo, consente connessioni sicure da un server web a un browser. Tu e i tuoi lettori riconoscerete il certificato SSL dall'URL, che inizierà sempre con "https". Raidboxes si occupa di tutti questi aspetti per te. A seconda delle dimensioni del tuo progetto, puoi scegliere diversi pacchetti.

Iniziare facilmente con WordPress

Installare WordPress non richiede molto tempo. Crea il tuo sito web WordPress con Raidboxes in pochissimo tempo e non preoccuparti del tuo hosting WordPress. Ci occupiamo di backup, aggiornamenti e molto altro ancora - per te. Inizia subito gratuitamente o chiedi consiglio ai nostri esperti di WordPress.

Passo 4: Determinare il design del tuo blog

Il passo successivo è quello di progettare il tuo blog in modo che abbia l'aspetto che desideri. Puoi scegliere tra diversi temi WordPress per il tuo blog WordPress.

I temi sono modelli di design programmati che ti forniscono già una struttura di base. Il vantaggio di WordPress: hai a disposizione un'ampia scelta di design diversi, che di solito sono ancora personalizzabili.

WordPress.org Temi
Temi a wordpress.org

Puoi scegliere tra temi gratuiti e a pagamento, consulta il nostro articolo I migliori temi WordPress gratuiti. I temi a pagamento di solito hanno più funzioni e supporto rispetto ai modelli di design gratuiti. Una volta scelto il tema più adatto a te, puoi installarlo con un solo clic sul sito Dashboard .

Scegli un tema adatto a te e al tuo blog. I tuoi lettori decideranno rapidamente se il tuo blog è di loro gradimento e se vogliono saperne di più. Ecco perché troverai modelli di design per una vasta gamma di argomenti, dai blog di cucina a quelli di fotografia e di moda.

Passo 5: Aggiungere le funzioni del blog con i plugin

La struttura di base del tuo blog WordPress è sempre la stessa dopo l'installazione. Tuttavia, a seconda del tema o dei contenuti speciali, potresti aver bisogno di funzioni diverse. WordPress mette a disposizione numerose estensioni (plugin) proprio per questo scopo.

I plugin sono moduli che puoi utilizzare per estendere il tuo blog con varie funzioni. Poiché WordPress è un sistema open source, non ci sono limiti alle tue estensioni. Ad esempio, se vuoi offrire ai tuoi lettori i tuoi prodotti in vendita, puoiampliare il tuo blog con unnegozio online utilizzando WooCommerce .

Molti proprietari di blog utilizzano i plugin anche per migliorare la sicurezza, la velocità e la SEO (ottimizzazione dei motori di ricerca) del blog. L'installazione è facile come quella dei temi nel backend di WordPress. In teoria, puoi provare molti dei plugin. Tuttavia, tieni presente che se non sono adatti al tuo blog, devi eliminarli.

Selezionare e testare i plugin di WordPress

La regola generale è: tanti plug-in quanto necessari, pochi plug-in quanto possibili. Perché possono rallentare il sistema o addirittura rappresentare un rischio per la sicurezza. Consulta i nostri consigli per scegliere dei buoni plugin per WordPress.

In caso contrario, questo può avere effetti negativi sulle prestazioni e sulla sicurezza del tuo blog. Da un lato, sono disponibili numerosi plug-in gratuiti, ma dall'altro ci sono anche molte estensioni a pagamento.

Fase 6: La strategia dei contenuti mirati

Hai scelto l'argomento, il sistema di gestione dei contenuti, l'hosting e il dominio, il design e le funzioni del tuo blog: la struttura di base è già pronta. Il passo successivo è quello di lavorare sui tuoi contenuti e sulla tua strategia di contenuti in modo che i tuoi contenuti siano ben accolti da Google e dai potenziali lettori.

L'argomento di cui scrivi è già determinato dal tuo tema. Se hai scelto un argomento il più specifico possibile, sarà più facile per te non discostarti dal tema effettivo nella tua strategia di contenuti.

L'obiettivo della tua strategia di contenuti dovrebbe essere quello di rendere i tuoi post il più possibile unici e interessanti. Sii autentico e rimani fedele al tuo stile, così riuscirai a convincere i nuovi lettori di te e dei tuoi contenuti. Inoltre, assicurati di pubblicare contenuti utili per i tuoi lettori. Questo aumenterà automaticamente il tuo status di esperto nel tempo. Anche la regolarità gioca un ruolo importante.

marketing dei contenuti

Cos'è il content marketing e come puoi trasformarlo in una strategia? Perché è così importante pianificare i contenuti in anticipo? Per saperne di più leggi il nostro e-book sul content marketing e sulle idee per i contenuti.

Un'altra opzione è quella di creare un piano di contenuti che copra le parole chiave più importanti, sia da soli con uno strumento SEO che in collaborazione con esperti SEO. Questo ha senso soprattutto in un ambiente professionale, se vuoi acquisire nuovi clienti o ordini tramite il tuo blog.

È utile anche un piano editoriale e tematico. In esso puoi registrare gli argomenti che vuoi pubblicare, ordinarli in base alla rilevanza e stabilire quando vuoi produrre i contenuti. Il piano editoriale ti aiuta a non confonderti. Offre un modo semplice per presentare in modo chiaro i prossimi argomenti. Tra l'altro, questo ha particolarmente senso se non gestisci il tuo blog da solo, ma se diverse persone sono coinvolte nel progetto.

Passo 7: riempire il blog di contenuti

L'ultimo passo è riempire il tuo blog e trovare nuovi lettori. Questo richiede molto tempo nella prima fase. Prenditi tutto il tempo necessario per trovare la tua routine e pubblicare contenuti con regolarità. Ma questo, di solito, non è sufficiente per attirare nuovi lettori.

Concentrati su articoli ben scritti, unici e pertinenti, ma presta anche attenzione all'ottimizzazione per i motori di ricerca. Vedi i seguenti articoli:

Grazie all'ottimizzazione, aumenterai la possibilità che i tuoi articoli vengano trovati dai lettori attraverso i motori di ricerca. Hai a disposizione anche altre opzioni di marketing, come i social media e il SEO di YouTube, per far conoscere meglio il tuo blog.

Soprattutto se gestisci il tuo blog da solo o con un piccolo team, può essere importante non utilizzare tutte le piattaforme di social media contemporaneamente, ma piuttosto concentrarsi su una o due piattaforme. A questo punto devi valutare quali sono le piattaforme più adatte al tuo argomento. Gli argomenti visivi, come la cucina, la moda o il fai-da-te, vanno bene su Instagram, YouTube o Pinterest. Gli argomenti relativi a finanza, business e B2B, invece, sono più frequenti in LinkedInXing e Facebook (in particolare i gruppi di Facebook).

Tieni presente che il tuo blog WordPress ha bisogno di una manutenzione regolare. Ciò significa effettuare gli aggiornamenti necessari, eliminare i plugin inutilizzati o modernizzare il tema. L'esperienza dell'utente, che comprende, ad esempio, un tempo di caricamento veloce dei tuoi post o un design moderno, dovrebbe sempre giocare un ruolo fondamentale per te. Questo aumenta la possibilità che i lettori tornino a visitare il tuo blog più volte.

Conclusione: creare un blog su WordPress non è una scienza

Puoi creare il tuo blog WordPress in soli sette passi. Con il tema giusto, post interessanti e unici e il giusto hosting WordPress, non è una scienza missilistica o una sfida per i principianti. Un blog WordPress è ideale per chi vuole creare articoli sui propri interessi. È ideale anche per le aziende che vogliono informare i clienti sui loro prodotti o servizi in modo più dettagliato ed espandere il loro status di esperti.

Le tue domande sulla creazione di un blog WordPress

Quali domande hai sui blog WordPress? Sentiti libero di utilizzare la funzione di commento. Vuoi essere informato sui nuovi articoli su WordPress e WooCommerce ? Allora seguici su Twitter e Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più i nostri contenuti. Grazie!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.