Impressionanti tipi di post personalizzati e come puoi usarli

Phillip Roth  Ultimo aggiornamento 03.09.2021
7 Min.
Tipi di post personalizzati WordPress
Ultimo aggiornamento 03.09.2021

Il Custom Post Type (CPT) più usato in WordPress è probabilmente il "Portfolio". Oltre ai ben noti Post Types "Pagine" e "Post", è possibile creare anche i propri Custom Post Types per vari scopi. Ma cosa sono? Come si fa a crearli? Quali sono gli usi piú entusiasmanti e gli esempi? Una panoramica.

Cos'è un Custom Post Type per WordPress?

Vuoi espandere il tuo sito web? E fornire ai tuoi utenti un contenuto più importante per il tuo sito aziendale o di hobby? Allora spesso hai bisogno di qualcosa di più che solo "pagine" e "post". Per esempio, vuoi mostrare ricette sul tuo sito web, creare un glossario, fornire download, elencare automaticamente una panoramica del personale o dei seminari - oltre alle notizie del tuo blog o agli articoli attuali. Anche un prodotto in un plugin di webshop è un Custom Post Type. Fondamentalmente ci sono due diversi tipi di Custom Post Types:

  • Custom Post Types ordinati gerarchicamente
  • Custom Post Types ordinati cronologicamente

Ora daremo un'occhiata a entrambe le varianti. 

Dashboard WordPress con i Custom Post Types portfolio e ricette
Dashboard WordPress con i Custom Post Types portfolio e ricette

Custom Post Types ordinati gerarchicamente

Questo tipo di Custom Post Types si comporta come le "Pagine". Le voci sono ordinate in ordine alfabetico in dashboard - proprio come le "Pagine". Inoltre è possibile aggiungere delle sotto-voci a quelle principali. Come per le "Pagine" ci sono anche delle sotto-pagine, le pagine madri sono chiamate rispettivamente "genitori".

Questo tipo di Custom Post Types è adatto per esempio per un glossario, una lista di filiali, la tua collezione di chitarre, una lista dello staff, qualcosa come un wiki o simile.

Custom Post Types ordinati cronologicamente

Hai già indovinato: questo tipo si comporta come i "post". Le voci vengono memorizzate e ordinate in ordine cronologico inverso, in modo che le voci più recenti appaiano sempre per prime - come in un blog.

I casi d'uso classici per i Custom Post Types cronologici sono le ricette, un portfolio o gli eventi. Per questi spesso ha senso creare anche delle tassonomie personalizzate.

Tassonomie personalizzate 

Le tassonomie predefinite in WordPress sono "categorie" e "parole chiave". Queste ti aiutano a categorizzare ulteriormente il contenuto e a renderlo ricercabile. Anche per i Custom Post Types puoi creare tali tassonomie. Per esempio una tassonomia "Ingredienti" per le ricette, "Cantante/Gruppo" per le canzoni o "Editore" per i libri.

Questo crea automaticamente pagine d'archivio in cui, per esempio, si possono visualizzare solo libri di un certo editore o solo ricette con cavoletti di Bruxelles.

Gli ingredienti della tassonomia personalizzata 
Gli ingredienti della tassonomia personalizzata 

Come posso ottenere il mio Custom Post Type?

Ci sono molti modi diversi per creare un Custom Post Type e, di conseguenza, anche gli approcci più diversi:

  • Un plugin WordPress, che fornisce un Custom Post Type
  • Un tema WordPress, che include un Custom Post Type
  • Un Plugin, con cui é possibile creare un Custom Post Type
  • Puoi creare da solo un Custom Post Type in un Plugin 
  • Ne crei uno da solo in un tema

Ma quali sono le differenze per ognuno? Ecco una panoramica:

Un plugin, che fornisce un Custom Post Type

Il plugin di riferimento per questo caso è sicuramente qualcosa come un calendario di eventi, manifestazioni o appuntamenti. Un tale calendario è relativamente complicato da programmare. Infatti devono essere visualizzati i post, che avranno luogo nel futuro, e bisogna anche creare diverse visualizzazioni. Inoltre ci sono numerose opzioni e variabili da considerare, come la visualizzazione dell'organizzatore, del posto, dell'ora, della mappa della posizione, ecc.

Potresti voler far vedere diverse visualizzazioni, come una lista mensile o un vero e proprio calendario. Questo diventa rapidamente così complicato che non vuoi programmarlo veramente da solo, perché richiede troppo tempo (credimi, ci ho provato 😀 ). Allo stesso modo ci sono migliaia di plugin per ricette, libri, dischi o simili. Quindi vale comunque la pena guardarsi intorno per vedere se lá fuori c'è giá qualcosa che si adatta esattamente alle tue idee e ai tuoi requisiti.

Spesso questi plugin sono ovviamente versioni "Lite". È possibile peró espandere la gamma di funzioni a pagamento. Un esempio potrebbe essere una connessione PayPal per le tue lezioni di yoga per Zoom o un convertitore quantità/persona per gli ingredienti delle tue ricette. Quindi guarda bene se la versione lite include giá ciò di cui hai bisogno. E forse ti piace anche investire qualcosa, se non vuoi o non puoi programmare un'estensione da solo.

Il plugin WordPress adatto

Cosa sarebbe WordPress senza plugin? Ce ne sono più di 50.000 nell'elenco ufficiale. Ma è come la proverbiale ricerca di un ago in un pagliaio trovare quelli giusti in questa accozzaglia di estensioni. Questo articolo di Torsten Landsiedel ti aiuterà a scegliere.

Un tema, che include un Custom Post Type

La funzione più comune, che incontriamo qui, è certamente quella portfolio, di cui molti fotografi, designer, agenzie, artisti o copywriter hanno bisogno.

Per me questo é sempre un po' problematico: la funzione è ovviamente super comoda, se hai bisogno proprio di questo. Ma cosa succede se in tre anni decidi di cambiare il tuo tema? Nel peggiore dei casi, quando cambierai il tema, anche il tuo Custom Post Type, che hai riempito cosí faticosamente, non ci sarà più - e dovrai creare di nuovo tutte le tue voci nel portfolio. Inoltre solo gli sviluppatori esperti sono in grado di usare un plugin programmato per recuperare le voci. E poi, però, anche le varie pagine dell'archivio di solito devono essere riprogettate di nuovo, ecc.

Quindi ci penserei due volte prima di usare la funzione del tema. O se non sarebbe meglio trovare un plugin, che possa fare lo stesso. Infatti, dopo un cambiamento di tema, é possibile continuare a usare il plugin - e si puó essere felici che i contenuti siano ancora lì.

Un plugin, con il quale puoi creare da solo dei Custom Post Types

Sì, c'è anche questo. Con alcuni strumenti è possibile creare Custom Post Types senza molto sforzo e poi riempirli. Quindi se hai bisogno di qualcosa di specifico ma non sei in grado di programmare, questa è la strada giusta da seguire. Per esempio, in questo modo puoi creare una lista di sponsor o mappare le farmacie, che appartengono a un'associazione. Come anche i membri del tuo club di bowling o altre cose speciali.

Inoltre è possibile - in combinazione per esempio con gli Advanced Custom Fields - creare le applicazioni più diverse. Come funziona questo, è descritto molto bene da Michael Hörnlimann nel suo articolo Cosa sono gli Advanced Custom Fields (ACF) in WordPress . Ecco come appare il backend del plugininterfaccia utenteCustom Post Type:

Il plugin WordPress Custom Post Type UI
Il plugin WordPress Custom Post Type UI

Creare un plugin per Custom Post Type da solo

La più bella di tutte le possibilità è certamente anche la più difficile. Creare il proprio plugin per un Custom Post Type presenta due ostacoli: "Come si programma un plugin?" e "Come si programma il Custom Post Type?". Tuttavia nell'universo WordPress ci sono in realtà numerose semplici istruzioni fai da te per questo. E inoltre con una piccola ricerca su internet di solito riuscirai a trovare esattamente il tuo caso d'uso.

Una volta capite le diverse opzioni di impostazione, allora ci si presenta l'opportunità di creare un Custom Post Type completamente secondo le proprie idee. Se si é anche abili a creare modelli, che rappresentano questo Custom Post Type, allora le possibilità diventano infinite. In combinazione con Gutenberg si possono creare voci molto interessanti.

Programmazione di un Custom Post Types
Programmazione di un Custom Post Types

Creare un Custom Post Type nel tuo tema

Solo per completezza: puoi creare il Custom Post Type anche nel tuo tema. Tuttavia non lo consiglio, perché, in caso di cambiamento di tema, anche il tuo Custom Post Type non ci sarà più. Con le tue conoscenze ovviamente puoi inserirlo di nuovo nel tuo nuovo tema. Ma puoi risparmiarti questo passaggio se usi un plugin .

Nel tema puoi progettare le visualizzazioni del tuo archivio CPT e la visualizzazione singola CPT, se hanno bisogno di essere personalizzate. È molto più complicato farlo con un plugin. Ma, grazie a Gutenberg, puoi almeno ampiamente personalizzare le tue visualizzazioni singole. Con un semplice plugin come Duplicate Post puoi duplicare le tue voci e adattarle alla nuova voce.

Esempi di Custom Post Type

Un glossario per scopi SEO 

Per favore, non discutete con me se ha senso, dal punto di vista tecnico SEO, creare una tale collezione. In realtà non so se ha senso o meno, perché non sono un esperto SEO 🙂 .

L'idea a quel tempo era di creare un glossario con diversi termini, in modo che i termini stessi appaiano nella ricerca sul web e aumentino anche la loro rilevanza attraverso il collegamento interno.

Ho implementato il requisito con un Custom Post Type gerarchico per i singoli termini. Inoltre ho programmato una lista, che può essere gestita attraverso le lettere. È un esempio pratico, che può essere utilizzato per molte applicazioni:

Il glossario degli argomenti in WordPress 
Il glossario degli argomenti in WordPress 

Agenda appuntamenti per una scuola per cani

Un classico esempio di agenda, che mostra gli addestramenti e i workshop, che si svolgeranno in futuro. Le guide per cani in questo modo possono scegliere e prenotare una data avendo a disposizione una semplice panoramica.

Ho realizzato tutto ció con il plugin Events Manager. Questo offre una grande varietà di possibilità - in realtà un po' troppe per un compito così "semplice". Ma in questo caso programmarlo da solo avrebbe significato troppo lavoro.

Un'agenda con WordPress
Un'agenda con WordPress

Raccolta personale di ricette 

Recentemente ho creato un Custom Post Type cronologico per ricette per me stesso. Ci sono tassonomie per occasioni e ingredienti, il resto è stato creato usando Gutenberg. Ho lasciato la visualizzazione della pagina d'archivio nel design del mio blog. In questo modo non doveva essere ulteriormente sviluppato piú nulla.

Anche per questo naturalmente ci sono numerosi plugin. In questo caso, però, volevo averla proprio come io immagino la pagina di una ricetta. Mi potrei immaginare un approccio simile anche per i resoconti di viaggio o per un blog fotografico separato in aggiunta alle proprie notizie.

Impressionanti tipi di post personalizzati e come puoi usarli

Area di download in WordPress 

A questo scopo il cliente voleva un semplice caricamento nel backend per i suoi download, ordinati cronologicamente. Il caricamento del PDF è stato realizzato tramite Advanced Custom Fields, per poter visualizzare automaticamente la prima pagina come screenshot ho dovuto forzare programmaticamente WordPress. Con le tassonomie "aree" e "parole chiave" gli utenti possono filtrare ulteriormente i download.

Un'area propria per il download 
Un'area propria per il download 

La mia conclusione su Custom Post Types 

I Custom Post Types permettono una varietà di usi in WordPress per migliorare il tuo sito web. Con gli strumenti giusti è possibile creare rapidamente da soli Custom Post Types. I contenuti importanti per i tuoi utenti possono essere presentati con accattivanti pagine d'archivio e fantasiose pagine singole.

Le pagine di archivio create automaticamente permettono il filtraggio e la ricerca del Post Types. Le tassonomie estendono la funzione dei CPT creando automaticamente pagine di archivio per i rispettivi termini della tassonomia. Hai qualche altro bell'esempio? Allora fammelo sapere nei commenti 🙂 .

Le tue domande su Custom Post Types 

Hai domande per Phillip? O sulle possibilità dei Custom Post Types? Aspettiamo con gioia il suo commento. Vuoi essere informato sui nuovi post di WordPress? Allora segui RAIDBOXES su Twitter, Facebook o tramite la nostra newsletter.

Phillip è un designer freelance e dal 2011 concettualizza, progetta, crea e cura siti web accessibili WordPress per i suoi clienti a Colonia. Per molti anni ha co-organizzato il WordCamp Europe e altri WordCamp locali. Come designer della comunicazione Phillip ama anche progettare loghi, attrezzature commerciali e materiale pubblicitario, compresi stand per fiere.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.