I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

8 Min.
Ultimo aggiornamento il 25/08/2020

Ogni anno è emozionante essere ispirati di nuovo dalle tendenze del web design e guardare agli sviluppi attuali e futuri: quale estetica dovremo abbandonare in futuro? E quali tendenze domineranno il mondo del design nei prossimi anni? La web designer Sonja ha la sua idea per il 2020.

Diverse fonti sembrano concordare sul fatto che l'era del flat design nel 2020 per la prima volta si allontani un po' dallo sfondo. Per prima cosa, si ritiene che altri design torneranno alla ribalta. E d'altra parte, che qui si potrebbe annunciare una transizione verso un semi-flat design.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

Inoltre, le illustrazioni sono in aumento, per lo più disegnate a mano e lontane dal perfezionismo. Non solo le intestazioni avranno un tocco più personale, ma anche elementi saldamente integrati come icone e pulsanti. Perché il web design - i vari esperti di pubblicazioni specializzate sono d'accordo su questo - ha avuto negli ultimi anni un tocco troppo artificiale e perfetto. In futuro si presterà maggiore attenzione all'individualità e alla personalità.

I gradienti sono arrivati con l'evoluzione del CSS e rimarranno con noi anche in futuro. Sembra esserci ancora un bisogno sufficiente per l'esplorazione e l'elaborazione. Anche nel 2020 possiamo essere contenti di conoscere le variazioni e le combinazioni che possiamo aspettarci. Anche le sfumature di colore continueranno a svolgere un ruolo importante nel design del logo.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

I colori forti e il minimalismo avranno un ruolo importante anche nel 2020 

L'abbondanza di informazioni con cui ci confrontiamo oggi ci costringe a presentare le nostre informazioni in modo più chiaro e deciso. Le aree utilizzate in modo sensato garantiscono che l'utente possa lavorare più rapidamente tra i contenuti e quindi avere un'esperienza d'uso più piacevole ma anche più efficiente. Il minimalismo, in particolare l'uso del whitespace, continuerà ad essere una componente essenziale dei concetti di design anche nel prossimo anno.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

Il minimalismo - cioè un design molto semplice e ridotto - si sta sempre più affermando sotto forma di variazioni monocromatiche. In questo caso si possono utilizzare colori forti ed espressivi.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

I colori naturali rimangono di moda

L'inizio dell'anno, con le sue infinite previsioni, porta con sé spunti per "il colore dell'anno". Che, secondo la maggior parte dei designer, continuerà ad essere nel campo della natura. Nel 2020 vedremo anche molte tonalità di verde e blu tenui, con una tendenza alla "menta".

Elementi grafici combinati con immagini o fotografie

Anche nel 2020 ci sarà probabilmente ancora una tendenza verso un layout asimmetrico. Le immagini e le fotografie in particolare saranno abbinate alle illustrazioni e alla "Bold Typography". Un mix di elementi grafici e materiale visivo completa così l'entusiasmante tendenza minimalista per il prossimo anno.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

L'utente rimane al centro dell'attenzione

Anche in futuro il focus del buon web design sarà sull'utente. Soprattutto nel campo dell'e-commerce, l'esperienza dell'utente finale è in primo piano in tutte le decisioni creative. Design chiari, facili da navigare e comprendere, sostituiscono layout astratti e confusi. L' user journey deve essere progettato nel modo più semplice e non complicato possibile. Le call to action colorate interrotte saranno utilizzate in modo più mirato.

Oltre a negozi online chiaramente strutturati, il responsive design in particolare continuerà ad avere la priorità. Perché? Nel mondo occidentale, quasi il 60% dei nostri dispositivi mobili accede a Internet. 

Ora che anche Google ha ufficialmente reso la facilità d'uso dei dispositivi mobili un fattore importante nella sua classifica, nessuno dovrebbe più trascurare la propria presenza mobile sul web se vuole continuare ad avere visitatori sul proprio sito nel 2020. Quindi in futuro non ci libereremo dei termini "mobile first" e "responsive".

Inoltre, l'incorporazione dei file SVG rimane un argomento attuale. Anche se non si tratta di informazioni nuove, sono troppo pochi i siti web che utilizzano ancora la grafica vettoriale. Soprattutto sui dispositivi più piccoli la grafica vettoriale presenta vantaggi significativi - per esempio tempi di caricamento più rapidi e nitidezza eccezionale con una scalabilità del 100%.

Da quando il RGPD ha creato il panico, siamo consapevoli che i nostri dati sono memorizzati. In futuro, questi dati dovrebbero essere utilizzati in modo più sensato e personalizzato per l'utente. I targeted ad non sono più una novità. D'ora in poi potremo ricevere notifiche push dai siti web che visitiamo, anche se il successo di questi è difficile da capire per noi operatori di siti web (cosa arriva veramente? cosa viene effettivamente letto?).

Soprattutto allora l'uso di chat bot e IA ha più senso, in quanto si basano sull'interazione reciproca e offrono un valore aggiunto chiaramente riconoscibile per il consumatore.

libero_dev_blog_arancione

Per ora ne abbiamo abbastanza di siti web rigidi: il 2020 sarà più movimentato e animato. Finora il video è stato usato con relativa parsimonia nel web design. Dopotutto, quando si utilizzano immagini in movimento, bisogna sempre tenere conto delle conseguenze sul tempo di caricamento, sul bounce rate e sul ranking di Google.

Dall'introduzione del nuovo formato .webm, più adatto al web, questo si è un po' allentato. Quindi, per creare in futuro presenze sul web più interessanti, vedremo più spesso illustrazioni animate sotto forma di GIF. Inoltre, ci saranno più cosiddette micro-interazioni, che renderanno la navigazione sui siti più chiara e più adatta.

Le micro-interazioni sono piccole animazioni che ci mostrano come utenti che qualcosa sta accadendo o dovrebbe accadere. Una forma giocosa di "feedback" per così dire. Come utenti, ci si sente più integrati e ci si può identificare più facilmente con il sito web/prodotto. Inoltre, queste interazioni possono fornire momenti sorprendenti positivi e fungere da linea guida per definire più chiaramente l' user journey. Questo facilita l'user flow - l'utente trova più velocemente quello che cerca sul sito.

Una micro-interazione può presentarsi così, per esempio:

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge
I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge
I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge
I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

3D e „3D light”

Come effetto collaterale della diffusione dell' Augmented Reality (AR) e della Virtual Reality (VR), ci aspettiamo in futuro un maggior numero di elementi 3D integrati nei progetti del nostro sito web. Per cui AR/VR non farà ancora la svolta nel web design dell'anno prossimo. I motivi sono da un lato i costi troppo elevati. Ma anche la contraddizione dei tempi di caricamento ottimizzati e dei design che si concentrano sull'utente finale. Dopotutto, l'uso delle nuove tecnologie è naturalmente il più sensato se c'è un evidente valore aggiunto.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

Come alternativa economica, cioè una sorta di “3D light”, gli elementi posti uno sopra l'altro sono molto popolari. Soprattutto con le ombre leggere sottostanti, suggeriscono una leggera tridimensionalità e creano una maggiore profondità.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

Dall'entrata in vigore del regolamento di base sulla protezione dei dati (RGPD) nel maggio 2018, alcune violazioni sono già state sanzionate. Tra questi ci sono anche quelli seri, come Heise Online ha riferito in questo articolo. Nel frattempo, è stato concordato anche un concetto per la misurazione dell'importo dell'ammenda che tiene conto, tra l'altro, del fatturato dell'azienda e della gravità del reato.

Inoltre, ci aspettiamo che il regolamento ePrivacy, che chiarirà la situazione giuridica relativa ai tracking tool, venga emanato nel 2020. In origine il regolamento eP doveva essere emanato con il RGPD. Entrambe le normative servono per il momento per la privacy Quali direttive contiene il regolamento ePrivacy per gli operatori del sito web lo spiega l'avvocato Mario Steinberg in questo articolo

Tanti tool e framework

L'anno prossimo soffriremo ancora per l'abbondanza di "aiuti alla programmazione" sotto forma di framework e di un ulteriore aumento di lingue che si suppone siano più facili da imparare. Tuttavia, il mercato ha quasi raggiunto la saturazione - e i nostri sviluppatori hanno raggiunto i loro limiti di accondiscendenza. I framework, che inizialmente erano destinati a semplificare la realizzazione dei design, in passato hanno anche causato complicazioni nella loro abbondanza. In futuro, anche se non ancora direttamente l'anno prossimo, si cercherà di trovare ancora una volta soluzioni più semplici e uniformi.

Molte speranze sono riposte in React

JavaScript rimane una parte importante della programmazione web, supportata da React - una JavaScript library per la creazione di user interface.

Sebbene React abbia già acquisito importanza nel 2019, non ha ancora raggiunto il suo apice e sarà ancora di più nel 2020. Con l'aiuto di React, molto probabilmente continueremo a integrare elementi di UI nei nostri siti web e nelle applicazioni web anche in futuro. Quindi per gli sviluppatori frontend è sicuramente un tool che vale la pena imparare. Questo è particolarmente vero nel contesto di WordPress, dato che il nuovo block editor Gutenberg si basa su React.

PHP, Ruby, Python, Node.js, Java e .Net rimangono anche linguaggi di programmazione relativamente equivalenti per il backend.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

L'utente sarà ancora più al centro dell'attenzione nel frontend und backend

In futuro non solo genereremo e valuteremo i dati backend, ma li estenderemo anche al frontend. Questo ci aiuterà a capire meglio cosa, quando e come si clicca sui nostri siti web e quindi saremo in grado di adattare l' UI in modo più efficiente e migliorare permanentemente l'UX.

Sulla base degli attuali sviluppi, possiamo supporre a lungo termine che in futuro il web diventerà ancora più interattivo. Vedo sicuramente un maggiore potenziale per esperienze che sono direttamente adattate e personalizzate per il singolo utente. Ad esempio, con una navigazione insolita e creativa del sito, come nel portfolio di Bruno Simon.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

In generale Internet dovrebbe essere più divertente - sia attraverso approcci più creativi e personali nella preparazione e nella riproduzione delle informazioni. Un meraviglioso e giocoso riassunto dei trend del web design per il 2020 è offerto dall'agenzia newyorkese Red Collar su questa pagina.

I trend del webdesign del 2020: questi sono i design che dettano legge

Vorrei anche menzionare l'implementazione della Voice Navigation. Anche se questa tecnologia probabilmente non avrà ancora la sua grande svolta nel 2020, possiamo prepararci a lungo termine. E, ancora una volta, con il focus sugli utenti: i siti web che si adattano con più attenzione a gruppi di persone con limitazioni.

Possiamo quindi concludere che il 2020 sarà un anno entusiasmante in termini di web design, in cui vogliamo affinare le nostre conoscenze accumulate e presentarle in modo più accessibile - con più personalità e divertimento.

Hai già un feedback sui suddetti sviluppi o altre tendenze del web design per l'anno 2020? Allora commenta pure!

Immagine: Elina Krima | Pexels

Dopo aver studiato Game Design e scrittura creativa, si è specializzata nel web e app designe e nel loro sviluppo. La sua attenzione è rivolta alla gamification e al capire la motivazione e l'esperienza dell'utente, insieme alla passione e alla curiosità per i trend tecnologici.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * marcato.