Google PageSpeed Insights: Il perfetto test di velocità della pagina?

Jan Hornung Ultimo aggiornamento 23.01.2020
6 Min.
Collo di bottiglia

Il server web fa le fusa, l'hosting si adatta perfettamente eppure WordPress è zoppo? È il momento di un'analisi onpage. Oggi ti presento due strumenti che identificano in modo affidabile i colli di bottiglia della tua pagina WordPress e ti dicono dove si nasconde il potenziale di ottimizzazione e dove puoi iniziare a velocizzare di nuovo la tua pagina. Conclusione: Google PageSpeed Insights non è l'ultima parola.

Una cosa prima: i test presentati qui, il test di Google PageSpeed Insights e YSlow di Yahoo, non misurano la velocità del tuo sito! Sperimentiamo ancora e ancora che i risultati di questi test sono interpretati male. Invece di misurare la velocità della vostra pagina, questi test confrontano un optimum teorico, cioè un insieme predefinito di regole, con lo stato reale della vostra pagina.

Questo significa che attenersi al raggiungimento del punteggio più alto possibile su Google o Yahoo dovrebbe essere fatto con cautela. Questo perché un punteggio massimo assoluto non è possibile in tutti i casi. Entrambi i test indicano solo ciò che è teoricamente possibile, ma non se le misure raccomandate hanno senso per il vostro progetto o no.

Esempio: Se hai incorporato risorse esterne, per esempio una mappa di Google Maps nella tua pagina, allora Google indica che la tua pagina dovrebbe usare il caching del browser. E questo anche se lo avete già attivato. Così Google non distingue tra risorse interne ed esterne, perché il servizio afferma abbastanza seccamente e senza contesto che ci sono risorse che non sono coperte dalla cache del browser. Tuttavia, Google non tiene conto che questo non è possibile.

Page Speed Test di Google - un primo punto di partenza utile

Se vuoi trovare potenziali di ottimizzazione per il tuo sito web, non c'è quasi nessun modo per aggirare lo strumento di Google. PageSpeed Insights strumento. Non solo è un buon strumento di misurazione in sé, ma è anche integrato in molti altri test di velocità della pagina e quindi uno dei punti di riferimento più importanti per l'ottimizzazione onpage.

Con ogni probabilità, avete già visto risultati come questo:

Risultato del test di velocità della pagina per RAIDBOXES: Google dà qui un potenziale di miglioramento abbastanza fermo, che è in questo caso però praticamente non convertibile.
Risultato del test di velocità della pagina per raidboxes.de. Google dà sicuramente ancora un potenziale di miglioramento qui, ma in questo caso è praticamente impossibile da implementare.

Google produce due valori: Uno è la valutazione assoluta del potenziale della pagina. Per questo, Google dà un valore tra 1 e 100. Un punteggio di 100 significa che la pagina - secondo Google - è ottimizzata secondo tutte le regole dell'arte. D'altra parte, PageSpeed Insights segnala i potenziali di ottimizzazione con i colori: il rosso sta per le ottimizzazioni necessarie, l'arancione per quelle raccomandate e il verde per le parti già ottimizzate della tua pagina.

Ma attenzione: i punteggi di Google sono da prendere con le molle. Perché Google non dà un valore di velocità reale, ma un potenziale di velocità misurato dai criteri di Google. Per l'interpretazione dei dati, questo significa: Google dà indicazioni di misure che teoricamente ottimizzano le prestazioni della pagina. Tuttavia, Google non include se queste misure possono anche essere implementate.

Per RAIDBOXES per esempio, Google PageSpeed Insights afferma che il caching del browser dovrebbe essere ottimizzato. Ma che questo non è praticamente possibile, ci si rende conto solo quando si guarda più da vicino il punto. I nostri siti web sono quindi un buon esempio del fatto che non si deve equiparare un rating di Google che ha bisogno di miglioramenti con un sito web relativamente lento. In parte, bisogna semplicemente ignorare le dichiarazioni di Google.

Il Page Speed Test di Google è un ottimo strumento per pianificare l'ottimizzazione onpage

Nel complesso, il test di Google permette di trarre conclusioni sul potenziale in due aree centrali della performance della tua pagina: il tempo di caricamento della pagina e il tempo di caricamento dell'area above-the-fold, cioè l'area che è visibile al visitatore senza scorrimento. Questo sottolinea che Google PageSpeed Insights non è un vero test di performance, ma un test per identificare il potenziale di ottimizzazione. È quindi ideale per pianificare un'ottimizzazione onpage.

Tuttavia, per rispondere alla domanda su quanto siano rilevanti e fattibili certi suggerimenti di ottimizzazione di Google, si ha bisogno di ulteriori dati. In questo contesto, il valore relativo più semplice è certamente la fattibilità tecnica. Naturalmente, è necessario conoscere bene il proprio sito. Quindi, se non è possibile stimare se e come un'ottimizzazione è fattibile, non è possibile classificare definitivamente il punteggio di Google.

Un'alternativa al test delle prestazioni di Google, d'altra parte, permette anche rudimentali approfondimenti sui dati che determinano quanto velocemente una pagina si carica effettivamente. Inoltre, YSlow, la controparte di Yahoo PageSpeed Insights, offre un set di test alternativo che permette di catturare e migliorare altri aspetti rilevanti per le prestazioni del vostro sito.

L'alternativa: YSlow

YSlow valuta anche la vostra pagina secondo una serie di regole predefinite. Questo insieme può essere utilizzato in una forma predefinita, per esempio da Yahoo! o l'utente stesso lo definisce. YSlow è un'estensione del browser e può analizzare qualsiasi pagina premendo un pulsante dopo l'installazione.

Risultato del test di velocità della pagina YSlow per raidboxes.de
Risultato del test di velocità della pagina di Yahoo per raidboxes.de. Yahoo vede anche qui un potenziale di miglioramento. Il punteggio è chiaramente diverso dal voto di Google. In alto a destra puoi vedere il set di regole usato, in alto a sinistra il punteggio complessivo e il punteggio dei punti. Sotto, sono elencati i singoli suggerimenti di miglioramento.

Simile al Page Speed Test di Google, YSlow offre istruzioni molto dettagliate per alcuni passaggi di ottimizzazione, che provengono dalla pagina di Yahoo Developer. Il sistema di valutazione funziona in modo simile a Google: un voto scolastico e un sistema a semaforo indicano quali ottimizzazioni sono assolutamente necessarie, raccomandate o già soddisfatte. Viene anche dato un punteggio numerico, che indica l'adattamento della struttura della pagina con il set di regole sottostante.

Il test Page Speed di Yahoo offre un po' più di PageSpeed Insights

YSlow fornisce suggerimenti di ottimizzazione molto concreti, simili a PageSpeed Insights. Inoltre, si ottiene tutta una serie di dettagli, come le statistiche della pagina in cache e non in cache, il numero di richieste HTTP e la dimensione del file dei singoli pacchetti di dati.

Funzione statistica del test di velocità della pagina YSlow
Funzione statistica di YSlow. Oltre al numero di richieste HTTP, la dimensione dei tipi di dati è anche suddivisa e confrontata per la pagina in cache e non.

Anche il test di velocità della pagina di Yahoo non prende una misurazione in tempo reale

Proprio come Google, YSlow non fornisce informazioni sul tempo di caricamento effettivo della pagina, ma si riferisce al suo potenziale di prestazioni. YSlow può anche trovare solo potenziali colli di bottiglia sulla pagina, ma non metterli in una relazione diretta con il tempo di caricamento effettivo.

Inoltre, è discutibile quale potenziale il ruleset di Yahoo dispieghi a Google, quale potenziale SEO abbia YSlow rispetto a PageSpeed Insights . YSlow fornisce più informazioni di Google PageSpeed Insights, ma può rapidamente sopraffare i principianti.

Tuttavia, YSlow fornisce anche dati iniziali nella direzione di una comprensione completa della propria pagina, come la dimensione dei singoli pacchetti di dati o il numero di richieste HTTP. Inoltre, YSlow offre un set di regole alternativo che integra quello di Google e può essere definito dall'utente.

Conclusione: Google per la prima analisi, YSlow per la messa a punto

A seconda del vostro livello di conoscenza e della fase di ottimizzazione onpage in cui vi trovate, ha senso usare Google PageSpeed Insights da solo o in combinazione con YSlow.

Se vuoi ottimizzare il tuo sito in modo rapido e SEO-efficiente, Google PageSpeed Insights è particolarmente utile. Il Page Speed Test offre dati di analisi semplici con istruzioni chiare senza essere primitivo.

YSlow è più complesso, sia in termini di gestione che in termini di dati che il test di velocità della pagina fornisce. Ciononostante, non opprime l'utente e permette approfondimenti che Google vi nega.

Google è quindi raccomandato per una misurazione iniziale della pagina. Una volta che il primo ciclo di ottimizzazione è stato completato, è possibile utilizzare YSlow per scoprire ulteriore potenziale, come un accumulo di errori 404. Google PageSpeed Insights non è quindi il perfetto test per l'ottimizzazione onpage. Non solo YSlow può fornire ancora più dati, ma anche la preparazione di un'ottimizzazione onpage senza una misurazione in tempo reale è possibile solo in misura limitata.

Perché come già menzionato più volte, entrambi gli strumenti ignorano il fattore effettivamente decisivo: il tempo e quindi una velocità relazionabile della vostra pagina. Questo significa: dopo l'ottimizzazione, l'utilità di tali test finisce. Perché possono solo riflettere se i loro suggerimenti per il miglioramento delle prestazioni sono stati eseguiti o meno. Tuttavia, non possono indicare quale influenza hanno avuto questi miglioramenti sulla performance della pagina.

Un'intera gamma di strumenti ti permette di ottenere una visione completa del tempo di caricamento della tua pagina. Nel prossimo articolo di questa serie, introdurremo e spiegheremo alcuni di questi strumenti.

Quanto sono importanti i due strumenti presentati nel suo lavoro quotidiano? Avete già acquisito una vasta esperienza con YSlow? Conosci altre buone alternative? Aspettiamo i vostri commenti!

RAIDBOXER dall'inizio e capo del supporto. Ai Bar e ai WordCamps ama parlare di PageSpeed e delle prestazioni dei siti web. Il modo migliore per corromperlo è un espresso - o un pretzel bavarese.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.