Tutto quello che devi sapere per iniziare con il tuo podcast e WordPress

Felix Brodbeck Ultimo aggiornamento 20.10.2020
14 Min.
Podcast di WordPress
Ultimo aggiornamento 20.10.2020

Sei un professionista di WordPress e stai pensando al tuo podcast? I vostri clienti sono interessati ai podcast e volete dare loro dei consigli validi? Allora questa guida definitiva al podcasting è per te. Impara come pubblicare il tuo podcast con WordPress - dall'attrezzatura e la produzione alla distribuzione e al marketing.

Ne vale la pena fare podcasting?

I podcast stanno diventando sempre più popolari tra gli ascoltatori ogni anno. Quindi non è una sorpresa che sempre più aziende saltino sul carro e lancino il proprio podcast. Ma lo zenit è già stato superato? Vale la pena iniziare il proprio show?

Statistiche del podcast

Le seguenti statistiche si riferiscono agli Stati Uniti, ma la cosa buona è che mostrano che c'è ancora spazio per migliorare in Germania:

  • Il 51% della popolazione ha ascoltato un podcast almeno una volta.
  • Gli ascoltatori di podcast sono più fedeli della media, istruiti e sono tra le persone che guadagnano di più.

In Germania, invece, solo il 21% della popolazione ascolta i podcast, secondo le valutazioni del 2019 - ma la tendenza è positiva. Inoltre, le entrate pubblicitarie globali con i podcast sono previste per raggiungere 1,6 miliardi di dollari USA nel 2022. È quasi il doppio rispetto al 2019!

Non sei ancora convinto? In termini di frequenza, secondo un sondaggio, circa un quarto ha detto di ascoltare i podcast settimanalmente e il 13% addirittura quotidianamente. Dove c'è la domanda, l'offerta non tarda ad arrivare. Quindi, se vuoi iniziare il tuo podcast, presta particolare attenzione al posizionamento.

podcast-wordpress
I podcast stanno diventando sempre più popolari tra gli ascoltatori e i creatori di contenuti.

Quali sono i vantaggi di un podcast?

Rispetto a un blog, il tuo show ha un vantaggio o due grazie al formato audio:

  • Entri direttamente nelle orecchie del tuo gruppo target: Dato che molti utenti ascoltano con le cuffie, appari molto vicino a loro e la tua voce diventa il tuo ambasciatore inconfondibile del marchio.
  • Poiché è meno anonimo di un post sul blog, il tuo pubblico costruirà rapidamente la fiducia con te.
  • Uno spettacolo in cui condividi le tue conoscenze aumenta il tuo status di esperto.
  • I podcast si adattano meravigliosamente alla vita quotidiana, perché tutti noi non abbiamo il tempo di leggere lunghi post di blog. Ascoltarli mentre si fa jogging o in macchina si adatta meravigliosamente.

Di cosa hai bisogno per iniziare il tuo podcast su WordPress ?

Ora passiamo al nocciolo della questione. Di cosa hai bisogno per iniziare un podcast con WordPress e quali sono i passi dall'acquisto dell'attrezzatura alla pubblicazione del tuo primo episodio? L'ho riassunto per voi nei seguenti cinque passi.

Passo 1: Crea un concetto e posiziona il tuo podcast

Scegli il tema del tuo spettacolo

Probabilmente la decisione più importante è il tema del tuo spettacolo e il pubblico di riferimento. Questi due punti sono la pietra angolare del tuo concetto e del tuo posizionamento. Scegli un argomento che ti piace e di cui puoi parlare per ore. Fare soldi con il proprio show è difficile, ma non impossibile.

Che cosa significa? Avere il proprio show può sicuramente farti ottenere richieste di clienti o far pendere la bilancia quando un cliente non sa chi scegliere. Scegliere un argomento per il tuo podcast di cui ti occupi anche professionalmente può essere vantaggioso in molti modi.

Scegliere il pubblico target del tuo podcast

In termini di pubblico, la questione è se stai facendo il tuo podcast per i tuoi clienti o per la tua professione.

Un rapido esempio: Se sei un web designer, potresti fare uno show sul web design per i web designer. Ma potresti anche cambiare la tua prospettiva e fare qualcosa per i tuoi clienti. Per esempio, questo podcast parlerebbe di come puoi usare un sito web per portare avanti il tuo business e del valore di un buon web design.

Se fai questo cambio di prospettiva, il tuo spettacolo avrà sicuramente un pubblico molto più piccolo. Ma il tuo argomento è più unico e puoi adattare il contenuto dei tuoi episodi molto più alle esigenze dei tuoi clienti. Ultimo ma non meno importante, è più probabile che alcuni dei tuoi ascoltatori diventino alla fine clienti. 

Scegli un nome per il tuo podcast

Solo dopo aver determinato l'argomento e il gruppo target, ha senso pensare al nome del tuo podcast. Ma prima di decidere, controlla che il nome o qualcosa di simile non sia già stato preso.

Suggerimento per scegliere un nome:

Considera anche se il nome è SEO-friendly - o se vuoi deliberatamente farne a meno. I nomi ricchi di parole chiave possono darti un vantaggio, ma possono anche sembrare rapidamente generici. Ultimo ma non meno importante: controlla se il dominio è ancora disponibile e salvalo per sicurezza.

Scegli il formato del tuo podcast

I podcast possono avere diversi formati. Non è necessario impegnarsi in uno, ma sicuramente pensateci in anticipo.

Mostra personale

In uno spettacolo da solista sei il re e l'unico intrattenitore del tuo pubblico. Lo sforzo qui è il più basso, perché si deve preparare meno che in altri formati. Esempio di un episodio in formato solo: successo con il sito web.

Formato dell'intervista

Le interviste in podcast non sono solo eccitanti, ma si può anche guadagnare rapidamente con esse se si hanno ospiti di spicco e loro condividono il tuo show. Esempio di un episodio in formato intervista: The Coronavirus Update con Christian Drosten.

Co-hosting

Quando si è co-conduttori, ci sono almeno due di voi che parlano nei vostri episodi. Questo spesso sembra più vivace di uno spettacolo solista. Esempio di un episodio co-presentato: Mixed Hack.

Con quale frequenza volete rilasciare nuovi episodi?

La maggior parte degli spettacoli rilascia nuovi episodi settimanalmente o bisettimanalmente. Assicurati di scegliere una frequenza che sei sicuro di poter mantenere. Una volta che i tuoi ascoltatori si sono abituati a una certa frequenza, è deludente quando improvvisamente si esaurisce la tua potenza.

Pensa a un'introduzione

L'introduzione è fondamentalmente elevator pitch del tuo spettacolo. Qui, devi far capire qual è il tuo argomento e chi è il tuo pubblico di riferimento. Affinché non diventi monotono, è buona norma accompagnare l'introduzione con una colonna sonora. 

È importante che l'introduzione non sia troppo lunga. Basta prendere come regola empirica che dovrebbe essere tra i 15 e i 45 secondi di lunghezza.

Alcuni podcaster usano sempre la stessa introduzione e altri ne registrano una individuale per ogni episodio. Quest'ultimo prevede una maggiore varietà ma anche una buona parte di sforzo. A proposito, puoi trovare brani musicali adatti in diverse lunghezze e variazioni su premiumbeat.com.

Disegna la tua copertina

Anche la copertina del tuo spettacolo è molto importante. Un piccolo consiglio: meno è meglio. Il design è una questione di gusto, ma ecco una lista di elementi che si possono accomodare:

  • Nome del tuo spettacolo
  • Un ritratto di te
  • Un grafico che ha a che fare con l'argomento
  • Il tuo nome

In ogni caso, assicuratevi che gli elementi siano ancora facili da vedere e leggere quando la copertina è molto piccola. Nelle applicazioni popolari per smartphone, le copertine sono visualizzate circa la stessa dimensione delle icone dell'app.

podcast della mela
La maggior parte delle copertine sono visualizzate molto piccole e quindi tutto deve essere facile da vedere (screenshot dell'app Podcast di Apple per desktop).

Fase 2: scegliere l'attrezzatura di registrazione e il software giusto

attrezzatura per il podcast
Per iniziare, tutto ciò di cui avete bisogno è un microfono e un software di registrazione. Le attrezzature professionali sono disponibili in diverse fasce di prezzo.

Attrezzatura per registrare un podcast

Il microfono giusto

Il cuore della tua attrezzatura è il microfono, e ce ne sono molti da scegliere. Per un inizio veloce ed economico, i cosiddetti microfoni lavalier sono adatti. Sono questi piccoli microfoni che si possono mettere sul colletto della camicia. Come esempio, ecco il Lavalier GO di Rode.

Suggerimento:

In termini di qualità del suono e di prezzo, il cielo è il limite. Se vuoi iniziare con un modello entry-level economico ma buono, il Rode Podcaster non è una cattiva scelta.

Cuffie

Indossare le cuffie per sentirsi mentre si registra può richiedere un po' di abitudine all'inizio, ma vi aiuterà a parlare in modo più chiaro e distinto. Delle buone cuffie over-ear sono l'ideale per questo, dato che puoi anche usarle dopo per modificare e ottimizzare la colonna sonora.

Equipaggiamento opzionale

A seconda del microfono che usi e del luogo in cui registri, potresti aver bisogno di attrezzature aggiuntive. Per i microfoni più grandi, per esempio, si raccomanda un treppiede e un parapioggia.

Se la stanza in cui stai registrando ha molto riverbero, puoi aiutarti con tappetini di schiuma acustica o tende. Ho registrato il mio primo episodio sotto una coperta di lana. Non è comodo, ma è efficace.

Software per registrare un podcast

Ci sono diversi programmi che puoi usare per registrare il tuo show. Dalla funzione di base sono tutti uguali. È possibile registrare una o più tracce audio e tagliarle, spostarle, sovrapporle, ecc. in seguito. Ecco tre esempi:

Audacity

Audacity è open source, gratuito e disponibile per Mac e Windows. L'interfaccia utente è molto antiquata, ma è ancora un ottimo programma per registrare i vostri episodi.

Adobe Audition

Adobe Audition può probabilmente essere chiamato lo standard industriale. Il vantaggio è che ha molti filtri per migliorare la qualità del suono. Se avete Adobe Creative Cloud, non dovete comprare Audition separatamente, perché ne fa parte.

Garageband

Se hai un Mac, puoi anche semplicemente usare Garageband per registrare e modificare i tuoi episodi. Il programma è relativamente facile da usare e fornisce un risultato decente. Se sei un utente Mac, è preinstallato ed è gratuito.

Passo 3: Ora è il momento di riposare, perché sei in onda.

registrazione podcaster
Alla prima registrazione tutti sono eccitati, ma questo si attenua di volta in volta.

All'inizio non è così facile parlare liberamente e soprattutto non quando si parla a se stessi. Ecco perché molte persone trovano più facile scrivere una sceneggiatura per i primi episodi.

È un sacco di lavoro, ma ti darà fiducia all'inizio. Assicurati solo di scrivere come parli. Altrimenti, sentirai rapidamente che stai andando alla deriva e i tuoi ascoltatori lo noteranno immediatamente. Se hai più routine, è sufficiente che tu scriva solo dei punti in anticipo.

Ecco qualche altro consiglio su come registrare e parlare:

  • Registra i tuoi episodi in piedi. Stare in piedi permette all'aria di fluire meglio e la laringe e il diaframma sono più flessibili.
  • Cerca di parlare il più liberamente possibile e di essere te stesso.
  • Registra sempre nella stessa stanza e con le stesse impostazioni in modo che la qualità del suono rimanga costante.

Passo 4: tagliare gli episodi

Una volta che il tuo primo episodio è in scatola, puoi fare un respiro profondo. Ora è il momento di modificare la tua registrazione e ottimizzare la qualità del suono. Di solito puoi usare lo stesso programma che hai usato per registrare il tuo episodio. Più tardi vi presenterò alcuni strumenti importanti.

Fondamentalmente, si tratta di mettere insieme l'intro, la registrazione e l'outro e di esportare il tutto come un unico file audio. Puoi anche tagliare i glitch e gli ehm se vuoi. 

Strumento per ottimizzare automaticamente il tuo file audio

Se non vuoi spendere molto tempo per ottimizzare la tua colonna sonora, puoi usare lo strumento auphonic.com. Dovete solo caricare la vostra colonna sonora, fare alcune impostazioni e Auphonic farà il resto da solo. 

Lo strumento fa un lavoro abbastanza buono e c'è un piano gratuito. In questo avete una quota mensile di 2 ore per elaborare i vostri file audio.

aufonico
Su auphonic.com puoi caricare file audio e il motore li ottimizzerà automaticamente. C'è un piano gratuito che permette di elaborare fino a 2 ore di audio al mese.

Suggerimenti se vuoi fare l'ottimizzazione del tuo file audio da solo

Se volete fare l'ottimizzazione da soli, potete usare il programma Adobe Audition. Qui ci sono molti filtri con cui è possibile, per esempio, ridurre il rumore di fondo o rendere il suono della voce più ricco.

Suggerimento:

Per chiari tutorial sull'ottimizzazione dei file audio, controlla il canale di Mike Russell su YouTube.

Tutto quello che devi sapere per iniziare con il tuo podcast e WordPress
Guarda il canale YouTube di Mike Russel per imparare come ottimizzare professionalmente e facilmente la tua traccia audio usando Adobe Audition.

Puoi anche esternalizzare la post-produzione dei tuoi file audio

Se non hai il tempo o la voglia di modificare e ottimizzare i tuoi file audio da solo, ci sono molti freelance che possono farlo per te. Suupwork.com puoi trovare una vasta gamma di persone che ti possono sostenere.

Passo 5: Carica il tuo episodio e rendilo disponibile su Apple Podcast, Spotify, Google e Co. 

Per far uscire il tuo episodio finito, devi caricarlo sul tuo host di podcast preferito. Tra poco vi darò una panoramica dei diversi fornitori.

Come funziona la consegna di un podcast?

Affinché il tuo show sia disponibile nelle applicazioni podcast di Google, Apple, ecc. ha bisogno di un feed RSS. Il feed RSS del tuo show è disponibile a un URL fornito dal tuo host di podcast e viene aggiornato automaticamente con ogni nuovo episodio.

Tutto quello che devi sapere per iniziare con il tuo podcast e WordPress
Questo è l'aspetto dell'entrata di un episodio in un feed RSS.

Il tuo feed RSS deve essere presentato solo una volta ad Apple, Google e Co. Le piattaforme controllano poi il tuo feed per gli aggiornamenti e pubblicano automaticamente nuovi episodi.

È possibile iscriversi da soli su ogni piattaforma e creare lì il vostro show con il vostro feed. Tuttavia, la maggior parte degli host di podcast lo farà per te automaticamente premendo un pulsante. 

Come pubblicare un podcast con WordPress ?

Per pubblicare podcast con WordPress , avete due opzioni:

  1. Ospiti gli episodi sullo stesso server del tuo sito WordPress e ti occupi tu stesso della manutenzione e della distribuzione del tuo feed.
  2. Ospiti gli episodi in un hoster di podcast e li integri sulla tua pagina WordPress con un podcastWordPress -Plugin o via iFrame.
Suggerimento:

I confini tra le due opzioni sono fluidi e, a seconda della costellazione, possono esistere anche soluzioni ibride.

1a opzione: self-hosting e manutenzione e distribuzione indipendente del tuo feed

Teoricamente, puoi ospitare i file audio del tuo show su un server separato. Questo può essere lo stesso del tuo sito web, o uno separato.

Se scegli questa strada, tuttavia, dovrai occuparti di creare e aggiornare il tuo feed RSS per conto tuo.Blubrry's WordPress -Podcast-Plugin PowerPress lo fa per voi e ha un sacco di funzioni utili per l'avvio. 

Vantaggi e svantaggi del self-hosting

Vantaggi

  • Nessun costo aggiuntivo dovuto a uno speciale hosting di podcast.
  • Hai il pieno controllo sul tuo feed.

Svantaggi

  • Devi anche occuparti della manutenzione del tuo feed RSS.
  • Se hai molti abbonati, la tua larghezza di banda ne risentirà.
  • Man mano che il numero di episodi aumenta, aumenta anche la quantità di memoria richiesta.
  • Leggere le statistiche è molto difficile.

In sintesi, questa variante è meno attraente dal mio punto di vista. Questo è dovuto al fatto che è il più complesso e soprattutto manca la lettura delle statistiche, come il numero di download, abbonati, ecc. 

2a opzione: uso di un hoster di podcast

Ci sono fornitori di hosting di podcast speciali che offrono molte funzioni utili oltre a memorizzare i tuoi file audio e creare il tuo feed. Alcune di queste caratteristiche sono volte a semplificare il processo di post-produzione e di pubblicazione dei vostri episodi.

Vantaggi e svantaggi dell'utilizzo di un servizio di hosting di podcast

Vantaggi

  • Post-produzione parzialmente automatizzata dei vostri file audio utilizzando servizi come Auphonic.com.
  • Trascrizione automatica parziale dei vostri episodi (creazione automatica di una versione testuale dal vostro file audio).
  • Pubblica il tuo podcast su più piattaforme con un solo clic.
  • Più facile da configurare rispetto alle soluzioni self-hosting.
  • Statistiche dettagliate sul comportamento degli utenti dei tuoi ascoltatori.
  • Integrazione di strumenti utili per commercializzare il tuo podcast.

Svantaggi

  • Dovrete sostenere dei costi aggiuntivi.
  • Le caratteristiche tra gli host di podcast variano molto, rendendo un po' difficile la scelta.

Anche se bisogna pagare soldi extra per un hoster di podcast, questa è l'opzione più attraente per me. Con pochi euro al mese risparmi tempo e nervi e ottieni oltre a ciò utili funzioni per l'elaborazione e il marketing del tuo podcast.

Come pubblicate i vostri episodi con un WordPress -Podcast-Plugin?

La maggior parte dei podcastPlugins per WordPress seguono più o meno lo stesso principio: 

  1. Carica i tuoi episodi sul tuo hoster di podcast.
  2. Poi, crea un nuovo post per l'episodio sulla tua pagina WordPress .
  3. Attraverso il feed del tuo podcast, Plugin estrae già le informazioni più importanti e le rende disponibili sul tuo sito web.

La cosa interessante è che alcuni podcastPlugins hanno impostazioni dettagliate. Per esempio, puoi usarli per controllare esattamente quali informazioni del tuo feed vengono visualizzate, come e dove.

Un altro punto a favore della soluzione Plugin è che hanno dei lettori audio integrati il cui stile si può poi personalizzare per abbinare il design del tuo sito.

Pubblicare i tuoi episodi via iFrame

Non tutti gli host di podcast offrono il proprio WordPress -Plugin o forse vuoi mantenere il tuo sito web il più snello possibile. In questo caso, puoi semplicemente integrare il lettore audio di ogni episodio tramite iFrame nel tuo sito web.

Quali sono gli hoster di podcast?

Castos

Tutto quello che devi sapere per iniziare con il tuo podcast e WordPress
Schermata della homepage di Castos.com

Castos si distingue per le sue caratteristiche interessanti. Per esempio, puoi creare audiogrammi personalizzati e pubblicare automaticamente i tuoi episodi su YouTube. 

Castos ha anche il proprio WordPress -Plugin, che potete trovare qui: Podcasting seriamente semplice. Puoi anche usare Plugin se ospiti i tuoi episodi altrove.

Libsyn

Tutto quello che devi sapere per iniziare con il tuo podcast e WordPress
Screenshot della homepage di Libsyn.com

Libsyn è uno dei più vecchi e usati host di podcast. Interessante è il basso prezzo d'entrata di 5 dollari così come le caratteristiche come i muri a pagamento e l'hosting aggiuntivo di video, PDF e file di testo.

Libsyn fornisce anche un Plugin per WordPress , ma funziona solo in combinazione con l'hosting con loro: LibsynPublisher Hub.

Blubrry PowerPress

blubrry
Screenshot della pagina iniziale di blubrry.com

Blubrry è un altro host di podcast ed è dietro il podcasting Plugin PowerPress. Secondo le loro stesse informazioni, PowerPress è la soluzione più utilizzata per WordPress . Con le sue numerose caratteristiche è molto flessibile e fa segnare soprattutto in termini di SEO.  

Di particolare interesse: si può anche usare PowerPress con il proprio feed. Per saperne di più clicca qui: PowerPress Podcasting Plugin di Blubrry.

Podigee

podigee
Schermata della homepage di Podigee

Podigee è l'unico hoster di podcast italiani in questa lista. In termini di protezione dei dati, il fornitore segna punti con clausole campione per la vostra politica sulla privacy e non dovete cercare a lungo un contratto AV o chiedere supporto. A proposito di supporto: questo è naturalmente disponibile anche in tedesco. 

Inoltre, ci sono caratteristiche utili come l'ottimizzazione dell'audio attraverso Auphonic e la trascrizione automatica della vostra colonna sonora. Interessante è anche la possibilità di avere la post produzione fatta manualmente da professionisti.

WordPress Pubblicazione rapida Plugin

C'è anche un WordPress -Plugin che attualmente non è compatibile con Gutenberg : Podigee WordPress Quick Publish.

Come puoi aumentare la tua portata con il tuo podcast?

Pubblica il tuo podcast su quante più piattaforme possibili

La maggior parte degli utenti ascolta i podcast tramite il proprio smartphone. Tuttavia, oltre a Apple e Google, Plugins , ci sono anche piattaforme come Deezer, SoundCloud e Spotify.

Sulla maggior parte di queste piattaforme, dovresti essere in grado di pubblicare il tuo show con un solo clic nel backend del tuo host di podcast. Gli altri richiedono la registrazione manuale e l'invio del feed del podcast. Anche se la maggior parte degli utenti ascolta sulle piattaforme Apple e Google, non bisogna ignorare il potenziale delle altre.   

Usa il tuo podcast per costruire una newsletter

Certo, puoi informare dei nuovi episodi nella tua newsletter. Ma pochissime persone si iscriveranno alla tua newsletter per sapere dei nuovi episodi. Dopo tutto, appaiono automaticamente nell'app podcast. 

Tuttavia, puoi trattenere le informazioni più approfondite come le liste di controllo e le trascrizioni solo per gli abbonati alla tua newsletter. Questo dà ai tuoi ascoltatori un incentivo in più per iscriversi alla tua newsletter.

Pubblica i tuoi episodi sui social network

Gli episodi del podcast sono meravigliosi da pubblicare sui social media come Facebook, LinkedIn e Instagram. Ancora meglio di una foto e di un link all'episodio, è un video. 

Creazione di audiogrammi con Headliner

Gli audiogrammi funzionano molto bene qui. Con un audiogramma, viene fatto un video dal file audio del tuo episodio. La copertina del tuo episodio serve come materiale visivo, che può essere condito un po' con diversi elementi.

Uno strumento adatto per questo è headliner.app, che puoi anche usare gratuitamente con un co-branding appropriato.

applicazione headliner
Schermata di audiogrammi creati con l'applicazione Headliner.

Invita altri podcaster per un'intervista e diventa tu stesso un ospite

Un altro metodo che puoi usare per aumentare la portata del tuo podcast è quello di invitare ospiti per le interviste. Se loro stessi sono podcaster e avete un pubblico simile, la combinazione è perfetta. 

In questo modo, tu e i tuoi ospiti potrete beneficiare della portata reciproca. Puoi anche invitarti ad essere ospite per un'intervista negli show di altri podcaster. In questo modo puoi attirare nuovi potenziali ascoltatori.

hellopodcaster
Screenshot della pagina iniziale di hallopodcaster.de

Naturalmente, c'è anche una piattaforma per questo. HalloPodcaster riunisce esperti e podcaster. Puoi usare HalloPodcaster in due modi:

  1. Puoi inserire il tuo podcast e attirare a te potenziali ospiti per le interviste.
  2. Puoi registrarti come esperto e renderti disponibile agli altri come ospite per un'intervista.

Conclusione

I podcast stanno diventando sempre più popolari non solo tra i consumatori, ma anche tra coloro che creano contenuti. Per i creatori di contenuti, il podcasting è interessante perché ci vuole relativamente poco tempo per produrre nuovi episodi. Con un po' di pratica e processi strutturati per la pubblicazione di nuovi episodi, il podcasting richiede meno tempo del blogging.

Per la produzione e la consegna, c'è una vasta gamma di opzioni per ogni budget. Tuttavia, il marketing del tuo podcast è fondamentale. Sedersi e aspettare gli ascoltatori è improbabile che abbia successo. Personalmente, rimango entusiasta di vedere dove ci porterà il viaggio e come l'argomento si evolverà nei prossimi anni.

Le vostre domande sui podcast di WordPress

Quali domande hai sui podcast con WordPress ? Quali strumenti può consigliare? Sentitevi liberi di usare la funzione di commento. Vuoi altri consigli per il tuo marketing online? Allora seguici su Twitter, Facebook o tramite la nostra newsletter.

Felix è co-fondatore dell'agenzia di web design Webographen. Con il suo piccolo team consulta le piccole e medie imprese e realizza per loro siti web aziendali e portali di contenuti. L'obiettivo principale per lui è quello di creare un valore aggiunto per i suoi clienti e di risolvere le loro difficoltà.

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.