WordPress  Indice dei contenuti: I 4 migliori Plugins

WordPress Indice dei contenuti: I 4 migliori Plugins

Un indice nei tuoi articoli ha molti vantaggi. Non solo per i tuoi lettori, ma anche per il tuo successo in Google, Bing e altri motori di ricerca. Ti mostrerò il miglior Plugins - e come puoi creare manualmente un indice WordPress .

Di solito conosciamo l'indice solo dai libri, forse dall'uno o dall'altro foglio di studio o dalla tesina. Sui siti web e i blog, tuttavia, di solito non vengono utilizzati. Questo nonostante il fatto che un indice ben fatto porta molti vantaggi al tuo sito web.

Vantaggi degli indici in WordPress

Da un lato, un indice migliora l'esperienza utente dei tuoi visitatori. Un indice all'inizio del tuo post sul blog rende molto facile saltare direttamente alla parte dell'articolo che stai cercando. Questo fa risparmiare tempo ai tuoi lettori e li aiuta a trovare il contenuto pertinente più velocemente. Un indice ti motiva anche a strutturare bene il tuo testo e a costruirlo in modo logico.

Anche la vostra ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) beneficia di un indice. Vedi il nostro articolo WordPress SEO - Ottimizzare i testi per i motori di ricerca. Meglio il tuo sito è strutturato, più facile è per i motori di ricerca come Google o Bing capire il tuo contenuto e metterlo nel giusto contesto. Inoltre, i segnali positivi degli utenti hanno anche un effetto positivo sul tuo ranking.

In alcuni casi, c'è anche la possibilità di usare un indice per far apparire il tuo sito web in modo più prominente nelle SERP (pagine dei risultati di ricerca), perché Google imposta dei link diretti agli argomenti dal tuo indice.

Usare ancore HTML nei social media

I collegamenti in un indice sono impostati tramite le cosiddette ancore HTML. Questi sono anche perfetti per la condivisione sui social network e per inviare i tuoi visitatori direttamente alla parte pertinente dell'articolo.

Tavola dei contenuti di WordPress tramite ancoraggio HTML

Si può costruire un indice in WordPress in due modi diversi: Sia manualmente tramite ancore HTML o tramite Plugin. Dato che in questo articolo vi presenteremo i migliori Plugins per le tabelle dei contenuti, parlerò solo brevemente delle ancore HTML. Sono più complicati da integrare di un WordPress completamente automatizzatoPlugin.

Per un'ancora HTML hai bisogno di due cose: prima l'ancora e poi il link a questa ancora. Per impostare l'ancora, dovete assegnare un ID a un elemento, per esempio un sottotitolo. Un esempio:

<h2 id="ThemaA">Überschrift</h2>

Per impostare un collegamento a questa ancora, devi collegarti all'ID che hai assegnato. Fate attenzione alle maiuscole e alle minuscole. Esempio:

<a href="#ThemaA">Link</a>

Se ora cliccate sul link, il sito web salta esattamente al titolo H2 a cui hai dato l'ID "TopicA". Usando una lista di anchor links, per esempio all'inizio del tuo articolo, puoi creare manualmente un indice per ogni articolo.

Plugins per le tabelle dei contenuti in WordPress

Questo è più facile con WordPress Plugins , che fa esattamente questo lavoro per voi. Impostano le ancore e i link secondo le regole che definisci, e preparano anche l'indice in modo visivamente attraente. Abbiamo quindi esaminato i più popolari Plugins per i sommari in WordPress per voi.

Indice facile

  • Sviluppo: Steven A. Zahm
  • Installazioni attive: oltre 200.000
  • Valutazioni: 4,5 su 5 stelle con oltre 120 recensioni

Il Plugin Easy Table of Contents è uno dei più popolari Plugins per WordPress tabelle dei contenuti. Questo è dovuto principalmente alle molte impostazioni e opzioni che gli utenti possono utilizzare per impostare il loro indice esattamente come vogliono.

Per esempio, puoi scegliere su quale tipo di post (post, pagine, tipi di post personalizzati) il tuo indice deve essere visualizzato. Poiché i post sono di solito più lunghi delle pagine statiche (ad esempio un'impronta), può essere una buona idea includere l'indice solo sui post. Tuttavia, se in seguito decidi che hai bisogno di un indice per una pagina specifica, puoi sovrascrivere le impostazioni globali solo per questa pagina.

Indice facile WordPress  plugin
L'output di Easy Table of Contents

Inoltre, puoi impostare se l'indice deve essere inserito automaticamente in tutti i post usando "Auto Insert" o se vuoi decidere questo manualmente. Se hai molti post, la funzione "Auto Insert" ti fa risparmiare molto tempo. Puoi quindi decidere dove esattamente l'indice deve essere visualizzato (ad esempio prima del contenuto o prima del primo sottotitolo).

La possibilità di integrare l'indice come un widget nella barra laterale è particolarmente eccitante. Con una barra laterale adesiva, è possibile avere la tabella dei contenuti "in giro" nel vostro campo visivo in ogni momento. Oltre alle varie impostazioni per il design e l'aspetto, è fondamentale ciò che includete nel vostro indice in primo luogo. Qui puoi scegliere tra tutti i sei sottotitoli (da H1 a H6). Dovresti scegliere questa impostazione con attenzione per te e per i tuoi testi, altrimenti il tuo indice diventerà rapidamente molto grande e confuso.

È una buona idea, per esempio, selezionare solo titoli H2 per l'indice. In questo modo coprirai gli argomenti principali del tuo articolo, ma non renderai il tuo indice inutilmente lungo. Potete scaricare Easy Table of Contents gratuitamente dalla directory dei pluginWordPress ; è già utilizzato attivamente da oltre 200.000 siti web.

Indice più

  • Sviluppo: Michael Tran
  • Installazioni attive: oltre 300.000
  • Valutazioni: 4,5 su 5 stelle con oltre 110 recensioni

Table of Contents Plus è anche leggermente più conosciuto di "Easy Table of Contents". Scommettiamo che hai già tisto un indice costruito con questo Plugin su diversi blog e siti web. Il team di stiluppo ha seguito l'esempio di Wikipedia e ha costruito le tabelle dei contenuti in modo simile.

Oltre al design e all'aspetto di questo Plugin , potete anche selezionare il posizionamento, la logica di inserimento e i singoli sottotitoli che devono essere inclusi nell'indice. Puoi anche impostare se l'indice deve essere espanso (cioè completamente visibile) o collassato all'inizio. L'utente può quindi aprire o chiudere l'indice con un pulsante.

Indice più WordPress  plugin
Indice Plus, posto accanto al contenuto

È entusiasmante che si possano implementare anche altre cose simili con "Table of Contents Plus". Per esempio, puoi costruire una sitemap per tutti i post o tutte le pagine e visualizzarla su una pagina impostata appositamente per questo scopo. Anche se questa pratica è usata meno oggi, perché la maggior parte dei SEOPlugins sono già dotati di una funzione sitemap, questo potrebbe certamente essere eccitante per l'uno o per l'altro.

"Table of Contents Plus" può anche essere scaricato e installato gratuitamente dalla directory dei plugin di WordPress . Attualmente, oltre 300.000 siti web utilizzano questo Plugin.

Indice eroico

  • Sviluppo: Eroe Themes
  • Installazioni attive: oltre 5.000
  • Valutazioni: 4,5 su 5 stelle con 6 recensioni

Il Plugin Heroic Table of Contents di Hero Themes ha - oltre alle funzioni standard di un Plugins per le tabelle dei contenuti - alcune caratteristiche interessanti. Per esempio, puoi integrare il tuo indice tramite blocco nell'editor Gutenberg del tuo articolo e vedere direttamente un'anteprima dei sottotitoli visualizzati lì. Questi possono poi essere nascosti o rinominati direttamente senza (!) dover cambiare i sottotitoli nel testo stesso.

Indice eroico WordPress  plugin
Modificare i titoli direttamente nell'indice

Questo non è possibile con l'altro indicePlugins . Questi estraggono solo i sottotitoli dall'articolo e li mostrano (sebbene si possano anche nascondere i sottotitoli secondo una logica predefinita, ad esempio se contengono una certa parola). Questo è sufficiente nel 90% dei casi.

Tuttavia, se state cercando più controllo sul vostro indice, lo troverete con "Heroic Table of Contents". Questo Plugin è anche disponibile per il download gratuito nella directory dei plugin di WordPress .

4 SimpleTOC - Blocco dell'indice

  • Sviluppo: Marc Tönsing
  • Installazioni attive: oltre 3.000
  • Valutazioni: 5 su 5 stelle con oltre 25 recensioni

Anche ottimizzato per l'editor Gutenberg è il WordPress Plugin SimpleTOC - Table of Contents Block di Marc Tönsing. Anche se funziona solo su alcuni siti web, fa esattamente quello che promette: creare e visualizzare un semplice indice - e farlo direttamente in Gutenberg.

Tutto quello che dovete fare è creare un nuovo blocco, cercare "SimpleTOC" e inserirlo. Sfortunatamente, nascondere certi sottotitoli non è così facile come con "Heroic Table of Contents". Per fare questo con "SimpleTOC", dovete aggiungere una classe CSS ai sottotitoli che non volete visualizzare.

semplice TOC WordPress  tabella dei contenuti plugin
Le opzioni di "SimpleTOC

Se usate questa funzione solo raramente, potete usarla come soluzione alternativa. Ma se hai spesso bisogno di molto controllo sull'indice, correte il rischio di impantanarvi rapidamente qui. Dopo tutto, si tratta di interventi manuali che bisogna ricordare per le modifiche successive e poi tornare indietro.

"SimpleTOC" è disponibile gratuitamente nella directory dei plugin ed è attualmente utilizzato attivamente da oltre 3.000 siti web. 25 utenti hanno valutato il Plugin fino ad ora e gli hanno dato il massimo dei voti.

Conclusione: un indice ha un doppio effetto

Un indice arricchisce il tuo sito web e rende più facile per gli utenti e i motori di ricerca capire il tuo contenuto e trovare i luoghi che stanno cercando. Se non vuoi sperimentare da solo con le ancore HTML, puoi trovare semplici alternative su Plugins che sono pronte all'uso con pochi clic.

In questo modo imparerai rapidamente a strutturare bene e in modo comprensibile i tuoi contenuti. Una logica chiara nei sottotitoli migliorerà anche la qualità e la leggibilità del tuo testo. Inoltre, con un po' di analisi dei dati, si può scoprire quanto paga l'indice guardando alcuni KPI come il tempo di permanenza e la frequenza di rimbalzo. Nel migliore dei casi, gli utenti dovrebbero rimbalzare meno rapidamente perché trovano esattamente il contenuto che stanno cercando più rapidamente.

Le vostre domande sull'indice con WordPress

Quali domande hai sull'articolo? Sentitevi liberi di usare la funzione di commento. Vuoi essere informato dei nuovi articoli su WordPress e WooCommerce ? Allora seguiteci su Twitter, Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più il nostro contenuto.

3 Commenti a "Indice di WordPress: I 4 migliori plugin".

  1. Ich benutze Easy Table of Contents, bin damit sehr zufrieden. Allerdings sollte man die automatische Integration unbedingt abschalten, da sonst wirres Zeug auftauchen kann. Warum man ein Inhaltverzeichnis auf und zu klicken sollte weiß ich nicht …

  2. Servus Susanne,

    Endlich wieder mal keine simple „Anleitung in 5 Schritten“, sondern echte Hintergrund-Informationen.

    „Table of Content“ hatte ich bis vorige Woche im Einsatz und war sehr zufrieden. Doch dann entdeckte ich „Ultimate Blocks für Gutenberg“ – da ist ein Table of Content Block mit dabei! Siehe auch [https://duba.blog/wordpress-build-better-content-with-ultimate-blocks].

    Trotz dieser „Lücke“ in diesem Betrag habe ich deswegen euren Newsletter abonniert 😉

    Liebe Grüße

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.