identità del marchio posizionamento del marchio

Forte identità e posizionamento del marchio per i freelance

Tutti hanno un'identità. La maggior parte delle persone non se ne rende conto consapevolmente. Come agenzia o libero professionista, spesso ti preoccupi di dove e come conquistare e convincere i clienti. Ma la base del tuo successo inizia prima: con l'identità e il posizionamento del tuo marchio.

Diventa ciò che sei

L'identità del marchio è la caratteristica distintiva della tua azienda. È l'immagine di te stesso che vuoi trasmettere nei vari punti di contatto con i clienti e le persone importanti. Questi possono essere anche altri liberi professionisti, partner di cooperazione e media. L'obiettivo che devi raggiungere per un marketing di successo è un'immagine coerente in tutte le direzioni. Un marchio coerente che risuoni con i tuoi clienti.

Per fare questo, consideriamo la nostra identità e il nostro posizionamento e da questo deriviamo tutto il resto. Quindi non riguarda solo l'aspetto del marchio e del sito web, ad esempio. È anche il punto in cui si determina il modo in cui si vuole comunicare, l'aspetto dei prodotti o il modo in cui si inviano i materiali, ad esempio. 

modello piramidale

Dai forma alla tua identità

La tua identità non è qualcosa che si fissa alla nascita. Piuttosto, la ricerca della tua identità è un processo fortemente caratterizzato dal tuo ambiente sociale e che puoi influenzare solo in misura limitata. Al contrario, sei tu a guidare quando si tratta di stabilire l'identità del tuo marchio. Puoi definire la tua identità al momento della fondazione, ma puoi anche adattare l'identità del tuo marchio nel corso del tempo e in interazione con il tuo ambiente. Per le aziende, l'identità è un processo auto-riflessivo che puoi controllare consapevolmente.

Il mondo dei marchi

Puoi osservare l'identità del tuo marchio da tre punti di vista:


  1. Fatti concreti Caratteristiche del marchio verificabili e benefici del marchio valutabili (vedi lato sinistro della ruota del marchio)

  2. Lato emotivo Lato sensuale dell'aspetto con la tonalità e l'immagine del marchio (vedi lato destro del volante del marchio)

  3. L'essenza del marchio Con l'origine, la storia e l'anima della tua azienda.

Poi espandi questa immagine di sé per includere la prospettiva del cliente. In questo modo, puoi trasformare la tua esistenza come agenzia o libero professionista in un'esperienza di marca che mantiene e ispira i tuoi clienti a lungo termine.

volante di marca

Il nucleo del marchio - fornisce punti di partenza

Chi sono? Puoi rispondere a questa domanda da solo in quattro parti.

  1. Da dove vengo?
  2. Dove sto andando?
  3. Quali qualità e competenze possiedo?
  4. Quali valori o cultura ho?

Questo può essere usato come esempio:

  • Ho lavorato come web designer e project manager in un'agenzia di marketing di medie dimensioni per 11 anni.
  • Voglio aiutare le piccole e medie imprese della mia zona ad attirare clienti professionali su internet.
  • Conosco le esigenze di un'ampia varietà di imprese - dai parrucchieri ai grossisti di forniture per ufficio o ai negozi online.
  • Non sono "solo" un web designer. Grazie alla mia esperienza, posso consigliare i clienti in modo olistico su tutte le questioni di marketing e inserire il sito web in un insieme più ampio.

Fatti concreti

Cosa c'è per me qui? Dal punto di vista del cliente, rispondi a queste domande sui vantaggi del marchio (Cosa offro?) e sulle caratteristiche del marchio (Cosa ho?). Le caratteristiche possono riferirsi ai prodotti o all'intera azienda. 

Nel caso di un negozio, ad esempio, la velocità, un canale di comunicazione breve e l'esperienza pluriennale sono un argomento di vantaggio tangibile per i clienti.


→ Un vantaggio funzionale sarebbe la rapida implementazione delle richieste. → Un vantaggio emotivo sarebbe lasicurezza.

È importante che questi aspetti siano verificabili o dimostrabili. L'implementazione rapida è possibile, ad esempio, perché sei facilmente raggiungibile come freelance e hai un cuscinetto per le richieste urgenti. Grazie alla tua esperienza pratica, conosci le insidie tipiche, le prendi in considerazione e hai già pronte le possibili soluzioni. Questo garantisce ai tuoi clienti la massima tranquillità.

Il lato emotivo della tua identità di marca

Come si sente il marchio? Il lato destro della ruota del marchio rappresenta le emozioni e le esperienze trasmesse dai tuoi clienti. Ilmodello Big Five della personalità umana è un valido aiuto per definire la tonalità del marchio (Come sono?) e i tratti di personalità associati. Esiste una versione modificata per le personalità dei marchi da Jennifer Aaker.

personalità del marchio big five

Ad esempio, un web designer può avere i seguenti tratti di personalità: Non convenzionale, creativo e affidabile. Queste caratteristiche vanno nella direzione del vantaggio per il cliente. Naturalmente, ogni persona e ogni azienda ha più di alcune di queste caratteristiche. Tuttavia, il marketing consiste nell'estrarre quelle che sono rilevanti per il cliente e nel focalizzare l'attenzione sulle caratteristiche che sono vantaggiose per i clienti. 

Se il web designer si considera anche onesto e indipendente, questo va bene, ma non apporta alcun vantaggio particolare ai suoi clienti, cosa che dovrebbe essere sottolineata. Se la persona fosse un consulente informatico o finanziario, la comunicazione di questi due valori sarebbe essenziale.

L'altro lato della tonalità del marchio, invece, lavora in direzione dell'immagine del marchio. Si tratta delle caratteristiche di relazione con il cliente. È qui che vanno collocate le caratteristiche che possono essere sperimentate direttamente nella comunicazione. Non si tratta principalmente dei vantaggi, ma della "chimica" interpersonale. Ad esempio, il contatto con il web designer deve sempre creare una sensazione di disponibilità, competenza e immediatezza: È disponibile, competente e va subito al sodo.

L'immagine del marchio - Come appaio?

Ma in che modo queste caratteristiche diventano visibili e tangibili? Esistono innumerevoli esempi di livelli in cui è possibile "sperimentare" un marchio. Una bottiglia di Coca Cola può essere percepita. La canzone "Sail away" trasmette acusticamente la libertà e la mascolinità di Becks. Le lavatrici Miele sono più pesanti di altre.

I servizi sono solitamente limitati alle dimensioni dell'udito e della vista. Ad esempio, ci sono designer che enfatizzano un aspetto esterno particolare. Tali caratteristiche sono piuttosto distaccate dal contenuto e astratte. Questo può essere realizzato in modo ancora più pratico con il nostro web designer. Nelle foto, indossa l'immancabile felpa con cappuccio ed è seduto al suo PC. Non ci si aspetta di vedere un web designer in piedi davanti a un'elegante vetrina con cravatta e abito.

"*" indica i campi obbligatori

Desidero iscrivermi alla newsletter per essere informato sui nuovi articoli del blog, sugli ebook, sulle funzionalità e sulle novità di WordPress. Posso ritirare il mio consenso in qualsiasi momento. Si prega di prendere nota della nostra Politica sulla Privacy.
Questo campo è per la convalida e non deve essere modificato.

Se vuoi apparire competente come blogger e fornitore di servizi, link, fonti e grafica professionale funzionano bene nella comunicazione digitale. Tuttavia, se vuoi apparire più creativo, comunica molto attraverso le immagini. Fatti fotografare mentre scarabocchi in un caffè. Per te che sei un creativo, una foto della scrivania con molte bozze può sembrare un po' disordinata. Un aspetto che non ispira molta fiducia in uno sviluppatore.

E va da sé che quest'area dell'immagine del marchio comprende anche il design aziendale. Quindi, quali colori trasmettono quali caratteristiche? Quale font sul sito web mostra quale emozione? Lavoriamo con le immagini, con le persone o con grafici concreti? Questo campo è vastissimo. Se non hai uno specialista in questo campo, allora fai in modo che la tua routine sia quella di porti sempre la seguente domanda: 

Forma, colore, presentazione, contenuto, dichiarazione, struttura e così via si adattano a ciò che voglio trasmettere?

Il quadro generale - più della somma delle sue parti

L'ultima domanda in particolare è estremamente importante e deve essere vista nel contesto generale. L'identità di un marchio è un puzzle in cui i singoli pezzi si completano a vicenda per creare alla fine un quadro perfetto. E non è tutto. Il puzzle nel suo insieme crea un'immagine ancora più forte della somma dei singoli pezzi.

Suggerimenti sull'identità

  • L'identità viene da dentro. Non guardare il concorrente, è così che ti rendi comparabile.
  • Metti l'accento sui tuoi punti di forza invece che sulle tue debolezze.
  • Ottieni un feedback esterno e controlla: La mia immagine di me stesso corrisponde all'immagine che i miei clienti hanno di me?
  • Continua a sviluppare l'identità del tuo marchio. È vivo e non è mai finito.

Posizionamento - Perché i clienti dovrebbero scegliere me?

Un buon posizionamento significa conquistare un posto unico e rilevante nella mente del cliente. Un marchio ben posizionato si concentra su alcune caratteristiche rilevanti per i clienti. Di conseguenza, non solo viene percepito meglio dei concorrenti, ma alla fine vince anche la battaglia per gli ordini.

Tuttavia, molti fornitori di servizi, blogger e creativi trovano difficile concentrarsi su pochi aspetti. Tutti vorrebbero essere un Da Vinci: pittore, anatomista, ornitologo, ingegnere e molto altro ancora. A causa della sua mancanza di concentrazione, anche questo genio è rimasto quasi sconosciuto. Quindi la chiave del successo è una chiara messa a fuoco. Tu e i tuoi partner o dipendenti dovreste essere in grado di dire a ogni cliente, in una breve frase, perché dovrebbe scegliere te o la tua azienda.

Le tue caratteristiche speciali - la USP

Il "Punto di Vendita Unico" (USP) è un vantaggio o una caratteristica funzionale che ti distingue dai tuoi potenziali concorrenti. Se hai sviluppato un prodotto unico o innovativo, l'USP è facile da trovare. Ad esempio, potrebbe trattarsi di uno strumento di analisi sviluppato per un settore o un gruppo target specifico. Se non esiste, puoi passare ad altro.

Una USP riconoscibile dall'esterno è la felpa con cappuccio di cui sopra. Questo punto di vendita unico (spesso costruito) viene spesso definito UCP (Unique Communication Proposition). Prodotti come Toblerone dimostrano che questo metodo funziona nel settore dei clienti finali. La forma del cioccolato è una UCP. Per i fornitori di servizi nel settore B2B, invece, l'aspetto esteriore è una proposta di vendita unica molto debole e troppo incentrata sulla persona. Ha poco a che fare con i vantaggi per il cliente e quindi comunica poco valore aggiunto.

Altri USP esemplari includono:

  • Settori/nicchie
  • Offerte come gruppi mastermind
  • Progetti di formazione speciali
  • Servizi unici intorno al servizio vero e proprio

 Ci sono innumerevoli opzioni. Si tratta solo di identificare quello più adatto al vostro gruppo target.

Attraente e lungimirante

La specialità del marchio posizionato deve essere attraente per i clienti. Sembra una cosa banale, ma ha un semplice retroscena: le caratteristiche del prodotto non sono sexy. I tuoi clienti raramente sono interessati al tuo layout o ai singoli contenuti dei tuoi servizi. Ciò che li interessa davvero sono i benefici che essi apportano. Come ha detto un importante marchio di cosmetici: "Noi produciamo cosmetici, ma nei negozi vendiamo speranza". 

Quindi non stai vendendo un sito web, un design o altri servizi, ma i benefici che essi apportano ai tuoi clienti.

Nella ricerca di questi punti, gli operatori dei negozi e i fornitori di servizi arrivano spesso a condurre "analisi di mercato". Nel peggiore dei casi, si analizzano i concorrenti e si creano delle brutte copie. Nel migliore dei casi, chiedono ai clienti le loro idee. Neanche questo è l'ideale, perché il posizionamento deve sempre essere focalizzato sul futuro. Se chiedi ai tuoi clienti, di solito ti vengono detti solo luoghi comuni o addirittura le caratteristiche della concorrenza.

Ma è proprio il coraggio di provare qualcosa di nuovo, unito alla rilevanza per il cliente, che porta a una posizione di forza nei confronti dei clienti. Se attuato correttamente, ti troverai nella posizione di "leader di mercato".

Se hai commenti o ulteriori domande sul tema dell'identità e del posizionamento del marchio, sentiti libero di lasciarmi un commento.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più i nostri contenuti. Grazie!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.