Novità in WordPress 5.4 e Gutenberg: Icone sociali, pulsanti, schermo intero e altro ancora

Michael Firnkes Ultimo aggiornamento 10/23/2020
8 Min.
WordPress  5.4
Ultimo aggiornamento 10/23/2020

La release WordPress 5.4 è stata pubblicata il 31 marzo 2020. Cosa porta la versione per gli utenti e gli sviluppatori? La nostra panoramica: cosa c'è di nuovo in WordPress e Gutenberg.

WordPress continua a pulire il suo editor Gutenberg e gli dà nuove funzioni. Prima di passare ai prossimi passi di sviluppo - cioè nella direzione della collaborazione e del multilinguismo. Alcune nuove caratteristiche potrebbero causare confusione tra gli utenti, quindi dovreste essere preparati a questo. Riassumiamo tutti i cambiamenti importanti per voi.

Widget: Stato del sito web

L'innovazione di WordPress 5.4, che si nota a prima vista: in dashboard c'è ora un nuovo widget per lo "stato del sito web". La funzione che sta dietro esiste già da WordPress 5.2. Puoi trovarla nel backend sotto "Strumenti". Con la nuova collocazione centrale, molti utenti probabilmente ne verranno a conoscenza per la prima volta:

Condizione del sito web
Il nuovo widget

L'idea dietro la caratteristica: gli amministratori ma anche gli utenti di WordPress dovrebbero essere messi al corrente delle possibili vulnerabilità nell'installazione. Allo stesso modo, uno sguardo ai dettagli collegati nel widget offre suggerimenti per il miglioramento o suggerimenti su possibili vulnerabilità di sicurezza. Questi sono per esempio:

  • Una lista di Plugins e Themes inattivi. Dovreste sempre rimuoverli, perché possono essere un bersaglio per gli hacker anche quando sono disabilitati.
  • Suggerimenti per i moduli PHP che dovrebbero essere installati sul tuo server. Altrimenti WordPress potrebbe funzionare lentamente, o alcune funzioni potrebbero mancare. Vedere questa lista dal WordPress Hostingsquadra.
  • Un avvertimento se il tuo sito web non utilizza ancora una connessione HTTPS.

La crittografia tramite SSL è un must assoluto per ogni sito web professionale. Per esempio tramite Let's Encrypt. Google richiede anche una connessione sicura, altrimenti il tuo sito web perderà posizioni e visitatori significativi. Idealmente, i certificati SSL sono inclusi nel tuo pacchetto di hosting - questo riduce il tuo sforzo.

Finora, la funzionalità della sezione stato/miglioramenti del sito web è ancora gestibile. Questo cambierà sicuramente con le versioni future. Tuttavia, la scheda "Report" contiene informazioni interessanti:

WordPress  Configurazione
La configurazione di WordPress

Questo vi fornirà numerosi dettagli sulla vostra configurazione di WordPress e WooCommerce. Puoi esportarli, per esempio come strumento per i tuoi fornitori di servizi WordPress . O per scopi di debug per gli sviluppatori di Plugins e Themes.

Gutenberg in modalità a schermo intero

Non sapevi che Gutenberg ha una modalità a schermo intero? Allora sarete irritati la prima volta che aprirete l'editor nella versione 5.4. Perché lì manca la dashboard-barra sul lato sinistro. Questo ha dei vantaggi ma anche degli svantaggi:

  • Soprattutto sugli schermi più piccoli, ora avete più spazio a disposizione per il vostro contenuto.
  • Non sarai distratto da commenti in arrivo, Plugins da aggiornare, ecc. mentre scrivi
  • Allo stesso tempo manca la barra laterale per i singoli processi

L'ultimo punto ti rallenta soprattutto quando devi passare dalla panoramica dei post all'editor quando aggiorni i tuoi testi. O quando si vuole richiamare brevemente la libreria multimediale.

Gutenberg schermo intero
Gutenberg in modalità a schermo intero

La modalità a schermo intero è controproducente per il tuo lavoro? Poi si può ripristinare la vecchia vista familiare come segue:

  1. Vai alle opzioni avanzate di Gutenberg (i tre punti verticali accanto all'icona dell'ingranaggio in alto a destra)
  2. Questi sono chiamati "Altri strumenti e opzioni" nell'editor finora.
  3. Deseleziona la casella di controllo "Modalità a schermo intero".

Il comportamento - modalità a schermo intero on o off - può anche essere predefinito con poche righe di JavaScript:

const isFullscreenMode = wp.data.select( 'core/edit-post' ).isFeatureActive( 'fullscreenMode' );

if ( isFullscreenMode ) {
    wp.data.dispatch( 'core/edit-post' ).toggleFeature( 'fullscreenMode' );
}

Questo è particolarmente utile se voi, come amministratore o sviluppatore, siete sommersi dalle richieste dei vostri utenti non appena il WordPress 5.4 va in onda sul vostro sito web.

Gutenberg Blocco di icone sociali

La funzione permette di aggiungere link o icone alle vostre apparizioni nei social network con un clic del mouse. Le opzioni di base di "Icona sociale":

  • Potete determinare voi stessi il tipo, il numero e l'ordine delle icone, così come i rispettivi link, naturalmente.
  • Ci sono quasi 40 icone o reti disponibili
  • Oltre a WordPress , Twitter, Facebook, YouTube o Instagram, questi sono per esempio Dropbox, Etsy, RSS, Flickr, GitHub, LinkedIn, Pinterest, Skype, Vimeo o Spotify.
  • Si possono anche inserire link ad altri siti web (per esempio autori ospiti) o a indirizzi e-mail.

Un po' di confusione: se vuoi rimuovere un'icona esistente, puoi farlo cliccando sull'icona, e poi usando l'opzione "Remove block". Allora non viene cancellato il blocco completo, ma solo la rispettiva voce:

Elimina il pulsante sociale Gutenberg
Cancellare i pulsanti sociali in Gutenberg

Il blocco creato non è un elemento riutilizzabile di default. Questo significa che se fai dei cambiamenti - come l'aggiunta o la rimozione di singole icone sociali - dovresti farlo di nuovo quando successivamente integri "Icona sociale" in un altro blocco o post. La soluzione: convertite il vostro risultato in un blocco riutilizzabile e usate questo blocco solo dopo.

Suggerimento: molti utenti non sono ancora a conoscenza della funzione "blocchi riutilizzabili". È estremamente pratico: quando Google+ è scomparso, per esempio, è bastato adattare il cambiamento nell'elemento riutilizzabile. Questo viene poi fatto automaticamente nei blocchi associati ai singoli post.

Gutenberg Pulsanti di blocco

Il nome dice tutto: puoi usare questo nuovo blocco WordPress per integrare pulsanti basati sul testo nei tuoi post. Per esempio, per scaricare e-book o per reindirizzare a landing page centrali. I pulsanti possono essere personalizzati come segue:

  • Diversi stili (completamente riempito di colore o solo con contorno)
  • Colore dello sfondo e del testo liberamente selezionabili, anche con colori individuali (tramite valori esadecimali di colore)
  • Sfondo monocromatico o con gradiente (saluti dai tempi selvaggi del web design)
  • Impostazioni del bordo (raggio d'angolo)
  • Opzioni di collegamento come target _blank

Gli utenti attenti di Gutenberg sanno che esiste già un blocco chiamato "Button". Tuttavia, la nuova opzione "Buttons" offre significativamente più opzioni:

Gutenberg Pulsanti
Gutenberg Pulsanti con gradiente e curve

Inoltre, ora è possibile inserire più pulsanti uno dopo l'altro, senza che questo rompa il vostro layout. È possibile regolare l'ordine dei pulsanti a proprio piacimento tramite drag & drop.

Nota: originariamente WordPress 5.4 doveva avere un nuovo blocco Navigation per inserire un menu di navigazione anche nel contenuto di una pagina o di un post. Tuttavia, questo adeguamento è stato rimandato a una data successiva.

Schermo: Benvenuto all'editor di blocchi

Simile a WooCommerce , gli utenti di Gutenberg sono ora accolti da una "Guida di benvenuto". Questo contiene:

  • Un'introduzione a come funziona l'approccio basato sui blocchi
  • Spiegazione di base delle opzioni per blocco (ad esempio colore, larghezza, allineamento)
  • Note sulla libreria a blocchi

Un link alla fine porta a un manuale per Gutenberg. Tuttavia, questo è in inglese.

Gutenberg Schermo di benvenuto
La guida di benvenuto di Gutenberg

Raccomandiamo le seguenti fonti se non avete ancora lavorato con il nuovo editor per WordPress :

Per gli amministratori la guida non è niente di nuovo, ma per gli utenti puri e gli editor potrebbe essere interessante. Dovrebbe aiutarli ad orientarsi più rapidamente su Gutenberg . Questo può anche ridurre il tuo sforzo di supporto come amministratore.

Suggerimento: La guida di benvenuto si avvia automaticamente solo quando si reinstalla WordPress o si usa Gutenberg per la prima volta. Vuoi avviarlo manualmente? Puoi farlo nelle opzioni generali sotto Tools -> Welcome Guide ( sotto il punto in cui puoi passare dal codice all'editor visivo).

Inserire l'immagine del post tramite drag & drop

A volte sono i piccoli cambiamenti che rendono felici gli utenti di WordPress . Con la versione 5.4, puoi caricare l'immagine del post trascinandola. Esempio:

  1. Hai già modificato o ricevuto l'immagine, ed è in una cartella sul tuo computer.
  2. Da lì, trascinatelo con il mouse nell'area "Definisci immagine del post" nella barra laterale destra di Gutenberg versione WordPress 5.4 e successive
  3. Fatto - il caricamento nella libreria multimediale avviene automaticamente in background

Devi solo aggiungere le meta informazioni all'immagine dopo, se necessario, cliccando sull'immagine inserita. O all'interno della libreria multimediale di WordPress . Questo potrebbe essere il più grande "pericolo" della nuova comoda opzione: è a spese di attributi che possono essere importanti per il vostro SEO.

Blocco ottimizzato Messaggi recenti

La visualizzazione di ulteriori articoli sotto i post del tuo blog è utilizzata da molti lettori. È simile con gli ultimi messaggi (attualmente chiamati "Latest Posts" in Gutenberg ). Questo mantiene i tuoi utenti sul tuo sito web più a lungo. I valori "tempo di permanenza" e "pagine viste per visita" aumentano - entrambi sono importanti cifre chiave per l'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO).

La frequenza di clic di questa funzione aumenta notevolmente se si utilizzano non solo i link di testo, ma anche le rispettive immagini dei post. Questo è esattamente ciò che è possibile da WordPress 5.4 in poi:

Contributi più recenti WordPress
Ultimi post con immagine del post

Altre nuove caratteristiche nel blocco "Messaggi recenti":

  • Imposta la dimensione dell'immagine per l'anteprima
  • Potete definire dei valori fissi in pixel, o usare diversi valori percentuali.
  • L'allineamento dell'immagine può anche essere regolato (allineato a sinistra, centrato, allineato a destra).

Il post completo dovrebbe essere visibile nell'anteprima o solo un estratto del testo? Alcuni blog riportano che anche questa opzione è nuova. Tuttavia, esiste già in WordPress 5.3., sotto "Impostazioni per il contenuto dei post".

Colore del testo per singole parole e frasi

Finora il colore del testo in Gutenberg poteva essere cambiato solo per un paragrafo o una sezione completa. Con WordPress 5.4 è ora possibile cambiare il colore delle singole lettere, parole o frasi:

Colore del testo in Gutenberg
Ora può anche diventare colorato in parti dei vostri testi

Per farlo, segnate con il mouse la parte corrispondente nel testo del corpo. Nelle opzioni avanzate (accanto al simbolo del link) troverai ora la voce "Colore del testo". Lì si può scegliere tra i colori predefiniti o definire un colore individuale. A questo scopo, sono disponibili una tabella di colori RGB e valori di colore esadecimali.

Altri cambiamenti per gli utenti

WordPress 5.4 porta sotto il cofano numerosi piccoli aggiustamenti, per il sistema stesso o anche per l'editor Gutenberg. Ecco una panoramica dei punti più importanti:

  • Per i singoli blocchi ci sono ora opzioni estese di colore e gradiente, per esempio per il blocco di copertina (immagine o video con testo in sovraimpressione) ma anche per i gruppi e le colonne.
  • La navigazione nelle briciole di pane dei blocchi annidati è stata resa più chiara
  • Nella vista smartphone, la barra degli strumenti rimane in alto, quindi non scompare più dal focus
  • Nel blocco "Galleria" puoi cambiare la dimensione dell'immagine (quattro livelli: miniatura, media, grande, completa).
  • Ora c'è una didascalia per le tabelle, per le immagini l'attributo title può essere assegnato direttamente nell'editor (sotto le opzioni avanzate).
  • I video del portale TikTok sono disponibili nell'editor di blocchi come nuova fonte di embed

Inoltre, l'usabilità di Gutenberg è stata ottimizzata in alcuni punti, per esempio semplificando la selezione multipla dei blocchi o la navigazione con il tasto tab. Quest'ultimo ora funziona anche all'interno delle barre laterali dei blocchi.

Tabella delle didascalie WordPress
Una tabella con firma (Didascalia)

Suggerimento: se state cercando informazioni sulla futura roadmap di WordPress , allora visitate il blog del progetto WordPress in lingua tedesca. Oppure visitate https://de. wordpress.org /about/roadmap/.

Modifiche per gli sviluppatori

Per coloro che lavorano dietro le quinte di WordPress , ci sono anche nuove opportunità. Ma anche più prestazioni:

  • Maggiore velocità: il team di sviluppo intorno all'editor di blocchi ha ottenuto una riduzione del tempo di caricamento del 14%, secondo le loro stesse informazioni.
  • Widget del calendario: i link di navigazione sono spostati in un elemento HTML nav che segue immediatamente l'elemento table, per un HTML valido (secondo la specifica 5.1).
  • Semantica coerente: La funzione do_shortcode() è sostituito da apply_shortcode() sostituisce
  • Favicons: Le richieste di Favicon possono essere gestite in modo più flessibile, il logo WordPress serve come soluzione di ripiego
  • Registro degli errori: Errore in wp_login_failed sono mostrati in modo più dettagliato

Potete leggere di più su questo - così come su altri aggiustamenti - negli annunci ufficiali di WordPress 5.4. I suggerimenti per testare WordPress 5.4 possono essere trovati qui.

Che domande hai su WordPress 5.4? Sentitevi liberi di usare la funzione di commento. Vuoi essere informato sui nuovi contributi a WordPress ? Allora seguici su Twitter, Facebook o tramite la nostra newsletter.

Michael è responsabile dei contenuti e della salute mentale su RAIDBOXES . È attivo nella comunità di blogging e WordPress dal 2007. Tra le altre cose, come co-organizzatore di eventi WordPress , autore di libri e formatore di blog aziendali. Ama incredibilmente il blogging, sia professionalmente che personalmente. Michael lavora e scrive a distanza dalla soleggiata Friburgo.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.