Avvertenze

WooCommerce: I motivi più comuni per gli avvertimenti

Gestisci un negozio online con WooCommerce? E vuoi evitare gli avvertimenti? Nel 2018, oltre il 20% dei negozi ha ricevuto un avviso di questo tipo - secondo un sondaggio dell'Händlerbund. Elenchiamo i motivi più comuni per cui è necessario un avviso su WooCommerce o per il tuo negozio online. Questo ti aiuterà a reagire in tempo.

Il costo di una diffida si aggira solitamente intorno alle quattro cifre; le diffide delle associazioni, come l'Associazione IDO o l'Associazione per la concorrenza sociale, sono più "economiche", con un costo inferiore ai 500 euro. Per questo motivo è ancora più importante che i trader sappiano in cosa consistono le lettere di avvertimento e quali sono i motivi più importanti per cui vengono emesse.

L'esperienza dell'Händlerbund lo dimostra: La maggior parte degli avvertimenti sono giustificati e possono quindi essere evitati. Come cliente di Raidboxes ricevi uno sconto esclusivo sui pacchetti del fornitore di servizi per la certezza del diritto.

Suggerimento

WooCommerce è orientato al mercato statunitense. Non puoi usarlo come standard se vuoi evitare un avviso su WooCommerce . Leggi il nostro articolo WooCommerce per renderlo legalmente sicuro. Fornisce consigli e plugin WordPress per la sicurezza legale in Germania e in Europa.

Lettere di avvertimento in Germania

Da un punto di vista legale, un avvertimento è una richiesta di astenersi dal fare qualcosa che influisce negativamente sull'altra persona. Può trattarsi dei rami del melo del vicino che sporgono oltre il confine della proprietà, ma anche di una falsa notizia riportata dalla stampa su una persona.

Nel commercio elettronico, si tratta principalmente di avvertimenti relativi alla legge sulla concorrenza. Ciò significa che un commerciante invia una diffida a un altro perché quest'ultimo sta violando le norme della legge sulla concorrenza. Questa violazione dà al commerciante un vantaggio competitivo rispetto a chi rispetta la legge. In altre parole, ostacola la concorrenza.

Un esempio: un commerciante si astiene dal concedere la licenza per il suo imballaggio con uno dei sistemi duali. In questo modo risparmia i costi che avrebbe incluso nei prezzi dei prodotti. In media, può offrire i suoi prodotti a un prezzo inferiore rispetto ai suoi concorrenti.

In parole povere, i requisiti fondamentali per l'emissione di un avviso di garanzia sono che una persona subisca uno svantaggio a causa di una violazione della concorrenza da parte di un'altra. Questo significa a sua volta che la persona che commette l'infrazione deve avere un rapporto di concorrenza diretta con il commerciante che emette l'avvertimento.

Avviso da parte dei concorrenti

Un rapporto di concorrenza esiste, ad esempio, se la gamma di prodotti è simile. Nella maggior parte dei casi, il commerciante non emette personalmente la diffida, ma incarica un avvocato di rappresentare i suoi interessi. I costi possono essere recuperati dalla persona che è stata ammonita.

Un avviso di solito include anche una dichiarazione di cessazione dell'attività preformulata. In pratica non è altro che un contratto con cui il concorrente promette di non ripetere l'errore. In caso di violazione del contratto, è prevista una penale contrattuale. Per evitare questa costosa conseguenza, te li elenchiamo: I cinque motivi più comuni per cui è necessario un avvertimento ai sensi del diritto della concorrenza.

Motivo 1: La politica di cancellazione obsoleta

Il diritto di recesso esiste nella sua forma attuale dal 2014. Tuttavia, istruzioni obsolete sul recesso continuano a infestare i negozi online. Si riconoscono dal fatto che il gestore del negozio informa il cliente che può dichiarare la revoca anche sotto forma di reso senza commenti. Ma questo è sbagliato! Dal 2014, la revoca deve essere effettuata tramite dichiarazione all'azienda.

WooCommerce Politica di cancellazione
Con plugin come German Market, è possibile controllare la politica di cancellazione

Ciò significa che il cliente deve formulare la propria volontà di revoca. Chiunque abbia ancora questa formulazione nei propri testi giuridici dovrebbe quindi agire rapidamente. A proposito: nonostante le istruzioni di cancellazione corrette dal punto di vista legale, può capitare che un cliente restituisca la merce senza commentare. Questo può portare all'incertezza per il trader.

Motivo 2: Pubblicità con spedizione assicurata

La pubblicità con spedizione assicurata è altrettanto spesso sconsigliata. Questa frase rientra nella categoria "pubblicità come prassi". Almeno quando il commerciante si rivolge ai consumatori. Perché: ai sensi del § 475 comma 2 del Codice Civile tedesco (BGB), il rischio di trasporto è a carico del commerciante nel caso di vendite per corrispondenza. Ciò significa che il commerciante è responsabile se la merce viene persa o danneggiata durante il trasporto al cliente.

Il fatto che la spedizione sia assicurata o meno è irrilevante per il cliente. Dicendo "spedizione assicurata", invece, il commerciante suggerisce il contrario. Vale a dire che con lui il cliente è particolarmente protetto rispetto ad altri commercianti che non fanno questa dichiarazione.

Nota

Esistono numerose linee guida su ciò che puoi o non puoi scrivere nel tuo negozio e sulle pagine dei tuoi prodotti. Leggi la nostra guida per WooCommerce o il nostro e-book WooCommerce per i professionisti.

A proposito: questo non vale per le attività B2B o C2C. In questo caso, il rischio del trasporto viene trasferito all'acquirente non appena la merce viene consegnata al fornitore del servizio. Quindi per l'acquirente è importante il modo in cui la merce viene spedita.

Motivo 3: Pubblicità a tappeto con garanzia

"Garanzia di 2 anni!" - Dichiarazioni di questo tipo invogliano i clienti, ma: cosa copre effettivamente la garanzia? Su una parte specifica del prodotto? Sul colore? E dove devo rivolgermi come cliente in caso di richiesta di garanzia? Se l'annuncio di una garanzia nasconde queste circostanze, si tratta di un annuncio illegale con garanzia.

Una dichiarazione corretta di tale garanzia deve, ad esempio, includere il nome e l'indirizzo del garante e spiegare cosa fare in caso di richiesta di garanzia. Con la dichiarazione globale, invece, il cliente non sa cosa deve fare se qualcosa va storto. Forse la garanzia copre solo una piccola parte dei danni? Se il cliente lo avesse saputo prima dell'acquisto, la dichiarazione "2 anni di garanzia" non sarebbe stata così allettante.

Motivo 4: Manca l'indicazione del prezzo di base

L'ordinanza sull'indicazione dei prezzi (PDF) obbliga a indicare un prezzo di base. Questo per garantire che i consumatori possano comunque confrontare i prezzi dei prodotti venduti in quantità diverse. Il prezzo base deve essere sempre indicato se un prodotto è offerto in base alla lunghezza, al peso, al volume o all'area. Tuttavia, la legge non prevede un prezzo base per unità.

Se un prodotto viene offerto in base alla lunghezza, al peso, al volume o alla superficie, l'indicazione del prezzo base deve essere fornita di conseguenza per chilogrammo, litro, metro e così via. Per i beni il cui peso o volume nominale è solitamente inferiore a 250 grammi o millilitri, il prezzo base può essere indicato anche per cento grammi o millilitri rispettivamente.

Nota

I requisiti legali per i negozi online sono in continua evoluzione. Questo articolo non sostituisce la consulenza legale. Rivolgiti a uno studio legale adeguato per controllare il tuo negozio su WooCommerce o contatta l'Händlerbund per qualsiasi domanda.

Il prezzo base deve essere sempre indicato quando viene pubblicizzato il prezzo totale. Non è quindi sufficiente menzionarlo nella descrizione del prodotto.

Per il mercato di Ebay, è quindi consigliabile includere il prezzo base nell'intestazione dell'articolo. Ebay permette ai venditori di inserire un prezzo di base in linea di massima. Di solito viene visualizzato direttamente sotto il prezzo totale. Tuttavia, Ebay crea anche visualizzazioni del catalogo, come "I clienti hanno acquistato anche". In singoli casi, il prezzo totale può essere indicato senza il prezzo base.

Motivo 5: Mancata registrazione a LUCID

La nuova legge sugli imballaggi è in vigore dal 01.01.2019. Il decreto ha sostituito senza soluzione di continuità il vecchio decreto sugli imballaggi e prevede nuovi obblighi per i commercianti. L'idea di base della legge è che chi invia i rifiuti di imballaggio al consumatore sia anche responsabile del loro smaltimento. Pertanto, il packaging deve essere autorizzato con uno dei due sistemi.

Questo processo non è nuovo: l'obbligo di licenza esiste già dalla metà degli anni Novanta. Fino alla fine del 2018 era regolamentato dal decreto sugli imballaggi. Il problema è che il rispetto o meno di questo obbligo è difficilmente verificabile. Pertanto, è possibile che molti imprenditori non abbiano rispettato questo obbligo.

Registro degli imballaggi dell'Ufficio Centrale
L'Ufficio Centrale del Registro degli Imballaggi "LUCID

La situazione è cambiata radicalmente dal 01.01.2019: Con la nuova legge sugli imballaggi è stato istituito anche il database del cosiddetto "Organismo Centrale". Su questo database, tutti coloro che mettono in circolazione imballaggi soggetti alla partecipazione al sistema devono registrarsi al sistema duale oltre che alla licenza. Il database si chiama LUCID ed è pubblicamente accessibile. Ciò significa che ora non solo è più facile per le autorità identificare le violazioni. Anche i tuoi concorrenti possono vedere se sono in regola con la legge.

Aiuto con gli avvisi

Per alcuni paesi e lingue europee esistono servizi come l'Händlerbund. Questo fornisce testi legali costantemente aggiornati che rendono il tuo negozio online ancora più a prova di avvertimento. L'interfaccia con WooCommerce è particolarmente pratica. Questo riduce al minimo il tuo impegno amministrativo.

L'Händlerbund è a tua disposizione anche per aiutarti con domande e avvertimenti di carattere legale. Sei un cliente di Raidboxes? Allora riceverai uno sconto esclusivo di 3 mesi sui pacchetti dell'Händlerbund nel primo anno. Utilizza il seguente link: https://www.haendlerbund.de/de/ raidboxes.

Quali domande hai su avvisi e WooCommerce ? Sentiti libero di utilizzare la funzione di commento. Vuoi ricevere altri consigli su WordPress e WooCommerce ? Allora seguici su Twitter, Facebook o tramite la nostra newsletter.

Ti è piaciuto l'articolo?

Con la tua valutazione ci aiuti a migliorare ancora di più il nostro contenuto.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.