Campagne SEA con Google Ads: come funziona la pubblicità sui motori di ricerca

Michael Firnkes Ultimo aggiornamento 08.07.2021
7 Min.
Pubblicità sui motori di ricerca SEA
Ultimo aggiornamento 08.07.2021

Search Engine Advertising (SEA), Pubblicità sui motori di ricerca, Keyword Advertising... Non importa come li chiami ora, gli annunci su Google & Co. sono un elemento importante per il tuo marketing online. Ma per molti SEA è un libro con sette sigilli. Sascha Humpel della nostra agenzia partner Potential2ti dice di più su come iniziare.

Google Ads: monitoraggio e budget

Sascha, il SEA può essere una grande leva, soprattutto in combinazione con la promozione di contenuti di alta qualità. Perché molte aziende e molti freelance evitano l'argomento?

La "paura" delle aziende di investire in Google Ads si incontra spesso più nel campo dei servizi. Qui, il problema più grande è la mancanza di misurabilità della conversione (inchiesta) in vendite. Perché spesso succede che una richiesta arriva oggi e può portare a un ordine solo tra diverse settimane o mesi. Quell'ordine può poi portare a ordini ancora più grandi. Quando questo punto è raggiunto, spesso non è più possibile risalire al fatto che questo ordine provenga originariamente da Google Ads. I clienti poi spesso dicono: "Google Ads non funziona per la mia azienda, l'abbiamo provato".

Tuttavia, anche le aziende del settore e-commerce o le aziende con un semplice negozio online fanno di tanto in tanto una dichiarazione simile. In media, possiamo anche attribuire la timidezza qui alla scarsa o addirittura assente localizzazione. In questi casi, non si può assegnare che Google Ads sia responsabile della conversione.

Istruzioni per Google Ads

Vuoi promuovere il tuo prodotto o servizio con Google Ads, ma non sai come iniziare? Nessun problema. Nella nostra guida su Google Ads, ti spieghiamo passo dopo passo come impostare la tua prima campagna e raggiungere il tuo pubblico di riferimento con Google Ads.

Un altro punto è che le aziende investono centinaia e migliaia di euro in Google Ads. Per le aziende che hanno fatto poco online fino ad oggi o che generalmente non sono sulla strada con grandi budget pubblicitari, c'è spesso una mancanza di pazienza. Google ha bisogno di un certo tempo di tre o quattro settimane. Allo stesso modo, avete bisogno di un budget più alto per utilizzare correttamente la fase di apprendimento.

Google Ads Keyword Planner
Estremamente pratico: il Keyword Planner di Google Ads

Alla fine, aiuta a rafforzare i clienti soprattutto nel fatto che fondamentalmente le misure pubblicitarie nell'area online molto spesso portano al successo. E che devono essere eseguiti solo in modo misurabile e, soprattutto, pianificato. Naturalmente, alcune campagne falliscono. Soprattutto nei mercati che non sono ancora stabiliti e con prodotti e servizi che richiedono molte spiegazioni, bisogna avvicinarsi passo dopo passo. Tuttavia, i due punti di monitoraggio e valutazione sono sempre importanti!

SEO vs SEA

Un'obiezione che si sente spesso: "Se ho un buon posizionamento organico su Google, non ho bisogno di SEA". Quando è vero e quando non lo è?

Fondamentalmente, l'approccio di fare molto affidamento sulle classifiche organiche è molto buono. Perché questo modo è sostenibile e non dipende da un bilancio permanente. Inoltre, l'intero sito web diventa sempre più forte. Questo si traduce anche in altri vantaggi e il valore di mercato del sito web aumenta.

Tuttavia, secondo noi, l'interazione di SEO e SEA è uno dei metodi pubblicitari di maggior successo. Perché una buona ottimizzazione SEO non solo aiuta per i punti menzionati sopra, ma supporta anche la lettura del sito web da parte di Google. Così, la probabilità di un buon fattore di qualità è significativamente più alta, che tra l'altro ha una forte influenza sui prezzi di clic del proprio account.

Il "modo perfetto" sarebbe una buona ottimizzazione SEO, un buon piano di strategia dei contenuti, e poi sforzi pubblicitari mirati sotto forma di campagne basate su azioni e retargeting su post organicamente ben posizionati.

Come si fa a non diventare troppo dipendenti dal motore di ricerca nonostante l'uso di Google Ads?

Il caso migliore è quello di offrire ai visitatori del sito la possibilità di registrarsi sul sito. Oppure uno presenta "chicche" gratuite in cambio dei dati di contatto. Questo ti permette di costruire una base di persone interessate indipendentemente da Google.

Tuttavia, utilizzando Google Ads si è sempre in una certa dipendenza. Perché se non si paga più, allora non si riceve più traffico. Dovreste essere sempre consapevoli di questo. A lungo termine, una campagna Google Ads ben performante dovrebbe aprire ulteriori canali di vendita.

Buon contenuto per SEA

Un'azienda non ha bisogno di costruire una buona strategia di contenuti prima di spendere soldi in pubblicità? Dopo tutto, è inutile spendere un sacco di soldi per pubblicizzare delle cattive landing page....

Il contenuto è il re... Probabilmente l'hai già sentito molte volte. Dal nostro punto di vista, non c'è niente di più importante di un buon contenuto. Da un punto di vista puramente pubblicitario, tuttavia, ci sono cose molto più importanti a cui dovresti prestare attenzione. Prima di tutto, c'è il punto più importante: la fiducia. I visitatori devono fidarsi del sito web, del prodotto o servizio e dell'azienda che c'è dietro. I video e le recensioni funzionano molto bene per questo.

Istruzioni per il tuo content marketing

Il tuo contenuto non è ancora di qualità sufficiente per farne delle campagne SEA efficaci? Poi leggi le nostre guide sul marketing dei contenuti, sulla ricerca di idee per i contenuti e sulla misurazione del successo dei contenuti.

Un altro punto importante è la struttura della pagina. L'obiettivo dell'azione, chiamato anche call-to-action, deve essere chiaramente indicato. I visitatori devono sapere cosa devono fare e cosa riceveranno in cambio.

Né il design visivo né il contenuto del sito web sono il criterio decisivo qui. Una struttura chiara può fare miracoli in questo caso. In sintesi, però, si può dire che una buona strategia di contenuti vince sempre alla fine. Perché qui si tratta di nuovo di sostenibilità e SEO. Tuttavia, non dovresti prendere questo punto come una "scusa" per non iniziare a fare pubblicità.

La rete giusta

Molti dicono "Gli annunci su Facebook o Twitter non portano nulla", altri fanno esattamente l'esperienza opposta. Come si fa a trovare le reti giuste per SEA ma anche altri annunci?

Fondamentalmente, l'unica cosa che aiuta qui è testare, valutare, cambiare e testare ancora. Facebook può essere un'incredibile macchina di guadagno se si adatta al settore e la campagna è stata implementata bene. Tuttavia, si consiglia di iniziare con Google Ads. La ragione è relativamente semplice: Google è il luogo dove cercano le persone che hanno un alto livello di interesse in un prodotto o servizio.

Con gli annunci sui social media, invece, è possibile rivolgersi esattamente ai gruppi target, ma gli annunci vengono sempre mostrati a persone che non stanno effettivamente cercando qualcosa. Quindi si rivolge a loro a freddo. Questo è molto più difficile. Diciamo: per i primi tentativi di marketing online raccomandiamo sempre prima Google Ads. Lì si dovrebbe prima di tutto partecipare e ottimizzare per alcuni mesi fino a quando i primi successi possono essere celebrati.

Come può funzionare l'esternalizzazione delle misure di VAS, specialmente in industrie con prodotti e servizi che richiedono spiegazioni, trasferimento di conoscenza per parole chiave?

Questo può funzionare solo in stretta consultazione con il cliente. Ancor prima che i primi annunci siano disegnati, si dovrebbero prendere accordi chiari e definire gli obiettivi, così come la creazione di un profilo aziendale. L'agenzia o i freelance non devono diventare essi stessi esperti nel servizio o nel prodotto dei loro clienti. Tuttavia, deve essere presente più di una semplice comprensione di base. Altrimenti, qui si lavora rapidamente in modo incrociato. Quindi: coinvolgere sempre i clienti direttamente.

E una cosa è particolarmente importante per entrambi (cliente e appaltatore): definire obiettivi chiari! In questo modo potete evitare conversazioni inutili e scomode e lavorare insieme verso un risultato. Importanti KPI (key performance indicators) qui sarebbero:

  • Che valore ha una conversione per me
  • Quanti clic vorrei avere
  • Qual è la mia spesa massima per clic
  • Quanto budget ho per i prossimi 3 mesi....

Misurazione del successo e conversione

Di quali strumenti avete bisogno per misurare costantemente il successo della VAS, fino alla conversione? Quindi oltre i cruscotti delle reti?

I fornitori di solito consegnano già tutto ciò che è importante. Dovresti iniziare prima con questi, prima di mettere il tuo tempo in molti strumenti diversi, che è meglio investire nella scrittura di buoni testi di annunci e nella creazione di buone campagne. Tuttavia, c'è uno strumento che dovrebbe essere quasi standard accanto a Google Analytics, cioè Hotjar.

Qui, soprattutto, si deve prestare attenzione all'uso conforme alla protezione dei dati. Perché fondamentalmente si registrano i visitatori del sito web in modo anonimo (gli input come testo o numeri sono anche nascosti, per esempio). Tuttavia, questi dati aiutano immensamente a vedere quanto in profondità scorrono gli utenti, quali elementi sono visti o cliccati di frequente e, soprattutto, perché gli utenti rimbalzano. Con l'aiuto dell'analisi, il sito web può essere adattato molto meglio all'utente medio.

Potenziale squadra GmbH
Il team di Potential², a sinistra Sascha Humpel

Per esempio, hai un negozio online e vedi che gli utenti rimbalzano sempre dopo aver letto le recensioni o scoperto le spese di spedizione? Allora si dovrebbe iniziare da qui, se necessario, per soddisfare il visitatore.

I tuoi tre migliori consigli: A cos'altro si dovrebbe prestare attenzione quando ci si avventura per la prima volta nella SEA?

Inizia e basta. Ci sono ottimi video su YouTube sull'argomento, che possono eliminare direttamente gli errori comuni, soprattutto all'inizio. Tuttavia, i miei tre consigli sono i seguenti per iniziare:

  1. Definisci degli obiettivi chiari per te stesso.
  2. Abbassa le tue aspettative per la prima campagna. Perché soprattutto quando fai SEA da solo, impari molto e migliori le tue capacità un po' alla volta.
  3. Il budget giornaliero non dovrebbe essere troppo alto ma soprattutto non troppo basso. Spesso si ha qui qualcosa di "paura", perché diventa rapidamente costoso. Con 5-10 euro al giorno, però, è difficile aspettarsi dei risultati. Né l'algoritmo né voi potete imparare dai pochi dati.

Per esempio, se hai un budget di 300 euro, sarebbe meglio per l'ultimo punto eseguire la campagna con 30 euro al giorno per 10 giorni - invece di 10 euro al giorno per 30 giorni. Perché soprattutto all'inizio di una campagna, dovrebbe anche avere abbastanza budget per generare più clic e imparare da esso.

Qualche parola su di te e sulla tua agenzia?

Noi di Potential2ci siamo posti l'obiettivo di semplificare il mondo digitale e presentarlo nella lingua dei clienti. Sosteniamo i nostri clienti nell'implementazione di un sito web, nella costruzione o nell'espansione dell'ottimizzazione dei motori di ricerca e di Google Ads. Ci consideriamo un'agenzia di visibilità. Perché la cosa più importante per avere successo online è la visibilità. A cosa serve il miglior prodotto, il servizio di più alta qualità e il più bel sito web se alla fine non si trova?

Le tue domande su SEA

Che domande hai sulla pubblicità sui motori di ricerca? Sentitevi liberi di usare la funzione di commento. Vuoi essere informato sui nuovi articoli di marketing online e SEO? Allora seguiteci su Twitter, Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.