Collegamento interno con WordPress : importante per il tuo SEO

Ronny Schneider Ultimo aggiornamento 08.07.2021
8 Min.
Collegamenti interni WordPress
Ultimo aggiornamento 08.07.2021

Non solo una buona ricerca di parole chiave o l'ottimizzazione dei vostri testi, ma anche il link building conta per il SEO orientato all'obiettivo. Molti trascurano il collegamento interno. Vi mostriamo perché impostare i link interni è così importante. E quali WordPress Plugins ci sono.

Tutti si preoccupano dei link esterni o backlink (chiamati link building), mentre il linking interno è spesso trascurato. Questo è un grosso errore, perché la selezione dei link giusti ha molti vantaggi. Non solo dal punto di vista dei vostri lettori, per esempio fornendo informazioni aggiuntive di alta qualità. Google premia anche una struttura di link orientata all'obiettivo.

WordPress non ha funzioni intelligenti che vi aiutino a impostare i giusti collegamenti. Questo di solito significa che devi usare altri strumenti sul tuo sito web. Questo post vi guiderà attraverso le possibilità con WordPress per utilizzare i giusti link interni.

I link interni o hyperlink sono riferimenti all'interno di un sito web o di un dominio. Mentre un link normale (esterno) punta dal dominio A al dominio B, un link interno porta dal sito A del dominio A al sito B del dominio A. Tutto sommato, il linking interno ha il compito di attirare l'attenzione dei tuoi visitatori verso altri contenuti rilevanti.

Allo stesso modo, aiutano i motori di ricerca a capire meglio il sito web nel concetto generale. Non solo la navigazione è un mezzo provato per questo. I link interni sono altrettanto spesso utilizzati fuori e dentro il contenuto. Allo stesso modo, per esempio, nella barra laterale o nel footer. E infine, ma non meno importante, naturalmente, nei testi stessi.

Link interni e SEO

Sappiamo tutti che è importante costruire link esterni. Perché i backlink di alta qualità sono un fattore di ranking su Google - tra molte altre cose. Vedi anche la nostra guida sul tema dei backlink.

Con un numero corrispondente di link esterni, Google e altri motori di ricerca possono vedere che il tuo contenuto è di alta qualità. Tuttavia, questo non significa che dipende esclusivamente dal numero di link. Non è così, dipende anche dalla qualità dei siti web di collegamento e da altri fattori.

WordPress SEO: le basi

Vuoi approfondire la tua conoscenza dell'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO)? Poi leggi i nostri tutorial su WordPress testi SEO, immagine SEO per WordPress , ricerca di parole chiave e audit SEO.

Google non guarda solo il numero di link che provengono da altri siti web. Anche i link interni sono presi in considerazione dal motore di ricerca. Almeno parzialmente all'interno del complesso algoritmo.

Tuttavia, Google parla nelle linee guida per i webmaster di usare saggiamente i testi dei link. Dovrebbero quindi essere usati selettivamente e dotati di testi di ancoraggio utili. Questo è anche un bene per la facilità d'uso. Da una prospettiva SEO, si raccomanda di prestare molta attenzione ai vostri link interni. Perché un link interno non eredita semplicemente "linkjuice" o "ranking power". Piuttosto, dovreste intenderli come una sorta di seconda navigazione.

Guida introduttiva di Google SEO
Note sul collegamento interno nelle linee guida per i webmaster

Sia i visitatori che Google troveranno ulteriori contenuti sul tuo sito web nei link interni che potrebbero essere rilevanti. Da un lato, questo aumenta il tempo di permanenza, che può anche giocare un ruolo nella classifica. D'altra parte, Google riconosce che ci sono altri contenuti che possono aver guadagnato un buon posizionamento.

Inoltre, un link nella navigazione di una sottopagina può dare una spinta significativa. Non solo il più grande motore di ricerca Google sa che la navigazione è uno degli elementi più importanti di un sito web. Dovrebbe condurre l'utente attraverso il contenuto e quindi servire alla chiarezza.

Al contrario, i link nella navigazione sono di solito sottopagine che sono molto importanti per voi. Google & Co. ne tengono conto in ogni caso, anche se solo leggermente. Quindi dovresti visualizzare solo i contenuti salienti lì. E non - a causa dell'eredità - creare mega menu che contengono ogni pezzo di contenuto sul tuo sito web.

Linking interno e struttura dei link con WordPress

Come ho detto all'inizio di questo post, WordPress non ha molte caratteristiche di default per aiutarvi con una buona struttura di link interni. Quando si inserisce un link in WordPress , si può solo scegliere se deve aprirsi in una nuova finestra o no. Anche con attributi di link semplici come "nofollow" o "sponsored" devi accettare deviazioni, a meno che tu non abbia installato un SEO Plugin adatto per WordPress .

Link interni WordPress  Impostazioni
Aggiungere link interni in WordPress

Anche se avete l'opzione - come mostrato nell'immagine - per cercare contenuti aggiuntivi, in modo da non dover copiare i link manualmente. Ma questo è tutto con le funzionalità. Se volete aggiungere gli attributi menzionati sopra, vi rimane l'editor di codice. Oppure dovrai installare gli aiutanti necessari o organizzarti in altri modi per ottenere più possibilità dal tuo sito web.

Raccomando sicuramente di non trascurare i link interni. Nei miei oltre 10 anni di blogging, ho scoperto che i link interni offrono molte più opportunità di quanto la maggior parte delle persone pensi possibile. Puoi vederlo quando misuri come i visitatori navigano nel tuo sito web o quando innescano un'azione utile per te ("conversione"). Molto spesso, una struttura di link interni mirata gioca un ruolo in questo.

WordPress Plugins per il collegamento interno

Naturalmente, si può tenere un foglio di calcolo Excel che documenta i collegamenti interni tra di loro - il che non è molto conveniente. Oppure si possono usare suite SEO a pagamento. Ci sono spesso dei moduli offerti, con il cui aiuto puoi documentare il tuo collegamento interno ma anche migliorare.

Ma perché ricorrere a una soluzione esterna quando WordPress può essere esteso molto facilmente usando Plugins ? Con un appropriato Plugin puoi fare miglioramenti direttamente nel backend di WordPress , che poi ti supporta a lungo termine e comodamente nella giusta selezione dei link adatti. Diamo un'occhiata ad alcuni Plugins sul mercato e quale assistenza forniscono.

Sussurro di link

Una cosa in anticipo: Link Whisper non è un Plugin gratuito. La licenza singola costa 77 dollari all'anno. Ma a differenza di molti altri Plugins non si basa su tag, categorie o titoli dei post. I suggerimenti per i link interni provengono da una sorta di intelligenza artificiale.

Mentre stai ancora scrivendo, Link Whisper suggerisce post rilevanti che puoi collegare a una parola chiave, se necessario. Inoltre, Plugin ti mostra quanti link interni una sottopagina ha già ricevuto nella struttura della tua pagina.

Link Whisper WordPress  Plugin
Il Plugin suggerisce link adatti quando si scrive (Fonte: Link Whisper)

In questo modo puoi cercare di distribuire meglio i tuoi link interni nel tempo e non collegare lo stesso contenuto più e più volte. Da un lato, questo rafforza le singole sottopagine per ottenere un migliore posizionamento. D'altra parte, migliora l'esperienza dei visitatori sul tuo sito web.

Responsabile dei collegamenti interni

Internal Links Manager è un WordPress gratuitoPlugin, che potete scaricare normalmente su WordPress .org o installarlo nel vostro backend WordPress . Tuttavia, con poco meno di 6.000+ installazioni attive, Internal Links Manager non è ancora molto diffuso.

Fondamentalmente, il Plugin funziona in modo abbastanza semplice. Oltre ai tipi di post, si definiscono alcune altre cose in generale nelle impostazioni. Poi puoi creare vari link interni e assegnare un testo di collegamento:

Responsabile dei collegamenti interni WordPress  Plugin
Rende più facile lavorare con gli anchor text: Il gestore dei collegamenti interni per WordPress

Non appena usi uno dei testi dei link nell'editor, Plugin lo sostituisce nel frontend con il link interno che hai specificato. Questo rende più facile lavorare con gli anchor text. Nel campo del SEO, si raccomanda di non collegare diverse sottopagine con lo stesso anchor text, perché altrimenti le pagine possono ostacolarsi a vicenda nei motori di ricerca.

Ancora un altro post correlato Plugin (YARPP)

Il Plugin YARPP, o Yet Another Related Post Plugin, è piuttosto semplice in natura. A differenza di Link Whisper o di Internal Links Manager, non si tratta di ottimizzare i vostri collegamenti interni tramite la costruzione di link.

Questo Plugin è un po' più semplice. Puoi usare YARPP per mostrare contenuti aggiuntivi rilevanti alla fine dei tuoi post. Nelle opzioni puoi impostare come i link devono essere visualizzati, se come una semplice lista o con miniature:

Ancora un altro post correlato WordPress  Plugin
Il WordPress Plugin "Yet Another Related Posts", YARPP in breve.

Inoltre, è possibile definire facilmente il contenitore con didascalie e testi, così come il numero di link interni e il loro peso. Nell'area superiore puoi anche selezionare i singoli tipi di post per i quali YARPP dovrebbe mostrare automaticamente i link.

Yoast SEO

Yoast SEO sarà familiare ad alcuni per ottimizzare le pagine WordPress per i motori di ricerca. Soprattutto sotto forma di metadati, che si possono regolare nell'editor. Il sito Plugin offre alcune opzioni di impostazione sotto il contenuto.

Tuttavia, ciò per cui voglio che Yoast SEO sia in questa lista è la bella caratteristica nella panoramica dei post. Date un'occhiata a questa immagine:

Collegamenti interni di Yoast SEO
Yoast SEO mostra il numero di link interni in uscita e in entrata per post

Come potete vedere, Yoast ha creato alcune colonne all'estrema destra. Lì, il Plugin mostra quanto bene il post è progettato in termini di SEO. Puoi anche vedere quanti link interni in entrata (a destra) e in uscita (a sinistra) ha il post.

Con questa lista, puoi già tenere d'occhio i potenziali link senza un ulteriore Plugin . Naturalmente, a differenza di Link Whisper, Yoast non ti mostra a colpo d'occhio quale post potrebbe ancora utilizzare un link interno. Soprattutto non se avete centinaia di articoli nel vostro sistema. Ma con un po' più di sforzo si può ottenere un risultato molto simile, il che rende Yoast SEO Plugin un vero insider tip a mio parere.

Conclusione sul collegamento interno con WordPress

I motori di ricerca prendono in considerazione diversi fattori quando si posizionano nei risultati di ricerca. Il calcolo dettagliato probabilmente non sarà mai disponibile per noi. Il SEO è sempre stato un mix di esperienze e prove, a volte positive e a volte negative.

Tuttavia, gli ultimi anni nel settore hanno dimostrato che non solo le parole chiave o il link building da siti esterni giocano un ruolo importante. I link interni sono da considerare almeno altrettanto importanti. Tuttavia, molti gestori di siti web trascurano completamente il collegamento interno o almeno in larga misura.

Pensate alla vostra struttura di link come una seconda navigazione per puntare i visitatori e i motori di ricerca ai contenuti rilevanti. Questo porta una maggiore facilità d'uso (usabilità), che può portare a una maggiore durata del soggiorno degli utenti. E allo stesso tempo aumenta la possibilità che essi - spendendo più tempo e attenzione - interagiscano con il vostro sito web. Inoltre, mostri ai motori di ricerca che gli altri post del tuo concetto giocano un ruolo e dovrebbero essere utilizzati per le classifiche.

WordPress deve essere adattato

Il problema con WordPress , tuttavia, è che non offre quasi nessuna funzione per il monitoraggio dei link interni. Almeno non nella versione base. Provate il sito Plugins, se supportano il vostro flusso di lavoro di scrittura e di creazione di landing page. I miei preferiti sono Yoast SEO in combinazione con Yet Another Related Posts. Sui miei blog, fanno un buon lavoro che finora ha sempre dato i suoi frutti a lungo termine.

Se poi si mettono i post più importanti nella navigazione senza esagerare, non ci sono quasi mai motivi che ostacolano un buon posizionamento. Spesso, la consapevolezza che i link interni sono importanti aiuta a raggiungere risultati migliori. Come hai affrontato il collegamento interno sul tuo sito WordPress o nel tuo negozio online con WooCommerce ?

Collegamento interno con WordPress : le vostre domande

Che domande hai sui link interni e sul SEO? Aspettiamo il suo commento. Sei interessato a WordPress e al marketing online? Poi segui RAIDBOXES su Twitter, Facebook, LinkedIn o tramite la nostra newsletter.

Ronny Schneider è un professionista del SEO & WordPress . Sul suo blog scrive regolarmente su come i blog e le riviste online possono avere successo. Inoltre, offre aiuto nella creazione di blog con WordPress e nel lavoro di ottimizzazione.

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.